‘Pummà’: nuovo corso per gli atelier della pizza di Bologna

Foto pizza

Foto pizza

‘Pummà’: nuovo corso per gli atelier della pizza di Bologna e Milano Marittima. Entro aprile lo sbarco a Ibiza con proposte gourmet rigorosamente made in Italy

Antiche farine macinate a pietra e Lievito Madre per gli impasti, ingredienti eccellenti
per le farciture, collaborazioni al top in cucina e davanti al forno, menù stagionali
con incursioni stellate e un innovativo stile dentro i locali.
Ecco la ricetta che rende Pummà punto di riferimento per i nuovi trend
della pizza gourmet in Emilia Romagna

Foto pizza

Foto pizza

Forni e bancone come sul palcoscenico. Tutt’attorno un anfiteatro di tavoli… E sua eccellenza le Pizza a fare da prim’attore. Pensati come un ‘teatro del gusto’ dal designer Adriano Cucca che ne ha firmato il recentissimo restyling interno, i due locali a marchio Pumma’ di Bologna (via Murri) e Milano Marittima (viale Romagna) raccontano una nuova storia tutta italiana di pizza d’autore. Antiche farine macinate a pietra e Lievito Madre per gli impasti, ingredienti eccellenti per le farciture, collaborazioni al top in cucina e davanti al forno, menù stagionali con incursioni stellate, sono gli ingredienti di un successo che da Bologna e dalla Romagna la Grifondoro, società titolare di marchio e gestione, è in procinto di esportare in altre regioni d’Italia e all’estero.
Dopo la separazione da ‘O’ Fiore Mio’ di Faenza, c’è tanta adrenalina e aria di nuove aperture. La prima, entro il mese di aprile, nel centro di Ibiza sulla banchina del porto vecchio dove tutto l’anno attraccano gli yatch più esclusivi e fiorisce la movida. La seconda a Milano la cui apertura nel timing della Grifondoro è fissata per l’inizio dell’autunno. Tutti i locali saranno a marchio Pumma’ e gestione diretta, condivideranno cura degli interni, filosofia delle preparazioni, esclusività di ingredienti e fornitori, carta del beverage con birre artigianali, vini e bollicine, formazione del personale, estro e professionalità davanti a forni e fornelli, consulenze e collaborazioni stellate. E naturalmente la ‘gestione del fresco’ tramite spedizioni aeree settimanali. Il tutto grazie a un accordo con la piattaforma ‘Adriatica Logistics’ di Forlì di proprietà di uno dei soci del gruppo Pummà, che garantirà sulle tavole di Ibiza e Milano gli stessi prodotti e la stessa freschezza di quelli serviti a Bologna e Milano Marittima ma soprattutto il Lievito Madre.
A coordinare l’intero progetto Pizza, in Italia e in Europa, dallo scorso 15 marzo è stato chiamato Beniamino Bilali, uno dei più grandi maestri pizzaioli italiani che, partendo da ‘O’ malomm’ di San Patrignano, in dieci anni di rivoluzionario lavoro ha saputo trasformare la qualità della pizza, utilizzando materie prime eccellenti e applicando tecniche innovative di lievitazione e fermentazione naturale. Bilali ha deciso di fermarsi a Bologna e di mettere il suo estro e la sua esperienza a servizio del progetto Pummà, sposandone rigore e filosofia. Insieme a lui a formare la ‘brigata di pizza Pummà’ Giulio Rinaldi, maestro pizzaiolo ‘residente’ del locale di via Murri a Bologna, Marco Baldassarri a Milano Marittima e collaborazioni importanti come il maestro panificatore Giuliano Pediconi, docente in numerosi ed importanti corsi nazionali ed internazionali di specializzazione sugli impasti base, le paste lievitate e l’utilizzo del lievito naturale.

