GOURMEO coltello da chef

IMG_20180123_115943[1]Oggi vorrei recensire GOURMEO coltello da chef  nero, con lama in acciaio inox lunga 20,2 cm, anti ruggine e rivestita in ceramica | con 2 anni di garanzia di soddisfazione
Molto soddisfatta di questo coltello
Arriva in una bella confezione brandizzata che può essere usata anche come confezione regalo fa la sua figura!!!Un regalo bello e utile!!
Perfettamente imballato (oltre alla confezione classica di amazon) il coltello arriva ben fermo e protetto all’interno di una scatola personalizzata (sul retro consigli per uso e descrizione indicate in varie lingue tra cui l’italiano ) è poi avvolto in una sacchetto di plastica protettiva (di quella con i pallini che i bambini adorano schiacciare) e poi la lama è avvolta da un cartoncino che l’avvolge completamente infine la punta del coltello è protetta da un ulteriore copertura in gomma
E’ lavabile in lavastoviglie anche se sulla confezione c’e scritto che meglio lavarlo a mano
Qualche dato tecnico avere un’ idea chiara di come si presenta dimensioni 32 x 5,8 x 2,1 cm, lunghezza della lama 20,2 cm la durezza HRC 52-56 la lama in acciao inox rivestita in ceramica.
Pratico e maneggevole lo possono usare anche i principianti , comodo da impugnare è anche leggero e maneggevole grazie al manico ergonomico non stanca polso e/o braccio
Il coltello è davvero elegante, un oggetto di design e di eccellente manifattura
Appena arrivato già collaudato
Multiuso va benissimo per tutto frutta, verdura carne e pesce , dire ottimo
La lama è molto tagliente ed affilata bisogna prestare molta attenzione durante uso
Preciso il taglio
2 anni di garanzia e questo secondo me è un valore aggiunto
Tempi come sempre perfetti con amazon
Io sicuramente lo ricomprerei!
Mi sento di consigliarlo e anche regalarlo

Nichetti e la sua Autobiografia involontaria a Mangia come scrivi

532190ee-7c3d-4e31-9b40-274c0eb12c55Nichetti e la sua Autobiografia involontaria a Mangia come scrivi
Mercoledì 24 gennaio al Ristorante Il Garibaldi di Cantù

CANTÙ (Como) – Il 2017 si era chiuso con un regista (Francesco Barilli, protagonista insieme al fotografo Paolo Simonazzi della serata “Mondo Guareschi”) ed il 2018 si apre con un regista. E’ Maurizio Nichetti l’ospite d’onore del primo appuntamento dell’anno della rassegna Mangia come scrivi. Mercoledì 24 gennaio (le cene lombarde si svolgono abitualmente di giovedì, ma in questo caso l’evento è previsto per la serata precedente) il regista milanese sarà protagonista di una speciale cena che prende il titolo dal suo divertente e apprezzatissimo libro “Autobiografia involontaria” (Bietti).

LE (AUTO)BIOGRAFIE SONO NOIOSE? CON NICHETTI NO
Tra una portata e l’altra e con la conduzione del direttore artistico della rassegna Gianluigi Negri, Nichetti coinvolgerà il pubblico con aneddoti, riflessioni e racconti, spaziando dalla Milano degli anni Settanta alle sfide tecnologiche del Duemila, dal teatro alla tv, dai premi cinematografici ai magici incontri con Chaplin e Tati, dagli esordi come mimo a film come “Ho fatto splash”, “Ratataplan”, “Ladri di saponette”, “Volere volare”, “Luna e l’altra”. Nichetti (Premio Mangiacinema – Creatore di Sogni 2017) farà, insomma, quello che ha sempre fatto (e che gli riesce meravigliosamente bene anche nell'”Autobiografia involontaria”) dall’inizio della carriera ad oggi: “Trasmettere storie, raccontare personaggi, descrivere emozioni”.

IL MENU

Gli chef del Garibaldi Alda Zambernardi e Marco Negri, tra le quatto portate d’autore previste, proporranno un loro cavallo di battaglia come primo (le perle del Lago in doppio brodo di cappone, richiestissime in inverno) e una faraona con panna ed erbe aromatiche, come secondo, che è un “classico” piatto delle feste di famiglia. Il tutto innaffiato dai vini del Collio friulano della cantina goriziana Villa Russiz. Per informazioni sul ricco menu e prenotazioni: 031 704915.

I SUCCESSIVI MANGIA COME SCRIVI A PARMA E A CANTÙ
Due sere dopo (venerdì 26 gennaio), alla Tenuta Santa Teresa di Parma, ripartirà la stagione emiliana di Mangia come scrivi con una grande festa musicale: Ezio Guaitamacchi e Brunella Boschetti, con “Atlante Rock”, saranno i protagonisti del 150° Mangia come scrivi, traguardo storico della rassegna creata da Negri nel 2006.
Il successivo Mangia come scrivi a Cantù è previsto, invece, giovedì 22 febbraio. E anche in questo caso sarà uno spettacolo: la serata “OperaSwing: da Parma a Chicago passando per la Bassa” avrà come protagonisti i fratelli Gianluca e Gabriele Campanini (Orchestra Campanini) ed il tenore Pietro Brunetto.
Pregusta il menu di “Autobiografia involontaria”
Maurizio Nichetti – Autobiografia involontaria
Seguici su Facebook
Seguici su Facebook
www.mangiacomescrivi.it
www.mangiacomescrivi.it

Birraio dell’Anno

16e108f5-ca45-4849-ae59-c0b3f26ed352Birraio dell’Anno
19/21 gennaio 2018
Teatro ObiHall – Firenze

Birraio dell’Anno torna al teatro ObiHall di Firenze, da venerdì 19 a domenica 21 gennaio 2018. Ideato e organizzato dal network Fermento Birra, il premio, che riconosce il miglior artigiano della birra italiana, darà vita ad un appuntamento imperdibile per ogni appassionato, ricco di emozioni birrarie garantite da un’offerta super-selezionata composta da oltre 150 birre artigianali alla spina prodotte da 25 birrifici italiani individuati dal voto dei 100 esperti interpellati (vedi regolamento).

Giunto alla nona edizione l’evento vuole essere una “vetrina” per un settore che vanta eccellenze riconosciute e apprezzate a livello internazionale, un doveroso tributo a prodotti artigianali unici nati dalla maestria e dalla creatività dei nostri birrai, che durante la tre giorni saranno presenti all’evento pronti a raccontare la loro passione attraverso le loro birre.

Come da tradizione, domenica 21 alle 16.30, il noto degustatore Lorenzo “Kuaska” Dabove avrà il compito di condurre la premiazione e pronunciare l’atteso nome del vincitore, sia del premio Birraio dell’Anno, che del Birraio Emergente, riconosciuto al produttore con meno di due anni di esperienza.

Protagonista anche lo street food con una selezione di truck e banchi ricchi di sfiziosità toscane ed extraregionali: la cucina fiorentina di Luca Cai dell’Osteria Il Magazzino con trippa, lampredotto e ribollita; i famosi Trapizzini di Stefano Callegari, i panini di mare del Ristorantino di Pesce, le salsicce, il pulled pork e i salumi da maiali allevati da Pork’n’Roll, gli arrosticini e il fritto dell’Ape Scottadito, e ancora altre golosità.

L’evento sarà impreziosito da degustazioni e incontri gratuiti realizzati nell’area Beer Show sul palco del teatro. Nell’area Beer Match al primo piano, in uno spazio riservato, si svolgeranno le degustazioni guidate (prenotazione obbligatoria).

Birrai, esperti, appassionati, curiosi, publican: tutti sono invitati a partecipare ad un evento nato per festeggiare la buona birra artigianale italiana!

Candidati al premio Birraio dell’Anno 2017

Agostino Arioli del Birrificio Italiano di Limido Comasco (CO)
Luigi D’Amelio del birrificio Extraomnes di Marnate (VA)
Andrea Dell’Olmo del birrificio Vento Forte di Bracciano (RM)
Pietro Di Pilato del birrificio Brewfist di Codogno (LO)
Riccardo e Davide Franzosi del Birrificio Montegioco di Montegioco (AL)
Conor Gallagher Deeks del birrificio Hilltop di Bassano Romano (VT)
Alessio Gatti del birrificio Canediguerra di Alessandria
Lorenzo Guarino del Birrificio Rurale di Desio (MB)
Luciano Landolfi del birrificio Eastside di Latina
Emanuele Longo del Birrificio Lariano di Dolzago (LC)
Valter Loverier del birrificio Loverbeer di Marentino (TO)
Luana Meola e Luca Maestrini del birrificio Birra Perugia di Perugia
Gino Perissutti del birrificio Foglie d’Erba di Forni di Sopra (UD)
Nicola Perra del birrificio Barley di Maracalagonis (CA)
Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani del birrificio MC77 di Serrapetrona (MC)
Marco Ruffa del birrificio CR/AK di Campodarsego (PD)
Mauro Salaorni del birrificio Birra Mastino di San Martino Buon Albergo (VR)
Alessio Selvaggio del birrificio Croce di Malto di Trecate (NO)
Marco Valeriani del birrificio Hammer di Villa D’Adda (BG)
Josif Vezzoli del birrificio Birra Elvo di Graglia (BI)

Candidati al premio Birraio Emergente 2017
Samuele Cesaroni della Brasseria della Fonte di Pienza (SI)
Riccardo Di Profio del birrificio Rebel’s di Roma
Giovanni Faenza del birrificio Ritual Lab di Formello (RM)
Marco Gianino del birrificio Yblon di Ragusa
Stefano Simonelli del birrificio Vetra di Caronno Pertusella (VA)

Birraio dell’Anno è un evento realizzato da Fermento Birra con il supporto tecnico di Rastal, Sibe Commerciale e Prinz, con il contributo di Mr. Malt, Ninkasi, Ferrari Group e la collaborazione di Fermento Birra Magazine e Cucine di Strada.

