Sfilacci di pollo croccanti – Irene Sgrò

Ingredienti
petto di pollo
patatine (quelle nel pacchetto, le chips)

Preparazione
Sfilacciate  il petto di pollo crudo
Tritate patatine (quelle nel pacchetto, le chips)
Oleate gli sfilacci di pollo, “impanateli con le patatine, sistemateli in una teglia ed infornateli per qualche minuto!
Ottimo fingerfood! 

Stagione jazz 2012/2013 e la Cucina d’altri Tempi – Perugia

L’Hotel Gio’ Jazz Area, in collaborazione con Jazz Club Perugia, presenta i 3 concerti, che si terranno all’interno della struttura, della Stagione Jazz 2012/2013, e il progetto “Cucina d’altri Tempi, riscopriamola insieme”
Giunti al quarto anno di collaborazione, Hotel Gio’ Jazz Area e Jazz Club Perugia presentano la Stagione jazz 2012/2013.
Ecco i tre concerti che avranno luogo presso l’Hotel Gio’ Jazz Area, preceduti dall’appuntamento enogastronomico, che quest’anno vede protagonista la Cucina  d’altri Tempi.
1 Novembre
Gino Paoli/Danilo Rea
***
21 Dicembre
Harlem Gospel Choir
***
22 Marzo
Hermeto Pascoal Septet
L’appuntamento enogastronomico, come la passata edizione, inaugurera’ la serata un’ora prima dell’esibizione: in questa occasione sara’ protagonista il Ristorante Enoteca Gio’ Arte e Vini con la sua cucina tipica volta alla valorizzazione del territorio.
“Anche quest’anno abbiamo deciso di sostenere con entusiasmo la Stagione Jazz in collaborazione con Jazz Club Perugia, offrendo la gratuita’ dell’auditorium oltre che l’ospitalita’ degli artisti e l’intero appuntamento enogastronomico, che ormai da 4 stagioni ci vede accanto agli organizzatori sponsor di questo  evento così caro ai nostri concittadini” , sostiene Valeria Guarducci titolare insieme ai fratelli Massimo, Eugenio e Alberto dell’Hotel Gio’ Wine e Jazz

Area e del Perugia Centro Congressi. “Durante l’appuntamento enogastronomico vogliamo riscoprire la “Cucina d’altri Tempi” proponendo quei piatti che ogni giorno le massaie preparavano per i propri cari, il tutto per riscoprire i sapori ma anche i valori di una volta.
I nostri ospiti potranno così gustare durante le tre serate una scelta tra diverse pietanze: dai crostini con il barbozzo ai fagioli con le cotiche, senza dimenticare la coratella alla perugina, la trippa, il pancotto, i crostini con la carne, le schiacciate con la cipolla e il rosmarino, le zuppa di farro con l’osso del prosciutto, il sugo con i rigagli, eccetera; una carrellata attraverso cibi ormai dimenticati che possono a pieno titolo tornare sulle nostre mense, per un’alimentazione sana , genuina e consapevole … e a prova di portafoglio!”Accanto ai piatti tipici appena elencati, tutte le sere si potrà degustare il Cicotto, offerto dal Consorzio di Grutti, nuovo Presidio Slow Food Umbro. Il Cicotto e’ una tradizione al pari della ormai celeberrima porchetta; la tradizione di Grutti prevede la cottura di tutti i tagli dell’animale: orecchie, zampetti, stinco, lingua, trippa e altre interiora che sono lavorati e disossati a mano, accuratamente lavati e sezionati , poi cotti nel forno sotto alla porchetta, dalla quale prendono il grasso di cottura e gli aromi.
Primo appuntamento, quindi, per il 1 novembre con Gino Paoli e Danilo Rea legati dal progetto “Un incontro di Jazz” .
Si prosegue il 21 dicembre con l’immancabile serata diretta da Harlem Gospel Choir rinomato in tutto il mondo per la presenza di carismatici cantanti e  musicisti che continuano ad emozionare con il loro autentico spirito gospel di gioia, e il 22 marzo sara’ la volta di Hermeto Pascoal Septet, ispiratore di grandi jazzisti, coinvolgente ed eclettico.
Riferimenti per la Stampa
Lavinia Pagnotta – 075.5731100- webmarketing@apicehotels.it
 

Bollinger 002 for 007: lo Champagne dedicato a James Bond – Vinoteca Perugia San Sisto

