Melanzane a vapore

Ingredienti
600 gr di melanzane
2 spicchi d’aglio
olio extra vegine d’oliva
sale
pepe
basilico

Preparazione
Pulite il basilico.
Lavate le melanzane e tagliatele a pezzi grandi.
Asciugate le melanzane, salatele leggermente, mettetele nelle pentola a vapore e cuocetele.
I tempi di cottura variano a seconda della grandezza e dello spessore dei pezzi che avrete fatto, dopo 10 minuti date una controllatina.
Quando le melanzane saranno cotte (e morbide) mettetele in una terrina con aglio e basilico, cospargete il tutto con olio extra vergine di oliva, salate e pepate e lasciate riposare una mezzoretta in frigorifero (più staranno in frigorifero più si insaporiranno).
Guarnite il piatto con foglie di basilico.

Varianti a piacimento
Sostituite il basilico con del prezzemolo

Cous cous con carne e verdure – Alessandra C.

Cous cous con carne e verdure – Alessandra C.

Ingredienti
350 gr di carne bianca (tacchino, pollo)
350 gr di carne rossa (vitelo, manzo)
3 patate
3 carote
3 zucchine
2 peperoni
1 cipolla
2 scatole da 250 gr di borlotti precotti
500 gr di cous cous precotto
sale
peperoncino
paprika forte
olio

Preparazione
Tagliate tutta la verdura a cubetti
Tagliare la carne a pezzi.
Tenete separata la carne dalla verdura.
Preparate due padelle con olio e cipolla tagliata grossolana.
Dopo aver fatto soffriggere la cipolla mettete la verdura in una pentola e nell’altra la carne.
Aggiungete sale peperoncino e paprika (quanto basta per il vostro palato)
Fate cuocere entrambe terminando la cottura e aggiungendo acqua se necessario.
Nel frattempo frullate a freddo i borlotti.
In una terza padella preparate un soffritto e aggiungete la cremina, sale, peperoncino e paprika e cuocete per qualche minuto.
Quando tutto sarà pronto, mettete mezzo litro d’acqua in una pentola con il sale, portare a ebolizione e aggiungete il cous cous; spegnete immediatamente, aggiungete un cucchiaio di olio, sgranate il cous cous mentre si sta gonfiando e lasciate riposare per 5 minunti.
Servite il tutto il vassoi separati per permettere agli ospiti di scegliere!

“Consiglio di non usare pane, ma di mettere sul tavolo delle scodelline con delle patatine/snack alla paprika, vino rosso a piacere e buon appetito! – Alessandra”

Nidi di patate con cuore di mare – Dr. Antonio Falchi & Barbara Bindi

Nidi di patate con cuore di mare – Dr. Antonio Falchi & Barbara Bindi

Antipasto. Piatto sardo

Ingredienti
500 gr di patate
olio extra vergine di oliva
farina 00
sale
20 cozze
10 gamberi L2
2 pomodori fresco
aglio
prezzemolo

Preparazione
Lessate le patate in acqua salata quindi passatele (dopo averle sbuciate) nel passaverdure ed impastatele con un pugno di farina ed un pizzico di sale.
Dopo aver ottenuto un impasto omogeneo preparate dei cestelli con un bordo di un paio di centimetri quindi friggeteli in olio extravergine di oliva da ambo i lati sino ad ottenere una doratura omogenea.
Dopo aver fatto aprire le cozze e scottato i gamberi in una padella antiaderente con un filo d’olio extravergine di oliva mettete le cozze private del guscio ed i gamberi tagliati a bocconcini in una terrina insieme a del pomodoro fresco tagliato a pezzettini, un trito fine di aglio e prezzemolo ed un filo d’olio extravergine d’oliva.
Dopo aver fatto insaporire per circa un’oretta riempite con il preparato i nidi di patate

Dr. Antonio Falchi & Barbara Bindi

http://dottoriincucina.blogspot.com

Involtini di zucchine e melanzane con prosciutto e formaggio

IMG_1072Involtini di zucchine e melanzane con prosciutto e formaggio
Ingredienti
2 zucchine
1 melanzana
prosciutto cotto
fontina