Ingresso
Il biglietto giornaliero costa 7 euro (comprensivo di bicchiere serigrafato).
L’abbonamento ai tre giorni costa 15 euro (comprensivo di bicchiere serigrafato).

Orari
venerdì 19 gennaio 2018 dalle 18 alle 01
sabato 20 gennaio 2018 dalle 12 alle 01
domenica 21 gennaio 2018 dalle 12 alle 22

Dove
Il Teatro ObiHall si trova in Via Fabrizio De André a Firenze

Informazioni
www.birraiodellanno.it

https://www.facebook.com/birraiodellanno/
https://www.facebook.com/events/1957060424320880/

A Cena con i Jazzisti: “Off Broadway Trio”

A Cena con i Jazzisti: “Off Broadway Trio”

L’evento si terrà all’ora, data e località seguenti:

Venerdì 19 gennaio 2018 dalle 20:00 alle 23:00 (CET)

Hotel Due Torri
4 Piazza Sant’anastasia
37121 Verona
Italia

Eccoci al 1° appuntamento della rassegna ‘A CENA CON I JAZZISTI’ 2018, promossa da Jazz&More;, Circolo Jazz Verona, Doc Live e Due Torri Hotel*****, dove Artisti e Pubblico hanno l’occasione di condividere la passione per la musica Jazz e la Cucina d’eccellenza, nella magnifica sala trecentesca nel cuore di Verona.

Protagonista della serata un trio condotto da un giovane talento del clarinetto vincitore di importati riconoscimenti. E’ possibile partecipare alla cena + concerto o anche al solo concerto.

h 20:00 | Cena al Due Torri (3 Forchette Michelin)

PRALINE DI CASTAGNE

Burro d’alpeggio, carciofi alla mentuccia e speck croccante

GUANCIALETTO DI CINGHIALE CONFIT

Baby ortaggi, patate ratte e marmellata di mele all’aglio

TORTINO DI CIOCCOLATO DAL CUORE MORBIDO

Salsa amara al cacao

VINI selezione Domini Veneti, acqua, caffè e servizio inclusi

h 21:30 | Live Concert
OFF BROADWAY Trio

MICHELE ULIANA, clarinetto

DAVIDE PALADIN, chitarra

NICOLA BORTOLANZA, contrabbasso

In questa formazione a trio, abbiamo il piacere di ospitare il brillante clarinettista Michele Uliana, vincitore del Tony Scott Clarinet Award 2017e finalista al Premio Massimo Urbani 2016, accompagnato dal chitarrista Davide Palladin e del contrabbassista Nicola Bortolanza, musicisti solidi e dal linguaggio pulito.

Off Broadway nasce dalla volontà di rielaborare con propri arrangiamenti alcune composizioni legate al panorama musicale della Tin Pan Alley e dei teatri di Broadway. Sono le canzoni americane che fanno parte del “Great American Songbook”, in cui compositori, parolieri e cantanti hanno raccolto quelli che diventeranno gli “Standards” nella musica Jazz. Ulteriori approfondimenti sul sito ufficiale.

Fine serata gustando un calice di Vino insieme agli Artisti, offerto dalla Cantina Valpolicella Negrar

Ingressi

Cena: € 45,00 (si paga al ristorante)

Concerto: € 15,00 (si paga all’ingresso)

Ridotto 14-18 anni: € 5,00 | Ridotto 19-25 anni: € 10,00 | Free 0-13 e Hp 100% con accompagnatore

Abbonamento annuale a 9 concerti: € 95,00

Ingresso con Tessera Soci annuale, da fare all’ingresso, inclusa nel costo del biglietto.

Info e prenotazioni

335 6317228 | www.jazzandmoreverona.com | info@jazzandmoreverona.com

Sala Concerti

Un ringraziamento particolare va a Comune di Verona Ass. Cultura, Cantina Valpolicella Negrar, AGSM, Frantoio Fontanara, ACE Consulting, Musical Box, Agenzia Perdonà, FederManager Verona, Accademia A. F. Musicale, Il Pianoforte e Target.sdv.

Condividi questo evento su Facebook e Twitter

Non mancare!

eventbrite

Questo invito è stato inviato a vinipassione@libero.it dall’organizzatore JAZZ&More Associazione Culturale Musicale. Per non ricevere più inviti da questo organizzatore, puoi cancellare l’iscrizione.

Eventbrite, Inc. | 155 5th St, 7th Floor | San Francisco, CA 94103

Emissione biglietti e registrazione online di

Spuma di Parmigiano Reggiano DOP 30 Mesi Le Nostre Stelle, miele di castagno BIO e fiori di lavanda

25592098_10154890736610059_18474961658162418_n (1)Spuma di Parmigiano Reggiano DOP 30 Mesi Le Nostre Stelle, miele di castagno BIO e fiori di lavanda

Spuma di Parmigiano Reggiano DOP 30 Mesi Le Nostre Stelle, miele di castagno BIO e fiori di lavanda

Ho provato con soddisfazione la selezione Le Nostre Stelle di Eurospin una sezione dedicata alle eccellenze gastronomiche una linea di prodotti di qualità , una vasta scelta di prodotti italiani, molti dei quali DOP, IGP, STG


Per questa pasta ho usato Parmigiano Reggiano DOP 30 Mesi Le Nostre Stelle, miele di castagno BIO e fiori di lavanda

Ecco un piatto originale per le feste

Ingredienti
160 gr di Parmigiano Reggiano DOP 30 mesi Le Nostre Stelle
210 gr di panna per dolci
160 ml di latte
40 g di miele di castagno BIO
7 fiori di lavanda
Sale
pepe

Preparazione
Mettete i fiori di lavanda in infusione con il miele per 10 minuti circa.
Frullate il Parmigiano Reggiano e il latte
Aggiustate di sale e pepe.
Filtrate il risultato con un colino, aggiungete i 200 g di panna liquida.
Versate la salsa di Parmigiano in un sifone, aggiungete una carica di gas.,
Preparate le coppette ‘sifonate’ la spuma di Parmigiano
Guarnite con il miele di castagno profumato alla lavanda

Visitare il sito: http://l12.eu/eurospinlenostrestelle-1876-au/BT69P83OQF9IP4K1ULYW

#lenostrestelle #eurospin #ad
Facebook: @EurospinItaliaSpa
Instagram: @eurospin_italia_official

 

MSC Crociere battezza l’ultramoderna MSC Seaside a Miami con una cerimonia dal Cast stellare

Part_1.2MSC Crociere battezza l’ultramoderna MSC Seaside a Miami con una cerimonia dal Cast stellare

La Compagnia ha annunciato anche una nuova partnership a scopo benefico con Andrea Bocelli Foundation, nonché la collaborazione con Joe Bastianich

 MSC Seaside, la nave che segue il sole, è stata presentata al pubblico con un’elegante cerimonia del “Naming” a Miami. Come di consueto, a fare da madrina dell’evento è stata Sophia Loren, icona del cinema italiano e internazionale. La neonata della flotta, nota come una delle navi più innovative dell’industria crocieristica, è la seconda nave in sei mesi ad essere introdotta nel mercato da MSC Crociere, brand leader in Europa nel settore. Si tratta della 14esima nave ad entrare nella flotta MSC Crociere ed è la seconda delle 12 unità del nuovo piano industriale della Compagnia che copre un arco temporale compreso tra il 2017 e 2026.

Pierfrancesco Vago, Executive Charmain di MSC Cruises, ha dichiarato: “Il battesimo di MSC Seaside rappresenta un momento fondamentale per MSC Crociere e per tutto il Part_1.5comparto a livello globale. È la prima nave del quinto nuovo prototipo che abbiamo progettato e sviluppato sin dal 2013, cioè da quando siamo entrati nel settore; l’unità introduce un concept totalmente innovativo fissando così nuovi standard e rendendola un modello da imitare. L’esclusiva e originale classe ‘Seaside’ è stata progettata per avvicinare ancora di più i crocieristi al mare, così che possano godere al meglio della navigazione durante i mesi caldi; al contempo i nostri designer si sono spinti oltre i confini di una tecnologia marittima incentrata sugli ospiti, cosa che solo chi ha oltre 300 anni di tradizione marinara riesce a fare”.

Vago ha aggiunto: “MSC Seaside è stata progettata per guidare la prossima fase della nostra crescita in Nord America: insomma, si tratta di un passo decisivo nella strategia globale di MSC. L’unità sarà una delle tre navi di MSC con homeport a Miami, insieme dunque alle nuovissime MSC Meraviglia e MSC Divina. MSC Seaside riflette la nostra ambizione nello stabilire una presenza significativa in Nord America, confermando la nostra posizione di brand crocieristico numero uno in Europa e affermando la nostra identità anche a livello globale.”