Bollinger 002 for 007.jpgBollinger 002 for 007: lo Champagne dedicato a James Bond
Edizione Limitata per i 50 anni dei film di James Bond 007
Champagne Bollinger Grand Année 2002
Il Grande Année non viene elaborato se non in presenza di annate eccezionali, ed è per questo che il Grande Année esprime l’eccellenza Bollinger. Poiché in questo Champagne si ritrova il carattere particolare dell’annata che l’ha visto nascere, esso è anche il frutto dello stile Bollinger, del suo territorio d’eccezione e dei suoi metodi tradizionali di elaborazione. Il Grande Année sviluppa dunque una maestosa vinosità, degli aromi intensi, ricchi e complessi. La sua tonalità varia a seconda della natura del “millésime”.
E’ costitutita in media da: 60% Pinot Nero (35% di AY) che conferisce vinosità e complessità 35% Chardonnay che aggiunge finezza ed eleganza
Le uve provengono per il 100% da Vigneti Grands e Premiers Crus.
I principali sono: Pinot Nero: AY, Bouzy, Verzenay, Louvois e Mareuil s/AY Chardonnay: Le Mesnil s/Oger, Oger, Cuis, Cramant e Chouilly.
La prima fermentazione dei vini viene effettuata in botti di rovere cru per cru, vitigno per vitigno. Sono utilizzate solo vecchie botti (5 anni e più) in modo da non conferire ne’ tannini ne’ sapori di legno. Il vantaggio è quello di rinforzare la complessita’ aromatica e il potenziale d’invecchiamento dei vini.
La Grande Annee matura sui lieviti per minimo 5 anni prima della sboccatura, con tappatura in sughero che permette ai vini di non subire un’ossidazione troppo elevata, garantendo cosi’ una notevole freschezza.
Riposa in cantina per minimo 3 mesi prima della spedizione.

Vinoteca Perugia San Sisto
San Sisto 57
San Sisto (PG)

Galleria Campari – Ufficio stampa Campari

Galleria_Campari_Second_Floor_18_thumb.pngGalleria Campari è stata inaugurata il 18 marzo 2010 in occasione del 150mo anniversario del marchio. 

La Galleria Campari sorge negli spazi della palazzina liberty risalente al 1904, in via Gramsci a Sesto San Giovanni. L’edificio, allora nato quale primo stabilimento di produzione industriale a opera di Davide Campari, figlio del fondatore Gaspare, è stato ristrutturato dall’architetto Mario Botta che, con grande capacità compositiva, lo ha inserito nel contesto del nuovo edificio di indiscusso valore architettonico e urbanistico, che ospita dall’aprile 2009 l’Headquarters del Gruppo Campari. 

1936_Sacchetti.jpgIl primo piano della Galleria si divide in tre grandi aree tematiche dedicate a comunicazione, arte e produzione. E’ possibile trovare una selezione delle campagne pubblicitarie Campari, tra cui il celebre spot di Federico Fellini, i caroselli dal 1954 fino al 1977 e le immagini animate dei Calendari Campari dal 2000 al 2012. In più, una serie di opere originali su carta esposte nella parte centrale della Galleria. Tra gli autori di maggior interesse: Marcello Dudovich, Leonetto Cappiello, Marcello Nizzoli Primo Sinopico e Ugo Mochi. Il secondo piano della Galleria porta il visitatore in uno spazio dedicato alla storia del prodotto e che si articola in una serie di stanze delle meraviglie dalle quali uscirà stupito e divertito. La narrazione si sviluppa lungo 5 stanze dove il visitatore si perde nel tempo e nello spazio del mondo Campari.

Galleria_Campari_First_Floor_11_thumb.pngGalleria Campari è aperta al pubblico nel pomeriggio delle giornate di martedì, giovedì, venerdì e il primo sabato di ogni mese dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.30. A disposizione degli ospiti anche un Gift&Book Shop nel quale si possono acquistare immagini artistiche e memorabilia Campari. Ulteriori informazioni su orari e prenotazione visite guidate sono disponibili sul sito www.campari.com. 

