Anemia – Dott.ssa Antonia Griffo

L’anemia è una malattia del sangue caratterizzata dalla dimunizione del numero di globluli rossi e del loro contenuto in emoglobina. Talvolta uno stato di anemia è associabile ad una dieta squilibrata. Per arricchire la dieta di ferro e facilitarne l’assorbimento è consigliabile assumere gli alimenti ricchi di ferro in associazione adaltri ricchi di acido ascorbico (vitamina C). Il ferro è contenuto abbondantemente nei seguenti cibi:Fegato, reni, carne rossa, polpi, calamari, vongole, fagioli, lenticchie, soia, noci, prezzemolo

Sussistono però alcune differenze: prima tra tutte il fatto che il ferro degli alimenti non è assimilabile allo stesso modo. Ad esempio, mentre il ferro della carne si assimila per il 16-20%, quello dei legumi si assimila per il 5% circa e quello delle verdure per l’1-3%.
Esistono dei trucchi per assimilare meglio il ferro assunto con la dieta ovvero associare ad una dieta ricca di ferro la contemporanea assunzione di vitamina C contenuta negli agrumi.
A fine pasto, dopo aver consumato alimenti ricchi di ferro, quali carne, legumi, spinaci, ecc., una spremuta sarà utilissima: permetterà di potenziare l’assimilazione del ferro fino al 20% in più. Arance, limoni, mandarini, insalate…. sono veri alleati del ferro nella dieta: spremere un po’ di succo di limone sui fagiolini o su una bistecca, ci farà assorbire il ferro con maggiore efficacia.

Dott.ssa Antonia Griffo
Biologa Nutrizionista
per contatti: antoniagri@hotmail.it.

Fichi d’India

Fichi d’India. Frutto simbolo dell’eccellenza siciliana, i fichi d’India possono essere gustati a crudo o utilizzati per produrre marmellate, bevande e sciroppi. Quelli a marchio Solarelli si distinguono per una minore presenza di semi rispetto ai frutti selvatici.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Radicchio

Radicchio SemilungoRadicchio. Da quello di Verona, spesso usato nei risotti, a quello di Treviso, ottimo alla griglia, il radicchio è immancabile nelle diete autunnali. È ricco di minerali e antiossidanti ed è noto per le sue proprietà depurative. Tipico dell’autunno è anche il radicchio Rosso “Spadone”, dalla forma allungata e dal gusto moderatamente amaro, caratteristica che lo rende adatto a molteplici usi in cucina.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Pere

Apofruit 2008 038

Apofruit 2008 038

Pere. Tipica dell’Emilia, la pera Abate Fetel è caratterizzata da una buccia liscia e sottile di colore giallo rugginoso e da una polpa bianca molto succosa e aromatica. Oltre al Pere William Solarellisuo gusto delizioso la pera Abate Fetel vanta anche un alto contenuto di fibre per favorire la digestione, e una buona dose di vitamina C, utile a rafforzare le difese immunitarie per far fronte ai mesi più freddi. Altra varietà molto apprezzata disponibile a partire dai mesi autunnali è la pera Decana, dalla forma più tondeggiante e da una caratteristica sfumatura rossastra, ideale sia per il consumo fresco che nelle preparazioni dolciarie. Per gli appassionati di marmellate, succhi e grappe, invece, ricordiamo il sapore dolce-acidulo delle William, nelle varietà verdi e rosse.

Pomodori

Pomodori. Veri capisaldi della cucina mediterranea, i pomodori danno un po’ di colore Pomodoro Datterinopicccolaall’autunno. Direttamente dalla Sicilia, è in arrivo il datterino, che sarà poi disponibile per tutto l’inverno. Piccolo, allungato, consistente e molto dolce, è ideale da utilizzare crudo per insalate e guarnizioni; ma può anche essere un ottimo snack da servire in abbinamento ai cocktail. Per gli amanti di insalate e salse, ottobre porterà anche il pomodoro Piccadilly mentre il pomodoro grappolo, tondo e dal colore rosso brillante, è ideale da cucinare ripieno.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Melagrana

Melagrana. Ottobre e novembre sono i mesi della melagrana, un frutto dalle incredibili virtù. Ricca di vitamine A, C e del gruppo B, ci aiuta a prevenire i malanni di stagione; l’elevato contenuto di flavonoidi contrasta i radicali liberi e ritarda l’invecchiamento. Può essere consumata in succo o in grani, in aggiunta a yogurt, macedonie di frutta o insalate.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Carota.

