Aperte fino al 31 agosto le autocanditure al premio “Kyle Phillips 2017 ” per il giornalista enogastroagroalimentare under 35 più anticonformista dell’anno

KYLE PHILLIPS (1)Aperte fino al 31 agosto le autocanditure al premio “Kyle Phillips 2017 ” per il giornalista enogastroagroalimentare under 35 più anticonformista dell’anno

Quarta edizione del riconoscimento istituito in memoria
del giornalista e amico di ASET scomparso nel 2013.
Si rinnova l’attesissimo appuntamento con il PREMIO KYLE PHILLIPS, riconoscimento giunto alla sua IV edizione destinato ogni anno al giovane giornalista enogastroagroalimentare under 35 che si sia distinto per il suo modo brillante ed anticonformista di fare informazione.
Il concorso è aperto a tutti i giornalisti iscritti all’Ordine operanti sul territorio nazionale che, non avendo compiuto il 35° anno al 31 dicembre 2017, si occupino in modo non occasionale di vino, enogastronomia, cibo, alimentazione, agricoltura, agroalimentare e ristorazione.
L’invio delle candidature (con segnalazione da parte dei colleghi della stampa) o delle autocandidature dei soggetti in possesso dei requisiti di cui sopra (che dovranno essere motivate e possibilmente accompagnate da materiale giustificativo e/o curriculum professionale), dovrà avvenire ENTRO IL 31 AGOSTO 2017 all’indirizzo premiokyle@gmail.com
Il vincitore verrà scelto, dopo un’adeguata istruttoria, ad insindacabile giudizio del direttivo di Aset: se toscano verrà cooptato in Aset, se non toscano otterrà la qualifica di socio onorario.
Fortemente voluto da Aset (www.asettoscana.it), il PREMIO KYLE PHILLIPS vuole essere un riconoscimento a quel giovane professionista che, attraverso il proprio lavoro, abbia meglio rappresentato il modo di fare informazione che fu del collega e amico Kyle Phillips, prematuramente scomparso nel 2013: mancanza di pregiudizi, curiosità professionale, serenità di giudizio, voglia di esplorare, franchezza, brillantezza nello scrivere e sobrietà nel comportamento.
ll bando di concorso è visionabile sul sito www.asettoscana.it. Per maggiori informazioni è possibile chiamare il 338.8469801.

Studio Umami
Ufficio Stampa Aset Toscana
347.0613646 – press@asettoscana.it

Anteprima Nazionale di Calici di Stelle 26 luglio al Casinò di Venezia

CALICI DI STELLE VENEZIA 5Anteprima Nazionale di Calici di Stelle 26 luglio al Casinò di Venezia

Ca’ Vendramin Calergi, sede del Casinò di Venezia, ospiterà la serata inaugurale di “Calici di Stelle”.

La rassegna enologica, ideata dall’Associazione no profit Movimento Turismo del Vino, dal 3 al 14 agosto sarà nelle piazze e nelle cantine d’Italia, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Città del Vino partner dell’evento sin dai suoi esordi nel 1996.

Il prossimo 26 luglio 2017, per il terzo anno consecutivo, sarà l’evento veneziano dell’Anteprima nazionale di Calici di Stelle e avrà luogo presso lo storico giardino di Cà Vendramin Calergi, con un esclusivo affaccio sul Canal Grande. Per l’occasione oltre cento etichette di vino, provenienti da tutta l’Italia, selezionate da Veneziaeventi in collaborazione con il Movimento Turismo del Vino, saranno accompagnate da deliziose preparazioni gastronomiche.

L’appuntamento è mercoledì 26 luglio 2017, dalle ore 20.00, a Venezia con l’Anteprima nazionale di “Calici di Stelle”, l’evento che animerà le notti d’agosto in tutta Italia con i migliori vini del nostro magnifico Paese.

Dresscode – Rigorosamente “Total White”, a rendere ancor più magica la serata nello splendido giardino storico del Casinò.

L’evento in breve:
Anteprima Nazionale di Calici di Stelle a Venezia
Mercoledì 26 luglio 2017 – Orario: dalle 20:00 alle 24:00
Costo per persona: 25€, che comprendono la degustazione libera dei vini presenti alla serata, accesso al buffet e sacca porta calice.
Come arrivare: da piazzale Roma, una navetta gratuita messa a disposizione dal Casinò consentirà agli ospiti di raggiungere Ca’ Vendramin Calergi.
Ingresso gratuito alle sale da gioco del Casino’ di Venezia, previa esibizione di un valido documento di identità all’ufficio tessere. (Divieto di gioco per i minori di anni 18. Il gioco può causare dipendenza patologica. Consulta le probabilità di vincita e le altre info sui giochi in sede e sul sito www.casinovenezia.it. Gioca responsabilmente).

Informazioni: Mob. 347 4447717 – mariabotter@veneziaeventi.com – www.veneziaeventi.comwww.casinovenezia.it – Hashtag: #CalicidiStelle2017 #cavendramincalergi

Per info e programmi: www.veneziaeventi.com

www.movimentoturismovino.it  www.cittadelvino.it.

