Bignè di cozze Marialaura

Bignè di cozze Marialaura
Ingredienti
1 kg di cozze
50 gr di burro
150 gr di farina
6 uova
prezzemolo
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
sale
olio per friggere.

Preparazione
Pulite le cozze,rischiando i gusci sotto acqua corrente. Mettetele in una casseruola e lasciatele sul fuoco finché non si aprono. Sgusciatele tutte e buttare via quelle chiuse.
In un pentolino portate ad ebollizione 250ml di acqua col burro ed un pizzico di sale. Uniteci 150gr di farina in una volta sola, levate subito dal fuoco, mescolate energicamente con un cucchiaio di legno e formate un composto ben amalgamato, Se non si stacca dalle pareti e dal fondo del pentolino, rimettete sul fuoco e fatelo staccare. Mettete la pasta in una ciotola e fatela raffreddare. Tritate finemente il prezzemolo.Incorporate le uova una per volta, incorporando il successivo solo dopo che il precedente sia stato ben assorbito dalla pasta, alla fine del sesto uovo, risulterà una pastella molto liscia in cui incorporare prezzemolo, parmigiano grattugiato e le cozze sgusciate. Mescolate bene fino ad amalgamare bene il tutto. Scaldate l’olio in una padella e friggete il composto a cucchiaiate,una volta dorati,asciugate i bignè dopo averli sgocciolati. Servite in tavola caldissimi

Spaghetti bio al cavolo cappuccio viola

FOTO_ricettaSpaghetti bio al cavolo cappuccio viola Andrea Marzoli, chef della Locanda Girolomoni

Alternativa ai classici aglio, olio e peperoncino, con un’insolita pennellata di
colore. Realizzati da Girolomoni® con la pasta di grano antico Cappelli.

Anche una ricetta semplicissima può diventare un piatto da grandi chef, se reinterpretata con un guizzo di creatività e ingredienti selezionati. Gli “spaghetti Girolomoni® i® al cavolo cappuccio viola” sono una proposta di Andrea Marzoli, chef della Locanda Girolomoni® i®. La ricetta riprende uno dei piatti più semplici e gustosi della tradizione italiana – gli spaghetti aglio, olio e peperoncino – aggiungendo ad essi un ingrediente dal colore vivace e dalle mille virtù.
Verdura principalmente invernale, disponibile per molti mesi nell’arco dell’anno, il cavolo cappuccio viola è ricco di fibre, beta-carotene, antiossidanti e potassio, preziosi per il nostro organismo. Proprietà che spesso si perdono se l’ortaggio viene cotto. Anche per questo Andrea Marzoli ha scelto di proporli crudi nel suo piatto originale: “Dopo averli affettati finemente vanno messi a bagno in acqua e ghiaccio – dice lo chef della Locanda – per preservare la brillantezza di questo stupefacente colore viola, che dona energia al piatto”.

Nella ricetta di Girolomoni® gli spaghetti scelti sono quelli biologici di grano antico Cappelli. Questa pregiata varietà di grano duro degli inizi del ‘900 non ha subito mutazioni dovute alle moderne tecniche di manipolazione genetica. Chiamato così in onore del senatore abruzzese Raffaele Cappelli, promotore nei primi del ‘900 della riforma agraria, Cappelli è un grano antico ad elevato contenuto proteico, che svetta maestoso nei campi (può raggiungere i 180 cm). Proprio la sua altezza ha reso difficile coltivarlo, perché con il vento e la pioggia le spighe sono a rischio di allettamento.

Gli spaghetti bio Girolomoni® ® prodotti col 100% di semola ottenuta da questa varietà di frumento sono trafilati al bronzo ed essiccati a basse temperature in tempi molto lunghi (circa 12 ore) per mantenere inalterati tutti i principi nutritivi ed organolettici della materia prima. Se ne ottiene una pasta di buon tenore proteico, alto contenuto di fibra alimentare, elevata percentuale di amido e alto valore energetico. Uno spaghetto di sapore superlativo, che tiene bene la cottura e raccoglie bene il sugo grazie anche alla sua ruvidezza.