Carote SolarelliCarota. Disponibile tutto l’anno, in autunno la carota diventa il componente ideale per la preparazione di vellutate e zuppe. Il gusto dolce di questo ortaggio lo rende adatto anche come ingrediente di ottimi dessert. Le carota Solarelli sono piccole e tenere, grazie a un’innovativa tecnica colturale e alle aree produttive particolarmente vocate in cui vengono coltivate.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Frutta e verdura, ecco i dieci prodotti perfetti per l’autunno

Radicchio SemilungoFrutta e verdura, ecco i dieci prodotti perfetti per l’autunno
I Solarelli portano in tavola le eccellenze dell’ortofrutta italiana

Mangiare frutta e verdura è importante, e il loro contenuto di vitamine e sali minerali può aiutarci a fare fronte all’arrivo della stagione fredda. E per avere in tavola prodotti sempre freschi di stagione, ecco dieci idee da Solarelli, il marchio di alta gamma del Gruppo Apofruit, che porta nei supermercati e nei negozi di ortofrutta le eccellenze della produzione italiana.

Pomodori. Veri capisaldi della cucina mediterranea, i pomodori danno un po’ di colore Pomodoro Datterinopicccolaall’autunno. Direttamente dalla Sicilia, è in arrivo il datterino, che sarà poi disponibile per tutto l’inverno. Piccolo, allungato, consistente e molto dolce, è ideale da utilizzare crudo per insalate e guarnizioni; ma può anche essere un ottimo snack da servire in abbinamento ai cocktail. Per gli amanti di insalate e salse, ottobre porterà anche il pomodoro Piccadilly mentre il pomodoro grappolo, tondo e dal colore rosso brillante, è ideale da cucinare ripieno.
Pere. Tipica dell’Emilia, la pera Abate Fetel è caratterizzata da una buccia liscia e sottile di colore giallo rugginoso e da una polpa bianca molto succosa e aromatica. Oltre al Pere William Solarellisuo gusto delizioso la pera Abate Fetel vanta anche un alto contenuto di fibre per favorire la digestione, e una buona dose di vitamina C, utile a rafforzare le difese immunitarie per far fronte ai mesi più freddi. Altra varietà molto apprezzata disponibile a partire dai mesi autunnali è la pera Decana, dalla forma più tondeggiante e da una caratteristica sfumatura rossastra, ideale sia per il consumo fresco che nelle preparazioni dolciarie. Per gli appassionati di marmellate, succhi e grappe, invece, ricordiamo il sapore dolce-acidulo delle William, nelle varietà verdi e rosse.
Radicchio. Da quello di Verona, spesso usato nei risotti, a quello di Treviso, ottimo alla griglia, il radicchio è immancabile nelle diete autunnali. È ricco di minerali e antiossidanti ed è noto per le sue proprietà depurative. Tipico dell’autunno è anche il radicchio Rosso “Spadone”, dalla forma allungata e dal gusto moderatamente amaro, caratteristica che lo rende adatto a molteplici usi in cucina.
Susina nera. Continua fino a fine dicembre la stagione della susina nera, coltivata in Lazio e in Emilia. Le susine sono ricche di vitamina A, prezioso nutriente che si occupa della protezione della pelle, e di fibre, utili a regolare le attività intestinali. Ottime al naturale, ma anche cotte e servite in abbinamento agli arrosti.
Carota. Disponibile tutto l’anno, in autunno la carota diventa il componente ideale per la preparazione di vellutate e zuppe. Il gusto dolce di questo ortaggio lo rende adatto anche come ingrediente di ottimi dessert. Le carote Solarelli sono piccole e tenere, grazie a un’innovativa tecnica colturale e alle aree produttive particolarmente vocate in cui vengono coltivate.
Fichi d'India SolarelliMelagrana. Ottobre e novembre sono i mesi della melagrana, un frutto dalle incredibili virtù. Ricca di vitamine A, C e del gruppo B, ci aiuta a prevenire i malanni di stagione; l’elevato contenuto di flavonoidi contrasta i radicali liberi e ritarda l’invecchiamento. Può essere consumata in succo o in grani, in aggiunta a yogurt, macedonie di frutta o insalate.
Clementini. Dolci, facili da sbucciare e privi di semi, questi agrumi sono particolarmente graditi dai consumatori. Disponibili da novembre a gennaio, i clementini Solarelli sono perfetti per chi sta attento alla linea, grazie al loro basso apporto calorico, solo 37 calorie in 100 grammi.
Fichi d’India. Frutto simbolo dell’eccellenza siciliana, i fichi d’India possono essere gustati a crudo o utilizzati per produrre marmellate, bevande e sciroppi. Quelli a marchio Solarelli si distinguono per una minore presenza di semi rispetto ai frutti selvatici.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Susina nera

 

