Torta fritta – Isabella

La torta fritta è un piatto tipicamente emiliano che assume vari nomi a seconda della zona in cui si trova: chisulin, gnocco fritto, crescente, pizza fritta.
Nella zona di Parma da cui arriva la ricetta viene chiamata “torta fritta” ; è un antipasto, un secondo piatto o un piatto unico a seconda delle quantità che se ne mangia, la torta fritta non viaggia mai da sola, ma sempre in compagnia degli ottimi salumi della zona di Parma ,tra i più rinomati il culatello di Zibello, il prosciutto crudo di Parma, la spalla cotta di San Secondo servita calda, il salame di Felino e poi ancora la coppa, la culaccia, il fiocchetto…ed è anche ottima con il gorgonzola.
Va mangiata calda.
Accompagnanta dai vini frizzanti della zona, Malvasia, Gutturnio, Bonarda…
Come si mangia? A “mo di panino” una fetta di torta fritta, salume e una fetta di torta fritta, oppure la si piega in due e nel mezzo ci si mette il salume, oppure la si apre e la si farcisce, comunque la si mangi è ottima.
Come descriverla a chi non l’ha mai provata e non l’ha mai vista.
E’ una specialità salata, una pasta fritta.
Cos’è? Sono dei quadratini o dei rettangoli di pasta fritti in bollente olio o strutto.
Dove la si mangia? nei ristoranti, nelle trattorie, nelle feste di paese…e naturalmente a casa di Isabella
Comunque è ottima provatela !!

Ingredienti per 8/10 persone
1 kg di farina
2 dadi di lievito di birra
4 cucchiai di olio
2 cucchiai di aceto
sale
1 cucchiaio di zucchero
olio
strutto

Preparazione
Sciogliete il lievito, lo zucchero, il sale in acqua tiepida.
Impastate il tutto e formare un impasto omogeneo (non troppo duro, ma piuttosto tenero)
Fate riposare l’impasto per almeno 4 ore e mescolare bene almeno 2 volte.
Tirate la sfoglia non troppo sottile e fate dei quadratini o dei rettangoli.
Friggete in abbondante olio o strutto.
L’impasto si gonfia e cuoce in brevissimo tempo.

Besciamella – Alberto Bonito

Besciamella – Alberto Bonito

Le dosi per fare la salsa ” bechamelle ” indicate in questa ricetta base sono esattamente quelle che faccio  quando preparo i ” Maccheroni al gratin “, ed e’ la dose ottimale per condire 250 grammi di pasta, per altre preparazioni dove occorre una salsa più soda cambio ovviamente la quantità della farina.

Un ingrediente base importante e presente in diversi piatti sia nei primi piatti a base di pasta( lasagne, paste al forno) ma utilizzato anche nei contorni per dare più sapore alle verdure al forno.

Ingredienti
1 lt di latte
80 gr di burro
80 gr di farina
sale
noce moscata

Preparazione
Setacciate la farina, sciogliete il burro a fiamma bassissima, lentamente aggiungete la farina mescolando con la spatola di legno a punta quadrata, quella a forma di cucchiaio non è idonea, rimettete sul fornello e subito cominciate a versare il latte, che deve essere: latte intero e fresco, non a lunga conservazione, perchè quello a lunga conservazione ha già subito un trattamento termico e quindi cambia sapore rispetto a quello fresco, deve essere a temperatura ambiente e non da frigorifero, altrimenti il burro precedentemente fuso, si indurisce e addio salsa. Finite di versare il latte aggiungete il sale ed assaggiatelo, tenendo presente il fatto che, durante la bollitura dello stesso, parte dell’ acqua in esso contenuta evapora e  rischiate di farla troppo salata. Grattate la noce moscata, non troppo altrimenti pizzica sulla lingua, alzate la fiamma del fornello a metà della sua potenza massima e portate a cottura mescolando continuamente, al primo accenno di bollore togliete dal fuoco altrimenti anche spento il fornello e’ ancora a temperatura altissima

Visitate la categoria ricette base

Guarda le altre ricette di Alberto Bonito 

Pasta frolla -Alessia

Pasta frolla – Alessia

Ingredienti
1 uovo
1 hg di zucchero
1 hg di burro
mezza bustina di lievito
250/300 gr di farina
un pizzico di sale
un goccio di limone.