Nella proposta dello chef Andrea Marzoli gli spaghetti Girolomoni® di grano Cappelli si sposano al cavolo cappuccio viola, in un trionfo di sapori, profumi e consistenze che rende onore alla più genuina tradizione gastronomica italiana, con una pennellata di novità.

Questo è uno dei tanti piatti originali che si possono gustare alla Locanda Girolomoni®. Situata a Isola del Piano (PU), sulle colline marchigiane che ospitano anche il Monastero di Montebello, la Locanda è il luogo in cui prende corpo il pensiero di Gino Girolomoni, fondatore del pastificio: “Mangiare non è soltanto trasformare e cuocere il cibo: è dono, spiritualità, amicizia, fraternità, bellezza, calore, colore, sapienza, profumo, semplicità, compagnia”, diceva Gino. Con questa idea la Locanda accoglie gli ospiti in un ambiente rustico e suggestivo, con proposte culinarie moderne, gustose e rigorosamente bio.

Ecco la ricetta dello chef Marzoli:

Spaghetti bio al cavolo cappuccio viola

Ingredienti per 4 persone
10 spicchi d’aglio
400 gr spaghettoni Girolomoni
100 gr cavolo cappuccio viola
1 acciuga sott’olio
5 capperi
Peperoncino in polvere qb
Olio extravergine di oliva qb
Sale qb

Affettate finemente il cavolo cappuccio e poi mettetelo a bagno in acqua e ghiaccio. Pulite e private dell’anima l’aglio e tagliatelo a fette, fatelo soffriggere in padella fino a quando non avrà assunto un color nocciola e poi riponetelo su della carta assorbente.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente in modo da ultimarne la cottura facendo saltare gli spaghetti nell’olio in cui è stato soffritto l’aglio con le acciughe, i capperi battuti (devono essere stati dissalati) e il peperoncino, a vostro piacimento. Terminata la cottura, decorare con l’aglio fritto tritato e il cavolo cappuccio croccante.

Per info sulla Locanda Girolomoni:
http://www.agriturismogirolomoni.it/

Gino Girolomoni Cooperativa Agricola
La storia della Gino Girolomoni Cooperativa Agricola® inizia nel 1971, quando Gino Girolomoni, giovane sindaco del comune di Isola del Piano (PU), cominciò a promuovere iniziative volte a valorizzare e sostenere l’antica civiltà contadina. Queste prime esperienze furono alla base della nascita, nel 1977, della Cooperativa Alce Nero, di cui verrà ceduto il marchio circa 25 anni dopo, diventando Montebello®. In seguito alla scomparsa del suo fondatore, avvenuta nel marzo del 2012, il marchio Montebello® cede il passo al marchio Girolomoni®. Con i suoi 200 agricoltori, trentasette dipendenti e con oltre 11,5 milioni di fatturato (anno 2015), la cooperativa Gino Girolomoni ha contribuito in modo sostanziale allo sviluppo del biologico in Italia e rappresenta, oggi, uno dei punti di riferimento più importanti del panorama del biologico del nostro Paese.

Fondazione Girolomoni
La Fondazione culturale che oggi prende il nome dal suo fondatore, Gino Girolomoni, è stata fondata nel 1996 con il nome di Fondazione Alce Nero. Il suo scopo primario è la conservazione e l’archiviazione degli scritti, dei documenti e del patrimonio librario lasciati da Gino Girolomoni, nonché la divulgazione del suo pensiero, la prosecuzione degli eventi culturali da lui avviati e la valorizzazione dei luoghi in cui la vita e il paesaggio agrario, grazie a lui e alla moglie Tullia Romani, hanno ritrovato significato e potenzialità economiche. La Fondazione trova sede presso il Monastero di Montebello, tra Urbino e Isola del Piano nella provincia di Pesaro-Urbino.