MSC Crociere ha inoltre annunciato oggi due nuove partnership pensate appositamente per Seaside e rilevanti per il mercato nordamericano. La prima è con Andrea Bocelli Foundation (ABF), allo scopo di supportare – tramite le donazioni degli ospiti della nave – il prezioso lavoro svolto da ABF ad Haiti, uno dei paesi più poveri e sofferenti al mondo.

Ogni dollaro donato a bordo andrà alla Fondazione che lo utilizzerà ad Haiti per la costruzione di scuole e di veri e propri centri di aggregazione per il lancio di progetti Part_1.4come la Clinica Mobile, al fine di garantire assistenza e prevenzione sanitaria, la depurazione delle acque, l’illuminazione pubblica e lo sviluppo agricolo.

Vago ha commentato così la partnership con ABF: “MSC Seaside navigherà tutto l’anno nei Caraibi e con questa collaborazione desideriamo esprimere il nostro impegno per restituire qualcosa ai luoghi in cui operiamo. Il nostro scopo, infatti, è aiutare i bambini di Haiti; sono loro che rappresentano il futuro e meritano il meglio e, per una grande azienda familiare come la nostra, è una causa che ci appartiene più che mai”.

Per celebrare il lancio della partnership con ABF, il famoso tenore Andrea Bocelli è salito sul palco durante la cerimonia di battesimo insieme ai 30 bambini di Voices of Haiti, coro di alunni delle scuole haitiane di età compresa tra i 6 e i 14 anni. Il coro ha il compito di far conoscere la musica agli istituti di ABF Foundation e di St. Luke Foundation for Haiti.

Andrea Bocelli ha commentato: “Il mare è un luogo di libertà; è il custode di domande e segreti affascinanti, di risposte che ci aiutano a crescere. Essere un artista significa essere un esploratore. Per me avere l’opportunità di portare sulla nave il mio canto e, soprattutto, le voci, la gioia e l’entusiasmo del coro Voices of Haiti, è un’occasione particolarmente felice. Il coro è il risultato di uno dei progetti educativi realizzati, ad Haiti e oltre, dalla Fondazione che porta il mio nome”.

Il tenore ha così continuato: “MSC Crociere ha sempre supportato progetti filantropici e, in linea con questa tradizione, il battesimo di MSC Seaside oggi segna un’ulteriore inaugurazione: il lancio della partnership tra la Compagnia crocieristica e Andrea Bocelli Foundation. Sarà quindi possibile salpare insieme e allo stesso tempo intraprendere un’avvincente avventura di solidarietà, per conoscerci e sostenere le nostre importanti iniziative a bordo”.

In collaborazione con Andrea Bocelli Foundation, il progetto mira a raggiungere oltre 2.550 bambini residenti in cinque comunità di Haiti.

Inoltre MSC Crociere ha annunciato oggi la nuova partnership con il pluripremiato Joe Bastianich, ormai celebre personaggio televisivo, nonché proprietario di trenta ristoranti di successo in tutto il mondo tra cui Babbo e Del Posto a New York e Carnevino a Las Vegas. Bastianich è l’ultimo arrivato – in ordine di tempo – nell’imponente line-up di chef e ristoratori di fama internazionale che collaborano con MSC Crociere e firmerà un piatto firmato in esclusiva per il menu Elegant Night solo su MSC Seaside.

La cucina internazionale di alta qualità è uno degli highlights dell’offerta MSC, e MSC Seaside porta il concept ad un livello addirittura superiore proponendo sei ristoranti specializzati ispirati alla cucina di tutto il mondo. Tra le opzioni c’è sicuramente la nuovissima esperienza culinaria del pioneristico chef pan-asiatico Roy Yamaguchi, con cui MSC Crociere ha stretto una partnership per offrire una nuova proposta di ristorante asiatico-fusion: nasce così Asian Market Kitchen.

Per festeggiare l’entrata in servizio di MSC Seaside, la Compagnia di crociere con sede in Svizzera ha organizzato un evento esclusivo a PortMiami, rendendo omaggio alle tradizionali usanze marinare. Gli ospiti presenti provenivano da tutto il mondo: c’erano autorità, partner di spicco nel settore dei viaggi, nonché media statunitensi e internazionali insieme a personalità nostrane.

A portare all’apice il divertimento durante la cerimonia, è stato Ricky Martin, vincitore di diversi Grammy e Latin Grammy. Popolare per le sue esibizioni elettrizzanti che hanno rapito milioni di persone in tutto il mondo e amato per il suo ritmo istintivo, le sue performance travolgenti e la sua empatia, Ricky Martin racchiude veramente lo spirito internazionale di MSC Crociere e della città di Miami.

Indubbiamente lo special guest dell’evento è stato Dan Marino, leggenda del football di Miami, quarterback di Hall of Fame e membro dei Miami Dolphins per 17 anni. All’inizio di quest’anno, MSC ha siglato una partnership proprio con i Miami Dolphins ed è diventata la compagnia di crociera ufficiale per il team, rafforzando ulteriormente il rapporto con la comunità della Florida del Sud, base delle operazioni negli Stati Uniti. I fan e gli ospiti avranno la possibilità di vedere i Miami Dolphins a bordo e di incontrare gli ex allievi della squadra nel corso di una crociera a tema che avrà luogo su MSC Seaside nel 2018. Marino ha donato a Roberto Fusaro (Presidente di MSC Crociere USA) un casco da football da mostrare a bordo come simbolo della partnership.

La serata si è conclusa come da tradizione con la bottiglia di champagne che è andata a infrangersi sulla chiglia della nave, rispettando un’antichissima tradizione marinara, di buon auspicio per la nuova arrivata nella flotta. A tagliare il nastro è stata come sempre Sophia Loren, madrina di tutte le navi battezzate da MSC Crociere. L’affascinante diva del grande schermo, nonché una delle più celebri attrici italiane del nostro tempo, è diventata ormai a tutti gli effetti un membro della grande famiglia MSC.

Ad animare la serata è stato l’attore e popolare conduttore televisivo americano Mario Lopez, presente in veste di maestro di cerimonia. Lopez ha anche dato il benvenuto agli ospiti durante la sfilata delle star sul “Blue Carpet”, dove le celebrità hanno rilasciato interviste, fotografie e incontrato la folla. Lopez ha poi preso possesso del palco per guidare l’intrattenimento serale.

Tuttavia, la protagonista principale dello spettacolo è stata senza dubbio MSC Seaside. Diversa da qualsiasi altra nave che solca l’oceano, MSC Seaside brillerà nello skyline di Miami, catturando l’attenzione con il suo design rivoluzionario. Ispirata all’architettura e allo stile di vita di Miami, la nave si adatterà molto bene alle calde acque del sud della Florida. Innovativa e ultramoderna, l’unità offrirà intrattenimento di livello altissimo, una vasta gamma di concept gastronomici internazionali, una splendida spa, strutture eccezionali per le famiglie, uno yacht club privato (MSC Yacht Club) ed ampi spazi esterni. La futuristica MSC Seaside è solo un motivo in più per i viaggiatori di tutto il mondo per lasciarsi sedurre dalla proposta di un indimenticabile viaggio sulla nave che segue il sole.

MSC Seaside salperà da Miami ogni settimana per itinerari nei Caraibi Orientali e Occidentali a partire dal 23 dicembre.

Fabio Miceli
Havas PR Milan

t +39 02 85457001
m +39 342 8083100
w havaspr.it

Lasagna di polenta scamorza e pancetta

polenta

Lasagna di polenta scamorza e pancetta

Quello che pubblico oggi è un piatto semplice veloce e molto sfizioso!!!!
Io ho utilizzato la Polenta Valsugana a proposito della sua sua versatilità vi invito a visitare il sito http://l12.eu/polentavalsugana-1840-au/WRTA17ZQVS9IP4K1ULYW  e vedrete davvero tantissime ricette classiche e ricette davvero molto alternative come ad esempio la zuppa inglese o il tiramisù di polenta!!!!!Curiosando nel sito ho visto che oltre alla Polenta Valsugana Classica (gialla) ci sono anche la 100% Integrale (ricca di fibre) e la 5 Cereali le voglio provare!!!
La  polenta è molto versatile che potete usare per accompagnare carne,salumi, pesce, ma può essere usata anche nei dolci!!!!
E’ un piatto veloce sfizioso che in inverno piace, un modo alternativo per mangiare la polenta ma in certi casi ottimo anche in estate per esempio fritta
Vi potete sbizzarrire e renderla varia ogni volta potete anche mettere dentro o sopra qualche ricciolo di burro oppure qualche pezzetto di gorgonzola o qualche sottiletta
La polenta può essere un valido ingredienti per antipasti, secondi e primi piatti eccone un esempio Lasagna di polenta , inoltre può assumente varie forme fette, rondellline, stick a cubotti
Viene percepita come un alimento calorico e pesante in realtà lo sono gli accompagnamenti e non alla polenta in sé

Passiamo ora ala ricetta

Ingredienti
1 confezione Polenta Valsugana Rapida Gialla
200 gr di scamorza o provoletta ( o se preferite potete usare a piacere anche un altro formaggio filante asiago, scamorza)
150 gr di gorgonzola
200 gr di speck
50 gr di pancetta
parmigiano reggiano o grana padano

