Torta fritta – Isabella

La torta fritta è un piatto tipicamente emiliano che assume vari nomi a seconda della zona in cui si trova: chisulin, gnocco fritto, crescente, pizza fritta.
Nella zona di Parma da cui arriva la ricetta viene chiamata “torta fritta” ; è un antipasto, un secondo piatto o un piatto unico a seconda delle quantità che se ne mangia, la torta fritta non viaggia mai da sola, ma sempre in compagnia degli ottimi salumi della zona di Parma ,tra i più rinomati il culatello di Zibello, il prosciutto crudo di Parma, la spalla cotta di San Secondo servita calda, il salame di Felino e poi ancora la coppa, la culaccia, il fiocchetto…ed è anche ottima con il gorgonzola.
Va mangiata calda.
Accompagnanta dai vini frizzanti della zona, Malvasia, Gutturnio, Bonarda…
Come si mangia? A “mo di panino” una fetta di torta fritta, salume e una fetta di torta fritta, oppure la si piega in due e nel mezzo ci si mette il salume, oppure la si apre e la si farcisce, comunque la si mangi è ottima.
Come descriverla a chi non l’ha mai provata e non l’ha mai vista.
E’ una specialità salata, una pasta fritta.
Cos’è? Sono dei quadratini o dei rettangoli di pasta fritti in bollente olio o strutto.
Dove la si mangia? nei ristoranti, nelle trattorie, nelle feste di paese…e naturalmente a casa di Isabella
Comunque è ottima provatela !!

Ingredienti per 8/10 persone
1 kg di farina
2 dadi di lievito di birra
4 cucchiai di olio
2 cucchiai di aceto
sale
1 cucchiaio di zucchero
olio
strutto

Preparazione
Sciogliete il lievito, lo zucchero, il sale in acqua tiepida.
Impastate il tutto e formare un impasto omogeneo (non troppo duro, ma piuttosto tenero)
Fate riposare l’impasto per almeno 4 ore e mescolare bene almeno 2 volte.
Tirate la sfoglia non troppo sottile e fate dei quadratini o dei rettangoli.
Friggete in abbondante olio o strutto.
L’impasto si gonfia e cuoce in brevissimo tempo.

Sfizi di gamberetti – Margherita

SFIZI DI GAMBERETTI.jpg

Sfizi di gamberetti – Margherita

Sfizi di gamberetti  – Margherita

Ingredienti
200 gr di latte
30 gr di burro
50 gr di farina
1 albume
1 cucchiaio e mezzo di maizena
200 gr  di gamberetti
prezzemolo
sale
pangrattato

Preparazione
Preparate un impasto con burro, farina e latte come per fare una normale besciamella, con queste dosi avrete un composto molto denso che lavorerete con il cucchiaio di legno finchè non tenderà ad agglomerarsi ed a staccarsi facilmente dalla pentola.
Lasciate intiepidire e poi unite l’albume, la maizena, il prezzemolo tritato e il sale.
Lavorate bene col cucchiaio finchè non è tutto ben amalgamato ed unite i gamberetti precedentemente lessati e tagliati grossolanamente con la mezzaluna.
Mescolate benissimo e ponete a riposare almeno un’oretta in frigo.
A questo punto riprendete il composto e formate con le mani tante palline
Queste palline vanno poi rotolate semplicemente nel pangrattato
Friggere in abbondante olio caldo.

Guarda le altre ricette di Margherita 

 

Gamberi impanati nella farina di mais – Mayonnaise Kraft

gamberi impanati nella farina di mais con mayo 6_REDGamberi impanati nella farina di mais – Mayonnaise Kraft

Ingredienti (per 4 persone):
16 gamberi
1 uovo
100 gr di farina di mais bramata
sale
olio per friggere
Mayonnaise Kraft in tubo.