Gruppo Campari 

 

Davide Campari-Milano S.p.A., insieme alle sue controllate (“Gruppo Campari”), è una delle realtà più importanti nel settore del beverage a livello globale. E’ presente in 190 paesi nel mondo con leadership nei mercati italiano e brasiliano e posizioni di primo piano negli USA e in Europa continentale. Il Gruppo vanta un portafoglio ricco e articolato su tre segmenti: spirit, wine e soft drink. Nel segmento spirit spiccano brand di grande notorietà internazionale come Campari, Carolans, SKYY Vodka e Wild Turkey e marchi leader in mercati locali tra cui Aperol, Cabo Wabo, Camparisoda, Cynar, Frangelico, Glen Grant, Ouzo 12, X-Rated Fusion Liqueur, Zedda Piras e i brasiliani Dreher, Old Eight e Drury’s. Nel segmento wine si distinguono oltre a Cinzano, noto a livello internazionale, i brand regionali Liebfraumilch, Mondoro, Odessa, Riccadonna, Sella&Mosca e Teruzzi&Puthod. Infine, nei soft drink, campeggiano per il mercato italiano Crodino e Lemonsoda, con la relativa estensione di gamma. Il Gruppo impiega oltre 2.200 persone e le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana. www.camparigroup.com. 

 

Contatti

Galleria Campari

Chiara Latella – Tel +39 02 6225.551

chiara.latella@campari.com 

Galleria Campari 

Via Gramsci 161, Sesto San Giovanni

Tel. +39 02 6225.551

galleria@campari.com 

D’Antona & Partners

Marianna Lovagnini – Tel +39 02 8557040 

m.lovagnini@dandp.it

Federica Savino – Tel +39 02 85457037

f.savino@dandp.it 

 

Risotto al Lagrein- Chef Gabriele Ferron – Suggerito da Cristina

Notte degli Aromi_Risotto al Lagrein.jpgIngredienti per 4 persone
400 gr di Riso Vialone Nano
40 gr di olio extravergine di oliva
9 dl di brodo vegetale e ali di pollo
40 gr di grana grattugiato
3 dl Lagrein
1 noce di burro
30 cipolla rossa
Sale
pepe

Preparazione
In una pentola fate soffriggere il trito di cipolla con 20 g di olio extravergine di oliva e tenetela da
parte.
In una casseruola, tostate il riso con 20 g di olio extravergine di oliva per qualche minuto.
A questo punto versate tutto il Lagrein e fatelo sfumare ravvivando la fiamma e avendo cura di mescolare delicatamente. Terminata la sfumatura, versate il brodo bollente tutto in una volta,aggiungete la cipolla appassita in precedenza, mescolate delicatamente, coprite e lasciate cuocereregolando la fiamma al minimo.
Cuocete per 14/15 minuti. A cottura ultimata togliete dal fuoco, mantecate con la noce di burro e il formaggio grana grattugiato.
Servite guarnendo il piatto con qualche acino d’uva.

Involtini di salmone e branzino -Osteria del Mare Riccione

involtini slamone.jpgIngredienti
400 g di salmone affumicato a fettine
300g di filetti di branzino puliti di pelle e lische
180g di panna fresca
30g di mascarpone
Vermouth dry
salsa Worchester
1 limone non trattato
2 cucchiai di pistacchi
prezzemolo
indivia riccia per guarnire
burro
olio extravergine d’oliva
sale
pepe

Preparazione
Fate sciogliere in una padella una noce di burro e scottatevi i filetti di branzino un paio di minuti per parte. Spegnete e lasciate intiepidire il pesce. Quindi versate nel bicchiere del frullatore il mascarpone, una presa di sale, un pizzico di pepe, una spruzzata di vermouth e una di salsa Worchester, un ciuffetto di prezzemolo tritato e il branzino, ormai freddo.
Frullate per ottenere un composto omogeneo.A parte montate la panna, ben fredda di frigo, con la frusta, poi unitela delicatamente al composto per ottenere una morbida mousse. Distribuite la mousse ottenuta sulle fette di salmone, arrotolatele formando degli involtini che disporrete su un piatto da portata. Ricavate poi la parte gialla del limone e spremetene metà. Frullate per pochi istanti i pistacchi con la scorza del limone, un ciuffetto di prezzemolo, il succo del 1/2 limone e un filo di olio. Condite gli involtini con la salsa ottenuta e infine guarnire il piatto con qualche foglia di indivia riccia.