Preparazione
Lavate e affettate le zucchine
Lavate e affettate le melanzane mettete in un colapasta con del sale, sciacquate dopo 20 minuti,
fate asciugare su carta assorbente
Grigliate le zucchine e le melanzane
Mettete un pezzo di fontina e un pezzo di prosciutto sopra a una fetta di verdura arrotolatela
Fate la stessa cosa con tutte le fette
Cuocete in forno (o micronde) 10 minuti

Zucchine sott’olio

Zucchine sott’olio

Ingredienti
zucchine
aceto
sale
salvia
alloro
pepe
aglio
bacche di ginepro

Preparazione
Lavate le zucchine.
Tagliate le zucchine a fette alte un centimetro.
Mettetele sotto sale per una notte.
Sciacquatele.
In un tegame bollite l’aceto con foglie di alloro e bacche di ginepro.
Scottate le zucchine per qualche minuto, facendo in modo che stiano sempre al di sotto del livello dell’aceto.
Toglietele dall’aceto e lasciatele asciugare qualche minuto sulla carta assorbente.
Salatele leggermente.
Mettete le zucchine nei vasetti (sterilizzati), ricopritele con olio, aggiungete salvia, alloro, pepe, bacche di ginepro e aglio e chiudete.
Sterilizzate i vasetti.
Prendete una pentola alta e capiente, metteteci dentro i vasetti, separate i vasetti tra loro, utilizzando uno o più canovacci, in modo che non sbattono tra loro, durante la bollitura, ricoprite i vasetti con acqua, i vasetti devono essere ricoperti di almeno un palmo d’acqua sopra al tappo del vasetto .
Raggiunta la bollitura, lasciate bollire per altri 15/20 minuti.
Spegnete e lasciate che i vasetti si raffreddino, piano piano, a temperatura ambiente, in modo da evitare sbalzi di temperatura.
Assicuratevi che le zucchine siano sempre ricoperte di olio soprattutto dopo aver aperto i vasetti, in caso di necessità, rabboccate con altro olio.
Aspettate dieci giorni prima di usarle, prenderanno meglio il sapore delle spezie.

Melanzane al forno ripiene di riso – Sharon Zanghi’

Melanzane al forno ripiene di riso – Sharon Zanghi’

Ingredienti
5 melanzane lunghe e carnose
1 litro di salsa di pomodoro
50 gr di riso per risotti
una manciata di capperi
cipolla
olio
aglio
sale
parmigiano
origano

Preparazione
Fate una salsa di pomodoro passata molto liquida, lavate le melanzane e tagliatele nel senso della lunghezza (non togliete la buccia), scavatele e mettete da parte la polpa.
A questo punto mettete la cipolla e l’aglio a soffriggere insieme alla polpa di melanzane a pezzettini, sale, capperi. Nel sugo dovete aggiungere l’origano e un filo d’olio d’oliva prima di mandare le melanzane in cotturaVersate la salsa passata e aggiungete dei pomodorini di pachino e datterini (i pomodorini lavateli prima e tagliateli a metà e togliete i semi di vegetazione). Poi prendete una teglia da forno e fate il riso pilaf
Fate raffreddare la salsa, il riso, riempite la melanzana alternando riso e salsa di pomodoro e parmigiano. Prima però dovete mettere le melanzane vuote per15 minuti in forno così gli date una prima cottura. Prendete una teglia mettete la salsa di pomodoro e le melanzane sul fondo della teglia. Cuocete per altri 15 minuti a 250° C.

“Se vi sembra troppo liquida aggiungete o più parmigiano o più pangrattato.
Questo piatto e super buonissimo da fare in questo periodo.
Potreste aggiungere o prosciutto a cubetti, gamberetti, tonno, carne tritata. “Sharon

Peperoni al forno

Peperoni al forno

Ingredienti
500 gr di peperoni
2 spicchi d’aglio
olio extra vegine d’oliva
sale
pepe
basilico

Preparazione
Pulite il basilico.
Preriscaldate il forno a 180°C
Lavate i peperoni e tagliateli a fette.
Risciacquate bene i peperoni, lasciateli asciugare qualche minuto su un canovaccio, una volta asciutti, salateli leggermente e  metteteli in forno, posizionateli sulla griglia del forno, cucinateli a 180 °C (meglio se con il programma grill) girandoli ogni tanto, in modo che si cuociano da entrambi i lati .
I tempi di cottura variano a seconda della grandezza e dello spessore delle fette che avrete fatto, dopo 10 minuti date una controllatina.
Quando saranno cotti toglieteli dal forno e metteteli in una terrina con l’aglio e  le foglie di basilico, cospargete il tutto con olio extra vergine di oliva, salate e pepate e lasciate riposare una mezzoretta in frigorifero (più staranno in frigorifero più si insaporiranno).
Guarnite il piatto con foglie di basilico.