Preparazione
Preparare Polenta Valsugana è facilissimo: mettete a bollire 1 litro e mezzo di acqua. Salate a piacere.
Quando l’acqua bolle, versate a pioggia il contenuto della confezione mescolando bene con una frusta.
Continuare a mescolare per qualche minuto mantenendo l’ebolizione. Dopo 8 minuti è pronta!
Versatela in una pirofila rettangolaree fatela raffreddare
Quando si sarà raffreddata tagliatela a fette sottili
Tagliate la provoletta e il gorgonzola a pezzetti
Prendete una teglia da forno, fate la base della vostra lasagna con il primo strato che sarà di polenta
Fate uno strato con formaggio e speck (oppure a piacere fate prima uno strato di formaggi e uno poi di speck
Continuate fino a terminare gli ingredienti
Chiudete la lasagnetta con le fette di  polenta a piacere spolverizzate tutta la superficie con il parmigiano grattuggiato
Cuocete in forno caldo a 180° fino a che il parmigiano sopra non avrà fatto la crosticina

#lamiabuonaidea #polentavalsugana #ad
Fb: @polenta.valsugana
Ig: @polentavalsugana

Volete una recensione dei vostri prodotti che vedranno più di 28.000 persone

Volete una recensione dei vostri prodotti che vedranno più di 28.000 persone
Una pagina fan che conta più di 18.000 fan.
1 account Facebook con quasi 5000 amici
1 account Twitter di casa con quasi 5000 amici
…e ancora Pinteres, Google+ , Linkedin

Contattateci  ricettedicasa@libero.it

Aprite la vostra casa: Kärcher si fa in 5 per voi

draft_59d2591e03c20d0b5375f483_58c939b3a3b6a56de038df6d_0Aprite la vostra casa: Kärcher  si fa in 5 per voi #aiutoincasa #cifacciamoincinque #incinquepervoi Oggi vi vogliamo segnalare un’iniziativa davvero interessante  da non perdere! Dal 1 ottobre al 30 dicembre 2017 tutti coloro che  acquistano uno dei prodotti della gamma Kärcher Home Cleaning (inclusi nella promozione VC, WD, WV, SC, AD, SE, K 55, KB 5, FP) potranno vincere una collaborazione domestica a casa propria : Baby sitter,   Tuttofare , Addetto alle pulizie, Assistente per anziani, Giardinaggio In palio  premi davvero interessanti: un’estrazione settimanale (instant win) con ben100 ore di aiuto domestico ogni settimana (per 13 settimane)  e un’estrazione finale con ben 500 ore di aiuto domestico. Non perdetevi questa occasione davvero unica!!!  http://l12.eu/kaercherin5pervoi-1743-au/TYE1UIKVHA9IP4K1ULYW

Fb: @Kaercher.Italia

Buzzoole

Un’ idea di arredamento unica …un bigliardo in cucina o in sala da pranzo che ne dite?

02

Un’ idea di arredamento unica …un bigliardo in cucina o in sala da pranzo che ne dite?……
Restaldi Biliardi è un’importante e la storica azienda che da circa 300 anni vende biliardi fabbricandoli nuovi
I bigliardi oggi, sono arredamento e design , grazie a Restaldi Biliardi, i bigliardi hanno una nuova collocazione, il bigliardo non più legato soltanto al gioco ma il bigliardo oggi è adatto a qualsiasi ambiente, anche ad un ambiente di alto lusso
Il bigliardo oggi è un vero e proprio OGGETTO alla portata di tutti, un oggetto versatile 04che si a mimetizzare nell’arredamento come un tavolo , un oggetto che esalta qualunque spazio voglia accoglierlo (casa/ufficio) e che incuriosisce ed attira l’attenzione per la sua bellezza, mantenendo in ogni caso sempre e comunque la capacità di aggregare e divertire nella forma di gioco
La Biliardi Restaldi non è solo bigliardi ma anche idee regalo, lampadari, calciobalilla, air hockey, ping pong, accessori per biliardi e da gioco, tavoli da gioco e sedie, tavoli da carte, , juke box, ecc.

Visitate la più grande esposizione d’Italia, nell’ UNICA SEDE in Via di Valle Ricca 103, Roma si potrà visionare il più grande numero di biliardi mai visto !!!!! ce n’è davvero per tutti i gusti

Visitate il sito 
FB @biliardirestaldi
#BiliardiRestaldi #ad #RestaldiBiliardi #BiliardiRestaldiRomaIl

Buzzoole

La trippa de San Basian Pizzighettone (CR)

La trippa de San Basian Pizzighettone (CR)

Dal 19  al 21 gennaio 2018

Lions Club Pizzighettone Città Murata vi invita alla Decima edizione della “Trìpa de San Basian”!
Nella splendida location dell’antica cerchia muraria della città sarà possibile degustare la famosa Trippa e moltissime altre specialità gastronomiche locali: tutti i piatti sono freschissimi e preparati al momento e ci siamo organizzati per essere molto veloci anche nei momenti di grandissimo afflusso.
Sarà possibile acquistare prodotti gastronomici di altissima qualità che potrete anche degustare a casa, con i vostri amici!

Per prenotare i tavoli o il servizio d’asporto, chiamateci o inviate un messaggio al numero: +39 331 8612907.

Tutti gli addetti sono volontari che prestano la propria opera gratuitamente: il ricavato verrà devoluto dal Lions Club Pizzghettone Città Murata a vari progetti del territorio. Durante la manifestazione sarà possibile raccogliere informazioni sulle tante attività svolte in questi anni.

Vi aspettiamo numerosi: è un’occasione unica per pranzare o cenare con amici in una cornice straordinaria ed antichissima gustando piatti semplici, leggeri e sani.

The extraordinary Italian style esaltato dalla Chaine Bailliage Francigena Toscana a Villa Artimino

villa artiminoThe extraordinary Italian style  esaltato dalla Chaine Bailliage Francigena Toscana
a Villa Artimino

Una emozionata ma orgogliosa Presidente della neonata Bailliage Francigena Toscana, l’Avvocato Giovanna Elettra Livreri, ha aperto la serata inaugurale Chaine des Rotisseurs nella splendida Villa Medicea La Ferdinanda, patrimonio dell’Unesco, ospitata da Annabella Pascale, AD della Artimino spa, per spiegare il tema della serata che si riassume in un nuovo Umanesimo delle arti, della cultura della convivialità e della tavola, dunque dell’amicizia.

Giovanna Elettra Livreri, avvocato e direttore generale della prestigiosa camera estera CC-ICRD (Italia Caraibi e America Latina), presidente della neonata Chaine Francigena Toscana, ha voluto presentare il neonato Balliage della storica internazionale Confrérie de la Chaîne des Rôtisseurs in questo mondo fatato, interpretando in maniera moderna la filosofia della Chaine per ricomporre un nuovo Rinascimento, mixando come un Giovanna Elettra Livrerigiocoliere il mondo del food con quello del fashion, proposto da Cristina Vittoria Egger, l’arte degli artisti Fabrizio Savi e dello scultore Madelin Cuca al cioccolato artigianale di Pura Delizia, lo spettacolo della Compagnia Teatrale dell’Accademia Creativa alle calzature Fabi ed infine la “rinascita” di un glorioso brand di orologi, LONVILLE 1873 Orologi, una proposta della scoperta della Toscana, lo straordinario style Italiano, la natura unica e ancora incontaminata dei luoghi, lontana dai ritmi della città, dove il primo attore è il Castello di Artimino e la sua storia, armonioso, imponente, testimone di un nuovo turismo, la strada per conservare un patrimonio storico di grandissimo valore mantenendo l’equilibrio tra la tutela del posto e la necessità di renderlo vivo e fruibile al turista, evidenziandone le peculiarità.

berg gioielli 2Ed ecco poesia e sinergia di immagini e gusto con una cena placee creata da Michela Bottasso la professionista che vive in armonia il suo essere chef in simbiosi con la natura la circonda usando la sua cucina come strumento di arte, due mondi e modi del vivere quotidiano. Michela Bottasso è la chef del “Biagio Pignatta” il Ristorante del complesso di Artimino dove la natura stessa contraddistingue le immagini, e, seguendo la filosofia green, usa e cucina le verdure in un terreno attiguo di 5mila mq, creando una cucina semplice ma non banale. Per lei la cucina interroga il territorio, la natura e il paesaggio, e nelle sue mani la sua cucina diventa anche gioco e creatività, performance, gesto e teatralità proprio come l’arte.
E poi il fashion…….attraversano le sale piene di storia i romantici accenni di una sfilata femminilissima per la quale Dario Biglino creativo della maison Avaro Figlio ha immaginato un giardino di donne-petalo, dagli abiti senza orlo, che sbocciano in un risveglio di sensualità che si evince nei dettagli, nelle mani sapienti che accompagnano i gesti durante la sfilata, un sincronismo armonioso del movimento, come un fiore che sboccia, assecondato dalla linee e dal tessuto. Hanno sfilato le calzature di Fabi, avaro figlio, Virage byLonville Berg gioielli Fabi calzatureeleganza, raffinatezza, sperimentazione per una armonia fatta di equilibri progettuali ed emotivi, ricordi di cose viste, studiate, elementi che creano una trama nell’abbinamento apparentemente impossibile di Swarovski, lacci, seta, pietre, metalli…..infine la presentazione di Virage, il primo orologio del brand Lonville che rinasce dopo 50 anni di silenzio. E con la presentazione del libro “In viaggio con Leonardo” della Contessa Melzi d’Eril sullo sfondo opere del pittore Fabrizio Savi e dello scultore Mădălin Ciucă cala il sipario su Artimino e la neonata Chaine Bailliage Francigena Toscana, un romanzo incantato sullo sfondo di un castello di fiaba.