Osteria del Mare
Lungomare della Repubblica, 12
Riccione
www.osteriadelmare.com

Cake emmental e cumino – Osteria del Mare

ake emmental e cumino_.jpgIngredienti
180 gr di farina
200 gr di emmental 
3 uova
1 dl di olio (oliva o semi)
1 dl di latte
2 cucchiai di semi di cumino 
lievito per dolci non zuccherato (una bustina, circa 10 gr)
sale
pepe
 

Preparazione
Sbattete le uova con il latte e l’olio, poi aggiungete la farina e mescolate. A questo punto aggiungete 100 gr di formaggio grossolanamente grattugiata e gli altri 100 gr  tagliati a dadini. Aggiungete anche i semi di cumino.
Salate e pepate. Aggiungete il lievito e mescolare il tutto. Versate l’impasto in una formina da muffin. Infornate a 180° per 20 minuti.

Ricette di casa

 

Cioccolandia, che passione – Castel San Giovanni (PC)

Cioccolandia_012_A3-DEF.jpg23 ottobre 2012

Una giornata piena di dolcezza quella che la Pro Loco di Castel San Giovanni (in provincia di Piacenza) sta allestendo per il prossimo 10 novembre, quando nella città della Val Tidone andrà in scena la nuova edizione di Cioccolandia (la nona che viene curata dai volontari castellani). La manifestazione, che ha ottenuto il patrocinio dell’Amministrazione comunale e l’impegno del Comitato Vita nel Centro Storico, proseguirà nel solco della tradizione e del format ormai consolidato e tanto apprezzato non solo dal pubblico piacentino, ma dai tanti visitatori provenienti da tante parti del nord Italia, ma anche con tante novità.

Cioccolandia_012_A3-DEF.jpgIl programma inizia presto, la mattina, quando dalle 9.00 saranno aperti gli stand per la vendita dei prodotti. Appuntamento da non perdere per i cultori del cioccolato alle 14.30, quando in Piazza XX Settembre si terrà il laboratorio “Impariamo a fare il cioccolato” tenuto da Giancarlo Maestrone. Per i più golosi, il clou della manifestazione è previsto dalle ore 15.00 in poi, con una serie di inaugurazioni dei vari dolci di cioccolato preparati dai volontari della Pro Loco per l’occasione e sparsi nelle varie piazze di Castel San Giovanni: il taglio inaugurale del salame di cioccolato lungo Corso Matteotti alle ore 15.00 (quest’ano sarà di 225 metri) precederà il dolce Montebianco in Piazza Agostino Casaroli (ore 15.30), l’inaugurazione dei 5.000 profitteroles in Piazza XX Settembre (ore 16.00) e quindi torta Rita in zona San Rocco (ore 16.30)

Appuntamento con la fortuna alle ore 18.30, con l’estrazione dei biglietti della lotteria in Piazza XX Settembre. I numeri vincenti saranno esposti nei negozi Libreria Puma, La Varesina Jeans e pubblicati sul sito www.prolococastello.com.

Diverse le attività e attrazioni collaterali, a partire dalla presenza di un mercatino di prodotti artigianali per tutta la giornata lungo le vie del centro. E inoltre si terranno evoluzioni di BMX grazie alla presenza del gruppo Anthill Project e di ballo country.

Spazio anche al divertimento per i più piccoli con allestimento di giostre, trenini e la presenza di una truccabimbi per tutta la giornata. Saranno inoltre allestiti banchetti informativi delle associazioni di volontari del territorio. Inoltre i volontari della Pro Loco si adopereranno per preparare alcune ricette che sono riportate nel libretto promozionale di Cioccolandia.

Un appuntamento tutto da gustare, quindi, quello di sabato 10 novembre a Castel San Giovanni, per divertirsi, giocare e tirarsi su il morale con un po’ di cioccolato.

Video edizione 2011:

http://www.youtube.com/watch?v=bSLr4wfPUi8&list=UUEnA6a328dJ7su0rRIFPctQ&index=8&feature=plcp

Ufficio stampa Pro Loco di Castel San Giovanni

ufficio stampa@prolococastello.com

www.prolococastello.com

Marco Civardi 335 8377180

Filippo Ghialamberti 347 5339022

Cercasi agenti/procacciatori d’affari

Enoteqa cerca agenti/procacciatori d’affari mono/plurimandatari specializzati nel settore enogastronomico per le regioni Abruzzo, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto. Svolgimento attività nella regione di residenza.
 