Varianti a piacimento
Sostituite il basilico con del prezzemolo
Una volta tolti dal forno potete spellarli

Gazpacho giallo – Osteria del Mare Riccione

Gazpacho giallo.jpg

Gazpacho giallo – Osteria del Mare Riccione

Ingredienti

2 mango maturi
4 pomodori gialli maturi tagliati a cubetti
2 spicchi di aglio
2 piccoli scalogni
2 cetrioli tritati
succo di limone 60 ml
1 sedano tritato
olio e.v.o. 60 ml
sale
pepe

 

Preparazione
Niente paura, non è stato snaturato, per renderlo così giallo abbiamo deciso di usare i pomodori gialli…Per prepararlo, mettete in un mixer tutti gli ingredienti (lasciando una piccola manciata di cubetti di cetrioli per guarnire) eccetto l’olio, il sale e il pepe e frullate fino a che non otterrete un composto morbido. A questo punto incorporate l’olio di oliva delicatamente in modo da incorporarlo al mix. Assaggiate e regolate di sale e pepe. Mettetelo in frigo per almeno 4 ore e servite in piccoli recipienti guarnendo alla fine con pezzettini di cetriolo e olio di oliva e se vi va, pezzi di pane abbrustolito

 

Torta di patate – Angelamaria

Torta di patate – Angelamaria

Ingredienti
320 gr di patate
140 gr di zucchero di canna
130 gr di mandorle non spellate
130 gr di burro
3 uova
1 cucchiaio di rum
1 cucchiaino diestratto di vaniglia naturale
1 presa di sale

Preparazione
Fate cuocere le patate con la buccia in acqua bollente, scolate, lasciate raffreddare e sbucciatele, pesate 300g netti di polpa cotta.
Passate le patate allo schiacciapatate.
Nel mixer, frullate le mandorle fino a ottenere una farina di mandorle piuttosto sottile (potete usare anche la farina di mandorle pronta, o le nocciole, o le noci),
aggiungeteci poi il burro, i tuorli e lo zucchero e rullate brevemente in modo da mescolare bene il tutto. Aggiungete il sale, la vaniglia e il rum e incorporate la purea di patate. Infine, montate a neve i tre albumi e incorporateli delicatamente alla preparazione di base. Versate il tutto in uno stampo e infornate a 160° per circa 50 minuti
o finchè uno stuzzicadente non esca asciutta dall’impasto)

Cipolla

Cipolla

Fornisce 20 calorie ogni 100 gr.

Ha proprietà:

stimolanti
batteriostatiche
diuretiche
Le cipolle:

stimolano la diuresi
regola l’intestino
disinfettano l ‘apparato urinario
Utilizzata in insalate, soffritti, minestroni, ragù, salse, primi piatti, secondi piatti, intingoli, sott’ oli e sott’ aceti… la cipolla, come l’aglio, è onnipresente nei menù di tutti i giorni

Cilindro di patate, speck, formaggio nostrano con zucca e verza – Cose Buone

Cilindro di patate, speck, formaggio nostrano con zucca e verza – Cose Buone

Ingredienti
8 fette di speck Alta Van di Non
200 gr di patate
80 gr di formaggio nostrano caseificio Turnario di Pejo
1 rametto di timo
100 gr di verza
60 gr di zucca
40 gr di burro
burro
sale

Preparazione
Tagliate la verza molto sottile, lavatela e sgrondatela in un canovaccio. Sbucciate la cipolla e fatela ad anelli. Tagliate la zucca togliete la scorza, i semi e i filamenti e fatela a fettine sottili, quindi lavatela e asciugatela con carta assorbente. Mettete a bollire in due diverse casseruole dell’ acqua e scottatevi, per 2 minuti, la verza con la cipolla e la zucca. Sgocciolate le verdure e raffreddatele sotto l’ acqua fredda corrente. Lavate le patate, mettetele in una pentola, copritele con acqua fredda, aggiungete una presa di sale e cuocetele per 40 minuti dal momento del bollore, fino a quando sono tenere. Toglietele dalla pentola,  pelatele ancora calde e passatele allo schiacciapatate. Togliete la crosta al formaggio e tagliatelo in 8 bastoncini, poi accendete il forno a 200°. Stendete le fettine di speck su un tagliere, spalmatele con le patate e mettete ad una estremita’ un bastoncino di formaggio; partendo da questo arrotolate su se stesse le fettine di speck imprigionando patate e Nostrano, infine fermate ogni cilindro con uno stuzzicadenti. Mettete gli involtini su una placca rivestita con carta da forno e fateli cuocere in forno per 3 minuti. Fate sciogliere in una padella un noce di burro, unite la zucca, la cipolla e la verza e fatele insaporire per 3 minuti scuotendo la padella. Distribuite i cilindri di patate e speck sui piatti, completate con la zucca e la verza e servite guarnendo con il timo.

Cose Buone – Alimentari e Prodotti Tipici
Piazza G. Mazzini 13
Polesine di Pegognaga (MN)
Telefono 0376 525270 c
info@cosebuoneweb.com

Crema di zucca – Angi

Crema di zucca

Ingredienti per 4 persone

1 pezzo di zucca di circa 500 grammi
1 cipolla
1 foglia di alloro
1 gambo di sedano
2 spicchi di aglio
30 gr di burro
3/4 di litro di brodo
un cucchiaio di panna
sale, pepe, prezzemolo

Preparazione
Sbucciate la zucca e tagliatela a pezzetti eliminando semi e filamenti. Tagliate, sempre a pezzettini piccoli, la cipolla e il sedano. Sciogliete il burro nella padella e
aggiungete la verdure, facendole rosolare per un minuto.
Coprite col brodo, aggiustate di sale ed unite la foglia di alloro. Lasciate bollire a fuoco basso per circa 30 minuti. Eliminate l’alloro e passate al mixer: aggiungete
il pepe, la panna e il prezzemolo miscelando bene fuori dal fuoco. Servite con crostini caldi.

Un piccolo segreto: una punta di zafferano a fine cottura renderà più attraente il colore e seducente l’aroma di questa minestra!

Croccantino di ortaggi – Executive chef Giorgio Rimmaudo- Cristina

Croccantino di ortaggi – Executive chef Giorgio Rimmaudo- Cristina

Ingredienti
30 gr di Carote
80 gr di Peperoni rossi e gialli
120 gr di Zucchine
40 gr di Cipolle bianche
50 gr di Patate
40 gr di Sedano
2 gr di Aglio

Preparazione
Tagliate tutti gli ortaggi a julienne e conditeli con il sale il pepe e la farina.
In una padella versate l’olio sistemate all’interno 8 cerchi del diametro di 6 cm sistemate all’interno gli ortaggi e rosolate da ambedue le parti.
Appena cotti e croccanti mettetli ad asciugare dal grasso di cottura.
Presentazione e finitura. Scaloppate il lombo di coniglio,sistematelo nel piatto,vicino il croccantino di ortaggi e tutt’intorno la salsa al marsala.

Caparena Taormina
Via Nazionale 189,
98039 Taormina (ME)
Tel: +39 0942 65 20 33
Fax: +39 0942 36 913
E-mail: caparena@gaishotels.com

Tortino di zucchine

Tortino di zucchine

Ingredienti
3 zucchine
150 gr di scamorza affumicata
50 gr di pamigiano reggiano
200 gr di speck
olio extra vergine
5 capperi
pangrattato
maggiorana
timo
sale

Preparazione
Tagliate le zucchine a fette sottili dello spessore di 1 dito.
Preriscaldate il forno a 180°C.
Tagliate la scamorza affumicata a pezzettini.
Tagliate lo speck.
Grattuggiate il parmigiano.
In una terrina unite 2 cucchiai di pangrattato, speck, scamorza, parmigiano, timo, maggiorana, capperi, sale e pepe.
Prendete la teglia coprite il fondo della teglia con il pangrattato (qualche cucchiaio) fate uno strato di zucchine, aggiugete il ripieno chiudete con uno strato di zucchine.
Mettete in forno e cuocete fino a che il pangrattato sopra non si sarà dorato.