Solarelli SUSINE 026

Susina nera. Continua fino a fine dicembre la stagione della susina nera, coltivata in Lazio e in Emilia. Le susine sono ricche di vitamina A, prezioso nutriente che si occupa della protezione della pelle, e di fibre, utili a regolare le attività intestinali. Ottime al naturale, ma anche cotte e servite in abbinamento agli arrosti.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Clementini

Clementini solarelli girsac 2piccoliClementini. Dolci, facili da sbucciare e privi di semi, questi agrumi sono particolarmente graditi dai consumatori. Disponibili da novembre a gennaio, i clementini Solarelli sono perfetti per chi sta attento alla linea, grazie al loro basso apporto calorico, solo 37 calorie in 100 grammi.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Fragole proprietà e benefici

IMG_0048Fragole proprietà e benefici

Forniscono 45 calorie ogni 100 gr.

Ha notevoli proprietà nutritive contiene:

Vitamina B2
Vitamina C
Vitamina B1
Vitamina PP
Potassio
Fosforo
Sodio
Ferro
Calcio
Ha proprietà:

toniche
diuretiche
lassative (utilizzando anche il frutto)
Ottime per chi soffre di gotta e dolori reumatici

Le fragole oltre al loro uso comune nei dolci, nelle macedonie e negli antipasti a base di frutta vengono utilizzate anche in primi e secondi piatti.

Le proprietà dell’olio extravergine

Le proprietà dell’olio extravergine

L’olio ha diverse proprietà.
Protegge il cuore e previene l’infarto.
Dove assume un ruolo di vero e proprio farmaco preventivo è quello delle malattie cardiovascolari di natura arteriosclerotica. Infatti l’olio d’oliva ed in particolare, il suo componente principale, l’acido oleico, è stato considerato come il più adatto nella prevenzione ell’arterioscleroside, inoltre riduce l’eccesso di colesterolo del sangue ed esercita una spiccata azione equilibratrice riguardo agli scompensi provocati da una dieta ricca di grassi animali. Lo si può aromatizzare su ogni tipo di pietanza in diverse maniere (con cipolla, noce moscata, timo, basilico, alloro, peperoncino, …) ed avere così sottomano oli variamente saporiti e dietetici mentre non teme confronti per la preparazione di fritture. Infatti l’olio d’oliva con l’elevazione della temperatura resta sostanzialmente stabile al contrario di altri oli di semi ecc. che invece scompongono le loro molecole diventando praticamente tossici.

Az.Agricola Italia di Filippo Italia
Produce&Vende

Olio extravergine di oliva nocellara….
Chi siamo?
La nostra azienda è situata nel cuore della Valle del Belice e si estende per circa 20ha(ettari).
Produce secondo una tradizione ormai secolare che ci tramandiamo da padre in figlio olive da mensa e olio extravergine di oliva appartenente alla monocultivar “nocellara del Belice”. Ci siamo sempre impegnati nel migliorare le già ottima qualità dei nostri prodotti.

N.B. La nostra azienda immette sul mercato esclusivamente l’ olio prodotto dai propri uliveti. Le caratteristiche del prodotto fanno si che non sia destinato alla grande distribuzione,ma riservato ad un mercato di nicchia,mercato che ne riconosce ed apprezza le straordinarie qualità….

Olio extravergine di Oliva“Terre in Fiore”L’olio Prodotto nella nostra azienda , puro e limpido si presenta alla vista con un colore verde inteso lucido, ha un sapore fruttato d’oliva da leggero a medio, con punte di amaro e piccante e sensazione di dolce, profumo, fragranza e aromi
unici al mondo. Le ottime caratteristiche organolettiche ne fanno un olio facilmente digeribile

Il nostro prodotto viene commercializzato in latta da 5 Lt o in bottiglia di vetro scuro da 50cl richiesta di 25cl…Per i rivenditori e ristoratori pratichiamo degli sconti… per qualsiasi informazione scrivete alla nostra mail terreinfiore@hotmail.it o chiamateci al 3663653339 gentilmente nelle ore pomeridiane ..

Aglio benefici e proprietà

AGLIOAntibatterico, antiparassitario, antitumorale, anticoagulante, sono alcune proprietà dell’aglio.

E’ un antibiotico naturale.

