Pizzoccheri al forno – Antonietta

Ingredienti
mezzo kilo pizzoccheri (pasta tipica Lombardia)
200 gr burro
250 gr fontina o anche scamorza non affumicata
150 parmiggiano
200 gr verze
250 gr patate
500 gr spinaci
1 cipolla 
1 ciuffo di salvia.

Preparazione
Cuocete le verdure nell’acqua salata dopo 5 minuti unite la pasta dopo una cottura di 10 minuti togliere i pizzoccheri con una schiumarola adagiateli in una teglia e aggiungere il parmiggiano e la fontina alternando in diversi strati friggere il burro con la cipolla e versare il tutto sul composto passare in forno per 5 minuti e servire.

Maltagliati di farina di castagne e funghi in pancetta croccante – Daniele

maltagliatidaniele.jpgIngredienti per 2 persone
2 uova
50 gr di farina di castagne
150 gr di semola di grano duro
100 gr di pancetta affumicata a cubetti
1/2 cipolla finemente tritata
300 gr di funghi tagliati a piccoli cubetti
50 gr di burro
100 gr di robiola
sale
pepe
parmigiano

Preparazione
Impastate le uova assieme alle due farine e con il mattarello tirate una bella sfoglia sottile,con l’aiuto di una rotella dentellata ricavate dei quadrati di piccole dimensioni.
In una padella fate sciogliete il burro, aggiungete la cipolla e  fatela rosolare e aggiungete i funghi.Fateli cuocere per una decina di minuti poi salate e pepate a piacere.
In un altra padella metteTe la pancetta e fate cuocere fino a che non risulta bella coccante.Cuocete la pasta al dente e versatela nella padella dei funghi aggiungete la robiola e il parmiggiano a saltate il tutto per alcuni minuti impiattate e versatevi sopra la pancetta coccante.

L’eccellenza del vino parla toscano Firenze (FI)

Sabato 4 e domenica 5 dicembre 2010

Four Season Hotel
Firenze (FI)

I 4 e 5 grappoli toscani della Guida DuemilaVini 2011 edita da Bibenda. La degustazione sarà preceduta sabato 4 da una cena di gala con cinque chef di fama nazionale innaffiata dai vini dell”Eccellenza.
Intanto tributi e riconoscimenti al vino toscano arrivano da tutto il mondo con  la stima di autorevoli guide internazionali

Associazione Toscana Sommeliers

I dati sul settore portano ottimismo sia a livello nazionale che regionale
L’ECCELLENZA DEL VINO PARLA TOSCANO.
A FIRENZE I TOP SI DEGUSTANO CON AIS

Domenica 5 dicembre al Four Season Hotel Firenze i 4 e 5 grappoli toscani della Guida DuemilaVini 2011 edita da Bibenda. La degustazione sarà preceduta sabato 4 da una cena di gala con cinque chef di fama nazionale innaffiata dai vini dell”Eccellenza.
Intanto tributi e riconoscimenti al vino toscano arrivano da tutto il mondo con  la stima di autorevoli guide internazionali

Continua il trend positivo per le esportazioni di vino italiano all’estero. Gli ultimi dati forniti dall’Istat risalgono ad agosto, mese tradizionalmente “scarico” per le vendite all’estero, ma i numeri lasciano trapelare un certo ottimismo. Ammontano infatti a 241 milioni di euro, superando anche il massimo storico del mese di agosto 2007 quando le esportazioni arrivarono a  236 milioni. La crescita prevista su base annua è dell’8% con obiettivo 3,7 miliardi di euro, che significherebbe toccare un record storico.