Bologna
Tutto vetri e dehor con 100 coperti all’interno e 50 all’aperto, Pummà Bologna occupa l’intero pianoterra di un bel palazzo fine ottocento che sta proprio al centro del nuovo distretto gourmet della città, a pochi passi dal ristorante dello chef stellato Bruno Barbieri e del prestigioso Acqua Pazza. Nel locale, impasti, creatività e farciture sono affidate al mastro pizzaiolo Giulio Rinaldi che vanta in curriculum esperienze a tre stelle alla mitica Francescana dello chef Bottura e alle Calandre dei fratelli Alajmo. In menù, ad integrare la pizza, anche specialità della tradizione che strizzano l’occhio alla Romagna con le paste fresche fatte in casa del laboratorio artigiano ‘Antichi Sapori’ di Modigliana e i cappelletti in brodo di memoria artusiana in perenne disfida con il bolognesissimo tortellino.
Inaugurato lo scorso giugno al civico 103 di via Murri, il locale eredita una tradizione che si intreccia con la storia della città. Proprio lì al 103 c’erano i tavolini e i bigliardi dello storico Bar Bologna che trentacinque anni fa si trasformò nella panineria di Franco e Beppe, la prima ‘paninoteca’ della città, per poi diventare l’inglesissimo Bobby’s pub dal monumentale bancone. Lo scorso anno la svolta con la completa ristrutturazione che ha trasformato il locale nel santuario bolognese della Pizza gourmet.

Milano Marittima
Aperto in viale Romagna dalla primavera del 2013 Pummà Milano Marittima è stato oggetto nel gennaio scorso di un attento restyling realizzato dal design Adriano Cucca, lo stesso che ha firmato il locale di via Murri a Bologna, riprendendone, anche dal punto di vista strutturale linee e filosofia. Protagonisti, al centro dello spazio, sono banconi e forno a vista, mentre i tavoli organizzati in un centinaio di coperti sono disposti ad anfiteatro, all’interno e nel dehor estivo. In poco tempo accreditato tra i locali più apprezzati e recensiti della modaiola località romagnola per la grande qualità delle pizze, la filosofia degli impasti e delle materie prime usate per le farciture, Pummà Milano Marittima si è imposto anche per la continuità del servizio scommettendo su una proposta di apertura serale tutto l’anno, scelta pressoché unica a Milano Marittima. A firmare le pizze d’autore il maestro Marco Baldassarri, il ‘pizzaiolo-ingegnere’ che a tre esami dalla laura magistrale ha lasciato il libro dei calcoli per abbracciare le severe tecniche di lievitazione e impasto e la filosofia delle farciture. Ma Baldassarri alla corona d’alloro non ci ha voluto rinunciare e la sua ‘laurea’ se l’è presa nel 2015, guadagnandosi il podio come secondo miglior pizzaiolo d’Italia nel concorso milanese ‘Pizza Chef Emergente’

I punti di forza

Venticinque le pizze in carta, 10 della tradizione 15 da degustazione, una spiccata stagionalità nei menù proposti, una carta degli oli extravergine da varie regioni italiane, grande attenzione al bio e al gluten free, con i prodotti del pastificio Verrigni di Roseto degli Abruzzi, una puntuale selezione di vini e bollicine con Champagne, Franciacorta e Lambruschi emiliani, e una carta stagionale delle migliori birre artigianali italiane e del territorio. E, da Pasqua a settembre un bar corner esterno, a Milano Marittima ogni week end e a Bologna, montato su un carrettino vintage, ogni giovedì sera, per gustare all’aperto cocktails e frullati.
Ma quali sono i punti di forza di Pummà? In primis la qualità top dei prodotti utilizzati per le farciture delle pizze, che attingono alle eccellenze gastronomiche del Belpaese con richiami ai presidi slow food appositamente selezionati, come i pomodori pelati di Terra Amore e Fantasie di Sant’Antonio Abate, la mozzarella fior di latte e la bufala campana del Caseificio Casolare di Alvignano, la burrata pugliese del Caseificio Palazzo di Putignano i capperi di Salina, le olive di Gaeta e molti altri Presidi Slow Food. Eccellenze abbinate ai prodotti stagionali del territorio, le verdure freschissime acquistate direttamente nei mercati di Cesena e Bologna, i formaggi della Romagna Toscana della Fattoria Le Guide di Tredozio, il prosciutto di Parma Dop di Casa Graziano, i salumi di Mora Romagnola e la mortadella di Silvio Scapin, una bottega artigiana, un po’ macelleria un po’ norcineria aperta dagli anni settanta all’ombra dei portici bolognesi. Discorso analogo vale per gli impasti, realizzati con farine integrali macinate a pietra di soli grani italiani come quelle del Mulino Paolo Mariani di Barbara in provincia di Ancona; farine utilizzate senza additivi aggiunti per mantenere la presenza del germe di grano e Lievito Madre, realizzato con farina di grano tenero, acqua e diverse antiche varietà di frutta con lievitazione e maturazione prolungata dalle 24 alle 48 ore al fine di ottenere impasti leggeri e facilmente digeribili. Ad accompagnare qualità e innovazione nel piatto la grande cura dell’ospitalità che fra i tavoli dei locali significa comunicazione e racconto dei prodotti e del territorio da parte di un personale in formazione continua. Una filosofia che nei locali Pummà farà scuola anche all’estero.
Arricchiti dal tocco glamour della illustratrice Agnese Baruzzi che cura l’immagine degli interni, dagli elementi della mise en place al packaging, i locali a marchio Pummà offrono anche un corner dedicato allo shopping dei prodotti del food e degli accessori di cucina che li trasformano in bottega artigiana dalle mille opportunità. Istallazioni e mostre d’arte ceramica che si alternano di sei mesi in sei mesi regalano agli ambienti la capacità di rinnovarsi con gusto e originalità.

