Tasche di pollo con prosciutto e mozzarella – Irene

Ingredienti
1 petto di pollo (fetta tagliata alta ) a persona
mozzarella a pasta dura (esempio panetto a Santa Lucia)
prosciutto cotto
pangrattato
vino bianco
erbe aromatiche
sale
olio extra vergine
parmigiano reggiano

Preparazione
Aromatizzate il pangrattato con gli aromi, aggiungete parmigiano, sale,  olio, otterrete un composto più granuloso.
Prendete i petti di pollo, con il coltello a lama liscia create all’interno di esso una tasca, profonda ma non larga.
Riempite la tasca con un pezzo unico di mozzarella avvolto nel prosciutto cotto.
Chiudete la tasca con uno stecchino, passate le tasche nel composto di pangrattato e sistemate in una teglia, aggiungete qualche fiocco di margarina e una spruttata di  vino bianco, cuocete in forno a 180°C per 15/20 minuti.

 

Coniglio alla bracconiera – Alberto Bonito

Ingredienti
1 coniglio
cipolla
aglio
alloro
rosmarino
pomodorini
olio
sale
burro
peperoncino

coniglio.jpg

 

 

 

Preparazione
Mettete tutto insieme e cuocete per 30/40 minuti, poi aggiungete i pezzi di coniglio e a metà cottura aggiungi una noce di burro e del peperoncino.

 

Ragù di carne – Angelamaria

Ingredienti
2 o 3 passate di pomodoro da 1 lt
500 gr di carne macinata di maiale e vitello
sale
olio extra vergine di oliva
cipolla
1/2 vino bianco secco

Preparazione
Tritate la cipolla.
Preparate il ragù mettendo a rosolare la cipolla con olio  quindi aggiungete la carne, appena rosolato il tutto sfumate con vino bianco secco , una volta evaporato aggiungete la passata di pomodoro, sale e fate cuocere a fiamma bassa, con il coerchio  per circa un’ oretta e mezza, il sugo si deve restringere bene.

Polpettine al formaggio – Angelamaria

Ingredienti
350 gr di misto di macinato
200 gr di mollica 
3 uova
150 gr di asiago ( o altro formaggio)
parmigiano grattuggiato
sale
prezzemolo
latte o acqua (per bagnare la mollica di pane)
aglio
olio per friggere

Preparazione
Tagliate a dadini il formaggio.
Tritate il prezzemolo.
Schiacciate l’aglio.
Bagnate la mollica di pane nel latte o in acqua
In una terrina unite tutti gli ingredienti.
Fate le polpettine.
Friggetele in olio bollente.
Mettetele su carta assorbente
Servite calde.

Crema panna al limone – Alberto Bonito

“Questa crema è ottima per farcire Profitterols, Delizie al limone, Shous, Cannoli, Torte e dolci vari.” Alberto

crema al limone.jpgIngredienti
panna vaccina fresca da montare, in alternativa quella vegetale di uso comune per dolci, (ovviamente la panna vaccina è migliore)
zucchero a velo
gocce di essenza di limone dolce di Sicilia
crema gialla pasticcera

Roccocò Napoletani morbidi – Alberto Bonito

roccoco.jpgIngredienti
1 kg di farina 00
900 gr di zucchero
750 gr di mandorle (quelle piccoline)
25 gr di Pisto Napoletano (è un mix di varie spezie, indispensabile per la ricetta
5 gr di bicarbonato di ammoniaca
500 gr di canditi misti a cubetti
4 uova intere
200 cc. di acqua tiepida

Quaresimali – Aberto Bonito

Dolci Napoletani

Ingredienti
quaresimali.jpg1 kg di farina 00
900 gr di zucchero
750 gr di mandorle (quelle piccoline)
25 gr di Pisto Napoletano (è un mix di varie spezie, indispensabile per la ricetta
5 gr di bicarbonato di ammoniaca
500 gr di canditi misti a cubetti
4 uova intere
200 cc. di acqua tiepida

Cotechino in umido con lenticchie

Ingredienti
1 cotechino
300 gr di lenticchie
250 gr di passata di pomodoro
1 cipolla
3/4 spicchi di aglio
olio extra vergine di oliva
sale

Preparazione
Cuocete il cotechino
Tagliate  a fette il cotechino
Tritate la cipolla.
Schiacciate l’aglio.
In padella in olio soffriggete aglio e cipolla, quando le cipolle si saranno dorate aggiungete le lenticchie e la passata,  aggiungete il cotechino. e cuocete fino a che  le lenticchie  non si saranno cotte

Mozzarella in carrozza – Sonia

Ingredienti
300 gr. di pomodorini ciliegini maturi
2 mozzarelle
cipolla

Preparazione
In una larga padella cuocere per pochi minuti 300 gr di pomodorini passati con poca cipolla ridotta a fettine sottilissime. Appena questo sughetto si sarà ristretto adagiare la mozzarella tagliata in spesse fette e lasciare un poco squagliare coperto ruotando il manico della padella. E’ un piatto che va servito caldissimo.