Preparazione
Unite l’ uovo, lo zucchero, il burro, il lievito la  farina, un pizzico di sale, un goccio di limone…Impastate bene il tutto
Ora la vostra pasta frolla è pronta per essere lavorata e  farcita con nutella con marmellate secondo ricetta

Pasta frolla – Margherita

Pasta frolla – Margherita

Ingredienti
250 gr di farina
3 rossi d’uovo
125 gr di burro
115 gr di zucchero a velo
limone grattuggiato (solo parte gialla)

Preparazione
Mettete sulla spianatoia farina, burro morbido, zucchero,uova e limone grattato
Impastate tutto e mettete i frigorifero per 30 minuti
Prendete la pasta frolla, stendete in teglia farcitela a seconda della ricetta
Con la restante pasta frolla fate delle strisce da mettere sopra alla torta come decoro

Guarda le altre ricette di Margherita 

Pasta frolla – Silvia

Pasta frolla – Silvia

Ingredienti
4 parti di farina
2 parti di zucchero
2 parti di burro
1 uovo
1 pizzico di sale
scorza di limone

Preparazione
Impastate tutti gli ingredienti
Lasciate a riposo nel frigo per 1/2 ora
Seguite la ricetta

Pasta frolla – Antonietta

Pasta frolla – Antonietta

Ingredienti
300 gr farina
150 zucchero
150 burro
1 tuorlo d’ uovo
1 uovo
limone
un pizzico sale

Preparazione
Lavorate la farina con il burro, lo zucchero, uovo, unite il limone, il sale
Prendete una teglia, ungete e mettete la pasta frolla dando un forma tonda farcite con nutella con marmellate secondo ricetta
Mettete in forno a 200 °C per circa 30 minuti.

Salsa rossa – Luisa

Salsa rossa – Luisa

Ingredienti
1 kg e 1/2 di pomodori
500 gr di cipolle
500 gr di peperoni rossi
250 gr d sedano
250 cl di olio
250 cl di aceto
3 spicchi d’aglio
1 manciata di prezzemolo
1 manciata di basilico
1 cucchiaio e mezzo di zucchero
un rametto di rosmarino
sale

Preparazione
Bollite tutto per 4 ore.
Passate al setacccio.
Mettete nei vasi.

Crepes – Margherita

Crepes – Margherita

Ingredienti
3 uova
1 pizzico di sale
125 gr di farina
200 ml di latte

Preparazione
Iniziate a sbattere le uova con un pizzico di sale, aiutandovi con una forchetta
Versate la farina, il latte e amalgamate il tutto in modo da  non formare grumi
Fate riposare il composto per circa mezz’ora
Nel frattempo scaldate una padellina con olio, appena l’olio sarà caldo buttatelo via e mettete un mestolo del composto.
Appena vedete formarsi le crepes, girate dall’altro lato e così via finchè non avete finito il composto
Farcitele a piacere

Guardate le altre ricette di Margherita 

Besciamella – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

A noi è arrivata dalla Francia come creazione di Louis de Béchamel gastronomo e maggiordomo di Luigi XIV ma, una versione simile esisteva già in Toscana con il nome di Salsa Colla

Un ingrediente base importante e presente in diversi piatti sia nei primi piatti a base di pasta( lasagne, paste al forno) ma utilizzato anche nei contorni per dare più sapore alle verdure al forno.

Ingredienti
1 lt di latte
80 gr di burro
80 gr di farina
sale
noce moscata

Preparazione
Setacciate della farina in modo da eliminare ogni grumo, sciogliete  il burro in un pentolino e separatamente scaldate del latte in un altro piccolo tegame. Mescolate in un pentolino burro e farina,  energicamente fino ad ottenere una crema, lentamente aggiungete il latte e portate a bollore mescolando  fino a  quando la besciamella avrà raggiunto la giusta consistenza, a piacere aggiungete la noce moscata

Visitate la categoria ricette base

Besciamella – Riccardo S.

Besciamella – Riccardo S.

Un ingrediente base importante e presente in diversi piatti sia nei primi piatti a base di pasta ( lasagne, paste al forno) ma utilizzato anche nei contorni per dare più sapore alle verdure al forno.

Ingredienti
1 lt. di latte
300 gr. di farina
250 gr. di burro
sale
noce moscata

Preparazione
Setacciate della farina in modo da eliminare ogni grumo, sciogliete  il burro in un pentolino e separatamente scaldate del latte in un altro piccolo tegame. Stemperare la farina nel burro e correggete con il latte caldo sino a ottenere una crema biancastra, a cui aggiungere un po’ di noce moscata.

Visitate la categoria ricette base

Besciamella Vegetale – Alberto Bonito

Besciamella Vegetale – Alberto Bonito

“Questo tipo di Besciamella è totalmente priva di grassi animali ed è ottima per qualsiasi preparazione si voglia fare: Pasticci di pasta sfoglia all’uovo (che molti di voi impropriamente chiamate lasagne, la ” lasagna ” è il nome di un piatto tipico, non di un tipo di pasta ), cannelloni, crepes,  verdure ecc.ecc.”Alberto

Un ingrediente base importante e presente in diversi piatti sia nei primi piatti a base di pasta( lasagne, paste al forno) ma utilizzato anche nei contorni per dare più sapore alle verdure al forno.

 Ingredienti
1 litro brodo vegetale
120 gr di farina
15 cc di olio extra
noce moscata q.b.
sale fino q.b.
parmigiano q.b.

Preparazione
Ora preparate il brodo vegetale, lessate le verdure a pezzi in acqua salata, fate del brodo vegetale con cipolla, carota, sedano verde e patata. Con questi ingredienti la salsa avrà un colore verdino ed è indicata per le verdure, se invece serve per condire la pasta e/o altre cose la potete fare rosata aggiungendo del pomodoro. Quando il brodo è cotto frullate tutto e preparate la besciamella con la farina, l’olio, il sale e la noce moscata.
Ora preparate la bechamelle, setacciate la farina, unite l’ olio a fiamma bassissima, lentamente aggiungete la farina mescolando con la spatola di legno a punta quadrata, quella a forma di cucchiaio non e’ idonea, rimettete sul fornello e subito cominciate a versare il brodo aggiungete il sale ed assaggiatelo, tenendo presente il fatto che, durante la bollitura dello stesso, parte dell’ acqua in esso contenuta evapora e  rischiate di farla troppo salata. Grattate la noce moscata, non troppo altrimenti pizzica sulla lingua, alzate la fiamma del fornello a meta’ della sua potenza massima e portate a cottura mescolando continuamente, al primo accenno di bollore togliete dal fuoco altrimenti anche spento il fornello e’ ancora a temperatura altissima

Visitate la categoria ricette base

Guarda le altre ricette di Alberto Bonito 

Besciamella

Besciamella

Un ingrediente base importante e presente in diversi piatti sia nei primi piatti a base di pasta( lasagne, paste al forno) ma utilizzato anche nei contorni per dare più sapore alle verdure al forno.

Ingredienti
200 gr di latte
25 gr di burro
1 cucchiaio di farina
sale
noce moscata

Preparazione
Setacciate della farina in modo da eliminare ogni grumo, sciogliete  il burro in un pentolino e separatamente scaldate del latte in un altro piccolo tegame. Mescolate in un pentolino burro e farina, energicamente fino ad ottenere una crema, lentamente aggiungete il latte e portate a bollore mescolando  fino a  quando la besciamella avrà raggiunto la giusta consistenza, a piacere aggiungete la noce moscata

Visitate la categoria ricette base

Besciamella – Giuseppe G.

Besciamella – Giuseppe G.

Un ingrediente base importante e presente in diversi piatti sia nei primi piatti a base di pasta( lasagne, paste al forno) ma utilizzato anche nei contorni per dare più sapore alle verdure al forno.

Ingredienti
3 bicchieri di latte
50 gr di burro
3 cucchiai di farina

Preparazione
Setacciate della farina in modo da eliminare ogni grumo, sciogliete  il burro in un pentolino e separatamente scaldate del latte in un altro piccolo tegame. Mescolate in un pentolino burro e farina,  energicamente fino ad ottenere una crema, lentamente aggiungete il latte e portate a bollore mescolando  fino a  quando la besciamella avrà raggiunto la giusta consistenza, a piacere aggiungete la noce moscata

Visitate la categoria ricette base

Hummus (Musabbaha) Crema di ceci – Layla Sabri

“Ricetta mediorientale molto conosciuta.  Io sono siriana e questo è un piatto delle mie radici…radici che ritrovo ogni volta che, ripetendo gesti antichi, inizio a “creare”. E’ un antipasto ..ma  è ottimo anche  per accompagnare carni grigliate e polpette di carne, fritte…e perfette sul pane tostato. A piacere, si può aggiungere 1 spicchio d’aglio schiacciatola ricetta originale lo prevede, io non lo metto, per renderla più leggera…”Layla Sabri

Ingredienti
due scatole di ceci (lasciamone una manciata per la decorazione)
succo di mezzo limone
3 cucchiai di Tahina (crema di semi di sesamo)
sale (q.b.)
olio extravergine di oliva
cumino in polvere