Ufficio Stampa – Agenzia PrimaPagina

Maurizio Magni – Filippo Fabbri- Cristina Zani

zani@agenziaprimapagina.it – tel. 0547 26664

Dott.ssa Cristina Zani – Agenzia PrimaPagina
Responsabile eventi e produzioni tv
Via Sacchi 31 – 47023 Cesena
tel. 0547 24284 – fax 0547 27328
zani@agenziaprimapagina.it
http://www.agenziaprimapagina.it

Crostata di ricotta e castagne al cioccolato – Maria

17353490_10209008052939639_7073423973595081505_nCrostata di ricotta e castagne al cioccolato – Maria
Ingredienti
Per la frolla
300 gr. di farina lievitante per dolci
2 uova medie
100 gr. di zucchero
100 gr. di olio
1 bustina di vaniglia.
qualche cucchiaio di latte se l’impasto dovesse risultare troppo duro.
Per il ripieno
400 gr. di castagne secche gia’ sbucciate
400 gr. di ricotta
100 gr. di zucchero
50 gr. di cacao amaro
mezzo bicchiere di latte
un cucchiaio di liquore all’arancia
150 gr. di scorzette di arancia
un arancia fresca
Per guarnire
zucchero a velo.

Preparazione
La sera precedente mettete a bagno le castagne secche. il giorno dopo lessatele in abbondante acqua, scolatele e schiacciatele con uno schiacciapatate con i buchi grandi.
intanto impastate la pasta frolla e fatela riposare in frigo per un’oretta.
Mettete in una ciotola le castagne con tutti gli ingredienti e mescolate bene. solo alla fine aggiungete le scorzette di arancia a cubetti.
Stendete la pasta frolla direttamente sulla carta forno, adagiatela in una teglia di circa 28 cm. riempitela con il ripieno. Guarnite con arancia affettata e cuocete a 160° per 70°. e’ più buona il giorno dopo, dopo averla spolverizzata con lo zucchero a velo

Palazzo Borghese la location ideale per il tuo evento

allestimento-romantico-matrimonioPalazzo Borghese #palazzoborghesefirenze #weddinglocationfirenze #specialeventsfirenzeunè la location ideale per il vostro evento  www.palazzoborghese.it

Palazzo Borghese è una  perla nascosta nel pieno centro storico di Firenze,a due passi da Piazza del Duomo e Piazza della Signoria è un palazzo in pieno stile neoclassico, gioiello architettonico e artistico, la bellezza e il fasto sono abbaglianti, l’arredamento sfarzoso e un’atmosfera fiabesca lo rendono unico, resterete a affascinati dall’imponente scalone d’onore, la “Galleria” o “Salone delle Feste” è splendida, la Sala degli Specchi è meravigliosa, tutto vi lascerà senza parole ,affreschi, stucchi, nicchie, statue,colonne e tendaggi,bassorilievi…

Mantenendo lo splendore ed il fasto di un tempo, oggi  Palazzo Borghese rimane uno degli allestimento-eventiedifici più rilevanti della città un’esclusiva location suggestiva adatta ad eventi di prestigio e a presentazioni d’immagine di alto livello che renderà unico il vostro evento adatto per qualsiasi tipo di evento cene aziendali o di gala o di auguri , matrimoni,  foodshow,aperitivi, eventi a tema, after dinner,,degustazioni, cooking show.. gala dinner, congressi,, concerti, esposizioni, sfilate,meeting, servizi fotografici,convegni, ..