L’aglio ha molte proprietà curative:

abbassa la pressione
abbassa il colesterolo
– migliora le performance sportive
protegge le vie circolatorie
ottimo antisettico
ottimo vasodilatatore
aiuta nella cura dell’impotenza maschile
effetti benefici sull’osteoartrite
aumenta le difese immunitarie

Grazie alla presenza della Vitamina C è potentissimo antiossidante naturale, essa favorisce la sintesi di proteine e ormoni, protegge dallo stress ossidativo, favorisce la normale funzione del sistema immunitario, contribuisce alla formazione di collagene, al metabolismo energetico, alla funzione del sistema nervoso .
Contiene selenio: minerale fondamentale nella crescita corporea ed è importante nella fertilità
Contiene diversi composti fitochimici solforati, gli attribuiscono ha proprietà curative

L’ aglio viene usato in tantissime ricette, già solo per il fatto che è la base di molti soffritti,  la colloca nella maggior parte dei primi piatti e dei  secondi, ma anche in tanti antipasti ed in minestre zuppe e minestroni  ma anche in contorni  di verdure

Se volete conservare l’aglio più a lungo mettetelo sott’olio
Spellate alcune teste di aglio, ricopritelo con un buon olio extra vergine di oliva (un conservante naturale)

Otterrete 3 risultati contemporaneamente:

– Conserverete l’aglio che non via andrà a male
– avrete sempre aglio in casa per ogni occorrenza
– avrete  ottenuto un buon olio aromatizzato.

 

Dimagrire in casa come bruciare calorie

Dimagrire in casa come bruciare calorie

Il dispendio di calorie per 1 ora di attività

Cucinare 100 KCAL
Lavare i piatti 14 KCAL
Pulire i pavimenti 240 KCAL
Fare il Bucato a mano 100 KCAL
Fare il letto 300 KCAL
Spolverare 150 KCAL
Stirare 90 KCAL

Biancaneve Dott.ssa Antonia Griffo

Biancaneve Dott.ssa Antonia Griffo

Le mele e le pere, come tutti gli alimenti del gruppo bianco, sono una vera miniera di fibra, di minerali come il potassio e di vitamina C, oltre che di isotiocianati, particolari phytochemicals molto efficaci nella prevenzione dell’invecchiamento cellulare e di varie forme di tumore.

Ingredienti
6 pere
2 mele
2 arance
1 bastoncino di cannella
10 minuti scarsa

Preparazione
Dopo averle lavate e sbucciate, mixate le pere,le mele e le arance. È un succo che va servito fresco,con l’aggiunta di un pizzico di cannella che
arricchisce il sapore di tonalità più forti.
Le mele e le pere, come tutti gli alimenti del gruppo bianco, sono una vera miniera di fibra, di mineralic ome il potassio e di vitamina C, oltre che di isotiocianati, particolari phytochemicals molto efficaci nella prevenzione dell’invecchiamento cellulare e di varie forme di tumore.

Dott.ssa Antonia Griffo
Biologa Nutrizionista
per contatti: antoniagri@hotmail.it

 

Il burro importante in cucina

Il burro importante in cucina

Il burro può trasformare una pietanza decente in un capolavoro.

L’uso più banale e forse il più diffuso è come prodotto da spalmare su pane. Da piccola mia nonna mi dava la merenda: pane burro e zucchero, ottimo anche per i crostini salati

Il burro è utilizzato per produrre salse e condimenti ma è un ingrediente essenziale nella pasticceria per la preparazione di dolci, torte e biscotti ingrediente fondamentale del panettone

Il burro è probabilmente uno dei prodotti più antichi ottenuti dal latte, si ottiene lavorando energicamente il latte o la panna – operazione definita zangolatura– e quindi è molto facile da produrre. Il burro additato da chi fa la crociata contro i grassi di ogni tipo in particolare quelli di provenienza animale e accusato di tutto obesità a malattie cardiache è invece un buon alimento per la salute, ovviamente se consumato nelle dosi appropriate soprattutto se parliamo di quello derivato dal latte crudo da animali al pascolo (giallo scuro).

I grassi spesso vengono erroneamente eliminati dalle diete ma svolgono dei compiti importanti ci forniscono energia, compongono le membrane che proteggono le cellule del corpo, tra cui cervello e sistema nervoso.

La vitamina A si trova all’ interno del burro, ed è molto importante perché aiuta la vista, previene le infezioni e favorisce la crescita
Il burro contiene la vitamina D che aiuta a metabolizzare il calcio, aiutando così la salute delle ossa e prevenendo una futura insorgenza di patologie gravi quali l’osteoporosi.
Per la presenza della vitamine A ed E e del selenio ha un effetto preventivo nei comparsa delle rughe e combatte l’invecchiamento precoce
il burro, soprattutto quello proveniente da animali nutriti con erba, è una grande fonte di acido linoleico coniugato, che ha potenti effetti sul metabolismo Il CLA ha proprietà anti -cancro e aiuta l’abbassamento della percentuale di grasso corporeo nell’ uomo.
La vitamina K2 , è abbastanza rara nell’ alimentazione moderna ha molti benefici per la salute, è permette di metabolizzare il calcio e un basso apporto è stato associato a molte malattie gravi , tra cui le malattie cardiovascolari , il cancro e l’osteoporosi.Latticini crudi da mucche al pascolo sono particolarmente ricchi di vitamina K2.
Il burro contiene butirrato, un acido grasso capace di proteggere il sistema digestivo e preservare dalle infiammazioni croniche, inoltre riequilibra il sistema immunitario