Si prega di inviare il proprio CV, autorizzando il trattamento dei dati personali (D.L. 196/2003), all’indirizzo: info@enoteqa.com

Games Week lancia la prima competizione di Cake Design ispirato ai videogiochi – Milano (MI)

Cake designer a Games Week.jpgDal 9 all’11 novembre 2012

Parte  la sfida per celebrare il mondo dei videogiochi con matterello, creme e pasta di zucchero!

 Games Week, la più importante manifestazione italiana dedicata ai videogiochi in programma a Milano dal 9 all’11 novembre, lancia la prima competizione di Cake Design ispirato ai videogiochi, in collaborazione con Cakemania, il portale italiano dedicato agli amanti delle torte artistiche.

Games Week 2012 non sarà soltanto il luogo ideale per gli appassionati di videogiochi, che potranno provare le anteprime più attese, sfidarsi in tornei mozzafiato o assistere a spettacoli unici. La seconda edizione dello show sarà un evento a tutto tondo capace di far divertire anche chi non è un vero e proprio esperto.  È con questo spirito che si è deciso di dare vita ad uno spazio dedicato a chi vuol liberare la propria vena creativa usando matterello, creme e pasta di zucchero, ma lasciandosi ispirare dalle icone del mondo videoludico.
 

A partire da lunedì 22 ottobre tutti gli appassionati di cake design potranno trasformare le proprie cucine in un laboratorio di creatività videoludica. Per partecipare alla competizione sarà sufficiente creare una torta, dei biscotti o un cupcake ispirati al mondo dei videogiochi e inviare la foto a gamesweek@cakemania.it entro il 4 novembre 2012. Le foto saranno pubblicate nella gallery dedicata sulla pagina Facebook Cakemania Italia e sul sito Cakemania.it. Le creazioni saranno giudicate dalla redazione di Cakemania e dall’organizzazione di Game Week, che annunceranno le due migliori “opere” il 6 novembre prossimo.

Gli autori/le autrici delle due creazioni ritenute più belle e a tema riceveranno, come riconoscimento per la loro partecipazione, due esclusivi gadget per il cake design ispirati ai mondo del gaming!

Ma le sorprese continuano! Domenica 11 novembre a Games Week, tre cake designer professioniste (alias sweet & crazy cake, lallabycakes e magicabula) si daranno battaglia direttamente sul palco centrale in una sfida per creare la migliore torta ispirata ai videogiochi e contendersi la Coppa Games Week! Non mancheranno, inoltre, di illustrare al pubblico di Games Week tutti i segreti per realizzare a casa propria delle vere opere d’arte pasticcera  e sorprendere i propri amici e familiari!

Il Cake Design, trend di origine anglosassone, si sta sempre più affermando anche in Italia non solo come hobby ma anche e soprattutto come specializzazione professionale, che coinvolge pasticceri già esperti ma anche diversi appassionati che scelgono di intraprendere percorsi ad hoc per cogliere le opportunità offerte da un mercato in crescita.

Tutte le informazioni sulle zuccherose competizioni videoludiche su: www.cakemania.it

 

Teresa Munaò

Burson-Marsteller
Via Tortona 37 –  Milano
Tel +39 02.72.14.35.46

Mob. + 39 348.00.79.126

teresa.munao@bm.com

Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi – San Giovanni D’Asso

 COMUNE SAN GIOVANNI.jpgDal 10 al 18 novembre 2012
 

 Si avvicina la 27° edizione della Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi
 

San Giovanni D’Asso, sua maestà  il tartufo protagonista a novembre di 2 gustosi week end

Cesto tartufi 2.jpgPresentata questa mattina a Roma la stagione del tartufo e l’edizione 2012 dell’evento organizzato dal Comune di San Giovanni d’Asso: tante novità, convegni tematici, tour gastronomici e progetti istituzionali per la valorizzazione e la salvaguardia del prezioso tubero

 
Innovativa, ricca di eventi e gustosa: così sarà la 27° Mostra Mercato del Tartufo Bianco delle Crete Senesi che si terrà a San Giovanni d’Asso (SI) nei due fine settimana del 10-11 e 17-18 novembre e che è stata presentata questa mattina a Roma dal sindaco Michele Boscagli durante la conferenza stampa di apertura della stagione tartufigena organizzata dall’Associazione Nazionale Città del Tartufo.