Oltre all’esclusività del palazzo e la cura negli allestimenti , il catering interno di eccellente livello offrirà una proposta culinaria ampia e adatta a soddisfare ogni esigenza con materie prime d’eccellenza e la presentazione impeccabile dei piatti da una cucina internazionale di alto livello ma all’occorrenza anche a menù personalizzati in base ai diversi gusti e alle eventuali esigenze di ospiti vegetariani, vegani e celiaci.

Le Serate Rinascimentali sono uniche, gli ospiti potranno assaporare l’emozione di una notte rinascimentale nella cornice di Palazzo Borghese con musiche e costumi tipici dell’epoca. La cena servita da camerieri in costume,fa riassaporare l’atmosfera tipica degli antichi banchetti fiorentini del XV secolo, la cena seguirà il tema dell’epoca verrà allietata da musicisti, ballerini ed un divertente giullare coinvolgendo i partecipanti facendoli indossare ad alcuni di loro i tipici costumi e di accompagnarli in piccoli, semplici passi di danza.

Palazzo Borghese è una location ideale per organizzare un matrimonio esclusivo e salotto-di-mezzoindimenticabile, sarà senza dubbio un matrimonio da favola, incorniciando la promessa d’amore in un contesto unico, verranno proposte soluzioni differenti per allestire il ricevimento nuziale e di ospitare tra le 200 e le 300 persone in un solo ambiente

L’unicità della location, la preziosità degli ambienti nonché la versatilità del Palazzo Storico che pur mantenendo inalterato la raffinatezza e il pregio si presta ad accogliere e a rendere magico e indimenticabile qualsiasi tipo di evento. Ogni evento acquista così un gusto elegante, raffinato, storico grazie alla location caratteristica.

http://storage.vgs-video.it/_Virtual/T022/_tour/tour.html

FB @palazzoborghese

www.palazzoborghese.it

PalazzoBorghese

Buzzoole

Plumcake con gocce di cioccolato fondente

Plumcake con gocce di cioccolato fondente

Ottimo anche dopo Pasqua per smaltire un po’ di cioccolato

Ingredienti
250 gr di farina 00
100 gr di gocce di cioccolato fondente o cioccolato a pezzi
180 g di zucchero
120 g di burro
2 uova medie
120 ml di latte
1 bustina di lievito in polvere per dolc

Preparazione
Unite tutti gli ingredienti mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo(io  ho messo tutto nel robot da cucina)
Versate il tutto nello stampo per plumcake , potete oliarlo e infarinarlo come da vostra abitudine.(io ho usato la carta forno)
Cuocete a 180 ° per 50 minuti fino a che non sarà dorato (io faccio sempre  la prova dello stuzzicadenti sarà pronto se esce asciutto)
Lasciate raffreddare e spolverizzate con lo zucchero a velo

Spaghetti alla chitarra con carciofi – Iole

Spaghetti alla chitarra con carciofi – Iole

Ingredienti
500 gr di di spaghetti
4 carciofi preferibilmente romaneschi
100 gr di  di parmigiano
40 gr di burro
uno scalogno
una confezione di panna da cucina
4 cucchiai di olio extra vergine
sale
pepe q.b.

Preparazione
Pulite e mondate i carciofi delle foglie dure e delle punte,strofinateli con mezzo limone per evitare che anneriscano. Affettateli sottilmente.In una ampia padella mettete l olio,il burro e fatevi imbiondire leggermente lo scalogno tritato ,versate i carciofi nella padella,salate,pepate,unite un mestolo d acqua e portateli a cottura,ci vorranno circa 20 minuti. Lessate gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolateli e versateli nella padella col condimento.Aggiungete la panna,il parmigiano e mantecate a fuoco spento.Serviteli subito e buon appetito.