GIROLOMONI®
www.girolomoni.it
Ufficio stampa c/o agenzia fruitecom
T. 059 7863894
Federica Morselli
Cell. 335 5350533 – federica.morselli@fruitecom.it
Jessica Busoli
Cell. 366 5725233 – jessica.busoli@fruitecom.it

Pollo al latte con zafferano e curry – Simona

Pollo al latte con zafferano e curry – SimonaPollo al latte con zafferano e curry – Simona

Ingredienti per 2 persone
1 Petto di pollo
1 spicchio d’aglio
latte q.b.
burro q.b.
farina q.b.
sale
un bicchierino di cognac
una bustina di zafferano
curry

Preparazione
Tagliate il pollo a tocchetti,lavatelo asciugatelo, passatelo nella farina e togliete l’eccesso.
Fondete il burro con l’aglio e fate dorare il pollo, sfumate con il cognac fate evaporare, salate e aggiungete il curry.
Togliete l’aglio, aggiungete il latte fino a quasi coprite il pollo, abbassate la fiamma e cuocete fino a consumare quasi tutto il latte,(deve risultare tipo salsina), verso la fine aggiungete lo zafferano sciolto in pochissimo latte.
In alternativa al burro si può usare l’olio e ugualmente al posto del cognac si può usare il vino bianco.

Trenette con uova di lompo e capperi

Trenette con uova di lompo e capperi

Ottima anche con il porro in sostituzione della cipolla

Ingredienti
80 gr di  trenette o pasta che preferite
olio
1 cipolla o scalogno
1 vasetto di uova di lompo
1 manciata di capperi

Preparazione
Cuocete in abbondante acqua salata la pasta
Tagliate finemente la cipolla o scalogno e soffriggetela in olio
Aggiungete le uova  di lompo e i capperi,  fate amalgamare per qualche minuto
Scolate la pasta e conditela
Servite calda a piacere aggiungete il peperoncino

Mini muffin vegani al cacao Cristina

Mini muffin vegani al cacao Cristina

Potete fare con medesimo impasto anche la torta la cottura sarà di circa 35 minuti (prima di spegnere controllare la cottura con lo stuzzicadenti).

Senza latticini e senza uova
Ingredienti
230 gr farina bianca
150 gr zucchero
20 gr cacao amaro
Una busta di lievito
Gocce di cioccolato fondente
30 gr olio semi
250 gr acqua

Preparazione
Unite prima i solidi tra loro poi aggiungete l’ acqua con l olio, mescolate fino ad ottenere un’impasto omogeneo.
Cuocete per  10/12 minuti a 180 gradi

Torta vegana al cacao Cristina

Torta vegana al cacao  Cristina

Senza latticini e senza uova
Potete usare lo stesso impasto per i Mini muffin cottura più breve 10/12 minuti

Ingredienti
230 gr farina bianca
150 gr zucchero
20 gr cacao amaro
Una busta di lievito
Gocce di cioccolato fondente
30 gr olio semi
250 gr acqua

Preparazione
Unite prima i solidi tra loro poi aggiungete l’ acqua con l’ olio, mescolate fino ad ottenere un’impasto omogeneo. Versate il tutto in una tortiera da 20/22  di diametro e cuocete per  35 minuti a 180 gradi (prima di spegnere controllare la cottura con lo stuzzicadenti).

Rigatoni con zucchine fritte, fiori e pecorino Ketty

26961834_194385197965079_3140570922542981218_oRigatoni con zucchine fritte, fiori e pecorino Ketty

Ingredienti
500 gr circa di zucchine romanesche con fiori belli freschi
200 gr di pecorino e mantecare
80 gr di pasta a persona
pepe nero

Preparazione
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata
Tagliate a rotelle le zucchine,  immergete ad olio caldo, aggiungete alla fine i fiori divisi in quattro, alla fine arricchire con pecorino e pepe nero

Pizza di pane brie e filante

26221113_10214934262061086_1637534243750994633_oPizza di pane brie e filante

Ingredienti
pane raffermo
qualche cucchiaio passata di pomodoro
formaggio filante
olio
sale
origano a piacere
formaggio brie

Preparazione
Tagliate a dadini i formaggi
Bagnate le fette di pane con  una miscela di acqua e olio per ammorbidirlo
mettete il pane nella teglia precedentemente unta (io uso a carta forno) pressate bene quella sarà la vostra base (pizza)
Iniziate a condire il tutto come per una normale pizza
Ricoprite  salsa di pomodoro ( io ne metto qualche cucchiaio)
Una girata di olio
Condite la vostra pizza a piacere io ci ho messo iformaggi
Infornate a 180 gradi per 10 minuti circa,finché i formaggi non si saranno sciolti.

Chiacchiere all’arancia Marialaura

Chiacchiere all’arancia Marialaura
Ecco una bella ricettina di Carnevale
Le chiacchiere i dolci classici di carnevale 

Ingredienti
250 gr di farina
1 uovo
25 gr di burro
1 albume
mezzo cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino di lievito in polvere per dolci
zucchero a velo
scorza di un’arancia grattugiata
50 gr di vino bianco secco
olio x friggere
1 pizzico di sale

Preparazione
Togliete dal frigo il burro 20 minuti prima della preparazione. Dopodiché in una terrina capiente mettete la farina 00 setacciata bene ed impastata con zucchero,burro ammorbidito e tagliato a cubetti,albume ed uovo intero.aggiungere anche il lievito per dolci setacciato,la scorza dell’arancia biologica grattugiata al momento,il vino ed un pizzico di sale .Iniziate a mescolare con un cucchiaio,quindi trasferite su una spianatoia e lavorare bene con le mani. Ottenete un impasto sodo e liscio creare una palla, avvolgetetela nella pellicola trasparente e farla riposare per un’ora a temperatura ambiente.Trascorso il tempo eliminate la pellicola,stendete la pasta con un mattarello,il più sottilmente possibile ,ottenendo più sfoglie.dopo,con una rotella dentellata ricavare dei rettangolini ed inciderli 2 volte al centro.far scaldare l’olio in un tegame a bordo alti.far friggere le chiacchiere poco per volta,scolare con una schiumarola appena diventano dorate, posarle su un foglio di carta assorbente, spolverate con lo zucchero a velo e servite calde o tiepide

Fagioli borlotti alla poverella Marialaura

Fagioli borlotti alla poverella Marialaura

Ingredienti
4 fette di pane
370 gr di  borlotti (in vaso di vetro )
1  cipolla bianca piccola
2 cucchiai di polpa di  pomodoro
1 rametto di rosmarino
olio evo
sale e pepe

Preparazione
Tagliate finemente la cipolla e fate  la imbiondire con 3 cucchiai di olio ,aggiungete i borlotti ,un po’ di rosmarino,mezzo bicchiere di acqua e la polpa di pomodoroo e fate cuocere a fiamma bassa per 15 minuti. Salate e pepate
Dorate il pane in una padella con un po’ di olio e sale e servite con i fagioli ancora caldi,con un filo di olio crudo e un po’ di rosmarino.

Salmone al cartoccio Marialaura

Salmone al cartoccio Marialaura

Ingredienti
4 tranci di salmone fresco
1 pompelmo
1 limone
1 arancia
aneto fresco
sale
olio evo
pepe nero in grani

Preparazione
Lavate bene gli agrumi e tagliateli a spicchi senza togliere la buccia. Sistemate ogni trancio di salmone su un foglio di carta da forno. Distribuite sopra gli agrumi e un rametto di aneto. Irrorate con olio,sale,pepe, chiudere i cartocci e passateli in forno preriscaldato a 200 gradi per 20 minuti. Servite con contorno di insalata mista

Creme Brûlé al caffè aromatizzata al cardamomo Ricetta d’autore di Raffaele Petrucci Chef Ristorante Corsini a Firenze

23622356_162842904457496_4342317429504899904_nCreme Brûlé al caffè aromatizzata al cardamomo Ricetta d’autore di Raffaele Petrucci Chef Ristorante Corsini a Firenze

Ingredienti per 4 persone:

400 ml panna per dolci
200 ml latte intero
170 gr zucchero bianco
80 gr caffè in chicchi
3 semi di cardamomo
150 tuorlo d’uovo

Preparazione
Unite il latte e la panna insieme al caffè in chicchi e i semi di cardamomo precedentemente aperti. Portate ad una temperatura di 70* coprite con la pellicola e lasciar riposare per 10 minuti. A questo punto sbattete i tuorli e lo zucchero fino ad ottenere un composto ben fluido e cremoso, a questo punto filtrate la panna e il latte aromatizzati e unite ad uova e zucchero.
A questo punto in una teglia da forno con bordi alti versate circa 3 mestoli d’acqua e versate il composto in delle ciotoline di ceramica, un mestolo e mezzo circa per ciascun recipiente. Coprite la teglia con della pellicola da cucina e cuocete a bagnomaria per 115 minuti a 110* con forno impostato su opzione mista.

Terminata la cottura lasciate raffreddare, cospargete con zucchero di canna e bruciate la superficie con l’apposito cannello da cucina. Guarnite con foglie di menta, chicchi di caffè e semi di cardamomo.

Ristorante Corsini
Lungarno Corsini, 36
50123Firenze

Involtini di manzo, pollo o bresaola – Paouline Plaia

Involtini di manzo, pollo o bresaola – Paouline Plaia

“Ricetta fresca .” Paouline Plaia

Ingredienti
8 fette di carpaccio di manzo o fesa di tacchino arrosto o in alternativa 8 fette di bresaola
1 fetta di lattuga
1 limone fresco
grosse scaglie di parmigiano
ripieno di pollo
ripieno di uova

Preparazione
Stendete sopra su ciascuna fetta di carpaccio una fetta di lattuga ben lavata e sopra a quest’ultima una palletta del composto di prima formate degli involtini sistemateli su un piatto ,essenziale rettangolare, servite con il succo di un limone fresco e grosse scaglie di parmigiano.

Melanzane imbottite la forno – Alexia

Melanzane imbottite la forno – Alexia

Ingredienti
2 melanzane
salsa di pomodoro
formaggio  grana grattugggiato
sale
pepe
besciamella

Preparazione
Prendete le melanzane, tagliatele  à meta incedete e cuocete in forno per 30 minuti poi scavare la polpa aggiungete salsa di pomodoro, grana gratuggiato, sale pepe, besciamella, cuocete ancora mezz’ora forno a 180 gradi

Gnocchi ai porri e gorgonzola Marialaura

Gnocchi ai porri e gorgonzola Marialaura

Ingredienti
800 gr di gnocchi di patate
4 porri
1 cipolla
2 pomodori pelati
3 spicchi d’aglio
150 gr di gorgonzola dolce
panna da cucina
sale
pepe
olio ev

Preprazione
Pulite e sbollentate i porri in abbondante acqua bollente. Tritate cipolla ed aglio e fate rosolare con un po’ di olio.Tritate grossolanamente i  porri  e rosolateli insieme al resto,quanto è tutto rosolato unite i pomodori pelati fatti a pezzetti e cuocete un pochino Cuocete gli gnocchi in acqua salata. Completate la salsa con 4 cucchiai di panna e dei pezzetti di gorgonzola facendo sciogliere tutto a fuoco dolce. Salate,pepate e servite

Polpette al cartoccio Marialaura

Polpette al cartoccio Marialaura

Ingredienti
600 gr di carne di manzo tritata
4 uova
prezzemolo
sale
noce moscata
scorza di limone grattugiata
200 gr di parmigiano grattugiato
mezzo galbanino
4 cucchiai di Pane grattato
3 fette di mortadella spezzettate
olive verdi

Preparazione
In una ciotola sbattete le uova, aggiungete  un pizzico di sale e la scorza del limone, il pepe, la noce moscata ed il prezzemolo. Amalgamate tutto ed aggiungete il i parmigiano grattugiato, il  pangrattato amalgamate e formate delle polpette. Apritele al centro e mettervi un po’ di mortadella, alcuni cubetti di galbanino e tre olive verdi. Richiudete bene ed avvolgete in carta stagnola. Cuocete in forno per circa mezz’ora oppure in padelle antiaderente per 40 minuti