Lavate i gamberi, togliete la testa, le zampette e il carapace, lasciando la parte finale della coda. Incidete il dorso di ogni gambero con un coltellino ed eliminate il filamento nero. Sbattete l’uovo, aggiungete un pizzico di sale e passatevi i gamberi, tenendoli dalla parte finale della coda. A questo punto passate i gamberi nella farina bramata di mais, sempre tenendoli dalla coda, in modo che la farina aderisca bene. Fate scaldare abbondante olio e fate friggere i gamberi per un paio di minuti. Salate e servite con Mayonnaise Kraft.

Per ulteriori informazioni contattare:
Burson-Marsteller – Ufficio stampa Mondelez Italia – Mayonnaise, Mato Mato
Lara Valenti – Tel: +39 02.72143.531 – lara.valenti@bm.com
Francesca Pecelli – Tel: +39 02.72143.528 – francesca.pecelli.ce@bm.com

Nidi di patate con cuore di mare – Dr. Antonio Falchi & Barbara Bindi

Nidi di patate con cuore di mare – Dr. Antonio Falchi & Barbara Bindi

Antipasto. Piatto sardo

Ingredienti
500 gr di patate
olio extra vergine di oliva
farina 00
sale
20 cozze
10 gamberi L2
2 pomodori fresco
aglio
prezzemolo

Preparazione
Lessate le patate in acqua salata quindi passatele (dopo averle sbuciate) nel passaverdure ed impastatele con un pugno di farina ed un pizzico di sale.
Dopo aver ottenuto un impasto omogeneo preparate dei cestelli con un bordo di un paio di centimetri quindi friggeteli in olio extravergine di oliva da ambo i lati sino ad ottenere una doratura omogenea.
Dopo aver fatto aprire le cozze e scottato i gamberi in una padella antiaderente con un filo d’olio extravergine di oliva mettete le cozze private del guscio ed i gamberi tagliati a bocconcini in una terrina insieme a del pomodoro fresco tagliato a pezzettini, un trito fine di aglio e prezzemolo ed un filo d’olio extravergine d’oliva.
Dopo aver fatto insaporire per circa un’oretta riempite con il preparato i nidi di patate

Dr. Antonio Falchi & Barbara Bindi

http://dottoriincucina.blogspot.com

Frittata di zucchine

Frittata di zucchine

Ingredienti
2 zucchine
6 uova
80 gr di parmigiano reggiano
olio extra vergine di oliva
origano
sale
pepe

Preparazione Lavate le zucchine.Tagliatele a rondelle. Sbattete le uova con parmigiano, sale, origano e pepe. In una padella antiaderente scaldate l’olio. Quando l’olio avrà raggiunto la temperatura ottimale, versateci le zucchine, quando si saranno dorate, versateci le uova, mescolate bene  con un mestolo di legno (che non graffia) cuocete la frittata, a fuoco non troppo alto. Appena la frittata inizia a rapprendersi o “rassodarsi”, scuotete la padella, affinchè la frittata si stacchi dalla padella, se non dovesse staccarsi aiutatevi con una paletta che non graffi. Girate la frittata, facendo attenzione a non romperla, per facilitare la cosa, utilizzate un piatto piano, potete far scivolare la frittata dalla padella al piatto oppure mettete il piatto sopra alla padella e capovolgete la padella. Rimettetela nella padella dalla parte non ancora cotta e finite di cuocere la frittata sempre a fuoco vivace. Se vedete che la frittata non è perfettamente cotta, ancora umida, giratela un paio di volte, da una parte e dall’altra, fino a che non vedrete che il piatto rimane “pulito”. A cottura ultimata preparate un piatto con sopra della carta assorbente e metteteci sopra la frittata in tal modo verrà assorbito un po’ l’olio della frittura. Servite calda o fredda a seconda dei gusti.