Tortino di Patate Aspromontane, Polipo verace e fonduta di Caciocavallo di Ciminà Chef Filippo Cogliandro

Tortino di Patate Aspromontane, polipo verace e fonduta di Caciocavallo di Cimina╠Ç2foto miletoTortino di Patate Aspromontane, Polipo verace e fonduta di Caciocavallo di Ciminà Chef Filippo Cogliandro

Ingredienti per 12 persone:
1 Polipo verace da 1 Kg circa
1,5 Kg di Patata Bellina Aspromontana
100 gr. di Scamorza Silana
200 gr.di Caciocavallo di Ciminà
50 gr. di Gorgonzola dolce
1 litro di latte
1 uovo
1 noce moscata
farina q.b.
olio extravergine di Oliva Aspromontano
sale e pepe q.b.
Preparazione del polipo:
Cuocete il polipo in forno a vapore a 100° per 40 minuti. A cottura ultimata eliminate la pelle in eccesso.
Pressate il polipo in un torchio di acciaio inox e fate riposare, avendo cura di stringere sempre più il torchio per 24 ore, in frigorifero.
Affettate sottilmente il polipo e mettetelo da parte.

Preparazione del tortino:
Mondate le patate, affettatele con uno spessore di circa 5 mm.
Lessate le fette nel latte avendo cura di copritele totalmente con il liquido, regolate di sale e pepe.
A cottura ultimata scolare le patate e conservate il liquido di cottura che servirà per preparare un roux con olio evo e farina.
Portate ad ebollizione mezza parte del liquido di cottura, aggiungete il gorgonzola, la Scamorza Silana tritata e ¼ di Caciocavallo di Ciminà.
Stringete il preparato con il roux, tanto quanto basta per amalgamare le patate lessate e aggiungere l ‘uovo.
Con un coppapasta formate dei dischi alti circa 4 cm con le patate amalgamate e cuocete in forno a 170° per 8 minuti.
Lasciate intiepidire.
Inumidite con l’olio 12 pirottini all’interno dei quali andranno poggiate le fette di polipo sfogliato ed il preparato di patate e formaggi. Completate la cottura per altri 8 minuti in forno a 170°.

Preparazione della fonduta:
Tritate il Caciocavallo di Ciminà e lasciatelo ammorbidire con il latte per un paio d’ore.
Scioglietelo a bagnomaria, frullatelo e tenere in caldo.
Presentazione:
Capovolgete due tortini per ogni piatto, cospargete di noce moscata e versate sopra la fonduta di Caciocavallo di Ciminà caldissima.

Plumcake con formaggio, wurstel e pancetta

okPlumcake con formaggio, wurstel e pancetta

Una ricette sfiziosa un piatto veloce che potete fare con dette di pane per tramezzino, toast o qualsiasi altro tipo di pane a fette

Ingredienti
2 uova
140 gr di latte
200 gr emmental tagliato a fette
80 gr di wurstel tagliatia fette o dadini
80 gr di pancetta tagliata a dadini o a fette
4 fette di pane per tramezzini (quelle doppie)
sale
pepe
parmigiano reggiano grattugiato

Preparazione
Unite in una ciotola le uova ed il latte ed un pizzico di sale, sbattete il tutto fino ad ottenere un composto uniforme ed omogeneo (lo userete per bagnare le fette di pane) lo utilizzerete per bagnare le vostre fette di pane
Prendete uno stampo per plumcake, metteteci la carta forno ed iniziate a fare il  vostro plumcake.
Partite mettendo dalla base che sarà una fetta di pane per tramezzini bagnata nel composto (latte e uova), sopra mettete metà del  formaggio , sopra 40 gr di  wurster e 40 gr di pancetta.
Fate un secondo strato come il primo
Chiudete con una fetta di pane per tramezzini sempre bagnata nel mix latte/olio
Oliate la fetta di pane e spolverizzatela con il parmigiano
Informate a 180 ° per 20/25 fino a che non si sarà dorata

Insalatina di farro e tonno

IMG_7383Insalatina di farro e tonno
Ingredienti
300 gr di farro a persona
un vasetto di tonno almeno 200 gr
mezza cipolla rossa
olio extra vergine di oliva
sale
Preparazione
Cuocete a parte in abbindante acqua salata il farro
Tagliate finemente la cipolla e rosolatela  in olio extra vergine di oliva
Scolate il farro qualche minuto prima e saltatelo in padella con il tonno ultimando così la cottura
A cottura ultimata aggiungete una girata di olio a crudo
Servite a piacere caldo o freddo