Preparazione
Lavate i ceci sotto l’acqua fredda e metteteli nel mixer
Aggiungete i 3 cucchiai di tahina, il succo di limone e il sale,  dopo un minuto circa, a velocità media, aggiungete un po’ di acqua fredda, il composto deve risultare “morbido”,  servire, dopo aver decorato con i ceci lasciati a parte e con il cumino

“Si abbina molto bene al pane tostato, alle carni grigliate e alle polpette di carne, fritte” Layla Sabri

Salsa pearà (pepata) – B&B Al Quadrifoglio

Salsa pearà (pepata) –  B&B Al Quadrifoglio

“La più classica e tipica salsa veronese di accompagnamento al più classico bollito misto, la Pearà. Nata, dice la leggenda, dalle gesta del cuoco di Alboino che dovendo far rinvenire Rosmunda le propinò tale corposa e profumata salsa. Pane raffermo grattugiato che viene prima dorato nel midollo ricavato da un osso (oggi sostituito dal burro per via della mucca pazza che ha proibito la vendita del midollo spinale bovino) e poi lentamente cotto (messo a pipare si dice da noi) con il buon brodo del bollito. Verso fine cottura (una o più ore) viene generosamente aggiunto il pepe nero macinato fresco (quantità abbondantissima… pepe dialettale peare… da cui pearà cioè pepata) ed una eventuale manciata di formaggio grattugiato… poi c’è chi aggiunge i cosiddetti ingredienti segreti, ma questa è la ricetta base di questa squisita salsa di accompagnamento. E’ una delle ricette venete  più famose..un delle salse veronesi più conosciute profumata , la ricetta della pearà non ha dosi precise in ogni casa si fa in maniera simile ma diversa… restano solo fondamentali gli ingredienti. “B&B Al Quadrifoglio

Ingredienti
1 litro di brodo di carne buono
160 grammi di pangrattato
100 gr. di midollo di bue (o 100 gr di burro o un misto delle due cose di pari peso finale, solitamente poco più della metà del peso del pane utilizzato)
sale qb
pepe nero macinato fresco in abbondanza (a seconda del gusto personale)
un filo d’olio (se vi va)
formaggio grana padano (una manciata facoltativa ma consigliata)

 

Laban musaffa (Labne) Crema di Yogurt con menta – Layla Sabri

Laban musaffa (Labne) Crema di Yogurt con menta – Layla Sabri

Ingredienti
2 barattoli grandi di yogurt intero bianco, non zuccherato
10 foglie di menta (o 1 cucchiaino di menta secca)
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale (q.b.)

Preparazione
Prendete uno scolapasta e mettete sul fondo una salvietta di stoffa
Versate i due barattoli di yogurt nello scolapasta, che verrà poggiato nel lavandino o in un recipiente che possa comunque permettere al siero dello yogurt di scolare liberamente
Dopo 10 – 12 ore circa (io lo preparo la sera e la mattina è pronto) raccogliere la crema di yogurt rimasta e aggiungere il sale e 4 foglie di menta a pezzetti
Mettete la crema in un piatto fondo, decorare con le foglie di menta rimaste ed aggiungere l’olio.

“Ottimo con il pane tostato e fette biscottate (non troppo dolci!)”Layla Sabri

Pasta fatta in casa Tagliatelle all’uovo

Tagliatelle all'uovo

Tagliatelle all’uovo

Pasta fatta in casa le Tagliatelle all’uovo
Come regola generale tenete sempre presente 1 uovo ogni 100 gr di farina
La pasta fatta in casa darà quel tocco in più ai vostri  primi piatti di pasta che siano conditi con carne, pesce, formaggi, salumi o verdure sono sempre gradite!!!
Ingredienti
600 gr di farina bianca
6 uova
sale

Preparazione
Iniziate ad impastate la farina e le uova, se lavorerete l’impasto a mano, prima di iniziare, mettete un po’di farina sul vostro piano di lavoro, se usate un’impastatrice o  un mixer (controllate che il vostro apparecchio possa impastare la pasta, ci vuole una certa potenza e non tutti gli apparecchi sono in grado di farlo).
Tagliate la pasta e formate dei panetti.
Prendete il primo panetto, schiacciatelo con il palmo di mano e iniziate a stendere la pasta, con la macchina della pasta o  in mancanza di questa, aiutatevi con un mattarello.
Ottenuto lo spessore giusto, con un tagliapasta realizzate le vostre tagliatelle.
Distanziate le tagliatelle una dall’altra, in tal modo non si attaccheranno.
Procedete in tal modo anche con gli  altri panetti.
Lasciate le tagliatelle qualche ora ad asciugare.
Cuocete in abbondante acqua salata, all’acqua aggiungete un cucchiaio di olio, eviterete che la pasta si attacchi.
Scolatele al dente e conditele con il vostro sugo preferito.