NOTA: Confrérie de la Chaîne des Rôtisseurs, La Confraternita della Chaine è una società gastronomica internazionale fondata a Parigi nel 1248 e rifondata successivamente nel 1950, una realtà che opera per la diffusione della cultura della gastronomia promuovendo i valori gastronomici e l’essenza stessa della Confrèrie, il piacere della tavola e il valore dell’amicizia.

Partners e Sponsor dell’Evento
CHAINE ROUGE 2017 DEL 9 DICEMBRE 2017 della Chaine Bailliage Toscana Francigena
CHAINE DES ROTISSEURS D’ITALIE
AMITES SANS FRONTIERES MONACO – FIRENZE
PURA DELIZIA CICCOLATO ARTIGIANALE
TENUTA DI ARTIMINO
AVARO FIGLIO STILISTA
COMUNICAZIONE E STAMPA “LE SALON DE LA MODE” – Gabriella Chiarappa
LONVILLE 1873 OROLOGI
FABI SHOES
BERG TU DIVA GIOELLI
EDOARDO TRANCHESE – I TRANCHESE FOTOGRAFI

VILLA ARTIMINO RESORT
Viale Papa Giovanni XXIII,1
59015 Artimino Prato (PO)
www.artimino.it

Calzone alla molfettese e vino

calzone alla molfetteseCalzone alla molfettese e vino

Con Cantine di Natale Molfetta lavora per il presidio di tipicità
Non solo evento
Ma rilancio di un prodotto tipico abbinato ai miglior vino. Questo è anche Cantine di Natale l’evento che si svolgerà a Molfetta dal 15 al -17 dicembre nel centro storico.

Al centro del progetto la collaborazione tra Associazione Fermento Antico, La Voce di Sant’Andrea, Ser Molfetta, Comune di Molfetta e l’Associazione Panificatori Molfetta per portare sulle tavole dei gourmand una ricetta tipica della traduzione molfettese .
“Se la ricetta del calzone molfettese la cui natalità va ben oltre le nostre nonne – è simbolo di autenticità e tradizione – noi vogliamo farlo arrivare sulle tavole degli esperti dichiarano Pasquale Mancini Assessore al Marketing Territoriale del Comune di Molfetta e Rosaria Capursi rappresentante dell’ associazione Panificatori Molfetta.
Se una ricetta così deliziosa la impreziosiamo grazie ad una politica di marketing ad cantine di natale (1)hoc allora il lavoro di rete prende la strada giusta ovvero quella di presentarla – ai palati più raffinati e alle penne enogastronomiche – come una bontà espressione della nostra terra e del lavoro dei nostri artigiani – concludono Mancini e Capursi”.

Il binomio perfetto è quello di gustarlo accompagnandolo con un buon vino allora il calzone molfettese diventa una ricetta per tutto l’anno. Questo è l’intento di Cantine di Natale che si identifica come un’ iniziativa valevole di indiscusso valore di marketing territoriale,
in quanto – mette insieme cultura della città, teatro di strada, musica ed enogastronomia.
Con il calzone molfettese si vuole aprire una strada al presidio Slow Food a Molfetta una sfida enogastronomica che si rende credibile è fattibile viste le forze messe in rete in questa edizione. Quasi 20 i panificatori aderenti e quasi altrettante le cantine di vini coinvolte.
Non ci resta che preparare i palati a gustare il meglio della Molfetta natalizia. Per informazioni : – fermentoantico@gmail.com tel. 340.6666363 – 349.3820497 – @cantinedinatale

La giornata contro gli sprechi

#OdiamoGliSprechi #ad E.ON “La giornata contro gli sprechi” che si terrà il 13 Dicembre presso l’UniCredit Pavilion (Milano). vuole promuovere l’impegno di E.ON sul tema del riciclo e della sostenibilità ambientale dei consumi energetici .EVENTO APERTO A TUTTI ANCHE AI BAMBINI!!!
https://www.facebook.com/eonitalia/photos/a.311054658927207.78588.309840349048638/1765874273445231/
https://twitter.com/EON_Italia/status/940159325884047361
https://twitter.com/EON_Italia
https://www.facebook.com/eonitalia/

Girolio 2017

BROCHURE GIROLIO 2017 LARINO (2)Girolio 2017

Dal 15 al 17 dicembre Larino protagonista della Tappa Molisana dell’eventi promosso dall’Associazione Nazionale Citt dell?olio

Il Vicesindaco D’Ermes: “Un appuntamento d’eccezione all’insegna della collaborazione tra istituzioni, aziende ed associazioni per promuovere l’olio extravergine, il territorio e la dieta mediterranea”

La Città di Larino è lieta di presentare la tappa regionale di Girolio 2017, evento itinerante promosso dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio che da aprile a dicembre attraverserà l’Italia alla scoperta delle eccellenze gastronomiche italiane, dei paesaggi e territori di produzione, dei luoghi e dei mestieri legati alla terra e all’olio.

L’edizione 2017 sarà dedicata al tema della Dieta Mediterranea, Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 2010 e Paesaggio per promuoverne la cultura e la conoscenza. In particolare, si parlerà non solo di olio extra vergine di oliva, alimento principe della Dieta Mediterranea portatore di valori legati alla convivialità e ad uno stile di vita celebrato in tutto il mondo, ma soprattutto dei luoghi dell’olio e della Dieta Mediterranea per narrare il cibo insieme ai paesaggi e ai monumenti, dei beni culturali, ricollocando il cibo e i nostri prodotti enogastronomici nei luoghi che li hanno determinati.

Il Comune di Larino, tra le città italiane fondatrici dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, è stata scelta per rappresentare il Molise nell’edizione 2017 e dal 15 al 17 dicembre prossimi promuoverà un ricco programma di eventi, in collaborazione con Regione Molise, Comune di Montorio, Arsarp, Fruttagel, Molise Cinema, Istituto Tecnico Agrario “San Pardo”, Istituto Alberghiero “Federico di Svevia”, Centro Culturale Afra, Villaggio delle Arti e Vespa Club Larino.

“È un onore per la Città di Larino ospitare la tappa molisana di Girolio 2017 – ha dichiarato il Vicesindaco Assunta D’Ermes – una tappa all’insegna della collaborazione tra istituzioni, aziende ed Associazioni locali e nazionali che, ognuno per le proprie specificità ed eccellenze, hanno condiviso un progetto di valorizzazione e promozione di un territorio sempre più da scoprire. Quello molisano e di Larino in particolare.
Il filo conduttore della tre giorni che abbiamo organizzato sarà sempre l’olio extravergine di oliva, il Re della nostra dieta mediterranea diventata patrimonio dell’Umanità. E di Olio EVO si parlerà il giorno dell’inaugurazione alla presenza di un testimonial d’eccezione, l’atleta paralimpico molisano Pompeo Barbieri, un vero esempio di coraggio e positività per i nostri ragazzi.
Tantissimi gli appuntamenti per grandi e piccini che faranno da cornice alla tappa di Girolio a Larino – ha concluso il Vicesindaco D’Ermes – degustazioni di olio in abbinamento ai piatti della tradizione e ai prodotti dell’eccellenza gastronomica locale, eventi cinematografici, convegni scientifici e divulgativi, eventi musicali e intrattenimento per i più piccoli, mercatini dei saperi e dei sapori, cooking show, coinvolgimento delle scolaresche in laboratori di conoscenza del mondo dell’olio extravergine. Questo e tanto altro nella tappa in Molise di Girolio 2017 a Larino”.