Spinaci al burro

Spinaci al burro

Ingredienti
1500 gr di spinaci
60 gr di burro
sale

Preparazione
Pulite gli spinaci.
Cuocete in abbondante acqua gli spinaci per 10 minuti.
Lasciate gli spinaci in uno scopasta per 10 minuti.
Strizzate bene le foglie. Salatele.
In una padella fate sciogliere il burro.
Versate gli spinaci nel burro fuso e cucinate per 10 minuti.
Servite caldi o freddi a seconda dei gusti.
Potete a piacimento, spolverare il piatto con del parmigiano grattuggiato

Panini al farro

IMG_8419Panini al farro

Ricetta per la macchina del pane

Ingredienti
500 gr di farina di farro
200 gr di acqua
100 gr di latte
1 bustina di lievito
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
20 gr di  olio extra vergine

Preparazione
Mettete gli ingredienti nella macchina del pane programma lievitazione.
Terminato il tempo lasciate il pane nella macchina ancora per una (a piacere anche due ore)
Togliete il pane e fate i vostri panini. A piacere mettete i panini sulla carta forno metteteli nel forno spento a lievitare per  un ‘altra oretta
Tirare  fuori i panini
Scaldate il forno a  180°,  a forno caldo mettete i panini e  fate cuocere per circa 20 minuti (naturalmente valutate anche in base al vostro forno)
La cottura è a gusto personale dipende se li preferite più o meno croccanti

buzzoole code

Troccoli di Pescatrice, cuore di zucchine, bottarga di Muggine di Orbetello – Chef Cogliandro

Troccoli con Pescatrice, cuore di zucchine e Bottarga di Muggine di Orbetello foto mileto2bassaTroccoli di Pescatrice, cuore di zucchine, bottarga di Muggine di Orbetello – Chef Cogliandro

Ingredienti
1 zucchina media
1 coda di pescatrice da 250 gr.
Bottarga di Muggine di Orbetello
360 gr. di Troccoli di pasta fresca
olio extravergine di oliva q.b.
1 cucchiaino di cipolla
sale q.b.
pepe q. b.

Preparazione
Grattugiate la zucchina e rosolatela dolcemente in padella con olio evo e un cucchiaino di cipolla.
Tagliate la Pescatrice a striscette sottili e aggiungetele alla preparazione precedente. Regolate di sale e pepe.
Portate ad ebollizione una pentola con acqua e sale e cuocetevi la pasta fresca.
Presentazione:
Impiattate la pasta con un coppapasta, aggiungetevi il sugo di Pescatrice e zucchine, e completate il piatto con una grattugiata di Bottarga di Orbetello.

Panini con pezzi di cioccolato

PANINI OKPanini con pezzi di cioccolato

Ricetta per la macchina del pane

Ingredienti
630 gr di farina di 0 o farina di manitoba o farina americana
250  gr di latte
1 + 1/2 di lievito
150 gr di  di zucchero
1 cucchiaino di sale
130 gr di pezzi di cioccolato
100 gr di  olio extra vergine
1 uovo

Preparazione
Mettete gli ingredienti nella macchina del pane programma lievitazione.
Terminato il tempo lasciate il pane nella macchina ancora per una (a piacere anche due ore)
Togliete il pane e fate i vostri panini. A piacere mettete i panini sulla carta forno metteteli nel forno spento a lievitare per  un ‘altra oretta
Tirare  fuori i panini
Scaldate il forno a  170°  a forno caldo mettete i panini e  fate cuocere per circa 15/20 minuti (naturalmente valutate anche in base al vostro forno)

Ciambella al caffè

Ciambella al caffè

Ingredienti
300 gr di farina
280 gr di zucchero
200 gr di fecola di patate
180 gr di burro
100 gr di cioccolato
75 ml di latte
75 ml di caffè ristretto
70 gr di zucchero in granella
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
4 uova

Preparazione
Ammorbidite il burro a temperatura ambiente.
Preriscaldate il forno a 180°C.
In una terrina unite lo zucchero ed il burro fino a ottenere un composto spumoso.
Aggiungete le uova, un uovo alla volta ed infine il sale.
Setacciate fecola, lievito e farina unite al composto ottenuto alternandole con latte e caffè.
Mescolate bene.
Aggiungete il cioccolato e mescolate nuovamente.
Versate il composto in una teglia imburrata o infarinata come da vostra abitudine, cospargete per finire con la granella di zucchero.
Infornate nel piano basso del forno e cucinate per circa 50 minuti

