A Mangia come scrivi arrivano gli scrittori con la chitarra

6a7799cd-574f-42ea-a5e0-6a5e27ed5f85A Mangia come scrivi arrivano gli scrittori con la chitarra
Venerdì 10 novembre all’Antica Tenuta Santa Teresa di Parma cena musicale con Gianluca Morozzi, Elisa Genghini, Bruno Panebarco, Seba Pezzani e Roldano Daverio

PARMA – La musica ce l’hanno nel sangue ed influenza da sempre la loro scrittura. Per questo motivo hanno accettato l’invito del direttore artistico Gianluigi Negri a presentare i loro libri cantando (e suonando). Anzi, a presentare il libro di un collega (e non il proprio) con l’ormai classico rito del “passaggio di testimone” lanciato da Mangia come scrivi nel 2006. Sono Gianluca Morozzi, Elisa Genghini, Bruno Panebarco, Seba Pezzani e Roldano Daverio i protagonisti dell’appuntamento di novembre della rassegna emiliana che, un venerdì al mese, si tiene all’Antica Tenuta Santa Teresa di Parma: la cena di Mangia come scrivi “Scrittori con la chitarra” è in calendario venerdì 10 novembre, con inizio alle 21, ed è anche un evento extra di Mangiamusica (kermesse di musica e cibo, sempre diretta da Negri, in programma al Teatro Magnani di Fidenza fino al prossimo 18 novembre).

1c381a4c-7af3-4352-9303-f53fc3998855PRESENTAZIONI IN MUSICA
I protagonisti della cena arriveranno, ciascuno, con la propria ultima pubblicazione: Morozzi con “Confessioni di un povero imbecille” (libro + cd, Fernandel), la Genghini con “Sposerò Manuel Agnelli” (Pendragon) e con il cd “#fuorimoda”, Panebarco con “La vita è un treno per Torino” (Edizioni Il Foglio), Pezzani – accompagnato dal chitarrista dei RAB4 Daverio – con “Profondo Sud – Un viaggio nella cultura del Dixie” (Perrone). Quattro libri e cinque chitarre, con un solo obiettivo: divertirsi insieme al pubblico, per il Mangia come scrivi più ritmato dell’anno. E un’altra piccola ma importante regola: nessuno parlerà di sé. Così, tra un piatto e l’altro, Morozzi presenterà la Genghini, la Genghini presenterà Pezzani, Pezzani presenterà Panebarco, Panebarco presenterà Morozzi. Ognuno “armato” di chitarra per suonare, cantare, improvvisare. E comunicare ai commensali le proprie passioni.

IL MENU ROCK

Lo chef della Tenuta, Paolo Dall’Asta, proporrà tre portate “rock” (alcune leggermente speziate e con gli immancabili spaghetti alla chitarra, come primo, rivisitati con una ricetta accattivante) per omaggiare i cinque protagonisti. Al termine della cena arriverà il dolce firmato dall’artista pasticciere Alessandro Battistini (Pasticceria Battistini di Parma): un classico, la torta millefoglie, anche in questo caso rivisitata in chiave rock, per esaltare la croccantezza della sfoglia e la morbidezza della crema e della marmellata di albicocche. Quattro, infine, saranno i vini selezionati da “Il Bere Alto” di Claudio Ricci. Per informazioni sul ricco menu e prenotazioni: 0521 462578.

I SUCCESSIVI MANGIA COME SCRIVI: DITTICO GUARESCHIANO
L’appuntamento di dicembre di Mangia come scrivi sarà dedicato a Giovannino Guareschi, di cui, nel 2018 ricorrerà il cinquantesimo della scomparsa. La serata “Mondo Guareschi” si terrà alla Tenuta Santa Teresa di Parma venerdì 1 dicembre, con Enrico Beruschi, Egidio Bandini e Donato Ungaro. E, come ogni anno, questo appuntamento prenatalizio sarà abbinato all’ormai tradizionale “sfida”, lanciata da Mangia come scrivi nel 2013, tra anolini della Bassa e anolini di Parma. La sera prima, invece, giovedì 30 novembre, stesso titolo (sempre “Mondo Guareschi”) ma protagonisti diversi al Ristorante Il Garibaldi di Cantù: i protagonisti della rassegna saranno, in questo caso, il regista Francesco Barilli, lo scrittore Guido Conti e il fotografo Paolo Simonazzi.

A Mangia come scrivi arrivano gli scrittori con la chitarraultima modifica: 2017-11-03T15:08:17+00:00da eleoma
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento