Panettone – Patrizia Borioni

Tipica ricetta di Natale

“Questa ricetta mi è stata data da una signora che tutti gli anni faceva tanti di questi panettoni da regalare ai suoi amici. Io l’ho fatto 2 anni fà e mi è venuto bene.”Patrizia

Ingredienti
10 uova
400 gr di zucchero
400 gr di burro
125 gr di uvetta ammollata e spruzzata di ruhm
60 gr di lievito di birra sciolto in un pò di latte.
900 gr circa di farina
2 fialette di vaniglia
1 pò di anice
1 pizzico di noce moscata grattugiata
1 bicchierino di ruhm
1 pizzico di sale fino
1 filo di miele

Preparazione
Sbattete 8 uova con zucchero e aromi, lievito, burro, farina e per ultimo uvetta. Amalgamate bene il tutto e lasciate lievitare fino una notte. La mattina seguente rimuovete l’impasto e aggiungete 1 uovo, impastate di nuovo e posizionate in uno stampo alto adatto per la cottura con carta da forno. Spennellate la superfice con 1 uovo battuto con zucchero, lasciare lievitare ancora 1 ora. Cuocere in forno caldo a 180° C per circa 1 ora.

Ricette di casa

Torta al cioccolato – Simone

Torta al cioccolato – Simone
Ingredienti
300 gr di cioccolato fondente
200 gr burro
5 uova
150 gr di zucchero
2 bustine di vanillina
1 bustina di lievito
2 cucchiai di farina
1 pizzico di sale

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°.
Sciogliete burro a temperatura ambiente.
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria (scioglierli nel micronde è sicuramente il metodo più rapido, ma attenzione che non si brucino).
Montate i bianchi a neve.
In un recipiente unite tutti gli ingredienti cioccolato, burro, farina, tuorli, zucchero, vanillina, lievito ed un pizzico di sale ed iniziate ad impastare il tutto, mescolate bene.
Unite all’impasto i bianchi montati a neve e mescolate nuovamente il composto.
Impastate il tutto fino a rendere l’impasto omogeneo e cremoso.
Preparate la teglia come da vostra abitudine imburrandola o infarinandola o foderandola con carta forno.
Versate l’impasto nella teglia.
Cuocete in forno a 180° C per 50 minuti.
Trascorsi 35 minuti controllate la torta.
Sfornate la torta.
Lasciate raffreddare e guarnite con zucchero a velo.

Risotto all’arancia Gisella

Ingredienti
1 l.di brodo
50 gr. di burro
1 arancia
200 gr. di panna
4 cucchiai di riso a persona

Preparazione
Dorate nel burro la buccia grattugiata dell’arancia,aggiungete il riso e man mano il brodo.Alla fine mettete il succo dell’arancia e la panna.Mescolate e togliete dal fuoco.Servite subito altrimenti si asciuga

Risotto al caffè -Sharon Zanghì

Ricetta che concorre nella gara “Primi piatti regionali”
Regione di provenienza: Lombardia


Ingredienti

600 gr di riso per risotti
100 gr di burro
1 cipolla
caffé, una caffettiera da 6 tazze
1 litro di acqua calda come brodo
250 gr parmigiano

Preparazione
Tritate la cipolla e fatele soffriggere con il burro, aggiungete il riso e sfumatelo con il caffè liquido; non fatelo tostare troppo, altrimenti il caffè diventa amaro. Aggiungete con un mestolo, in caso di bisogno l’acqua calda necessaria per portare a termine al cottura del risotto.
Per la cottura rispettate i tempi indicati sulla confezione del riso.
A cottura ultimata mantegate con il parmigiano.

Nocino – Adele

Tradizione vuole che per fare il nocino, le noci  vadano raccolte solo il giorno di San Giovanni, all’alba, per prendere la rugiada, rugiada che va lasciata sulle noci, quindi non bisogna asciugarle.

Ingredienti

24 noci raccolte solo ed esclusivamente il 24 di giugno
800 gr di zucchero
1 litro di alcool 95°
1 scorzetta di limone al naturale
25 chicchi di caffè

Preparazione
Tagliate in quattro parti le noci, riempite una piccola damigiana a bocca larga con tutti gli ingredienti sopra citati, mescolate per bene.
Lasciate macerare per cinque mesi, agitando di tanto in tanto il tutto.
Dopo questo tempo in cui la distillazione viene completata naturalmente, filtrate il contenuto della damigiana, utilizzando un panno di cotone cambiandolo continuamente….

“Un vero toccasana per ogni tipo di disturbo”…..parola di Adele…….

Riso al caffè – Mara

Ingredienti
1 cipolla
1 noce di burro
4 pugni di riso arborio
4 cucchiaini di polvere di caffè
brodo di carne
1chicco di caffè
1 foglia di basilico

Preparazione
Fate soffriggere una cipolla con una noce di burro,poi aggiungete il riso e la polvere di caffè ,e fate mantecare, cuocete aggiungendo all’occorrenza del  brodo di carne, a fine cottura versate nel piatto e  guarnite con un chicco di caffè e una foglia di basilico.

 

Sanguinaccio – Alberto Bonito

“Una ricetta di altri tempi. La ricetta originale  si faceva con il sangue fresco di maiale, ma sono tantissimi anni che per legge non si commercializza più. La sugna serve solo per un fatto visivo, perchè conferisce lucentezza al composto e non è vincolante per la riuscita della ricetta. Provate a farlo e fatemi sapere, è buonissimo ma con il sangue di maiale era tutta un’altra musica. Per il Sanguinaccio con il sangue di maiale è tutto uguale, cambia solo la dose liquida ovvero: bisogna mettere 1/2 litro di latte e 1/2 litro di sangue freschissimo, perchè se non lo è inizia ad essere grumoso e non è più adatto allo scopo. Da noi a Napoli in accoppiata a questa delizia del palato usiamo mangiare le ” chiacchiere“.” Alberto

Ingredienti
100 gr di farina di tipo “00”
200 gr di cacao amaro di ottima qualità
500 gr di zucchero semolato
60 gr di pezzetti e/o gocce di buonissimo cioccolato fondente
1 litro di latte fresco intero
1 cucchiaino da caffè di sugna (strutto )
cedro candito tagliato a cubetti (N.B. solo cedro senza altri canditi ) come quantità a secondo del proprio gusto e/o gocce di cioccolato fondente.

Zeppole di riso – Nerina

 

 

zeppole.JPG

 

 

 

 

 


Ingredienti

2 litri e 200 di latte o 2 litri e mezzo di acqua per far bollire 1 kg di riso
20 gr di sale
500 gr di farina
250 gr di latte (per l’impasto)
1 scorza di arancia (se non l’avete andrà bene anche quella del limone)
cannella
30 gr di lievito di birra
(io qualche volta ho usato anche il lievito istantaneo)
olio

miele
zucchero a velo

Mostarda di mosto di uva – Nonna Carmela

mostarda.JPGRicetta della nonna. E’ un dolce al cucchiaio molto semplice negli ingredienti, preparato nel periodo della vendemmia, nella provincia di Catania Mia nonna lo fa così:

Ingredienti
1 kg e 500 gr di uva
farina
50 gr mandorle
cannella
chiodi di garofano

Scottiglia – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

Ingredienti
200 gr per ogni persona di carne di vitello, pollo, maiale, faraona, quaglie, coniglio, …..
1 cipolla
3 spicchi d’aglio
I fetta pane toscano per ogni commensale
1 bicchiere vino rosso strutturato
1 cucchiaio conserva
prezzemolo
rosmarino
brodo di carne
olio d’oliva sale 
pepe q.b.

Paste di mandorle – Giuseppe

Ricette tipica sicilianapasta_mandorla.gif

 

 

 

 

 

Ingredienti
500 gr di mandorle già spellate
350 gr di zucchero a velo
2 cucchiai colmi di miele (meglio se di zagara)
2 fialette di essenza di mandorle oppure tre o quattro noccioli di albicocche sgusciati
2 cucchia
i di acqua (l’ideale sarebbe ai fiori d’arancia)
1 albume

pasta_mandorla4.gifPreparazione
Preriscaldate il forno a 180° C.
Separate il tuorlo dall’albume.
Montate l’albume a neve.
Tritate le mandorle.
In una terrina (meglio se in un mixer) unite le mandorle e 250 gr di zucchero a velo, aggiungete il miele, l’ aroma alle mandorle, in caso di necessità 2 cucchiai di acqua e per ultimo il bianco montato a neve.
Impastate bene.
Formate delle palline aiutandovi con lo zucchero a velo rimasto usandolo a mo’ di farina, schiacchiatele leggermente, guarnitele con mandorle spellate intere o con ciliege candite o passatele in un trito di frutta secca (mandorle, pinoli, pistacchi) o tutto quello che la fantasia vi suggerisce.
Infornate per non più di 10 minuti.
Attenzione anche se vi sembreranno troppo morbide non esitate a toglierle ugualmente dal forno raffreddandosi, prenderanno la giusta consistenza.

Suggerimento goloso, ricopritele di cioccolato fondente. Giuseppe