 
“Il programma per il 2012, realizzato in collaborazione con l’Associazione Tartufai Senesi, si arricchisce di alcune novità – ha spiegato il Sindaco di San Giovanni d’Asso Michele Boscagli – che interesseranno tutti gli estimatori del tuber Magnatum pico: verrà infatti presentato il nuovo sistema di tracciabilità del tartufo in collaborazione con l’Università di Siena Dipartimento di Scienze Ambientali e con esso anche il nuovo sistema QR Quality di protezione dalle contraffazioni, argomenti che stanno a cuore agli appassionati del prezioso tubero, desiderosi di continuare a portare ancora a lungo il frutto di questa terra sulla propria tavola. Questi sono solo alcuni dei temi da approfondire nei due week end, che come già detto si arricchiscono nel programma per invitare ospiti e visitatori a prolungare la loro permanenza, estendendo così anche il godimento delle nostre eccellenze eno-gastronomiche. In particolare, ci tengo a segnalare che proprio a San Giovanni d’Asso nel primo fine settimana di Mostra Mercato si terrà il primo raduno nazionale di camper “Amici del Tartufo”.

Sia nel fine settimana del 10-11 che in quello del 17-18 novembre, dunque, il Tartufo Bianco delle Crete Senesi sarà il protagonista assoluto della 27° Mostra Mercato allestita per le vie del paese, a cui parteciperanno botteghe d’arte, di artigianato locale e prodotti tipici del territorio. Così come sarà protagonista – nelle due giornate di sabato – della ricerca guidata del “Diamante delle Crete” nell’area tartufigena del Mabbione con i tartufai dell’Associazione Tartufai Senesi (su prenotazione), e dell’apericena al Museo del Tartufo e per le vie del Borgo.
 
“La stagione – commenta il Presidente dell’Associazione Tartufai Senesi Valentino Berni – è tutta da scoprire: se la qualità è come sempre eccellente, le quantità finora sono state scarse a causa del clima, ma confidiamo in un miglioramento proprio a partire dagli inizi di novembre”.
 
Comune a entrambi i fine settimana anche le degustazioni guidate di tartufo (su prenotazione) e il “Bussino del Gusto”, concepito come un vero e proprio servizio a beneficio dei buongustai, i quali saranno condotti in tour degustativi alla scoperta dei prodotti tipici fra i paesaggi delle Crete (max 15 posti, prenotazione obbligatoria 5€).

Si degusta ma si assiste anche a una serie di appuntamenti collaterali dedicati all’oro bianco: sabato 11 novembre nella Sala del Camino al Castello si parlerà de “La cultura del Tartufo come bene immateriale UNESCO: il territorio dove nasce, le esperienze, le prospettive future per i territori rurali e la domanda di annessione” mentre domenica 12 novembre si terrà sempre al Castello la 15° edizione del Premio Sapori Senesi, degustazione guidata gratuita e proclamazione dei migliori pecorini senesi realizzata con il contributo e la collaborazione del Consorzio Agrario Provinciale di Siena. La mattina del 17 l’attenzione degli estimatori del tuber Magnatum pico e dei tartufai sarà concentrata sull’incontro “Siena Coltiva Tartufo: Crete Senesi, tartufo e tartuficoltura come sviluppo del territorio rurale”, mentre nel pomeriggio si potrà assistere alla presentazione e premiazione del 3° concorso fotografico “OneClikOneWeek” riservato ai turisti delle Crete Senesi e della Valdorcia e curato dalla Pro Loco di San Giovanni d’Asso. Anche domenica 18 ci sarà di che deliziarsi, con la presentazione dei piatti del 4° concorso culinario per giovani cuochi “Il tartufo bianco e…” rivolto agli istituti alberghieri del centro Italia.

 
Numerosi anche i momenti di spettacolo all’aperto come la gara dimostrativa di tiro con l’arco dell’Orto di Sesto, le rappresentazioni della Compagnia del Drago Nero ispirate al “Medioevo Fantastico” e gli sbandieratori di San Quirico d’Orcia. Nelle due giornate di sabato, lo spettacolo continua anche dopo cena: il 10 novembre la compagnia Oranona/Ginola Casciani presenta nel Salone del Castello “La cena in scena. Cena a base di tartufo con spettacolo” (su prenotazione allo 0577/802939, costo 70€, max 70 persone) mentre il 17 sarà il Cortile del Castello ad ospitare la performance della Compagnia del Drago Nero “Fuoco: spettacolo coreografico con giochi di fuoco e luce”.