Di alta digeribilità, è un alimento indicato per chi pratica sport o deve compiere sforzi fisici, fornisce all’organismo dell’ energia istantanea.
Cancellato dalle tavole da oli vegetali e margarine il burro in realtà ha un contenuto

Va consumato con una certa moderazione, poiché, essendo di derivazione animale, è ricco di acidi grassi saturi, tra cui il “pericoloso” palmitico, e colesterolo

Carota proprietà e benefici

Carota proprietà e benefici

Mia nonna ricordo mi diceva “mangia le carote fanno bene alla vista”
Ecco le proprietà nutritive che essa contiene

 – carotene, provitamina A
 – vitamina C
 – vitamine gruppo B12

Fornisce 45 calorie ogni 100 gr.

Ha inoltre altre proprietà:

 – toniche
 – antidiarroiche

La carota viene usata in tantissime ricette, già solo per il fatto che è la base di molti soffritti,  la colloca in tanti primi piatti e in tanti secondi, ma anche in tanti antipasti ed in minestre zuppe e minestroni ..
Si mangia volentieri  è uno dei contorni  più comuni e si consuma sia cruda che cotta, da sola o in abbinamento ad altre verdure

Viene utilizzata anche per la preparazione di dolci.

Qualche consiglio alimentare per chi di voi avesse deciso di provare ad aver un bebè Angi

Qualche consiglio alimentare per chi di voi avesse deciso di provare ad aver un bebè …la gioia piu grande di tutta la vita .

Qui di seguito notizie e curiosità in merito alla aumento della fertilità.

Tanti possono essere i motivi che possono negare temporaneamente o permanentemente una gravidanza

Attualmente 1 coppia su 5 non riesce ad avere un figlio
Le difficoltà incontrate magari non nascondono nessun tipo di problema fisico ma nonostante ciò il bimbo tarda ad arrivare.

Ma non bisogna perdersi d’animo. Mai.

Se non esiste nessun impedimento fisico al concepimento, la speranza deve sempre esserci e se è possibile fare qualcosa
per aumentare la probabilità di una gravidanza..ben venga…perchè non provare?

Uno degli argomenti piu semplici da trattare in merito penso sia quello dell’ Alimentazione e Il peso corporeo .

L’obesità o l’eccessiva magrezza possono ostacolare l’ instaurarsi di una gravidanza.

Anche nei maschi alimenti troppo ricchi di zucchero causano problemi riproduttivi.

Posso consigliarvi un libro di Sarah Dobbyn: “La dieta della fertilità” in cui vengono consigliati alcuni cibi che aumenterebbero la fertilità.
Tra questi troviamo gli alimenti ricchi di acidi grassi insaturi :noci, mandorle, legumi, cereali integrali e semi di lino.

Non devono poi mai mancare cibi contenenti antiossidanti (mirtilli, uva,prugne,verdure..) che agiscono combattendo i radicali liberi che possono
interferire con la fertilità.

Aloe vera – Francesca Modugno

Aloe vera – Francesca Modugno

Da qualche tempo molti ne parlano… ma per la GNLD non è certo una moda dell’ultima ora, basti pensare che Aloe vera Plus 6è presente sul mercato italiano dal 1989.
Qualcuno asserisce: “il mio prodotto è il migliore perché è il più concentrato”… ma poi dice che se non ti piace il gusto lo puoi diluire (senza specificarne la percentuale) affermando che questo non ha importanza agli effetti terapeutici… e allora?
Ogni prodotto a base di aloe vera ha delle “finalità terapeutiche” e per questo viene concepito con caratteristiche ben precise e pertanto non confrontabile con altri!

Ci sono delle varianti che determinano le diversità tra un prodotto e l’altro:

– le parti della foglia utilizzate
– la tecnica di stabilizzazione della gelatina o mucillagine ottenuta per fare il succo (è il procedimento che impedisce all’ossidazione di alterare   gli ingredienti benefici).  – Anche alcune tecniche di stabilizzazione, però, possono far perdere il potere benefico ai principi nutritivi. Infatti le alte temperature usate nella pastorizzazione ne sono un esempio
– la lavorazione impiegata per ottenere il succo
– la percentuale di diluizione (eventuale)
– il grado di concentrazione (mg / litro) dei polisaccaridi nel succo ottenuto (molto importante!); ne consegue un variato ricorso ai dosaggi con risultati riscontrabili in tempi diversi.