Frittata al radicchio Simona

FRITATTA AL RADICCHIOFrittata al radicchio Simona
Ieri sera ho preparato questa frittatona che si è rivelata buonissima!
Di solito faccio la torta con la pasta brise’ con gorgonzola e radicchio ma avevo delle uova in scadenza e ho pensato di sfruttarle

Ingredienti
2 cespi piccoli di Radicchio Rosso Tondo
6 uova
2 cipollotti freschi
150 gr di gorgonzola piccante
olio
vino rosso
sale
pepe
noce moscata
vino

Preparazione
Lavate il radicchio e tagliatelo a listarelle, tagliate a rondelle il cipollotti e fateli scaldare in padella con un cucchiaio d’olio, aggiungete il radicchio, fatelo insaporire, mettete il vino e fatelo evaporare, cuocete fino a che il radicchio risulti morbido e abbastanza asciutto, aggiustate di sale e fate raffreddare. Sbattete le uova con il sale (poco ) pepe e noce moscata, aggiungete 3/4 del gorgonzola tagliato a pezzetti e il radicchio. Mettete tutto in una teglia tonda foderata con carta da forno e guarnire con il resto del gorgonzola a pezzetti. Cuocete a 180 ° per 30 minuti in forno statico già caldo.

andate alla ricetta 

Polenta al sugo di funghi Marialaura

Polenta al sugo di funghi Marialaura

Ingredienti
polenta istantanea
5 cucchiai di olio
due spicchi di aglio
funghi
sale
pepe
1  bottiglia di passata di pomodoro

Preparazione
In una padella fate soffriggere 5 cucchiai di olio e due spicchi di aglio. Una volta rosolati,toglieteli ed aggiungete  i funghi mondati e tagliati a pezzi grossolani. Fate cuocere per 10 minuti , salate, pepate ed aggiungete una bottiglia di passata di pomodoroo. Fate cuocere per altri 20 minuti. Preparate la polenta, servitela in un piatto condendo col sugo di funghi

Rigatoni pancetta e pomodorini

ingredienti_rigatoniRigatoni pancetta e pomodorini

Le Nostre Stelle di Eurospin è una sezione dedicata alle eccellenze gastronomiche una linea di prodotti di qualità davvero interessante , con una vasta scelta di prodotti italiani, molti dei quali DOP, IGP, STG
Io per questa pasta ho usato i Rigatoni a persona io ho usato Pomodorini Datterini Le Nostre Stelle e la Pasta di Gragnano IGP

Ingredienti
450 gr di Rigatoni a persona io ho usato la Pasta di Gragnano IGP Le Nostre Stelle
150 gr di Pomodorini Datterini Le Nostre Stelle
220 gr di guanciale stagionato
pepe nero a piacere
1 spicchio di aglio
peperoncino a piacere
olio

Preparazione
In abbondante acqua salata cuocete i rigatoni
Tagliate il guanciale a listarelle
In un filo di olio rosolate aglio, eliminate aglio ed aggiungete il guanciale cuocetelo fino a farlo diventare croccante,
Aggiungete ora i pomodorini tagliati a pezzetti e cuocete
Aggiustate di sale
Scolate la pasta, conditela aggiungete un pizzico di pepe nero a piacere e/o peperoncino

Visitare il sito

#lenostrestelle #eurospin #ad
Facebook: @EurospinItaliaSpa
Instagram: @eurospin_italia_official

Presentazione di Marcello Leoni from Eurospin Italia on Vimeo.

Torta salata con funghi porcini e scamorza Antonietta

Torta salata con funghi porcini e scamorza Antonietta

Ingredienti
2 rotoli pasta sfoglia  rotonda
300 gr funghi porcini
1 scamorza sale q b
1 tuorlo d’uovo per spennellare

Preparazione
Pulite bene i funghi tagliateli finemente e metteteli in un tegame, fateli cuocere per bene, aggiungete il sale appena cotti, unite la scamorza, prendete una pirofila, adagiate una pasta sfoglia  con la carta forno, mettete il composto e chiudete con l’altra pasta sfoglia   spennellate con il tuorlo e mettere in forno a 200° per 20 minuti appena pronta servite