Per informazioni:

Maria Botter – 3474447717, mariabotter@veneziaeventi.com

Collezione Pantone Universe

Da  scoprire la collezione Pantone Universe in palio per chi ha partecipato alla raccolta punti di Auchan e Simply
Una collezione basata sul colore come linguaggio universale, che permette di esprimere se stessi in piena libertà.
Prodotti della collezione pentole: casseruole, padelle e saltapaste;stampi da forno: stampi per pizza, stampi rotondi e rostiere; prodotti per la tavola: tovaglie, runner e tovagliette.
Visitate il sito www.collezionepantoneuniverse.it
Prodotti di qualità pentole con esterni in lacca siliconia-interno FINEGRES di Moneta – adatti a tutti i fuochi (eccetto quelli ad induzione) stampi da forno con corpo in alluminio – interni antiaderenti
Caratteristiche importanti
– riscaldamento più veloce
– antiaderenza raddoppiata
– facile pulizia in lavastoviglie
– maggiore resistenza ai graffi

#misentopantone

Ferrarelle lancia il Loyalty Program Vinci Effervescente

Image.14949238337661Ferrarelle lancia il Loyalty Program Vinci Effervescente

Al via, fino al 30 aprile 2018, Vinci Effervescente, il loyalty program Ferrarelle che premia la fedeltà dei suoi consumatori con tanti premi effervescenti.

Inserendo sul sito www.vincieffervescente.it i codici univoci presenti all’interno delle confezioni di Ferrarelle da 1,5L PET o inquadrando i QR Code tramite l’app Vinci Effervescente, gli utenti iscritti al programma accumulano punti per partecipare all’estrazione di premi a scelta a seconda delle diverse soglie di vincita, e partecipano agli Instant Win ed anche alle più ricche estrazioni finali.

Vinci Effervescente non dimentica inoltre la solidarietà, da sempre tra i valori portanti di Ferrarelle, includendo nel concorso tre differenti modalità di donazione a favore di Fondazione Telethon, fondazione che dal 1990 lavora ogni giorno per dare risposte concrete a tutte le persone che lottano contro le malattie genetiche rare e che il marchio sostiene dal 2011. All’inserimento del primo codice, Ferrarelle donerà automaticamente alla fondazione uno dei 10 punti acquisiti, in aggiunta sarà anche l’utente a poter decidere di donare i propri punti al raggiungimento di qualsiasi soglia, e al termine del concorso, invece, verranno devoluti a Fondazione Telethon tutti i punti non utilizzati per il riscatto dei premi.
www.vincieffervescente.it

Havas PR Milan
w havaspr.it

Prenota il tuo wine tour in cantina e personalizza la tua etichetta

Cantina Casato Prime Donne _DSC5512-web OKPrenota il tuo wine tour in cantina e personalizza la tua etichetta

Casato Prime Donne e Fattoria del Colle in Toscana; ecco i wine tour più coinvolgenti . Ultima novità la bottiglia che ogni turista può personalizzare

Grandi vini, ambienti unici e con grande storia, personale poliglotta e coinvolgente …. si arricchiscono di una piccola ma deliziosa opportunità: i turisti potranno personalizzare l’etichetta delle bottiglie con nome e un disegno a proprio gusto. Un’opportunità straordinaria, qualcosa che nessun’ altra cantina propone. Un’opportunità straordinaria che consente ai wine lovers di creare il proprio Brunello di Montalcino oppure il proprio Chianti superiore DOCG da usare per un pranzo importante o per un dono esclusivo. Dopo aver apposto la nuova etichetta, il personale addetto all’accoglienza preparerà le bottiglie per viaggiare dentro wine skin ( da mettere in valigia) oppure le spedirà a casa con il corriere.

Donatella Cinelli Colombini ha due cantine – il Casato Prime Donne a Montalcino e la Fattoria del Colle nel sud del Chianti che producono piccole serie di Brunello e Rosso di Montalcino Chianti Superiore e Doc Orcia. L’intera gamma è in vendita in entrambe le aziende. I giudizi della stampa specializzata più importante del mondo sono eccellenti e salgono da 88 a 97 centesimi. Si tratta dunque di boutique winery di piccola dimensione ma di fama internazionale. Visitarle è emozionante, arricchisce le conoscenze ma è anche molto divertente.

I wine tours alla Fattoria del Colle sono 3
30 minuti VISITA GUIDATA E PICCOLA DEGUSTAZIONE € 6 a persona
Per la Fattoria del Colle il percorso riguarda il belvedere delle piscine, la cappella di San Clemente, le sale storiche della villa cinquecentesca, la cantina con la bottaia, la vinsantaia e l’infernotto del Brunello. Al termine piccolo assaggio informale di Chianti Superiore DOCG.