I tre menù “amici delle ossa ” di Sunsweet

I tre menù “amici delle ossa ” di Sunsweet

Menù tradizionale

Tortine alle prugne, salsiccia e gorgonzola

Ingredienti
una confezione di pasta sfoglia
200 gr di salsiccia di maiale spellata
8 prugne Sunsweet denocciolate
50gr di noci sgusciate
1 mela golden grossa
100 gr di gorgonzola piccante

Preparazione
Riscaldate il forno a 200° C / forno ventilato I80° C/ gas 6. Coprite due teglie con la carta forno. Stendete la pasta su una superficie leggermente infarinata e tagliate 4 cerchi e trasferiteli sulle teglie. Lasciando un bordo esterno libero di circa un centimetro, disponete su ciascuna tortina la salsiccia sgranata, un quarto di mela tagliata in quattro fettine, la gorgonzola e due prugne tagliate a pezzetti.
Cuocete in forno per 20 – 25 minuti fino alla doratura

51251240_1377886Involtino al pollo con radicchio

Ingredienti
300 gr di petto di pollo
Sale, pepe
1 mazzetto di sapori
2 peperoni gialli
150 gr di prugne secche della California
2 grosse carote
1 cetriolo da insalata
3 cucchiai di olio d’oliva
2 grandi radicchi
200 g di yogurt
Lunghi steli di erba cipollina

Preparazione
Lavate il pollo, tagliate a strisce e condite con sale e pepe. Pulite le erbe e tritate in modo grossolano. Mondate il peperone e tagliate a fette sottili. Tagliate a metà le prugne secche. Pulite con uno sbucciatore le carote e tagliate a fette sottili. Lavare il cetriolo, tagliate a dadini e salare.
Scaldate l’olio in una padella. Rosolate le strisce di pollo per 5 minuti a fuoco vivo. Versate in una ciotola ed aggiungete le verdure e le prugne. Tagliate il torsolo del radicchio in modo cuneiforme e rimuovetelo, quindi eliminate le foglie più grandi. Lavate le foglie.
Pressate con forza il cetriolo e mescolare con lo yogurt. Disponete le foglie di insalata su di un piano di lavoro e riempitele con la massa di pollo e verdure. Cospargete con le sapori ed arrotolate le foglie. Legate il tutto con gli steli dell’erba cipollina e servite con lo yogurt.

51251240_1377941Zuppa Thai alle prugne

Ingredienti
500 gr zucca rossa (Hokkaido) oppure zucca violina
2 peperoni rossi
2 cipolle
2 spicchi d’aglio
2 peperoncini piccanti verdi e due rossi
200 gr prugne Sunsweet
16 code di scampi medi col guscio 2 cucchiaio d’olio
1 cucchiaio di curry verde in pasta (nei negozi etnici o al supermarket)
400 ml brodo di pesce
5 cucchiai di salsa di pesce Thai (si trova al supermarket)
400 ml latte di cocco
50 gr cocco grattugiato
2 cucchiai di fecola o maizena
Olio per friggere
succo di un lime
½ pugno di basilico Thai
Sale

Preparazione
Tagliate a dadini la zucca e i peperoni. Sbucciate le cipolle e l’aglio e tagliarteli a pezzi grossi. Tagliate il peperoncino piccante verde a dadini fini, quello rosso a fettine e le prugne a dadini. Pulite i gamberi, rimuovete il guscio lasciando il codino e tagliate a metà longitudinalmente ogni gambero.
Scaldate dell’olio in una padella. Unire la zucca, i peperoni, le cipolle, l’aglio, i peperoncini rossi e il curry verde in pasta e far saltare per 5 minuti. Allungate col brodo, la salsa di pesce e il latte di cocco. Fate bollire la zuppa per 15 minuti finché la zucca diventa cremosa. Unite le prugne e tenete al caldo. Mescolate il cocco grattugiato e la fecola (o maizena). Rotolate i gamberi in questa miscela. Scaldate l’olio in una padella (o in una friggitrice) a circa 180°C e fate dorare i gamberi.
Completate la zuppa con il succo di lime, salate e versate in una zuppiera. Servite con i peperoncini verdi, il basilico tritato e i gamberi.