Programma:

Venerdì 15 dicembre 2017

Ore 9.30-12.30 Inaugurazione Tappa regionale Girolio d’Italia
presso Istituto tecnico Agrario “San Pardo”
Cerimonia istituzionale intonazione dell’Inno d’Italia e Alza Bandiera
Coro dell’Istituto Tecnico Agrario San Pardo
Testimonial di tappa Pompeo Barbieri

Saluti istituzionali
Vincenzo Notarangelo, Sindaco di Larino
Angelo Sbrocca, Consigliere nazionale Città dell’Olio
Antonio Sorbo, Coordinatore regionale Città dell’Olio
Enrico Lupi, Presidente Associazione nazionale Città dell’Olio

Ore 10.30 Seminario
“Paesaggio, alimentazione e nuove Tecnologie”,
a cura del Comune di Larino, Istituto Tecnico Agrario, Arsarp
Conclusioni Vittorino Facciolla, Assessore Agricoltura Regione Molise

Ore 12.30 Degustazione di Pane e Olio

Ore 17.00 Olio in Corto 2° Edizione
Rassegna di cortometraggi sul tema Paesaggi, olio e prodotti tipici
Presso il Cinema teatro risorgimento
a cura dell’associazione Molise Cinema

Ore 18.30 Corso di Magia per i piccoli
Atrio del Palazzo Ducale
A cura del Comune di Larino
In collaborazione con Creatori di sorrisi

Ore 18.30 Inaugurazione del Mercatino dei saperi e dei sapori
Apertura con Corteo di cornamusa e tamburi a partire dal Cinema Teatro, via Cluenzio e Palazzo Ducale

Ore 19.00 Degustazioni di prodotti tipici
a cura dell’associazione Il Gusto dei Sensi
Sale espositive Pilone e Preziosi

Ore 20.30 Intrattenimento con musica tradizionale Natalizia
a cura dell’Associazione Villaggio delle Arti

Sabato 16 Dicembre 2017

Ore 10.00 “La Dieta Mediterranea: Una scelta Naturale per promuovere una corretta Alimentazione e i Territori”
Presso sala Freda 4°piano Palazzo Ducale
A cura del Comune di Larino in collaborazione con FRUTTAGEL, Lega Italiana per la lotta ai tumori Regionale, Università del Molise, Istituto Tecnico Agrario, IPSAAR di Termoli,

ore 11.30 Show cooking dello chef
Presso sala consiliare Pietrantonio Palazzo Ducale
testimonial della seconda giornata di Tappa Prof. Maurizio Santilli

ore 12.30 Light Lunch offerto da Fruttagel e IPSSAR di Termoli
Palazzo Ducale

Ore 17.00 Premiazione GOCCIA D’ORO
a cura dell’Arsarp
Cinema teatro Risorgimento

Ore 17.30 Apertura del Mercatino dei saperi e dei sapori
Palazzo Ducale

Ore 19.00 Degustazioni di prodotti tipici
a cura dell’associazione Il Gusto dei Sensi
Palazzo Ducale

Ore 20.00 Spettacolo Musicale Christams JazzAngo
A cura di Donato Santoianni
Palazzo Ducale

Domenica 17 dicembre 2017

Montorio nei Frentani

Ore 10.30 Gira Montorio
Incontro dei partecipanti in piazza Vittorio Emanuele per dirigersi tramite mezzi propri a Montorio nei frentani

Ore 11.00 Arrivo a Montorio
Percorsi turistici nella città di Montorio, con punti di osservazione dei paesaggi agricoli e naturalistici.
Degustazione di pane e olio e prodotti tipici
Letture di poesie e canti popolari tipici

Larino

Ore 17.30 Apertura del Mercatino dei saperi e dei sapori
Palazzo Ducale

Ore 17.30 Babbo Natale in Vespa
P.zza Largo Gabbia
A cura dell’associazione Vespa Club Larino

Ore 18.30 Libertà di Parole
Presso Cinema teatro Risorgimento
Spettacolo Musicale, teatrale e artistico
a cura del Centro Culturale AFRA
Per info:

Vicesindaco Assunta D’Ermes 349\3928013


Natascia Maesi
Giornalismo & Comunicazione

natascia.maesi@gmail.com

A Cesena torna il Romagna Wine Festival

_DSC0672A Cesena torna il Romagna Wine Festival
Dal 7 al 9 dicembre una girandola di degustazioni, laboratori del gusto, presentazioni a tema fra vino e cultura, convegni e conferenze in tutto il centro storico. Sugli scudi il Derby del Sangiovese, una disfida fra territori per il principe dei rossi di Romagna e una degustazione en primeur di Albana e Sangiovese

Cesena – La Romagna del vino e del cibo di qualità si dà appuntamento a Cesena per la V edizione del Romagna Wine Festival, una tre giorni dedicata a gastronauti, vignaioli, giornalisti, winelover, degustatori e appassionati del buon vivere. Dal 7 al 9 dicembre il cuore storico della città malatestiana si trasforma in una grande arena del gusto, dove il Romagna Sangiovese e gli altri vini del territorio duettano con i prodotti della gastronomia locale e con tanti ospiti eccellenti provenienti da altre regioni del Belpaese.

ANTEPRIMA – Si comincia giovedì 7 dicembre alle 18.00 con l‘Aperid’hoc alla Libreria Giunti con appuntamenti a sorpresa fra vino e cultura. Poi alle 20,30 al rinnovato Foro Annonario, in Piazza del Popolo, esplosione di Bollicine di Montagna con un laboratorio del gusto dedicato alle migliori etichette del Trento Doc. La degustazione, aperta a 50 appassionati (25 euro solo su prenotazione), sarà guidata da Annalisa Barison sommelier degustatore, presidente Ais Emilia, sempre ai primi posti nei concorsi nazionali e internazionali come Ambasciatore delle bollicine, con particolare attenzione allo Champagne. In degustazione il meglio delle bollicine metodo classico trentine con etichette tutte millesimate dal pedigree ineccepibile.

Archiviata l’anteprima, la manifestazione entra nel vivo il venerdì 8 e il sabato 9 con convegni, conferenze, momenti di intrattenimento fra vino e cultura, degustazioni, laboratori del gusto, disfide enologiche fra territori. Tanti i “centri di gravità” del Wine Festival 2017 che coinvolgono tutto il centro storico di Cesena.

LE DEGUSTAZIONI – Teatro delle degustazioni del venerdì (a partire dalle 17,30, costo € 12) è ancora il Foro Annonario, dove, fra allestimenti e scenografie ‘eco’ realizzate con imballaggi di legno, l’Associazione Italiana Sommelier presenta l’ultima vendemmia dei vini simbolo della Romagna, in un simpatico gioco ‘en primeur’ in cui il Romagna Sangiovese Doc e l’Albana Docg anno 2017, ancora in ‘vasca’, vengono serviti da grandi decanter e raccontati ai winelover dai sommelier e dai vigneron romagnoli. In abbinamento al vino piccoli assaggi di salumi e formaggi romagnoli e della grassa tradizione emiliana. Nella platea e sul palcoscenico del Verdi sono invece organizzate le degustazioni principali del sabato (dalle 16.00, costo € 18). Centinaia le etichette in assaggio libero a cura dei produttori e dei sommelier Ais. Fra i vini in degustazione il completo portafoglio enologico della Romagna, Sangiovese e Albana in testa a festeggiare i prestigiosi compleanni (cinquant’anni di Doc il primo e 30 di Docg la seconda). Ad accompagnare i calici del territorio numerose etichette da altre regioni italiane, dalla Toscana soprattutto, con i cugini dei territori del Chianti e del Morellino, ma anche i freschi e taglienti bianchi dell’Altoadige e allegre esplosioni di bollicine. Il tutto abbinato a sfiziosi assaggi di prodotti del territorio, preparatati e serviti dai giovani allievi, futuri chef e camerieri, dell’Istituto Alberghiero pellegrino Artusi di Forlimpopoli. Tra i prodotti in degustazione, squacquerone di Romagna Dop, bucciato e ricotta al sale di Cervia della Centrale del Latte di Cesena, i gustosi salumi di Del Vecchio, l’immancabile Mortadella di Bologna Igp, sposa perfetta di ogni assaggio, il pane e le focacce della tradizione di Re di Pane. Concludono in dolcezza le degustazioni i gelati gourmet proposti da Babbi.

Al Verdi ci sarà anche il tempo di premiare il vincitore del Romagna Wine Contest, le cui foto saranno esposte nelle vetrine dei negozi del centro storico, che con originalità ha immortalato la vendemmia e le colline cesenati nel mese di ottobre.

CONFERENZE E CONVEGNI – Dedicata al rapporto fra vino e cinema e aperta al pubblico degli appassionati, ‘Cinema e Vino, una trama lunga un brindisi’, la conferenza del pomeriggio di venerdì (ore 16.00) alla Biblioteca Malatestina, animata dal saggista e studioso di Cinema Miro Gori e dal Presidente di Riccione Teatri Daniele Gualdi. Appuntamento per gli addetti ai lavori invece il sabato (a partire dalle ore 15 sempre alla Malatestiana) con il convegno principale del Festival ‘Dal Mio al Bio: Vino e sostenibilità, in vigna, in cantina, nel portafogli’ che cercherà di fare il punto con enologi ed esperti di settore sull’arcipelago della sostenibilità, ormai considerata parola d’ordine mondiale, anche nel settore vino. Nel corso del convegno sarà consegnato anche il Premio Profeta in Patria assegnato, come ogni anno, ad un romagnolo illustre che ha incarichi e visibilità nel mondo del vino a livello nazionale.

FRA ARTE E VINO Proseguendo il filone della cultura quest’anno il RWF si arricchisce di un grande protagonista, lo scultore cesenate Leonardo Lucchi che per l’occasione ha deciso di aprire il suo atelier in Piazza del Popolo, per raccontare il suo rapporto artistico con la terra e il vino che sarà seguito da un momento di degustazione curato dai sommelier di Ais. Poi tutti al foro Annonario per ammirare ‘Il Vignaiolo’, magnifica installazione in bronzo a grandezza naturale che l’artista ha deciso di mettere ‘a guardia’ delle degustazioni al Foro durante il Wine Festival e che rimarrà in esposizione fino al 6 gennaio.