Nell’agenda di Crete d’Autunno 2012 anche alcuni appuntamenti legati al sociale, come la consegna del premio Il Tartufo della Solidarietà: Il tartufo insieme a Marco columbro in aiuto dei bambini tibetani di Help in Action e la consegna del Premio Internazionale “Un Tartufo per la Pace”, insignito della medaglia dal Presidente della Repubblica Italiana.

Durante i due fine settimana sarà attivo la mattina un Treno Storico a vapore per arrivare a San Giovanni d’Asso: domenica 11 partirà da Siena mentre il 18 arriverà da Grosseto. Il rientro nelle destinazioni di origine avverrà nel pomeriggio con Treno Natura a vapore. Per l’intera durata della manifestazione, i ristoranti del territorio comunale aderenti all’iniziativa “Novembre a Tavola” proporrano degustazioni di piatti al tartufo, che il pubblico potrà trovare anche negli stand gastronomici della Pro Loco di San Giovanni d’Asso e dell’Associazione Tartufai Senesi.

Ufficio Stampa Nazionale

Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini & C.

Tel 335 6130800 Email marzia.morganti@gmail.com

www.martecomunicazione.com

Ufficio stampa locale

Rosario Simone Tel 334 9499730 Email comunicazione.crete@libero.it

Lezioni di cioccolato nei borghi e nelle città del Bel Paese con la Fabbrica del Cioccolato – Ufficio stampa ChocoMoments

cioccolatini Chocomoments.jpegDa ottobre a dicembre 2012

 Da ottobre a dicembre un ricco calendario di eventi con degustazioni, workshop e tanta animazione per adulti e bambini
Lezioni di cioccolato nei borghi e nelle città del Bel Paese con la Fabbrica del cioccolato di ChocoMoments che porterà  in piazza l’arte del cioccolato
Casteggio, Porto Recanati, Giambolò, Pisa, Cairo Montenotte, Deruta sono le prima tappe di un tour del gusto che proseguirà fino a dicembre

Lezioni di cioccolato nei borghi e nelle città del Bel Paese con la Fabbrica del Cioccolato firmata ChocoMoments che porterà in piazza l’arte del cioccolato. Tutti – adulti e bambini – potranno imparare a realizzare nel proprio piccolo laboratorio casalingo gustosi e raffinati cioccolatini artigianali.
E’ una delle novità del tour del gusto dedicato al cioccolato che partirà ad ottobre e proseguirà fino a dicembre, toccando diverse regioni italiane.
logo choco Moments.jpgCasteggio (6-7 ottobre), Porto Recanati (12-13-14 ottobre), Gambolò (27 – 28 ottobre), Pisa (16-17-18 novembre), Cairo Montenotte (1 – 2 Dicembre) e Deruta (15 -16 dicembre) sono le tappe autunnali di un appassionante viaggio che attraverso un ricco calendario di eventi, degustazioni, workshop e tanta animazione per adulti e bambini, ci condurrà alla scoperta delle radici di quello che viene definito il “cibo degli dei”.
Dalle antiche origini della pianta del cacao coltivata per la prima volta dai Maya nelle terre messicane che si estendono fra la penisola dello Yucatàn, il Chiapas e la costa pacifica del Guatemala, per arrivare ad approfondire le tecniche moderne e gli strumenti con cui oggi il cioccolato viene lavorato, alcuni dei quali si potranno anche acquistare. 