Cercasi una coppia Chef

Cercasi una coppia Chef – Maitre per un boutique hotel con solo 10 camere a Volterra, lavoro annuale e possibilità di alloggio…scrivete a  martinellimichele@hotmail.com

Il viaggio gastronomico di un gentiluomo – Enrico Ferrando

Interessante libro.

Tour sentimentale alla scoperta di ricette, vini e prodotti tipici dell’Alto Adige e del Veneto.

Pubblicato nel mese di novembre 2009.
Tour sentimentale alla scoperta di ricette, vini e prodotti tipici dell’Alto Adige e del Veneto.
Bacalà à la trevigiana, polenta concia con Asiago, canederli agli spinaci, strudel di mele e prosecco di Valdobbiadene: un viaggio tra le specialità eno-gastronomiche dell’Alto Adige e del Veneto, al seguito di un distinto Gentiluomo. I sapori e gli odori di una terra ricca di cultura e tradizioni culinarie sono le tappe di un itinerario che attraversa il tempo fino a quell’epoca non lontana in cui cibi in scatola e surgelati non esistevano.
La «buona tavola» è la grande passione dell’autore gentiluomo.
Favorisce giovialità, riflessioni, ricerche, letture, viaggi.
È la tavolozza variopinta del mercato, la solennità di un albero di fico, la rete rossa dei pescatori, la bocca calda di un forno, la briosità di un vino frizzante bevuto in compagnia, il miracolo della fermentazione e la magia della lievitazione.
Un percorso tra piatti squisiti e vini nobili, grandi formaggi e capolavori della natura.

di Enrico Ferrando . UGO MURSIA EDITORE – GOLOSIA & C.

Crostini con zucchine e filetti sgombro

Ingredienti
pane pugliese
filetti di sgombro sott’olio
olio extra vergine di oliva
maggiorana
prezzemolo
sale
pepe
aglio (a piacere)
1 zucchina

Preparazione
Tagliate il pane in fette:
Grigliatele le fette di pane in forno o sulla griglia.
Tritate il prezzemolo.
A piacere  sfregate uno spicchio di aglio su ogni fetta di pane.
Tagliate la zucchina a julienne.
Condite le julienne di zucchine con olio, sale, pepe e maggiorana e lasciatele insaporire per una ventina di minuti.
Sgocciolate lo sgombro.
Condite con lo sgombro con olio, pepe e prezzemolo.
Preparate  le fette di pane metteteci sopra prima le zucchine e poi i filetti di sgombro e a piacere spolverizzate con altro prezzemolo.

Fragole con fonduta di cioccolato

Ingredienti
500 gr di cioccolato fondente
250 gr di fragole
2 cucchiai di miele

Preparazione
Mescolate il cioccolato ed il miele.
Sciogliete a bagnomaria il cioccolato.
Lavate le fragole.
Passate le fragole nel cioccolato (solo su metà fragola)
Preparate i piatti cospagete di cioccolato fuso nei piatti e poi spargete le fragole nel piatto
 

I vitigni autoctoni – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

L’ Italia è riconosciuta con una delle Nazioni con il più alto numero di Vitigni coltivabili, se ne contano più di 400, questo grazie al ruolo storico che hanno avuto i greci, gli etruschi ed i romani nel porta e nel nostro paese tecnologie, vitigni e cultura del vino. Molti di questi vitigni sono Autoctoni, cioè hanno origine italiana o meglio di specifica regione italiana.

Italiana Sommelier

Il cibo – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

Il cibo, oltre che ad alimentare gli esseri viventi fornisce, tramite la lingua ed il naso, sapori e aromi determinati dalla natura del cibo stesso, dal sistema di cottura, dalla concentrazione di cottura e dalla sua armonizzazione. Queste componenti lo contraddistinguono e lo fanno appetibile o rifiutabile.