DERBY DEL SANGIOVESE – Anche quest’anno il Wine Festival propone la sua disfida attraverso il Derby del Sangiovese, che quest’anno vede il confronto fra i territori della Romagna giudicati da una giuria tecnica e dagli assaggi ‘popolari’. In disfida il Romagna sangiovese Superiore 2016 dei sei territori romagnoli: Riminese, Cesenate, Faentino, Forlivese, Ravennate, Imolese. Come sempre ad aggiudicarsi il Premio Rilegno, un manufatto creato con stecche di barrique, realizzato ed inciso da Laser Service di Cesena, sarà una terna di vini di più territori. Il Premio è simbolicamente intitolato al consorzio nazionale Rilegno che in Italia ricicla legno e sughero ed esempio di sostenibilità ambientale così come lo vuole essere il Romagna Wine Festival.

I PACCHETTI – E per chi volesse gustare pienamente tutte le giornate del festival, in sinergia con l’ufficio turistico comunale sono stati creati appositi pacchetti che prevedono un soggiorno a prezzi agevolati, sconti per degustazioni ed eventi e visite guidate gratuite nei musei della città (info: www.comune.cesena.fc.it/cesenaturismo).

I PARTNER – Organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier Romagna, Agenzia PrimaPagina e Consorzio Produttori Olio e Vino di Cesena, in collaborazione con la Madia Travel Food e il Consorzio Vini di Romagna, il Festival è Patrocinato del Comune di Cesena, della camera di Commercio Fc, della Regione Emilia Romagna e il contributo di Zona A.

Molti anche gli attori del territori che hanno collaborato per rendere possibile la manifestazione cominciando da AXA Assicurazioni che ha in portafogli soluzioni pensate per gli specialisti del settore con particolare attenzione alla vitivinicoltura e al settore caseario, il Credito Cooperativo Romagnolo e Confcooperative Forlì-Cesena. E ancora la Ferri Ford che fornirà le vetture di cortesia per il festival Saida, Tecno Pì, Agrimacchine Rubicone e Sun Ice che fornirà anche il ghiaccio per le degustazioni del Foro Annonario.

Info:
Romagna Wine Festival
giovedì 7, venerdì 8, sabato 9 dicembre – Cesena
www.romagnawinefestival.it – FB Romagna Wine Festival

ufficiostampa@agenziaprimapagina.it


Anna Frabotta- Agenzia PrimaPagina
Via Sacchi 31 – 47521 Cesena
tel. 0547 24284 – fax 0547 27328
8ufficiostampa@agenziaprimapagina.it
http://www.agenziaprimapagina.it <http://www.agenziaprimapagina.it/>

Vini e Arte: insieme nel progetto Galassi e il Museo Archeologico Nazionale di Sarsina

20171201_145818Vini e Arte: insieme nel progetto Galassi e il Museo Archeologico Nazionale di Sarsina

Il mosaico “Trionfo di Dioniso” sarà fatto conoscere al mondo intero attraverso le etichette del celebre brand

Sarsina (1 dicembre 2017) – Vino e arte: un racconto che attraversa i secoli. Una liaison che si rinnova e fa incontrare antico e moderno in Romagna. Protagonisti Galassi, celebre brand del vino con sede a Forlì, e il Museo Archeologico Nazionale di Sarsina. Insieme in un progetto di respiro internazionale.

Il marchio Galassi, infatti, ha deciso di rinnovare la propria immagine vestendo le etichette con alcuni segmenti del celere mosaico “Trionfo di Dioniso”. Non un restyling di facciata, bensì un tocco artistico elemento di identità di un vino che si riconosce in alcuni valori di riferimento: territorio, storia, cultura e arte.

Le nuove etichette complessivamente sono quattordici e riguardano tutte le referenze della linea dei vini. “Galassi, un sorso di Romagna”, per parafrasare un celebre claim, è divenuto in questi anni un marchio regionale, che ha allargato gli orizzonti alla gamma di vini come il Pignoletto e Lambrusco, in aggiunta agli storici Romagna Sangiovese, Trebbiano, Cagnina, Pagadebit, Albana, Novello.

Ognuno di questi vini a partire dal mese di dicembre porterà in dote un’etichetta con un frammento del “Trionfo di Dioniso”. La scelta di questo mosaico non è casuale. Se comunemente il vino viene definito il “nettare di Bacco”, mutuato dalla cultura romana, lo stesso si può dire di Dioniso, divinità della cultura greca. E proprio a Dioniso fa riferimento il pregevole Mosaico ospitato nel Museo Archeologico Nazionale di Sarsina.

Rinvenuto nel 1966 nel pavimento di una Domus Romana a Sarsina, è stato ricomposto ed esposto in una parete verticale per l’esposizione al pubblico. L’immagine di circa 50 metri quadrati rappresenta Dioniso su un carro trainato da tigri e governato da Pan e da un Satiro. Il medaglione è attorniato da una grande “ruota” con inscritte figure di animali esotici; negli spicchi sono le figure umanizzate dei quattro venti. Le forme decorative si riconducono poi al rettangolo con sei quadri abitati da fauni, sileni e menadi danzanti (figure mitologiche componenti il corteo dionisiaco). Intorno, è un grande tralcio di acanto in cui si intercalano fiori e palmette: in alto una fascia in bianco e nero con scene di caccia conclude il gigantesco pavimento. Un chiaro esempio del magnifico splendore a cui era giunta la città romana alla fine del II secolo d.C. In Italia, infatti, pavimenti di questa mole e fattura son visibili solo a Piazza Armerina in Sicilia. Il mosaico è realizzato con la tecnica detta a piccole tessere in marmo e pasta vitrea. Il mosaico decorava un triclinium estivo, caratteristica sala da banchetto all’aperto.

Dunque, un mosaico ricco di storia, cultura, arte. Tre emblemi del “made in Italy” che si incontrano con il percorso di Galassi, che in questo modo diviene una sorta di ambasciatore del mosaico in Italia e all’estero. Presente nel mercato in tutta la Penisola, il vino sarà commercializzato a livello internazionale dal Gruppo Cevico, di cui Due Tigli fa parte, tra i principali player del settore, gruppo che esporta in 62 paesi del mondo.

I vini interessati al progetto sono: Sangiovese superiore Romagna doc; Sangiovese Romagna doc; Trebbiano Romagna doc; Pignoletto doc frizzante; Pignoletto doc spumante; Pagadebit Romagna doc; Cagnina Romagna doc; Novello Sangiovese Romagna doc; Albana dolce Romagna docg; Pinot bianco-chardonnay frizzante igt; Spumante extra-dry millesimato; Montepulciano d’Abruzzo doc; Lambrusco secco igt; Lambrusco amabile igt.

Come illustrato dall’enologo del Gruppo Cevico, Pierluigi Zama, le uve di sangiovese Galassi sono al centro di processo di selezione degli acini. Dopo un’attenta cura in vigna, grazie a un innovativo processo tecnologico, le uve di sangiovese sono poste in una soluzione di mosto e vengono selezionate acino per acino in base al grado di maturazione, consentendo di dedicare il prodotto migliore ai vini di qualità.

Ufficio Stampa Gruppo Cevico

PrimaPagina Cesena

Filippo Fabbri (347.1567681)
Maurizio Magni (335.5988899)

Filippo Fabbri – Agenzia PrimaPagina
Via Sacchi 31 – 47521 Cesena
tel. 0547 24284 – fax 0547 27328
cell. 347 1567681
fabbri@agenziaprimapagina.it
http://www.agenziaprimapagina.it <http://www.agenziaprimapagina.it/>

Artimino e “La Chaîne Toscana Francigena”

beppe-convertiniArtimino e “La Chaîne Toscana Francigena”
una location da sogno che celebra il connubio
tra food, fashion e arte
the extraordinary Italian style

Presentato da un affascinante Beppe Convertini va in scena ad Artimino “La Chaîne Toscana Francigena”, un evento che abbina la cucina italiana, la moda, l’arte e lo spettacolo, organizzato dal neonato Bailliage “Chaîne Toscana Francigena”, per coniugare e unire “the extraordinary Italian style”.

VIRAGE MOD.Confrérie de la Chaîne des Rôtisseurs, La Confraternita della Chaine è una società gastronomica internazionale fondata a Parigi nel 1248 e rifondata successivamente nel 1950, una realtà che opera per la diffusione della cultura della gastronomia promuovendo i valori gastronomici e l’essenza stessa della Confrèrie, il piacere della tavola e il valore dell’amicizia.