 

Frittata di zucchine – Rosalia

Frittata di zucchine – Rosalia

Ingredienti
4 uova
1 cipolla rossa di Tropea
3 zucchine
olio
sale
pepe
latte

Preparazione
Proporzione 4 uova per 2-3 zucchine …regolatevi in base alla grandezza della padella!
Più zucchine mettete più verrà alta.
Prendete le zucchine tagliatele a rondelle mettetele in una padella con olio, soffriggete, a metà cottura aggiungete la cipolla tagliata a fettone grandi.
Mescolate bene il tutto.
In un piatto aggiungete le uova sbattete bene, con sale, pepe e un goccio di latte freddo.
Sistemate bene le zucchine nella padella dove sono state fritte, adagiatele sul fondo, e pian piano aggiungete il composto con le uova…praticamente fino a coprire le zucchine e cipolle.
Cuocete pian pianino….(non si devono strapazzare però….)
Appena capite che la frittata sta cuocendo, giratela con un coperchio e capovolgetela facendo in modo che possa cuocere anche la parte sotto, si deve solo avere pazienza, non è difficile, appena è cotta sistematela su un piatto da portata, con un foglio carta forno cospargete di basilico a pezzettoni!!

“Potete prepararla anche prima il giorno di un pic-nic o di una cena à buona anche fredda – Rosalia

Caponata – Nerina

IMG_1224Caponata Nerina
Ricetta catanese
Ingredienti
2 melanzane di media grandezza
2 peperoni di media grandezza
2 patate grandi
olio extra vergine
10 capperi
sale
1 costa di sedano
5 o 6 pomodori di media grandezza

Preparazione
Tagliate le melanzane, salatele e lasciatele in un colapasta per 30 minuti, sciacquatele e poi friggetele
Lavate i peperoni, tagliateli e friggeteli a parte
Sbucciate le patate, tagliatele e friggetele separatamente.
Sbucciate e affettate le cipolle.
Lavate e tagliate il sedano e i pomodori
In una padella capiente soffriggete le cipolle, aggiungete sedano, capperi e pomodori fate cuocere bene a fuoco lento
Integrate le verdure crude e servite
Per guarnire potete aggiungere qualche foglia di basilico

Melanzane – Rosanna

Melanzane  –  Rosanna

Ingredienti
4 melenzane
olio per friggere
sugo di pomodoro
grana grattuggiato
basilico fresco

Preparazione
Tagliate le melanzane a fette salatele e mettetele in uno scolapasta per far perdere l’amaro e dopo una mezz’ora risciacquatele e friggete in abbondante olio, lasciatele qualche minuto su carta assorbente in modo che perdano un po’ dell’olio di frittura,  condite le fette di melanzane  con sugo di pomodoro, grana grattuggiato, e basilico fresco abbondante

 

Caponata – M.

Ingredienti
5 melanzane
550 gr di pomodori
5 gr di peperoni (meglio se di tre colori)
5 patate
60 gr di capperi
2 cipolle
1 spicchio di aglio
sale
pepe
olio extra vergine di oliva
basilico

Preparazione
Lavate le melanzane e tagliatele a pezzi cospargetele di sale, mettetele in uno scolasta con sopra un peso, lasciatele in questa posizione per almeno 30 minuti, in tal modo perderanno quel gusto amarognolo.
Risciacquate bene le melanzane, lasciatele asciugare qualche minuto su un canovaccio.
Lavate i peperoni e tagliateli a pezzi.
Tagliate le patate a pezzi
Tritate finemente le cipolle.
Friggete separatamente i peperoni,  le melanzane e le patate.
In un tegame capiente soffriggete aglio e cipolle, quando le cipolle si saranno dorate, aggiungete i pomodori, salate, pepate e fate addensare per 20 minuti e unite i peperoni, le melanzane e le patate.
Coprite e cuocete per circa 15 minuti, regolate con sale e pepe.
Fate raffreddare e mettete in frigorifero per almeno 1 ora.
Prima di servire aggiungete qualche foglia di basilico sia nella caponata che come decorazione al piatto.