Italiana Sommelier

Nidi di crepes al forno con ragù di carne – Irene

Ingredienti
crepes
sale
provoletta o altro formaggio a piacere
ragù di carne (non troppo denso)
parmigiano reggiano grattuggiato

Preparazione
Preparate le
crepes.
Tagliate la provoletta a tocchetti (una parte la utilizzarete per il ripieno ed una parte la utilizzarete alla fine per gratinare il tutto).
Prendete 2 o 3 crepes alla volta, sovrapponetele, arrotolatele (a involtino) e tagliatele a julienne con un coltello a lama liscia (non seghettato).
In un contenitore ampio preparate il ripieno: unite le julienne di crepes, la provola (una parte) ed il ragù mescolate bene, ma delicatamente.
Prendete una teglia abbastanza capiente per contenere tutti i nidi e cospargetela con uno strato sottile di ragù.
Procedete per realizzare i nidi arrotolate le julienne di crepes e arrotolatele formando dei nidi.
Finiti i nidi, posizionati nella teglia, aggiungete la provola rimasta e spolverizzate con il parmigiano, infornate a 180°C per 15 minuti, di cui gli ultimi 5 con il programma grill.

Bagnomaria – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

E’ un tipo di cottura la cui terminologia sembra risalga a Maria l’Ebrea sorella di Abramo e leggendaria alchimista. Mentre, per il Tommaseo, il termine Bagnomaria deriva da batneum mais (bagno di mare).

Italiana Sommelier

Crepes – Irene

Ingredienti
125 gr di farina
2 uova
250 gr di latte
sale o zucchero a seconda della farcitura q.b.
burro o margarina

Preparazione
Sbattete con una frusta (meglio non utilizzare uno sbattitore elettrico) uova e sale o zucchero. Utilizzate, se possibile, una ciotola di vetro fredda.
Aggiungete lentamente la farina, e man mano aggiungete il latte facendo attenzione che non si formino i grumi.
Ottenuta una crema omogenea, lasciatela riposare per almeno 2 ore in frigorifero.
Togliete la crema del frigorifero, mescolatela delicatamente.
Scaldate una padella antiaderente, ungetela con il burro o la margarina aiutandovi con un tovagliolo.
Versate il composto nella padella, regolandovi come quantità in funzione della larghezza della padella e  della ricetta (a seconda se la crepe vi serve più o meno sottile).
E’ importante che man mano che utilizzate parte del composto continuate a mescolarlo delicatamente, in modo di far mantenere omogeneo il composto (il giusto equilibrio tra latte e farina).

Se la versione salata della ricetta lo richiede potete aggiungere al composto pronto un po’ di prezzemolo.
Nella versione dolce invece potete cospargerle con dello zucchero a velo o con dello sciroppo a seconda della ricetta

 

Roccocò Napoletani classici – Alberto Bonito

roccoco.jpgIngredienti
900 gr di zucchero

750 gr di mandorle (quelle piccoline)
1 kg di farina 00
25 gr di Pisto Napoletano (è un mix di varie spezie, indispensabile per la ricetta)
5 gr di bicarbonato di ammoniaca 
500 gr  di canditi misti a cubetti
350 gr di acqua tiepida

Preparazione
Controllate che che nelle mandorle non  ci siano eventuali pezzi di guscio in tal caso eliminateli
Al centro della farina mettete tutti gli ingredienti comprese le mandorle asciutte (da non bagnare assolutamente) versate anche l’acqua ed impastate il tutto.
Questa è una pasta che man mano che si amalgamano gli ingredienti diventerà molto appiccicosa ed sarà allora che sarà pronta. Arrivati a questo punto, con l’aiuto di un poco di farina pulitevi le mani strofinandole sull’impasto, con le mani infarinate formate una palla e mettetela in una teglia abbondantemente spolverata di farina, spolverate la superficie della pasta, ricoprite con uno straccio da cucina e lasciate riposare 12  ore lontano da fonti di calore.
Trascorso il tempo tagliate la pasta a pezzi di 100 gr formare i Roccocò (a forma di tarallo), metteteli in una teglia imburrata distanziandoli di 3 cm. l’uno dall’altro perchè in cottura si allargano, indorateli per bene con dell’uovo sbattuto e infornateli a forno preriscaldato a 200° C sono cotti quando sono dorati.

Pasta coi ceci – Nerina

Ingredienti
200 gr di ceci
350 gr di pasta
1 cotenna di maiale
1 carota
sale
1 cipolla
2 pomodori grossi
sale
pepe

Preparazione
Mettete 12 ore prima i ceci in ammollo con un pizzico di bicarbonato, poi risciacquate il tutto.
Tagliate le verdure.
Mettete i ceci in pentola con le verdure e la cotenna, salate, pepate e cuocete.
Quando i ceci saranno pronti, cuocete la pasta in abbondante acqua salata, unitela ai ceci e servite.