51251240_1377893Delizioso Tiramisù allo yogurt con prugne

Ingredienti
1 baccello di vaniglia
150 gr di prugne secche della California
250 gr di yogurt magro
200 gr di formaggio fresco
5 cucchiai di miele fluido
100 ml di espresso
6 cucchiai di rum (opzionali)
200 gr di savoiardi
Cacao in polvere, non zuccherato per cospargere

Preparazione
Tagliate a metà il baccello di vaniglia e grattate per estraete la polpa. Tagliate le prugne secche in pezzi grossolani e miscelate con lo yogurt, il formaggio fresco, lo sciroppo di agave, la polpa di vaniglia e 5 cucchiai di espresso fino ad ottenere una massa omogenea. Mescolate il restante espresso con il rum.
Ponete la metà dei savoiardi in una teglia e bagnate generosamente con la miscela espresso-rum. Aggiungete la metà della quantità di crema di yogurt e distribuite omogeneamente, disponete i restanti biscotti sulla crema ed irrorate con il restante espresso. Distribuite la rimanente crema sui biscotti ed appiattitela. Fate riposare il tiramisù in frigo per almeno 4 ore.
Quindi cospargete il tiramisù con abbondante cacao in polvere e servite guarnito con scaglie di cioccolato e menta.
Ufficio stampa Sunsweet Inc c/o Fruitecom srl
T +39 059 7863 892

Menu vegetariano

51251240_1377891Crostini di formaggio di capra con salsa di prugne

Ingredienti
1 cipolla
100 gr di prugne secche della California
6 cucchiai di olio d’oliva
200 ml di succo d’uva
Sale
Pizzico di cannella
1 spicchio d’aglio
12 fette di baguette
1 mazzetto di rucola
150 gr di formaggio fresco caprino
1 cucchiaino d’harissa (pasta speziata araba)

Preparazione
Spellate le cipolle e tritatele finemente. Tagliate le prugne a dadini. Riscaldate 2 cucchiai di olio in una pentola. Aggiungete le cipolle e le prugne secche e fatele appassire. Aggiungete il succo d’uva e cuocete a fuoco vivo per 5-8 minuti. Miscelate finemente con un frullatore ad immersione. Condite con sale e pepe.
Riscaldate il resto dell’olio in una padella con lo spicchio d’aglio. Fate dorare le fette di baguette da un solo lato. Tritate finemente la rucola e mescolatela con il formaggio caprino e l’harissa, quindi insaporite con il pepe. Spalmate il formaggio caprino sulle fette di baguette. Aggiungete alcune gocce di composto di prugne e cipolle e guarnite con la rucola.

51251240_1377881Ragù di patate dolci con prugne

Ingredienti
300 gr di patate dolci
2 cipolle
½ mazzetto di salvia
5 rametti di prezzemolo
2 peperoncini rossi
50 gr di mandorle, a fette
350 gr di capellini (tagliatelle sottili)
3 cucchiai di olio d’oliva
200 ml di brodo vegetale
250 gr di ricotta
150 gr di prugne secche della California
Sale, pepe
Noce moscata
3 cucchiai di succo di limetta

Preparazione
Sbucciate le patate dolci e tagliatele in dadi da 1 cm. Sbucciate le cipolle e tagliatele a dadini. Tritate finemente la salvia ed il prezzemolo. Tagliate i peperoncini ad anelli. Tostate le mandorle in una padella asciutta. Cuocete la pasta seguendo le indicazioni sulla confezione.
Scaldate l’olio in una padella. Aggiungete i dadi di patate e cuocere a fuoco medio per circa 5-10 minuti. Aggiungete le cipolle e le erbe aromatiche e cuocete per altri 2 minuti. Sfumate con il brodo vegetale. Aggiungete la ricotta e le prugne e cuocete a fuoco lento per 1 ulteriore minuto. Condite con sale, pepe e noce moscata.
Aggiungete la pasta ed il succo di limetta e servire. Cospargete con le mandorle.

Consiglio: fate diventare croccanti le foglie di salvia in un po’ d’olio e servite sulla pasta.

51251240_1377896Croccante insalata di asparagi con mozzarella
Ingredienti
500 gr di asparagi verdi
60 gr di pomodori secchi, senza olio
30 gr di pinoli
1 mazzetto di basilico
300 gr di spinaci novelli
150 gr di prugne secche della California
Sale
4 cucchiai di succo di limone
8 cucchiai di olio d’oliva
Pepe
Semi di finocchio, tostati e tritati
300 gr di mini mozzarelle di bufala

Preparazione
Sbucciate gli asparagi nella parte inferiore e rimuovetene le estremità. Infine tagliate obliquamente in pezzi lunghi circa 4 cm. Tagliate i pomodori secchi a dadini. Tritate grossolanamente i pinoli. Tagliare il basilico a strisce e le prugne a fette. Pulite e lavate gli spinaci.
Sbollentate gli asparagi in acqua salata per circa 4 minuti. Amalgamate il succo di limone e l’olio con l’aceto, il sale, il pepe ed il finocchio fino ad ottenere una massa omogenea. Aggiungete gli asparagi, i pomodori secchi e le prugne secche e lasciate riposare.
Tagliate a metà le mozzarelle. Aggiungete agli asparagi gli spinaci ed il basilico e disponete sul piatto con la mozzarella. Cospargete con i pinoli.