Il vino italiano piace dunque all’estero, un dato inconfutabile che viene confermato anche dalla classifica pubblicata in questi giorni da Wine Spectator che piazza 9 vini italiani nella top 100 mondiale. Desta curiosità notare che su 9, ben 7 siano vini toscani, sintomo di crescente considerazione del mondo per le denominazioni del Granducato. Nella produzione vinicola toscana a prevalere sono il Chianti e il Chianti Classico, che rappresentano insieme quasi il 65% (47,5% Chianti e 17.4% Chianti Classico) del vino a denominazione di origine complessivamente prodotto, seguiti dal Nobile di Montepulciano (8,2%), il Brunello (4,7%), il Morellino di Scansano (4,4%), il Bolgheri (2,4%) e la Vernaccia di San Gimignano (2,3%). La viticoltura rappresenta un settore portante dell’eco­nomia agricola regionale, costituendo il 18 % dell’intera produzione lorda vendibile regionale e anche le esportazioni (dati del 2009) sono piuttosto importanti, con oltre 539 milioni di euro.    
L’alto livello dei vini “Made in Tuscany” è anche quello che domenica 5 dicembre (aperta al pubblico) andrà in scena al Four Season Hotel di Firenze con la decima edizione dell’Eccellenza di Toscana, degustazione organizzata dall’Associazione Italiana Sommelier Toscana delle etichette toscane che hanno ottenuto nella Guida Duemilavini 2011 edita da Bibenda i 4 e 5 grappoli di gradimento. Rispetto all’edizione 2010 della Guida, i 73 del 2011 vedono crescere di 12 unità la flotta dei cinque grappoli, di cui la metà esatta composta dal Brunello di Montalcino con ben 21 vini in vetta alla classifica contro i 15 dell’edizione 2010, per un  totale di oltre 330 etichette – contando anche i quattro grappoli – e saranno oltre 150 le aziende, riunite in un evento esclusivo ed unico, che quest’anno l’Associazione Toscana Sommeliers – oltre 3.100 soci, il 10% degli iscritti nazionali che sono 31.000 – ha deciso di mettere insieme alle eccellenze vitivinicole del territorio anche le eccellenze della cucina, in una cena di gala sabato 4 dicembre con cinque fuoriclasse del fornello come Vito Mollica e Domenico Di Clemente rispettivamente chef executive e membro dello staff del Four Season di Firenze, Luciano Zazzeri de “La Pineta” di Marina di Bibbona, Gaetano Trovato del Ristorante Arnolfo di Colle Valdelsa, Oliver Glowig  fresco arrivo al “Poggio Antico” di Montalcino e Osvaldo Baroncelli ristoratore storico di Prato oltre che Presidente dell’Associazione Toscana Sommelier.

Carpenè Malvolti alla città del gusto del Gambero Rosso per un brindisi da “FestivitY”- Napoli

Mercoledì 1 dicembre 2010

Il capoluogo campano si prepara per l’evento mondano più inebriante dell’anno Carpenè Malvolti alla città del gusto del Gambero rRsso per un brindisi da “FestivitY”

La casa spumantistica di Conegliano protagonista di una degustazione di spumanti accompagnati da originali finger food

Da Conegliano a Napoli per Festivity, brindisi collettivo che Carpenè Malvolti ha organizzato per domani mercoledì 1 dicembre alla Città del Gusto del  Gambero Rosso (dalle 20 alle 23, dalle 23 open bar).


Una grande degustazione – a numero chiuso, il che la rende un appuntamento ancora più ambito – che affiancherà le bollicine della storica casa spumantistica di Conegliano con una raffinata offerta di originali finger food realizzati per l’occasione dagli chef di Città del Gusto. A inebriare i presenti saranno le Cuvée Oro, Brut e Storica del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG e tre alfieri de L’Arte Spumantistica Carpenè Malvolti come il Rosé Brut, il Viognier e il Kerner, tutti ottenuti da vitigni mai spumantizzati prima.

La serata inizierà alle ore 20.00 con un aperitivo a base di friandise salate in attesa di tutti gli ospiti e un sottofondo di musica soffusa in stile glamour. Dopo la presentazione dell’evento e degli spumanti in degustazione – a cura della stessa Carpené Malvolti – via all’apertura ufficiale della serata e successivamente al dopo-serata danzante che inizierà alle ore 23.00 con il Direttore Artistico di Radio Capri, Roberto Barone, presso il Wine Bar di Città del Gusto. A partire dalle 23 sarà aperto – a pagamento – anche l’Open Bar di Città del Gusto, per l’occasione interamente dedicato e brandizzato Carpené. Il costo della degustazione è 18€, ridotto a 15€ per gli abbonati speciali al Gambero Rosso. I biglietti possono essere  acquistati anche presso la Città del Gusto di Napoli i giorni precedenti l’evento. (Segreteria aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, orario continuato). Anche per i soci Cral convenzionati, Slow Food, Ais, Fisar, Onav, Aspi e titolari Carta Più de La Feltrinelli il prezzo è di 15,00 euro, ma l’acquisto è possibile solo presso la Città del gusto presentando la tessera e prenotandosi telefonicamente o tramite mail.