Zeppolette di pasta – Zeppulelle ‘e pasta crisciuta – Angelamaria

Ingredienti
500 gr di farina
300 gr di acqua circa 
di birra due dadi
sale quanto basta
olio di semi

Preparazione
Sciogliete il lievito con un po’ di acqua tiepida, e mettetelo con la farina ed un pizzico di sale, in una terrina. Cominciate a lavorare l’impasto aggiungendovi poco alla volta il resto dell’acqua, fino ad ottenere una pasta elastica ed omogenea.
Mettetela poi a lievitare coperta in un posto tiepido, al riparo dalle correnti d’aria e, dopo circa due ore, quando sarà cresciuta, aiutandovi con un cucchiaio, prendete dei pezzetti che butterete nell’olio bollente.
In queste zepulelle che devono avere una forma grossomodo sferica, poco più grande di una pallina da ping pong,potrete infilare un pezzetto di acciuga o di baccalà lesso.

Melanzane ripiene di baccalà

Ingredienti
700 gr di baccalà a filetti
2 melanzana grandi
6 pomodorini
olio extra vergine di oliva
prezzemolo
sale
pepe

Preparazione
Tagliate il baccalà a dadini.
Lavate i pomodorini e tagliateli in 4.
Lavate il prezzemolo e tritatelo.
Lavate le melanzane, tagliatele a metà (per il lungo, scavatele della loro polpa, siate delicati,  fate attenzione a non romperle, successivamente le dovrete utilzzare come “contenitori”, una volta svuotate della polpa,  salatele e lasciatele a testa in giù per 20/30 minuti, in modo che perdano l’amarognolo.
Nel frattempo preparate il ripieno delle melanzane, in padella  in olio, rosolate uno spicchio di aglio, eliminate l’aglio, aggiungete la cipolla e fatela dorare, una volta dorata aggiungete baccalà e pomodorini, prezzemolo, sale e pepe cuocete per 10/15 minuti.
Risciacquate bene le melanzane lasciate colare alcuni minuti e poi farcitele con il ripieno ottenuto e cuocetele in forno a a160-180°C per 30/40 minuti

Cotolette di zucchine – Valerio

Ingredienti
7/8  di zucchine (meglio se quelle rotonde)
pangrattato
farina gialla
sale
pepe
olio extra vergine di oliva
uova

Preparazione
Lavate le zucchine e tagliatele. Se sono le zucchine lunghe tagliatele per il lungo, altrimenti se sono quelle rotonde fatele a rondelle. Tagliate fette dello spesso di un dito.
Sbattete in un piatto le uova.
In un altro piatto versate un po’ di farina gialla e un po’ di pangrattato (in parti uguali) mescolate bene.
Passate tutte le fette  nell’uovo e nel composto ottenuto (farina pangrattato).
Friggete le zucchine come da vostra abitudine in padella o con la friggitrice.
Una volta pronte lasciatele 5 o 10 minuti sulla carta assorbente (per far assorbire l’olio)
Salate e mettete nel piatto di portata.


 

Caponata siciliana

Tipica ricetta siciliana. Ottimo come contorno, ma molti lo servono anche come antipasto.

Ingredienti
5 melanzane
550 gr di pomodori
700 gr di peperoni (meglio se di tre colori)
150 gr di olive
60 gr di caperi
2 cipolle
40 cl di aceto
1 spicchio di aglio
sedano
sale
pepe
olio extra vergine di oliva
basilico

Preparazione
Lavate le melanzane e tagliatele a dadini, cospargetele di sale, mettetele in uno scolasta con sopra un peso, lasciatele in questa posizione per almeno 20 minuti, in tal modo perderanno quel gusto amarognolo.
Risciacquate bene le melanzane, lasciatele asciugare qualche minuto su un canovaccio.
Lavate i peperoni e tagliateli a dadini.
Tritate finemente le cipolle.
In un tegame friggete i peperoni. In un altro tegame friggete le melanzane.
In un tegame capiente soffriggete aglio e  cipolle, quando le cipolle si saranno dorate, aggiungete i pomodori, salate, pepate e fate addensare per 15 minuti.
Aggiungete i peperoni, le melanzane che avete fritto, il sedano,  i capperi, l’aceto e le olive.
Coprite e cuocete per circa 10 minuti, regolate con sale e pepe.
Fate raffreddare e mettete in frigorifero per almeno 40 minuti.
Prima di servire aggiungete qualche foglia di basilico sia nella caponata che come decorazione al piatto.