50 minuti DEGUSTAZIONE ITINERANTE € 18 a persona
Quattro assaggi di IGT Toscana bianco Sanchimento, Orcia Doc “Leone Rosso” e “Cenerentola” Brunello di Montalcino DOCG prodotti nelle due cantine di Donatella Cinelli Colombini.
Gli assaggi avvengono durante un percorso che costeggia i vigneti di Chianti e di Orcia per tornare alla cappella cinquecentesca di San Clemente e dopo entra nella villa del Colle visitando la sala degli stemmi, dove avviene il secondo assaggio. Segue la cucina storica, la sala del biliardo e la camera del Granduca di Toscana.
Nella cantina i visitatori entrano nella bottaia del vino Orcia Cenerentola gustando proprio questo vino. Segue la vinsantaia e dell’infernotto del Brunello d’antiquariato con il brindisi di Brunello alla fine. Il secondo e l’ultimo assaggio sono accompagnati da bocconcini di pecorino e salsiccia secca tipica.

120 minuti VISITA, ASSAGGIO E PRANZO TIPICO €34 a persona
Visita delle sale storiche della villa cinquecentesca (cucina e della sala degli stemmi), della cappella di San Clemente e della cantina con la bottaia, l’infernotto del Brunello antiquario e la vinsantaia.
Nell’Osteria della Fattoria del Colle, nella sala liberty oppure nella veranda affacciata sui vigneti.
Ambienti curati e raffinatamente arredati. Pranzi degustazione di quattro portate accompagnate da Chianti superiore DOCG e Rosso di Montalcino DOC serviti in calici di cristallo. Il menù comprende zuppa di Trequanda oppure pappa col pomodoro, maltagliati al sugo di anatra o pappardelle con sugo toscano a base di vino, tagliata di bue chianino allevato brado nei pascoli intorno con patate al forno e insalata, infine ciambellone con le mele oppure ricotta montata.
I wine tours al Casato Prime Donne sono 4
30 minuti VISITA GUIDATA CON PICCOLA DEGUSTAZIONE € 6
La visita comprende le due tinaie e la bottaia dove ci sono i fusti in legno in cui matura il Brunello e i dipinti sulla storia di Montalcino. Le spiegazioni contengono aneddoti di storia locale e notizie sul vino, al termine assaggio informale di Brunello di Montalcino.

50 minuti DEGUSTAZIONE ENOMUSICALE €24
Degustazione itinerante di 4 vini abbinati a 4 brani musicali selezionati appositamente da Igor Vazzaz, musicista e sommelier. Un ruolo particolare è stato attribuito ai 4 ambienti che ospitano gli assaggi: l’ingresso, la tinaia, la bottaia e la sala da degustazione. La musica, i vini e i luoghi suscitano suggestioni e emozioni davvero intense. Nella nuova tinaia c’è una proiezione di immagini dipinte, suoni e voci che esprimono lo spirito più autentico del borgo di Montalcino

50 minuti DEGUSTAZIONE ITINERANTE CON LA STORIA € 18
Quattro assaggi di IGT Toscana Rosa di Tetto, Chianti Superiore DOCG, Rosso di Montalcino e Brunello avvengono durante il percorso in cantina ascoltando la storia di Montalcino e del Brunello. Affreschi e, nella nuova tinaia, i video aiutano i visitatori a comprendere la storia dei luoghi e lo spirito della gente. Esperienza molto coinvolgente e piena di suggestioni. Con il primo e l’ultimo assaggio vengono serviti anche piccoli bocconcini di formaggi e salumi tipici.

90 minuti VISITA CON LIGHT LUNCH € 29
Dopo la visita guidata della cantina e della bottaia, con la spiegazione del vino e del territorio i visitatori salgono nella sala da degustazione. Qui l’atmosfera calda e accogliente come nelle case toscane di grande tradizione. Tavole apparecchiate con i “vecchi Ginori” tipici della Toscana. Vengono serviti una zuppa di pane contadina, salumi di maiale e formaggi pecorini, crostino nero senese e verdure di stagione, infine un dolce tradizionale. Accompagnano questi cibi tradizionali un Orcia Doc e un Brunello serviti in calici di cristallo.

Per ulteriori informazioni
0577 662108
pr@cinellicolombini.it

Addetta stampa Marzia Morganti Tempestini
marzia.morganti@gmail.com

Timballo di riso con cavolini di Bruxelles di Simona

919764_441699015921862_73614803_oTimballo di riso con cavolini di Bruxelles di Simona

Ingredienti

200 gr di riso
20 di cavolini di Bruxelles
1 scalogno piccolo
brodo vegetale
zenzero q.b.
cumino q.b
olio  q.b
sale