 

DOMANI CARPENE’ MALVOLTI ALLA CITTA’ DEL GUSTO DEL GAMBERO ROSSO PER UN BRINDISI DA “FESTIVITY”
Da Conegliano a Napoli per Festivity, brindisi collettivo che Carpenè Malvolti ha organizzato per domani mercoledì 1 dicembre alla Città del Gusto del  Gambero Rosso (dalle 20 alle 23, dalle 23 open bar).


Per informazioni : Città del gusto, Via Coroglio, 57/104 Napoli, Tel.: 081 19808900/902/910, email: napoli@cittadelgusto.it, eventi.na@cittadelgusto.it;www.cittadelgusto.it

Ufficio Stampa


Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini


Tel. 335 6130800 Email marzia.morganti@gmail.com


www.carpene-malvolti.com

Code scampi avocado e agrumi – Angelamaria

Ingredienti
20 code di scampi
1 avocado
3 ciuffi insalata belga
1 arancio
1 lime
olio, pepe e sale q.b.

Preparazione
Scottate le code di scampi in acqua
bollente per circa 5/7 minuti, quindi scolateli e
ripuliteli del guscio ancora caldi.
Tagliate a rotelle sottili l’insalata
belga, dividetela manualmente e disponetela come fondo di ogni piatto; aggiungete alcune fette d’avocado tagliato a lamelle sottili e sottili pezzi di polpa d’arancia
Spremete in una tazza, nell’ordine, 1/2 lime, 1/2 arancio, pepe, sale e olio e mescolate, in modo da amalgamate il condimento.
Posate le code di scampi tiepide sul letto di belga e avocado e condite adeguatamente

Brasato al Barolo – Antonietta

Ingredienti
1 kg carne di manzo
1 litro di vino Barolo
1 carota
1 gambo sedano
2 cipolle aromi (foglie di alloro rosmarino salvia) pepe
un pò di cannella
qualche bacca di ginepro
4 chiodi di garofano
olio
burro
sale
fecola di patate

Preparazione
Prendete la carne di manzo, mettetela dentro un tegame con il litro di Barolo, unite le verdure, tagliate a cubetti e lasciate marinare per 1 giorno in frigo, trascorso un giorno, prendete la carne dalla marinatura e fate sgocciolare e mettetela a soffriggere con l’olio e il burro aggiungete le erbe aromatiche e il vino dove della marinatura, fate cuocere per 2 ore a fuoco lento con coperchio, salate a metà cottura, finita la cottura, togliete il pezzo di carne e con il fondo di verdure aggiungete un paio di cucchiai di fecola e frullate il tutto con questa crema spalmate la carne.

Cozze gratinate con pesto- Angelamaria

Ingredienti
1 kg dì cozze
un grosso mazzo di basilico
2 spicchi di aglio
2 cucchiai di Pecorino grattugiato
1 cucchiaio di pinoli
1,2 dl di olio extra vergine d’oliva
50 gr di pangrattato
sale
pepe

Preparazione
Mettete a bagno le cozze in acqua salata per farle spurgare, sciacquatele quindi sotto l’acqua corrente, eliminate dal guscio tutte le incrostazioni e con le mani strappate il bisso. Fate scaldare in un’ampia padella uno spicchio di aglio, versate le cozze pulite e coprite con un coperchio. Una volta cotte, eliminate quelle che non si sono aperte e aprite le altre eliminando i gusci vuoti. 2 Mettete il sugo di cottura in un pentolino, dopo averlo filtrato, e fatelo ridurre della metà. in un mixer frullate il sugo ristretto, il Pecorino, i pinoli, lblio e lo spicchio di aglio, fino a quando avrete un composto omogeneo. 3 Disponete le cozze in una teglia da forno, versate su ognuna un cucchiaino di pesto e terminate con una spolverata di pangrattato. Fate cuocere sotto al gnu 4 o 5 minuti, decorate con basilico e servite.

Babà rustico – Antonietta

Ingredienti
250 gr di farina
1/2 panetto di lievito per pane
3 uova
6 sottilette
4 wusterl
1 hg e 1/2 di mortadella
130 gr di burro
sale

Preparazione
Prendete le uova e sbattetele con il burro, aggiungere lentamente la farina, mettete il sale e i vari ingredienti lavorate il composto amalgamandolo bene con la frusta elettrica o il robot da cucina, foderate una teglia a bordi alti con carta da forno, mettere il composto e lasciate lievitare per due ore poi mettere in forno già caldo a 180 gradi per 45 minuti, una volta pronto non togliete subito dal forno.