Gnocchi di patate – Angi

Gnocchi di patate – Angi

Ingredienti per 6 persone
1 kg di patate farinose o comunque adatte per far gli gnocchi
1 uovo
220 gr di farina 00

Preparazione
Lavate le patate mettetele nella casseruola con abbondante acqua fredda, portate a  ebollizione, aggiungete un pizzico di sale e cuocetele per almeno 30 minuti a partire dall’ebollizione dell’acqua.
Se avete la pentola a pressione, ci impiegherete meno tempo. Mettete le patate, copritele con l’acqua e chiudete, spegnete a dieci minuti dal fischio .
Fate gli gnocchi. Sgocciolate le patate, sbucciatele e passatele allo schiacciapatate, raccogliendo il passato sulla spianatoia. Salate leggermente, unite 220 gr di farina e impastatele rapidamente con l’uovo. Formate con il composto ottenuto tanti cilindri dì circa 1,5 cm di diametro, tagliateli a pezzetti, infarinateli leggermente e immergeteli in abbondante acqua salata a leggero bollore. Sgocciolateli con un mestolo forato appena saliranno in superficie, trasferiteli nei piatti individuali, conditeli con la salsa desiderata

Struffing / il ripieno del tacchino con pane e castagne

Struffing / il ripieno del tacchino con pane e castagne
Ingredienti Per 10 persone
⦁ 1 kg di pane bianco e nero tagliato a cubetti di 2 cm
⦁ 250 gr di castagne sbucciate e precotte (sottovuoto), tagliato in quarti
⦁ 200 gr cranberry essiccati
⦁ 90 gr di burro
⦁ 4 cipolle, tritate grossolanamente
⦁ 4 coste di sedano, tritate grossolanamente
⦁ 3 cucchiai di salvia fresca tritata finemente
⦁ 1,2 litri di brodo di pollo, di tacchino o vegetale
⦁ 1 cucchiaino di sale
⦁ 4 cucchiai di prezzemolo tritato
⦁ pepe nero

Preparazione
Distribuite i cubetti di pane in un unico strato su un paio di teglie e lasciateli seccare, durante la notte, senza coprirli. In alternativa, fateli seccare dentro il forno a 180° per 15-20 minuti.
Sciogliete il burro in una padella capiente a fuoco medio: unite le cipolle e il sedano; cuocete, mescolando per circa 10 minuti. Unite la salvia, poi un mestolo di brodo e cuocete per altri 5 minuti.
Trasferite il composto con la cipolla in una ciotola molto capiente. Mescolate con le castagne, i cranberry, il pane, il prezzemolo, sale e pepe. Versatevi il brodo rimasto e mescolate delicatamente. Usate la farcia per riempire il tacchino, poi mettete quella rimasta in una teglia imburrata. Coprite la teglia con un foglio d’alluminio e infornatela a 180°C per 25 minuti. Scoprite e cuocete ancora per mezz’ora circa, finché sarà ben dorato

Credits:
Foto di Emile Henry www.emilehenry.com
Ricette di Laurel Evans www.unamericanaincucina.com

GRUPPO CAMPARI
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 2 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente

Gruppo Campari
Paola Paletti Tel +39 02 62251
Paola.Paletti@campari.com

Havas PR MIilan
Marianna Lovagnini – Tel 02 85457040
Marianna.Lovagnini@havaspr.com

Pizza Alessandra

Pizza Alessandra
Ricetta per la macchina del pane
Ingredienti
1 kg farina di tipo 1
650 acqua
25 grammi sale
30 gr olio
6 grammi lievito
Preparazione
Mettere tutti gli ingredienti nella macchina del pane
Mettete da una parte gli ingredienti liquidi e da una parte quelli asciutti
Nell’acqua mettete il sale
Fate un buco nella farina e mettete il lievito(che deve stare sempre lontano da sale)
Fate il programma impasto/pasta madre/pasta lievitata (a seconda della dicitura della vostra macchina del pane)
Togliete la pasta e fate delle palline (a seconda di quante pizze volte fare in base alla dimensione delle  vostre teglie)
Fate lievitare le vostre palline
Stendete la pizza e conditela come da vostra abitudine
Ricordate che più tempo la lascerete lievitare meglio sarà