Alla presenza del Presidente Nazionale Chaine des Rotisseurs d’Italia, Dr Roberto Zanghi, l’organizzazione dell’evento della Presidente Giovanna Elettra Livreri, di Cristina Vittoria Egger e della Madrina del neonato Bailliage Anna Accalai, vede l’abilità di abbinare la cultura del buon cibo ad un insieme di brand – Avaro Figlio, le luxury shoes Fabi, i 47b934_6ee47cd84d834141bf169a98ffc67833_mv2_d_4912_6144_s_4_2gioielli Berg, l’orologio Virage il primo modello di Lonville dopo 50 anni – con il sottofondo musicale di Alessandro Martire, una performance tra sogno e realtà con giocolieri, mangiafuoco e trampolieri della Compagnia Teatrale dell’Accademia Creativa.
Attraversano le sale piene di storia i romantici accenni di una sfilata femminilissima per la quale Avaro Figlio ha immaginato un giardino di donne-petalo, dagli abiti senza orlo, che sbocciano in un risveglio di sensualità che si evince nei dettagli, nelle mani sapienti che accompagnano i gesti durante la sfilata, un sincronismo armonioso del movimento, come un fiore che sboccia, assecondato dalla linee e dal tessuto. Sfilano le calzature di Fabi, eleganza, raffinatezza, sperimentazione per una armonia fatta di equilibri progettuali ed emotivi, ricordi di cose viste, studiate, elementi che creano una trama nell’abbinamento apparentemente impossibile di Svarowsky, lacci, seta, pietre, metalli…..Fabi crea scarpe gioiello che 47b934_a55d230fcfa64872b48369c82c563d96_mv2_d_2136_3201_s_2appaiono come romanzi incantati sullo sfondo di un castello fiabesco…..una realtà importante la presentazione del modello di orologio Virage “exceptional watches in limited series for watch enthusiast”, il nome del primo orologio del brand Lonville che rinasce dopo 50 anni di silenzio. E con la presentazione del libro “In viaggio con Leonardo” della Contessa Melzi d’Eril sullo sfondo opere del pittore Fabrizio Savi e dello scultore Mădălin Ciucă.
Crediti
Press e comunicazione Le Salon de la Mode
PH: Edoardo Tranchese – I Tranchese Fotografi
Make up: HM di Luciano Carino

Motta Milano 1928: innovazione e tradizione italiana si incontrano nel salotto di Piazza Duomo

13Motta Milano 1928: innovazione e tradizione italiana si incontrano nel salotto di Piazza Duomo
Autogrill rinnova lo storico locale in ‘Galleria’ a Milano con uno stile ricercato ed elegante adatto ad ogni momento della giornata

Autogrill presenta il nuovo Motta Milano 1928 dopo una fase di restyling che ha portato lo storico locale milanese ad una profonda rivisitazione in chiave contemporanea. Motta Milano 1928 si ispira al tipico ‘bar all’italiana’, ed esprime la capacità di un marchio storico di evolversi e di adattarsi alle esigenze di un pubblico internazionale senza perdere la sua vocazione di ritrovo per le famiglie, per i giovani, per chi vuole concedersi un break durante la giornata di lavoro.

L’offerta food parte dalla caffetteria, fiore all’occhiello di Motta Milano 1928, con i suoi dolci, da accompagnare ad un espresso o a un tè per una ricca colazione o una golosa merenda presso il bar o comodamente serviti ad un tavolino all’interno o nel dehor direttamente in ‘Galleria’. L’offerta, dal pranzo fino alla cena, è 100% italiana, e spazia dal tipico ossobuco di vitello in gremolada con risotto alla milanese, per chi vuole gustare un piatto ricco della tradizione meneghina, alla pizza, fino ai panini gourmet per una pausa veloce ma di qualità, come l’hamburger di Fassona Piemontese con Provolone Valpadana DOP e avocado: un menù che si adatta di stagione in stagione per offrire ai clienti il meglio della tradizione gastronomica del Paese.

Con questa riapertura, Autogrill contribuisce concretamente alla valorizzazione della Galleria Vittorio Emanuele II, che quest’anno ha festeggiato i suoi 150 anni di storia. Motta, così come gli altri locali de “Il Mercato Del Duomo”, diventa inoltre punto di riferimento per eventi musicali e culturali in stretta connessione con gli appuntamenti più rappresentativi della città – recente la collaborazione con il palinsesto di ‘Jezz Milano’ -, contribuendo ad animare la ‘Galleria’ anche durante le ore serali: l’appuntamento con la musica si ripete in particolare il giovedì sera con il Dj Set durante l’aperitivo.

Lara Valenti | Senior PR
Burson-Marsteller | via Tortona, 37 – 20144 Milano – Italy
p: +390272143531 | m: +393497668037 | twitter: Vanil__LA

Barilli e Beruschi omaggiano Giovannino Guareschi a Mangia come scrivi

7b82d689-1ba1-4c2e-b9d4-9426aa3a2dacBarilli e Beruschi omaggiano Giovannino Guareschi a Mangia come scrivi

Il regista parmigiano giovedì 30 novembre al Garibaldi di Cantù con il fotografo Paolo Simonazzi. Il comico milanese venerdì 1 dicembre alla Tenuta Santa Teresa di Parma con gli scrittori Egidio Bandini e Donato Ungaro

Le due stagioni di Mangia come scrivi si chiudono (prima di riprendere dopo le festività natalizie) con un dittico guareschiano, per celebrare il papà di Don Camillo e Peppone a 9a4c6651-a1c7-4d46-bb4c-a9e0c87e937epochi mesi dal via delle celebrazioni del cinquantesimo della sua scomparsa. Dopo aver omaggiato per quattro volte la figura di Giovannino Guareschi (2007, 2009, 2011 e 2015) con scrittori, intellettuali, artisti e l’indimenticata Carlotta Guareschi (la figlia di Giovannino, scomparsa nel 2015), la rassegna diretta dal giornalista Gianluigi Negri torna ad occuparsi del grande scrittore di Fontanelle, di nuovo con studiosi e artisti di fama. Le due cene prenatalizie “Mondo Guareschi” si terranno giovedì 30 novembre al Ristorante Il Garibaldi di Cantù e venerdì 1 dicembre all’Antica Tenuta Santa Teresa di Parma.

96428dbb-d45b-4b5c-aacc-c8ba9bb304ebBARILLI, SIMONAZZI E IL MENU DI CANTÙ
La cena di giovedì 30 novembre a Cantù avrà come protagonisti il regista parmigiano Francesco Barilli e il fotografo Paolo Simonazzi. Il primo ha realizzato il bellissimo documentario “La vita di Giovannino Guareschi”, ha appena pubblicato il libro “Poltrone rosse e altri racconti” (Il Foglio Letterario) e si appresta a dirigere uno spettacolo teatrale adattando “I diari clandestini” di Guareschi. Il secondo ha realizzato l’importante progetto fotografico e documentario “Mondo Piccolo” che, proprio nel 2018, verrà ripresentato a Milano per le celebrazioni guareschiane. Gli chef del Garibaldi Alda Zambernardi e Marco Negri, appena premiati con la prestigiosa Corona Radiosa nel “Gatti Massobrio 2018”, proporranno, nel ricchissimo menu, anche gli inimitabili anolini di Parma e il Barolo 2013 Villadoria premiato al Decanter Wine Awards 2017. Inizio cena alle 20.30, info sul menu e prenotazioni: 031 704915.

f91d15a5-f622-4221-af30-c91c02f6f4dfBERUSCHI, BANDINI, UNGARO E IL MENU DI PARMA
La cena di venerdì 1 dicembre a Parma avrà come protagonisti il comico Enrico Beruschi e gli scrittori Egidio Bandini e Donato Ungaro. L’attore milanese (che nel 2012 ha realizzato un fortunato spettacolo teatrale su Guareschi, ripreso più volte) nella Bassa ha trovato la sua “seconda casa” (interpretando anche Verdi) ed annuncerà, insieme a Bandini (presidente del Club dei Ventitré), i progetti guareschiani del 2018. Bandini si presenterà con il suo libro “Buon compleanno, Don Camillo!” (Pagine), mentre Ungaro con “Mio zio Don Camillo, mio nonno Peppone…” (Faust).
Lo chef della Tenuta Santa Teresa Paolo Dall’Asta (inizio cena alle 21, info sul menu e prenotazioni: 0521 462576) riproporrà le ormai due tradizionali sfide prenatalizie di Mangia come scrivi: quella lanciata dalla rassegna nel 2013 tra anolini di Parma e anolini della Bassa (guareschiani) e quella, lanciata nel 2015, tra spalla cruda di Palasone e spalla cotta di San Secondo. I vini, come sempre, saranno selezionati da “Il Bere Alto” di Claudio Ricci che presenterà quattro etichette dell’Azienda Bré del Gallo della Bassa Parmense, produttrice anche della spalla cruda e del cotechino che sarà proposto come secondo. Per informazioni e prenotazioni: 0521 462578.

IL 2018 DI MANGIA COME SCRIVI
Nel corso della due serate il direttore artistico Negri annuncerà la seconda parte delle stagioni di Mangia come scrivi, con i cinque appuntamenti in programma da gennaio a maggio 2018. La rassegna riprenderà a Cantù giovedì 18 gennaio con Maurizio Nichetti e venerdì 26 gennaio a Parma con Ezio Guaitamacchi, Brunella Boschetti e Filippo Guaitamacchi (protagonisti dell’applauditissimo spettacolo “The Rolling Stones – Altamont) nei giorni scorsi a Mangiamusica.

Il menu prenatalizio di Cantù
menu guareschiano
CANTÙ
Ristorante Il Garibaldi
(piazza Garibaldi, 13)
Inizio serate: ore 20.30.
Info e prenotazioni: 031 704915

GIOVEDÌ 30 NOVEMBRE
Mondo Guareschi
OSPITI
Francesco Barilli e il fotografo Paolo Simonazzi

Il menu prenatalizio di Parma

PARMA
Antica Tenuta Santa Teresa
(strada per Beneceto, 26)
Inizio serate: ore 21.00.
Info e prenotazioni: 0521 462578

VENERDÌ 1 DICEMBRE
Mondo Guareschi
OSPITI
Enrico Beruschi, Egidio Bandini, Donato Ungaro

www.mangiacomescrivi.it