Preparazione
Cuocete il riso in acqua salata, scolarlo al dente e tenerlo da parte in una ciotola, mondare e lavare i cavolini e sbollentarli 5 minuti in acqua salata interi, scolarli e tenerli da parte.
In una pentola abbastanza alta da poter poi usare il minipimer, scaldate un cucchiaio di olio e lo scalogno tritato, aggiungere i cavolini e farli insaporire. Dopo qualche minuto aggiungere una tazza da the di brodo vegetale e cuocere per 10 minuti.
Accendete il forno a 200°.
Tenete da parte 10 cavolini e il resto p  ro, il cumino, un filo d’olio e mescolare con cura.
Ungete una teglia rotonda per ciambella non molto grande, ( io ho usato uno stampino  ) mettete sul fondo un po’ di pangrattato e la metà dei cavolini, aggiungere il riso tra un cavolino e l’altro e fare un altro strato mettendo i cavolini sopra ma in mezzo agli altri.
Infornate per 10/15 minuti fino a formare una crosticina.
Volendo si può aggiungere all’impasto del riso un po’ di formaggio grattugiato, oppure un uovo o anche del latte per renderlo più mobido

Buoni sconto di Parmalat

Ciao ragazzi vi va di risparmiare sulla vostra spesa mensile iniziate con Parmalat seguite il link che ti ho lasciato in basso registratevi al sito seguendo tutti i passaggi e ogni mese avrete i buoni sconto di Parmalat un’occasione da non perdere

http://www.buonisconto.parmalat.it

testerangi@gmail.com

Recensione biscotti Mulino Bianco i fiori di latte

IMG_20170707_114115_735piccolaCiao ragazzi oggi vi parlo di un nuovo prodotto del Mulino Bianco che ho avuto il piacere di testare grazie a questa azienda che mi sorprendi ogni giorno di più ho scoperto la bontà di un biscotto che non conoscevo e che non mi aspettavo esistesse nella gamma di biscotti di Mulino Bianco parlo dei fiori di latte un biscotto cotto al vapore con il 40% di grassi in meno a forma di taralluccio erede degno light quindi versione leggera della macina sì ragazzi io penso e sento la macina del mulino bianco il mio biscotto preferito da quando era bambina ora che ho la bella età di 41 anni anche non avendo problemi di linea mi piace sentirmi più leggera questo biscotto è un degno erede per me della macina una soluzione davvero insuperabile per quanto riguarda il gusto e la leggerezza un connubio perfetto per questo frollino friabile delicato buono sia da solo che da inzuppare latte e orzo caffè dove si vuole un gusto particolarmente sopraffino per palati di intenditori vi consiglio davvero di tutto cuore questo biscotti di Mulino Bianco fiori di latte che gioia averli a colazione
testerangi@gmail.com

Il drink dell’estate 2017 è tutto al femminile

Ilaria MaglioriniIl drink dell’estate 2017 è tutto al femminile
Vince la Appleton Bartender Competition Ilaria Migliorini, che ha conquistato la giuria con i suoi cocktail a base di rum giamaicano e reminescenze caraibiche

Milano, 13 luglio 2017 – Si è conclusa ieri presso l’Ammot Cafè la seconda edizione della Appleton Barman Competition organizzata da Campari Academy, la scuola di formazione d’eccellenza fondata nel 2012 attraverso la quale il Gruppo Campari si pone come punto di riferimento internazionale per la formazione e la divulgazione della cultura del bere responsabile e di qualità. Sono stati coinvolti bartender provenienti da tutta l’Italia in una sfida il cui protagonista è stato il Rum Appleton Estate con l’obiettivo di reinterpretare i grandi classici della tradizione giamaicana e Tiki, il Jamaican Punch e il Mai Tai.
A conquistare la giuria è stata Ilaria Migliorini, barlady del locale romano VOY Little Jumbo Bar, che con i suoi cocktail – Velvet Sand Rug e Theaupoo – si è aggiudicata un viaggio di 7 giorni nel cuore della Giamaica per conoscere da vicino i segreti della produzione Appleton Estate. Sapori estivi ed esotici che li rendono i perfetti cocktail dell’estate 2017, da degustare su una spiaggia in riva al mare o in città alla ricerca di evasione prima delle vacanze.
“Sempre di più il mondo della mixology è arricchito dalla presenza femminile – afferma Dario Cuccurullo Campari Academy & Trade Partnership Manager Gruppo Campari – le barlady riescono a dare un tocco decisamente speciale ai drink con una ricerca di materie prime quasi maniacale, una sapiente capacità di mixare e un’attenzione estetica alle garnish che nulla ha da invidiare ai colleghi uomini. E l’incoronazione di Ilaria oggi è una solo una conferma di questa tendenza.
Un DNA al femminile quello di Appleton Estate che ha una Master Blender d’eccezione: Joy Spence, la prima donna nel mondo degli spirits a ricoprire questo ruolo con oltre 30 anni di esperienza nella creazione e nel blending dei rum più raffinati al mondo.

LE RICETTE dei DRINK DELL’ESTATE 2017
I drink vincitori realizzati da Ilaria sono Velvet Sand Rug e Teahupoo. Due interpretazioni dei classici Tiki giamaicani: il Jamaican Punch e il Mai Tai. I loro ingredienti accompagnano verso terre lontane, sapori, colori e profumi di terre in cui si vive lo spirito dell’estate tutto l’anno. Una firma femminile che sarà in grado di conquistare un pubblico altrettanto femminile, che da sempre apprezza questo tipo di cocktail, fruttati, dolci, ma allo stesso tempo decisi.

Velvet Sand RugVelvet Sand Rug

ingredienti
30 ml Appleton Estate Rare Blend 12 anni
20 ml Appleton Estate Riserva
15 ml sciroppo passion fruit
20 ml sciroppo alla canella
½ passion fruit fresco
20 ml succo di lime
15 ml dry orange curaçao

Bicchiere: coppa
Guarnizione foglia di banano, cannella, lime essiccato, menta, passion fruit

TeahupooTEAHUPOO
50 ml Appleton Estate Rare Blend 12 anni
⦁ 20 ml liquore galliano
⦁ 45 ml succo d’ananas
⦁ 30 ml succo di lime
⦁ 30 ml falernum alla vaniglia
⦁ ½ cicchiaio di pimento dram
⦁ 2 dash angostura bitter
BICCHIERE: Tiki Mug
GUARNIZIONE: menta, lime secco, ribes e ombrellino

Campariacademy.it Appleton Barman Competition 2017
Appletonrum.it
http://www.camparigroup.com/it/brands/rum/appleton-estate

PROFILO DEL GRUPPO CAMPARI
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 2 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente.

Contatti:
Gruppo Campari
Havas PR Milan
Marianna Lovagnini – Tel +39 02 85457040
marianna.lovagnini@havaspr.com
Laura Lenhardt – +39 2468747836
Laura.lemnhardt@havaspr.com

w havaspr.it

Concorso Levissima

Ciao ragazzi di concorsi in questo periodo da proporvi ne ho tanti ma questo di Levissima ve lo consiglio di tutto cuore è bellissimo spettacolare per chi è amante della fotografia è sempre con la macchina fotografica a tracollo ed è sempre alla conquista di una vetta allora preparatevi questo è il concorso che fa per voi cliccate al link giu non perdete questa occasione potreste essere voi vincitori
https://www.levissima.it/attivita/concorsi-promozioni/levissima-photo-contest/
testerangi@gmail.com

Contest di Pink Lady

Ciao a tutti
Oggi vi propongo di partecipare  ad un nuovo contest , molto interessante  .
Si tratta del contest di Pink Lady  che ti fa vincere uno stampo a cuore in silicone
Raccontando il tuo primo bacio  sulla pagina face book del contest.
Vi lascio  qui di seguito il link alla pagina e che vinca il migliore!Vai al link 
testerangi@gmail.com

Risotto Pere Gorgonzola di Simona

1270573_516594475098982_1436599869_oRisotto Pere Gorgonzola di Simona

Ingredienti per 2:
160 gr. di riso
1/2 cipolla dorata
1 pera (tipo kaiser)
120 gr di gorgonzola (va bene sia piccante che dolce)
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1/2 litro di brodo vegetale
2 cucchiai di olio extra vergine (o un pezzetto di burro)
vino bianco secco.

Preparazione
Tritate la cipolla e fatela rosolare nell olio/burro, aggiungete il riso e fatelo tostare, sfumate con il vino  bianco, fatelo evaporare e portate a cottura aggiungendo il brodo caldo.
Sbucciate la pera e tagliatela a tocchetti, riducete a pezzetti il gorgonzola e tenete da parte.
Quando il riso è pronto, spegnete e fate mantecare con la pera, il gorgonzola e il formaggio grattugiato

Risotto asparagi e fragole Simona

10352786_628310467260715_8669243867986558836_nRisotto asparagi e  fragole Simona

Ingredienti per 2 persone
190 gr di riso 
250 gr di asparagi
6 fragole + 2 per guarnire
1 scalogno piccolo
800 ml di brodo vegetale
Vino bianco secco
2 cucchiai di aceto balsamico
Buccia di limone
Parmigiano grattugiato
olio
sale
pepe

Preparazione
Mondate gli asparagi tagliate le punte, cuocete  in una padella con poco olio, sale e pepe e tenete da parte.
Tagliate la parte bianca e ridurre a pezzetti il resto, preparate il brodo. Lavate le fragole, tagliarle in 4 parti e mettetele in frigorifero in una ciotola con l’aceto balsamico.
Tritate lo scalogno e fatelo appassire con un cucchiaio di olio tostare il riso e sfumare con il vino.
Aggiungete gli asparagi a pezzetti e
Portate a cottura con il brodo caldo e quando mancano 3 minuti aggiungete le punte, le fragole e mantecate con il parmigiano.
Servite con la fragola tagliata in due e la scorza di limone a striscioline.

Risotto con platessa e zafferano Simona

12096528_899488953476197_5197511320696513015_n (1)Risotto con platessa e zafferano Simona
Ingredienti
riso
cipolla
il brodo di pesce
zafferano
1 cucchiaio di parmigiano
filetti di platessa
olio
aglio
sale
prezzemolo.

Preparazione
Preparate un risotto soffriggendo la cipolla , il brodo di pesce lo zafferano sciolto in poca acqua calda e un cucchiaio di parmigiano. A parte cuocere i filetti di platessa con olio aglio sale e prezzemolo.
Servire impiattando il  riso  aggiungendo i filetti e poi ancora il  riso 

Passatina di ceci con code di gamberi di Simona

841154_406093202815777_1576416505_oPassatina di ceci con code di gamberi di Simona

Ingredienti per 2 persone:
250 gr di ceci già cotti
20 code di gamberi o mazzancolle
1 o 2  spicchi d’aglio
vino  bianco secco
rosmarino
olio
sale.

Preparazione
Pulite le code di gamberi o mazzancolle e fatele saltare in padella con l’aglio e poco olio, sfumate con il vino  bianco, cuocete 10 minuti e tenete da parte.
Scolate i ceci tenendo un po’ del loro liquido da parte, fateli saltare con olio, aglio e rosmarino. Togliete l’aglio e frullateli aggiungendo il loro liquido se necessario. Ripassate la passata in un pentolino, mettetela nei piatti, aggiungete le code di gamberi o mazzancolle calde e un filo d’olio a crudo e servite.

Caponata di Scorfano Ricetta d’autore di Massimo Landi

caponata di scorfanoCaponata di Scorfano Ricetta d’autore di Massimo Landi
Trattoria Tre Stelle Forte dei Marmi

Ingredienti
scorfano
verdure

Preparazione
Sfilettate le scorfano, separare i filetti dalla testa e coda, preparate una bisque con le teste e la spina dello scorfano, (lasciandone qualcuna per decorare il piatto), fate attenzione alla bisque che deve essere molto liquida all’inizio.
Appassite le verdure in padella, separatamente, tenendo presente che ogni verdura ha i suoi tempi di cottura, e portatele a fine cottura aggiungendo la bisque di scorfano.
Saltate i tocchetti di polpa di scorfano aggiungete le verdure, salate e impiattare con il coppapasta, ed infine ritirate la bisque fino a farla diventare crema.
Condite il tutto mettendo la testa e coda del pesce come decorazione.

Musica divina!

Sabrina Tedeschi e Beppe VessicchiopiccolaMusica divina!
Curioso esperimento del Maestro Vessicchio in occasione della XVIII edizione di Sorsi d’Autore

Capitel Nicalò Valpolicella DOC Superiore 2015 è stato protagonista di un curioso esperimento condotto dal Maestro Beppe Vessicchio, invitato a presentare il suo libro “La musica fa crescere i pomodori”, in cui mette in luce gli effetti positivi della musica su tutti gli esseri viventi, piante incluse.

Davanti a un pubblico divertito e attento, ai sommelier AIS Veneto e a Sabrina Tedeschi, in rappresentanza della Famiglia, il Maestro ha trasmesso le frequenze di una sua composizione di ispirazione mozartiana al Valpolicella Tedeschi per testarne le “reazioni”.

“È sicuramente stata un’esperienza curiosa in cui vino e musica, due piaceri della vita, due “mondi sensoriali” differenti, si sono incontrati in armonia! L’esperimento – chiaramente – non aveva valore scientifico, ma introduce la teoria secondo la quale la musica potrebbe, potenzialmente, influire sul carattere del vino .” afferma Sabrina Tedeschi.

Tedeschi, azienda storica della Valpolicella e parte delle Famiglie dell’Amarone d’Arte, ha fatto dell’ascolto dell’armonia e delle esigenze della natura uno dei punti fermi per la produzione dei suoi vini, esclusivamente provenienti da vitigni autoctoni. Questo approccio, già intrapreso da papà Renzo a partire dagli anni ’60, l’ha vista partner ideale della serata che vedeva coinvolto, insieme al Maestro Vessicchio, anche Giuseppe Maria Ricchiuto, fondatore di Specchiasol.

Fondamentale per la Famiglia unire l’esperienza, la tradizione e l’ascolto della natura con l’intensa attività di ricerca che ha da anni avviato anche in collaborazione con l’Università di Verona. La ricerca scientifica, infatti, è la strada scelta da Tedeschi per assicurare vini di elevata qualità. Una strada complessa, lunga e onerosa ma indispensabile poiché consente di comprendere meglio il terroir e di assicurare una costante qualità di produzione.

La nuova Dietorelle e il Concorso con Le Pandorine

draft_58de91635944151d223829c5_58c937e3a3b6a56e055a8264_0#dietorelle #dietorellePandorine #stevia #Dmoments #40anniDietorelle

La nuova Dietorelle e il Concorso con Le Pandorine

La nuova ricetta
Dietorelle vi propone una nuova ricetta completamente rinnovata, senza zucchero e dolcificata naturalmente con estratto di stevia, pianta sudamericana dal potere dolcificante
La nuova ricetta è ricca di succhi di frutta ed è senza coloranti e senza aromi artificiali.

La gamma dei prodotti
La gamma prodotti Dietorelle è una gamma completa sia in consistenza che in gusti.
Varie le consistenze le gommose, le morbide, le dure, le dure ripiene e le gelées
Vasta anche la scelta dei gusti liquirizia, ,fragola, limone, frutti di bosco, agrumi,mora, ciliegia, pompelmo rosso.

Celebrazione dei primi 40 anni
Dietorelle raggiunge un traguardo importantissimo, celebra i suoi primi 40 anni e festeggia premiando i suoi clienti con il Concorso in collaborazione con Le Pandorine

Concorso con Le Pandorine
Come funziona? Partecipare è semplicissimo: basta acquistare 1 busta a scelta della gamma Dietorelle nella Grande Distribuzione, o un astuccio Dietorelle nel canale Bar e Tabacchi e scoprire se hai vinto una delle 80 borse Limited Edition firmate Le Pandorine per tutte le info http://l12.eu/dietorelle40-1404-au/DCXRH2F1V39IP4K1ULYW

Dietorelle è la “better-for-you” candy è la caramella giusta per te, una dolcezza tutta naturale che non stanca.

I festeggiamenti continueranno tutto l’anno con nuove iniziative, tante le attività che partiranno nei prossimi mesi e che premieranno i consumatori continuate a tenervi aggiornati alla pagina FB https://www.facebook.com/dietorelle/?fref=ts @Dietorelle e sul sito  http://l12.eu/dietorelle40-1404-au/DCXRH2F1V39IP4K1ULYW

Contatti
Ig: https://www.instagram.com/dietorelle/ @Dietorelle
Tw: https://twitter.com/dietorelle?lang=it @Dietorelle
G+: https://plus.google.com/112464184414318417557
fb: https://www.facebook.com/dietorelle/?fref=ts @Dietorelle
sito http://l12.eu/dietorelle40-1404-au/DCXRH2F1V39IP4K1ULYW

Buzzoole

Paolo Fresu Trio Around Tuk ad Olive Jazz Fest

https-cdn.evbuc.comimages326927161271319384071originalPaolo Fresu Trio Around Tuk ad Olive Jazz Fest

L’evento si terrà all’ora, data e località seguenti:

Mercoledì 28 giugno 2017 alle 19:30
– a –
Giovedì 29 giugno 2017 alle 00:00 (CEST)

Teatro Arena Torcolo
Piazza Fracastoro
Cavaion Veronese
37010 Verona
Italia2discografico NORTH CLOUDS maturato nella capitale danese, con due talenti di primo piano nel Jazz nord europeo.

VENERDÌ 30.06

h 19:30

Apertura Stand Prodotti Tipici e Cena non Stop

h 21.30

* RICCARDO ZORZI Trio – Vincitore “Premio Nazionale Luciano Zorzella” 2017 *

Riccarco Zorzi, drums

Paolo Corsini, piano

Alessandro Turchet, bass

Apre l’ultima serata Riccardo Zorzi, batterista trevigiano vincitore della X^ edizione del “Premio Nazionale Luciano Zorzella” dedicato ai talenti del Jazz sotto i 30 anni. Si esibirà con il suo gruppo di riferimento.

Area Gastronomica: ingresso gratuito

Area Concerti il 28.06: € 17,00 gradinata

Area Concerti il 29 e 30.06: € 10,00 posto unico

Abbonamento 3 serate: € 32,00

Ridotto: € 5,00 minori 15-17 anni

Gratuito: minori fino a 14 anni e e Persone con disabilità 100% certificata e accompagnatore

– RINGRAZIAMENTI –

Un ringraziamento particolare va al main Sponsor SARTORI WINE SHOP e a Valpolicella Benaco Banca, Strada del Vino Valpolicella, Consorzio Olio Garda Dop, Oleificio Turri, Hotel Romantic, Ford Affi Due, Studio Mancini, GrandAffi, Doc Servizi, Musical Box, Agenzia Perdonà e molti altri.

La ragazza del basilico

Favola italiana

C’era una volta una povera ragazza che lavorava nei campi e accudiva il basilico. Tutti i giorni un nobile principe passava di lì, e la canzonava bonariamente:
– O Ragazza del basilico, tu che ogni giorno lavori il basilico, quante foglie ha il basilico? – le diceva ad ogni passaggio. Ma la ragazza aveva la lingua pronta, e amava ribattere ad ogni battuta. Così rispondeva:
– O uomo nobile, tu che ogni giorno comandi sul mondo intero, quante stelle ha il cielo? – Ogni volta il principe rideva, e poi se ne andava al galoppo sul suo destriero. Col tempo la ragazza finì per innamorarsi. Un giorno, dopo il solito scambio di battute, il principe disse:
– Domani, cara ragazza, non mi vedrai: parto per Lebbi