Pasta al forno con i broccoli – Antonietta

Ingredienti
1/2 kilo pasta (mezze maniche o lumache)
600 gr di broccoli
50 gr grana grattuggiato
400 ml latte
Per la besciamella
300 ml latte
20 gr fecola patate
noce moscata
sale
pepe

Preparazione
Cuocete i broccoli al dente poi una parte metteteli nel frullatore in modo da formare una crema poi preparate la besciamella con il latte aggiungete la fecola la noce moscata il sale e il pepe, togliere la besciamella dal fuoco e unite insiema hai broccoli frullati, lessate la pasta mettetela poi in un tegame foderato da carta da forno, versate il composto sulla pasta e spolverate il tutto con il grana grattuggiato, mettete in forno a gratinare deve risultare un leggera doratura.

Cozze alla leccese – Marinella

Ingredienti
1kg di cozze pulite aperte
250 gr di pane grattato
150 gr di prezzemolo grattato
1 aglio tritato o in polvere
sale
pepe

Preparazione
Unite tutti gli ingredienti,  mettete il composto nelle cozze e versate il tutto e su una teglia e infornate a 200°C e cuocete per circa 40 minuti

Crostata tutti i frutti – Antonietta

Ingredienti
1 rotolo di pasta brisè
2 uova
25 cl latte
50 zucchero
1 stecca vaniglia
15 gr farina
Per la crema
15 gr di burro
125 gr ribes
50 gr mirtilli
125 gr lamponi
4 albiccocche
1 kiwi

Preparazione
Mettete la pasta brisè, in una teglia foderata praticate dei forellini con una forchetta, mettete un paio di fagioli secchi per non farla gonfiare durante la cottura, mettete in forno preriscaldato per 30 minuti a 200 gradi,intanto preparate la crema mettete a cuocere il latte con la stecca di vaniglia, sbattete i tuorli con lo zucchero in una casseruola, aggiungete la farina e lentamente il latte mescolate lentamente in modo da non fare grumi appena diventa densa, togliete dal fuoco aggiungete il burro e lasciate raffreddare dopo prendete la crema e disponetela sulla pasta aggiungete tutti i frutti, mettete in frigo per un paio di ore.

Dint’ è Fore Re? Mura di Salvatore Angri

Il 3° libro di poesie dal titolo DINT’ è FORE RE’ MURA il poeta Salvatore Angri ha ideato questo libro in diversi temi pensieri,religiosità ,ricordi ecc con la collaborazione del cuoco Francesco Angri che ha inserito delle ricette gastronomiche di prodotti tipici campani per valorizzare e diffondere la cultura dei prodotti semplici con ricette gustose. Questo libro costa 18 euro in edicola della Campania ma per il periodo natalizio c’ è un offerta con il prezzo 10 euro con spedizione un costo aggiuntivo o al carico del destinatario.

Per info e prenotazioni francesco.angri@hotmail.it

Lahme Bel Sahn – Carne al forno – Layla Sabri

Ricette siriane

Ingredienti

8 etti di carne tritata non troppo magra
2 cipolle bianche
20 grammi di pinoli
3 pomodori molto maturi
olio extravergine di oliva o burro
sale
pepe

Preparazione
Tritate le cipolle ed unirle alla carne, aggiungete i pinoli, il sale e il pepe
Ungete una teglia non troppo larga e stendete la carne in modo tale da non creare uno strato sottile, altrimenti si secca troppo
Ungete anche la parte superiore sulla carne
Tagliare i pomodori in 4 parti ciascuno e metteteli sulla carne (servono a mantenerla “umida”)
Cucoete in forno a 180/200 gradi
Il tempo di cottura solitamente è di 30 minuti, ma dipende dallo spessore della carne, la superficie deve risultare dorata ed il composto, all’interno, deve risultare cotto ma morbido.

Torchietti al salmone affumicato con zucchine e pomodorini del Teo

IngredientiP101125_190017_0001.jpg
250 gr di pasta
150 gr di salmone affumicato
1 scalogno
8 pomodorini
1zucchina
aglio
spezie in polvere
prezzemolo
sale
pepe
Mezzo bicchiere di vino

P101125_180732_0001.jpgIngredienti
Tagliate il salmone a pezzetini e metteteli in una ciotola con olio e prezzemolo e fate riposare.
Prendete la zucchina tagliate il contorno e fatelo a striscioline e il cilindro bianco gratugiatelo,i pomodorini tagliati a pezzetti.
Sofriggete lo scalogno e un pizzico di aglio in polvere,aggiungete la zucchina a listine e quella gratuciata e i pomodorini salate, peppate e speziate dopo 3 minuti, aggiungete il vino e un po’ di acqua e cuocete.
Cotto e sfumato, aggiungete il salmone e la pasta e spadellate per 30 secondi e servite con una spruzzata di prezzemolo per guarnire.