Ricette di casa
http://ricettedicasa.myblog.it/

Cotolette di melanzane

Ingredienti
5 di melanzane (meglio se quelle rotonde)
pangrattato
farina gialla
sale
pepe
olio extra vergine di oliva
uova

Preparazione
Lavate le melanzane.
Tagliate le melanzane a fette alte un centimetro.
Mettetele sotto sale in uno scolapasta per 20 minuti.
Risciaquatele bene.
Sbattete in un piatto le uova.
In un altro piatto versate un po’ di farina gialla e un po’ di pangrattato (in parti uguali) mescolate bene.
Passate tutte le fette nell’uovo e nel composto ottenuto (farina pangrattato).
Friggete le melanzane come da vostra abitudine in padella o con la friggitrice.
Una volta pronte lasciatele 5 o 10 minuti sulla carta assorbente (per far assorbire l’olio)
Salate e mettete nel piatto di portata.

Filetti di Tilapia

Ingredienti
800 gr di filetti di tilapia
pangrattato
formaggio
erbe a piacere
cipolla tritata
olio

Preparazione
Preparate l’impanatura del filetti unendo pangrattato, formaggio , erbe e cipolla.
Impanate i filetti
Friggete i filetti
Metteteli su carta assorbente per perder un po di olio e poi servite decorando il piatto con fette di limone e prezzemolo

Finocchi fritti – Katia

Ingredienti
3/4 finocchi
3 uova
100 gr pangrattato
olio d semi d girasole
sale

Preparazione
Pulite i finocchi,e lessatli interi in acqua salata bollente.
Scolateli e lasciateli raffreddare,  tagliateli  a fette non troppo sottili,e asciugate delicatamente le fette.
Passatele nel pangrattato,poi nell’uovo sbattuto con l’aggiunta di un pò d sale.
Tuffateli nell’olio bollente e fateli dorare da entrambi i lati.
Serviteli caldi,aggiungendo un pizzico di sale 
 

Crema fritta Katia

Ingredienti
pangrattato
olio per friggere
uovo
Per la crema
1litro di latte
8 cucchiai di zucchero
8 cucchiai di farina
8 rossi d’uovo
buccia di 1 limone

Prepazione
Versate in una terrina la farina e lo zucchero,aggiungete i tuorli d’uovo amalgamate il tutto versando un po’  alla volta il latte,facendo attenzione a non fare grumi.Aggiungete la buccia del limone.Mettete sul fuoco a fiamma lenta e girate con  un  mestolo fino a portare ad ebollizione. Una volta pronta la crema lasciatela raffreddare e  lasciatela in frigo per un paio d’ore.
Dopo di che  tagliatela a dadini, passatela nell’uovo e nel pangrattato e friggete

Salvia fritta – Katia

Ingredienti
salvia
farina
olio

Preparazione
Prendete le foglie di salvia, le passate nella farina e poi le friggete

Banane fritte Katia

Ingredienti
2 banane
1 ciotola d farina
olio

Preparazione
Tagliate le banane a rondelle sottili,passatele nella farina e poi immergetele nell’olio bollente.Fatele dorare da entrambi i lati

Carciofi fritti – Giuseppe

Ingredienti
8 carciofi
olio
sale

Preparazione
Sfogliate i carciofi, eliminando le foglie più dure.
Tagliate a spicchi i carciofi.
In una padella in aglio, rosolate l’aglio, eliminate l’aglio ed aggiungete i carciofi.
Cuoceteli lentamente.
Salateli e metteteli su carta assorbente, in modo che perdano un po’di olio, salate e servite caldi.