Allora la ragazza corse subito a casa, si travestì da uomo, e anticipò il principe arrivando a Lebbi prima di lui. Quando poi anche il principe fu arrivato, la ragazza gli si avvicinò e da uomo a uomo gli propose una partita a scacchi di benvenuto.
– Volentieri – disse il principe – Se perderò, ti darò in dono la mia sciabola d’oro.
– Che onore – rispose col vocione la ragazza – Se invece perderò io, passerai la notte con la mia schiava più bella.
Giocarono due partite: la prima fu vinta dalla ragazza, che poté così avere in dono la sciabola d’oro; la seconda fu vinta invece dal principe. Così, giunta la sera, la ragazza si mise abiti da schiava e approfittando dell’oscurità s’infilò di soppiatto nella tenda del principe, che non ebbe modo di riconoscerla.
Dopo nove mesi, la ragazza partorì un bambino. La ragazza era nel frattempo tornata a lavorare nei campi, e ogni giorno riceveva la solita visita del principe, ignaro di tutto. Un giorno le disse:
– Domani, cara ragazza, non mi vedrai: parto per Tschini –
Come la volta precedente, la ragazza si travestì da uomo e raggiunse Tschini prima del principe. Quando questi arrivò, gli propose ancora di giocare a scacchi e il principe, contento di aver incontrato di nuovo il suo amico, accettò di buon grado.
– Questo è il mio orologio d’oro più bello – le disse – Se vinci lo avrai in dono.
– Quanta generosità – rispose la ragazza – Se invece vincerai tu, ti farò conoscere un’altra delle mie bellissime schiave.
Le partite si conclusero come a Lebbi: la prima vinta dalla ragazza, la seconda dal principe. Al termine del gioco, la ragazza tornò nella sua tenda, posò il prezioso orologio d’oro avuto dal principe, si travestì da schiava e attese la sera. Con il buio, sgusciò nella tenda del principe e, di nuovo, questi non seppe riconoscerla.
Un altro bambino, dopo nove mesi, nacque dal ventre della ragazza. Il principe, all’oscuro di tutto, continuava le sue passeggiate quotidiane per i campi, dove incontrava la ragazza e chiacchierava con lei del più e del meno. Un giorno le disse:
– Domani, cara ragazza, non mi vedrai: parto per l’India –
Inutile dirvi cosa fece quella cocciuta ragazza. Partì per l’India prima ancora che il principe avesse organizzato il suo viaggio. Lo attese sul posto vestita da uomo e, quando infine il principe arrivò, lo sfidò nuovamente a scacchi.
– Sono contento di trovarti ovunque vado, amico mio – disse il principe – Se vincerai, questa volta riceverai in regalo il mio fazzoletto di seta purissima.
– Ogni volta mi lusinghi con i tuoi doni – rispose la ragazza – Spero sarai felice, in caso di tua vittoria, di trascorre qualche ora con una delle mie schiave.
Vinse prima la ragazza, e poi il principe. La giovane posò il fazzoletto di seta nella sua tenda e aspettò l’oscurità; quindi si diresse vestita da schiava alla tenda del principe, vi entrò senza farsi riconoscere e s’infilò nel suo letto.
Dopo altri nove mesi, la ragazza mise al mondo una bella bambina. Dopo alcuni anni, il principe passò per i campi e disse alla giovane:
– Mia cara ragazza, volevo dirti che oggi mi sposerò. È un grande giorno per la nostra terra. Verranno tanti ospiti. La sposa è già in abiti nuziali. Devo andare, altrimenti farò tardi. –
La ragazza non si perse d’animo: corse dai suoi tre figli che ormai erano cresciuti. Al primo, di nove anni, mise al collo la sciabola d’oro; al secondo, di otto anni, fece indossare l’orologio d’oro; alla terza, di sette anni, conciò i capelli avvolgendoli nel fazzoletto di seta purissima. Quindi li mandò alla reggia del principe, dicendo loro di cantare una canzone molto particolare. Quando i tre bambini furono giunti alla reggia, presero a cantare:
– Come due principi ce ne andiam, con la nostra principessa, la nostra sorellina, alle nozze del principe nostro padre!! –
Appena le note dei piccoli echeggiarono nel palazzo, il principe si precipitò a vedere di che si trattasse. Visti la sciabola, l’orologio e il fazzoletto, comprese immediatamente l’accaduto, e si fece dire urgentemente dove abitasse la loro madre. Poi si voltò verso la sposa:
– Avrai sempre il mio rispetto e la mia venerazione, mia cara. Ma come vedi, ho tre figli di cui solo ora apprendo l’esistenza. Questo vuol dire che da qualche parte ho anche una moglie. Abbi pazienza e rinuncia alle nozze. Non è questo il nostro destino.
La sposa s’indispettì e lasciò il palazzo molto addolorata. Il principe però non se ne curò e, raggiunti i campi, scoprì infine chi era la madre dei suoi figli.
– Tu! Proprio tu! – le disse.
– Io, proprio io – ella rispose.
Allora il principe e la ragazza tornarono insieme al castello, dove i preparativi per le nozze erano già pronti a causa del fallito matrimonio di poco prima. I due si sposarono e per quaranta giorni e quaranta notti vi fu festa in tutta la regione.