Le zeppole di San Giuseppe Iole

17361001_1299175556784809_1965155545_nLe zeppole di San Giuseppe Iole
Ingredienti
250 gr di acqua
150 di farina
100 di burro
4 uova medie
un pizzico di sale

Preparazione
Portate a bollore acqua burro e sale. Appena bolle versate la farina tutta in una volta togliete dal  fuoco e   mescolate. Rimettete sul fuoco continuate a mescolare fino a che non si formerà una palla che si stacca dalle pareti della pentola. Lasciate poi intiepidire e incorporate una alla volta le uova con un cucchiai o di legno,frullino.o planetaria. Formate le zeppole
Cuocete nel forno ventilato,prima 10 a 190°,poi abbassate il forno a 170° e cuocete per altri 15-20 minuti.

Tagliatelle ai porcini – Iole

Tagliatelle ai porcini  –  Iole

Ingredienti
400 gr di tagliatelle fresche
1 trota da 250 gr
200 gr di porcini
50 gr di cipolla
qb di mentuccia
olio
sale
prezzemolo
burro

Preparazione
Mettete sul fuoco una capace pentola di acqua salata,nel frattempo sfilettate la trota o fatevela sfilettare dal pescivendolo.In una padella soffriggete la cipolla tritata in un filo d olio,poi unite i porcini a lamelle,fateli saltare a fuoco vivace e quando iniziano a fare acqua unite i filetti di trota sminuzzati.salate,fate insaporire un paio di minuti,poi versate le tagliatelle che nel frattempo avrete lessato,un mestolino di acqua di cottura,una noce di burro,mentuccia e prezzemolo tritati e una macinata di pepe.Fate saltare velocemente e servite

 

Filetti di merluzzo al forno con pomodorini – Iole

Filetti di merluzzo al forno con pomodorini – Iole

Ingredienti
800 gr di filetti di merluzzo
10 pomodorini
sale
pepe
olio
origano
qualche fettina di limone.

Preparazione
Tagliate i pomodorini a metà
Disponete i filetti di merluzzo in una teglia con un abbondante filo di olio extra vergine, e metteteci i pomodorini, una spolverata di origano e qualche fettina di limone, salate pepate e cuoete in forno a 200°C per 15 minuti.

Tiramisù con crema di nocciole e mascarpone

16463432_10211894342785004_1186767955551925029_oTiramisù con crema di nocciole e mascarpone

Questa ricetta e semplice e veloce diciamo che è un tiramisù senza uova

Ingredienti
savoiardi
250 gr di mascarpone
5 cucchiai crema di nocciole
3 cucchiai di zucchero
caffè decaffeinato
cacao per spolverizzare

Preparazione
In una terrina unite mascarpone, la nutella e lo zucchero mescolate bene.
Iniziate a comporre il vostro dolce, prendete una teglia, fate il primo strato con i savoiardi bagnati nel caffè , il secondo con la crema, coprite la crema, proseguite con gli strati fino ad esaurire la crema spolverizzate con il cacao servite freddo

Spaghetti alla disperata – Giovanni

Spaghetti alla disperata – Giovanni

” Vi invio una mia ricetta già collaudata con successo-”

Ingredienti
350 gr di spaghetti (oppure penne)
un ciuffo di prezzemolo
un ciuffo di basilico
una presa d’origano
uno spicchio d’aglio
un peperoncino fresco (opure una presa di quello secco)
una scatola di polpa di pomodoro
olio q.b.
pecorino grattugiato o altro formaggio
sale

Preparazione
In una padella capiente fate rosolare l’aglio tritato, non appena dorato raffreddatelo aggiungendo un cucchiaio di olio dopodichè in sequenza aggiungete il prezzemolo anch’esso tritato, l’origano, il basilico, il peperoncino e infine la polpa di pomodoro. Lasciate cuocere dolcemente il sugo. Intanto cuocete la pasta, scolatela al dente e mantecatela con il sugo preparato precedentemente e il formaggio grattuggiato

E’importante seguire la sequenza degli ingredienti per mantenere intatto il colore degli aromi

Fiera Nazionale del Panettone e del Pandoro

Fiera Nazionale del Panettone e del Pandoro
La kermesse si terrà il 19 e 20 novembre 2017 a Roma ed il 2 e 3 a Firenze 2017 a Firenze.

Il link https://www.facebook.com/PanettonePandoro/