51251240_1377943Crema di cannella con prugne

Ingredienti
150 g di prugne Sunsweet denocciolate
2 cucchiai di succo arancia spremuta
20 gr di noci sgusciate
500 gr di formaggio light spalmabile
1 cucchiaino di cannella
Foglie di menta per decorare

Preparazione
Mettete da parte quattro prugne. Tagliate le altre a strisce e mescolatele con il succo di arancia. Tagliate le noci a piccoli pezzi e abbrustolitele in una padella antiaderente. Mescolate il formaggio con la cannella, le prugne e le noci. Versate in bicchieri e decorateli con le prugne infilate in uno stuzzicadenti e le foglie di menta. Tempo di preparazione: circa 10 minuti.
51251240_1377945Menù vegano

Barchette di indicia con prugne e ceci

Ingredienti
3 cucchiai di aceto di sherry
sale, pepe
1/2-1 cucchiaino di pepe di cayenna
1 cucchiaino di zucchero
4 cucchiai di olio d’oliva
2 arance
150 gr di ceci in scatola
200 gr di prugne Sunsweet denocciolate
1 indivia

Preparazione
Mescolate l’aceto con sale, pepe fresco a terra, pepe di cayenna e lo zucchero in una grande ciotola, aggiungete l’olio. Sbucciate e sfilettate le arance, mantenendo il succo. Mescolate il succo d’arancia con la vinaigrette. Aggiungete i ceci e prugne. Coprite la ciotola e lasciate marinare in un luogo fresco per ca. 30 minuti.
Pulite e lavate le indivie. Sfogliatele. Mettete su piccoli piattini alcune foglie di indivia e alcune cucchiaiate del composto di prugne e ceci.
51251240_1377883Spaghetti con pesto di noci e agli spinaci

Ingredienti
400 gr di spaghetti
100 gr di foglie di spinaci novelli
½ mazzetto di prezzemolo
60 gr di noci
1 spicchio d’aglio
100 gr di prugne secche della California
80 ml di olio d’oliva
Sale, pepe

Preparazione
Cuocete la pasta seguendo le indicazioni sulla confezione.
Per il pesto tritate finemente gli spinaci ed il prezzemolo. Tostate le noci in una padella asciutta. Spellate l’aglio e tritarlo. Tagliate le prugne secche a piccoli dadini.
Ponete gli spinaci ed il prezzemolo in una ciotola con le noci, l’aglio e l’olio quindi frullate finemente. Aggiungete il Parmigiano e le prugne secche, miscelando leggermente. Aggiustate con sale e pepe.
Scolate la pasta, mescolatela con il pesto e servite subito con pepe macinato grossolanamente.
51251240_1377889Croccante tofu tandoori con salsa di prugne

Ingredienti
500 gr di tofu
1 mazzetto di coriandolo verde
30 gr di zenzero fresco
100 gr di prugne secche della California
100 gr di noci
150 ml di latte di noci di cocco
30 gr di sesamo, tostato
2 cucchiai di garam masala
1 cucchiaino di curcuma
1 cucchiaino di peperoncino in polvere
1 cucchiaino di cardamomo, macinato
Sale
1 mango
2 cipolle primaverili
2 peperoncini rossi
4 cucchiai di succo di limetta
6 cucchiai di olio

Preparazione
Tagliate i blocchetti di tofu a fettine spesse circa 2 cm. Per la marinata rimuovete le foglie di coriandolo dallo stelo e tritatele finemente. Sbucciate lo zenzero, grattugiarlo finemente quindi tritate le prugne secche e le noci. Miscelate il latte di cocco con le noci, le prugne secche, il sesamo ed il coriandolo fino ad ottenere un impasto. Aggiungete le spezie e miscelare bene.
Per l’insalata sbucciare il mango, tagliatelo a metà e quindi a dadini. Tagliate ad anelli le cipolle primaverili e tritate finemente il peperoncino. Mescolate omogeneamente il succo di limetta con lo zucchero e l’olio. Aggiungete i dadini di mango e le cipolle primaverili.
Adagiate le fette di tofu su una teglia ricoperta di carta da forno. Spalmate con la marinata e cuocete nel forno preriscaldato a 200° (180° se ventilato) per circa 20 minuti.
Guarnite il tofu cotto con insalata e servire.
Ufficio stampa Sunsweet Inc c/o Fruitecom srl
T +39 059 7863 892