«La Fabbrica del Cioccolato di ChocoMoments è diventato un appuntamento molto apprezzato e atteso in tante piazze italiane – spiega Giancarlo Maestrone  – sempre più Comuni ci chiedono di portare la nostra passione per il cioccolato artigianale tra la gente con corsi, degustazioni e animazione. Quest’anno però abbiamo deciso di fare qualcosa in più per le  popolazioni terremotate dell’Emilia alle quali attraverso i Comuni, la Fabbrica del Cioccolato devolverà parte del ricavato dei propri eventi».
Con la Fabbrica del Cioccolato ci si può diplomare cioccolatieri per un giorno  partecipando ai mini-corsi di cioccolateria artigianale attraverso i quali tutti possono imparare a realizzare nel proprio piccolo laboratorio casalingo gustosi e raffinati cioccolatini artigianali.
Tra le curiosità della Fabbrica c’è anche il progetto “Conoscere il cioccolato” un percorso che coinvolge le scuole e fornirà agli studenti informazioni e curiosità sulla storia del cioccolato attraverso una serie di incontri con i maestri cioccolatieri di Chocomoments e  lo spazio Babychoco nel quale i più piccoli possono divertirsi e improvvisare con il cioccolato, partecipando ai laboratori e cimentandosi nella realizzazione di cioccolatini e lavoretti con il cioccolato con tutte le attrezzature necessarie: grembiuli, cappellini, guanti e attrezzi per la lavorazione; in più potranno divertirsi in compagnia degli animatori clown con musica e giochi. Per gli appassionati delle degustazioni, c’è il programma di appuntamenti ”Cioccolato &…” che propone gustosi abbinamenti caffè e cioccolato, pane dolci e cioccolato e degustazioni di vino, grappa e cioccolato. E quest’anno la Fabbrica del Cioccolato metterà a disposizione dei cittadini una choco-card che permetterà loro di avere sconti negli esercizi commerciali convenzionati.

per contatti stampa
Natascia Maesi
Giornalismo & Comunicazione
338 3423462 – 335 1979414
natascia.maesi@gmail.com

Tortino leggero di caprino e zucchine- Assolatte – Associazione Italiana Lattiero Casearia

Tortino leggero di caprino e zucchine.jpgL’ingrediente-chiave: il condimento di panna e yogurt. Unisce il gusto e la cremosità della panna tradizionale alla leggerezza e alla freschezza dello yogurt. E’ adatto per preparare i primi piatti, ma soprattutto è ideale per condire insalate e per insaporire secondi piatti e ricette a base di verdure.

Ingredienti
400 gr di zucchine
2 spicchi d’aglio
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale
pepe
3 uova
2 cucchiai di  Parmigiano-Reggiano grattugiato
150 ml di  latte
80 ml di condimento pronto di panna e yogurt.
80 g dl caprino fresco
1 rotolo di pasta brisée

Preparazione
Tagliate le  zucchine e fatele saltare in padella con gli  spicchi d’aglio in camicia schiacciati e  i cucchiai di olio extravergine d’oliva. Fatele rosolare e ammorbidite senza scurirle: quindi aggiustate di sale e pepe, e lasciaterle intiepidire. In una terrina sbattete le uova con il   Parmigiano-Reggiano grattugiato, il  latte e il condimento pronto di panna e yogurt. Aggiungete sale e pepe. Frullate le zucchine eliminando gli spicchi d’aglio, unite all’ultimo il caprino fresco e  frullate per qualche secondo. Unite il tutto al composto di uova e amalgamate con cura. Stendete la  pasta brisée in uno strato sottile in modo da foderare una tortiera da 24 cm di diametro. Riempitela con il composto di zucchine, cospargete la superficie con 30 g di pinoli e ritagliate il bordo in eccedenza. Infornate a 170°C per 25-30 minuti e servite la torta tagliata a fette.

Nata nel 1945, Assolatte – Associazione Italiana Lattiero Casearia – è una libera associazione industriale. Assolatte è l’organo nazionale preposto a rappresentare gli interessi economici e sindacali delle imprese che operano nel comparto lattiero caseario. Le 300 realtà che aderiscono ad Assolatte rappresentano, in termini di fatturato, il 90% dell’intero comparto industriale nazionale del settore lattiero

Assolatte – Associazione Italiana Lattiero Casearia
via Adige n. 20Milano
Telefono  02.72021817 – telefax  02.72021838
assolatte@assolatte.it
www.Assolatte.it
www.AssoLatteYogurt.it

Avocado ai gamberetti – Osteria del Mare Riccione

avocado.jpgIngredienti
2 avocado maturi al punto giusto
70 gr di gamberetti bolliti e senza guscio
1 tazzina di vinaigrette (ovvero una miscela di sale, olio, aceto)
sale e pepe

Preparazione
Mettete a bagno i gamberetti nella vinaigrette per un quarto d’ora.
Tagliate a metà gli avocado nel senso della lunghezza e togliete loro il nocciolo centrale.
Disponete i gamberetti nell’incavo lasciato dal nocciolo con la polpa del frutto tagliata a dadini.
Servite subito, aggiungendo la salsa rimasta e aggiustate a piacere con sale e pepe.

Osteria del Mare
Lungomare della Repubblica, 12
Riccione
www.osteriadelmare.com