“Questo piatto l ‘ho affiancato ad un vino che non avevo mai assagiato,un bianco siciliano,l’Inzolia.  Posso dire che l’ ho azzeccato,abbinamento perfetto! “Matteo

Coppette ai frutti di bosco – Angelamaria

Ingredienti
200 gr di more
100 gr di lamponi
100 gr di mirtilli
250 gr di ricotta magra
30 gr di zucchero
3 cucchiai di rum
30 gr di lamelle di mandorle

Preparazioni
Mescolate i tre tipi di frutti di bosco e divideteli in 6 parti.
Disponete  i frutti in sei coppette come base. Con il robot da cucina, montate la ricotta, lo zucchero e il rum. Con un cucchiaio versate parte della crema ottenuta in ciascuna coppetta. Decorate con le lamelle di mandorla e servire.
Per rendete il dolce più goloso, aggiungete quattro cucchiai di panna montata alla ricotta.

Crema inglese – Angelamaria

Ingredienti
500 ml di latte
150 gr di zucchero
5 tuorli d’uovo
20 gr di fecola di patate
1 bastoncino di vaniglia

Preparazione
Fate bollire 450 ml di latte con la vaniglia. In una terrina battete i tuorli con lo zucchero e la fecola, amalgamate i 50 ml di latte freddo, quindi, a filo, il latte bollente. Mescolate fino a ottenere una crema omogenea. Versate in coppette singole e decorate, una volta raffreddata, con sciroppo di frutti di bosco, scaglie di cioccolato o caramello.

Dolce senza zucchero – Angelamaria

Ingredienti
6 datteri
8 mele rosse
4 pere
1 tazza di uvetta ammorbidita nel rum
6 banane mature

Preparazione
Tagliate le mele e le pere in pezzi e irroratele di succo di limone, per non fatele annerire. Tagliate le banane a rondelle, snocciolate e spezzettate i datteri (tranne una metà che deverestare per guarnire le coppette). Mettete nel frullatore il tutto e servire in ciotole di vetro guarnendo con la metà dei datteri non spezzettati.
Per rendere il dessert più goloso, potete servire con un cucchiaio di panna montata o di gelato alla vaniglia.

La mia panna cotta al cioccolato bianco – Margerita

panna cotta.jpgIngredienti
250 gr di cioccolato bianco
500 ml. latte intero
500 ml. panna
14 gr.di colla di pesce.

Preparazione
Mettete in bagno in acqua fredda la colla di pesce,appena si è ammorbidita strizzate e mettete da parte.Portate a bollore latte e panna,spegnete il fuoco ed aggiungete il cioccolato bianco,la colla di pesce,e mischiate il tutto.Lasciate intiepidire e versate negli appositi stampini.Mettete in frigo per almeno 6 ore, è preferibile farla il giorno prima per decorare io ho fatto un cren caramel in estate va benissimo con una salsa di fragole

Il riso – Luchetti Enrico

Il chicco del riso bianco è essenzialmente formato da due anime, una centrale dall’amido molto duro e una esterna di una struttura sempre amidacea ma più delicata. Per questo motivo il riso deve essere tostato in una prima fase con grasso o olio, senza liquidi finché non diventa ben caldo, così che la parte esterna del chicco si rafforzi e dia origine ad una cottura uniforme. “Enrico

Torta sfoglia con piselli e fontina

Ingredienti
300 gr di piselli
1 rotolo di pasta sfoglia
200 gr di fontina
50 gr di parmigiano
1 cipolla
olio extra vergine di oliva
sale
pepe

Ingredienti
In padella in olio rosolate la cipolla, aggiunegete la cipolla, una volta rosolata, aggiungete i piselli, cuocete per 10 minuti,  in caso di necessità aggiungete un filo di acqua,  regolate sale e pepe, abbassate la fimma mettete il coperchio e terminate la cottura dei piselli, spegnete e fate raffreddare o comunque intiepidire
Tagliate formaggio a dadini, unitelo ai piselli, aggiungete il parmigiano
Srotolate la sfoglia  e mettetela nella teglia, mantenendo la carta che l’avvolge, farcitela  al centro con il ripieno e chiudetela
Mettetela in forno a 200/220 ° e cuocete fino a che la torta non si sarà dorata