Polpettone vegetariano -Rossella

Polpettone vegetariano -Rossella

Ingredienti
grano saraceno cotto
fagioli borlotti cotti
funghi
olio evo
sale
1 uovo
pangrattato
prezzemolo
1 spicchio d’aglio
parmigiano reggiano grattugiato

Per la panatura
pangrattato
semi vari tostati e tritati

Preparazione
In una ciotola unite tutti gli ingredienti, ad eccezione dell’olio, avendo cura di schiacciare bene i fagioli e tritare funghi, aglio e prezzemolo.
Formare delle palline che impanerete con un mix di pangrattato e semi vari.
Disponetele in una terrina unta d’olio e fate un giro d’olio sopra le polpettine.
Infornate a 170° per 20 minuti circa.
Guarnizione: olio, cipolla, pomodorini, sale, aglio e broccoli
A parte fate stufate una cipolla piccola con dei pomodorini tagliati, sale ed un cucchiaio di olio. Frullate la preparazione e stendetela sul piatto di portata dove adagerete le polpettine.
Contornate con i broccoli lessati e ripassati in padella con olio e aglio.

Broccoli in pastella – Antonietta

Broccoli in pastella – Antonietta

Ingredienti
1 broccolo media grandezza
2 uova
150 gr farina
sale
olio per friggere

Preparazione
Lessate il broccolo intero, togliete quando e al dente poi scolate, lasciate raffreddare dopodichè mettete su un tagliere e dividetelo in diversi pezzi , nel frattempo sbattete le uova con il sale, aggiungete la farina e amalgamate il tutto, prendete i pezzi di broccolo mettete nella pastella e friggete in olio ben caldo.

Le cipolle di Ice -Insalata di cipolle di tropea con arance – La ricetta di Ice

Le cipolle di Ice -Insalata di cipolle di tropea con arance – La ricetta di Ice

Ingredienti
cipolle di Tropea
arance succose
sale
pepe
gamberoni alla griglia come guarnizione

Preparazione
Spellate le cipolle tagliatele a metà per il lumgo e poi ancora a metà sempre per il lungo poi tagliate a tocchetti grossolani
Spellate al vivo le arance e tagliatele prima a metà e poi a fettine cercando di non disperdere il succo ( io le taglio direttamente nella pirofila o contenitore che uso per servire)
Condite le cipolle con le arance ed il succo una grattata di sale e di pepe e due o tre aghi di rosmarino per dare un tocco di freschezza
Mise en place
Posate l’insalata al centro del piattoa e guarnite con due o tre gamberoni alla piastra ma senza esagerare per non perdere il gusto delle cipolle
Abbinamenti direi un Inzolia Donna Fugata bianco Siciliano dagli aromi intensi o per chi è astemio un te’ verde ovviamente fresco e amaro …

Funghi porcini scottati al brandy su fonduta al taleggio attorniato da fettine di speck -Chef Giuseppe Mileti

008.jpgFunghi porcini scottati al brandy su fonduta al taleggio attorniato da fettine di speck -Chef Giuseppe Mileti

Ingredienti per 2 persone
100 gr  di porcini
2 mestoli di fonduta
brandy
6 fettine di speck ed eventuali erbette per guarnire
Per la fonduta
200 cl di panna
50 gr di taleggio
50 gr di formaggio grana
Per decorare
due pomodorini
qualche rametto di timo

Preparazione
Scottate i porcini e flambateli con una spruzzata di brandy,nel frattempo preparate la fonduta mettete la panna in un pentolino con gr 50 di taleggio e gr 50 di formaggio grana e a bassa fiamma fate fondere
Tagliate 6 fettine di speck e tenete a portata di mano due pomodorini caramellati e qualche rametto di timo che servirà per decorare il piatto.

Vino in abbinamento

Negroamaro

Il Salento, in Puglia, è la regione del Negroamaro, il vitigno più diffuso e antico, dal quale si ricavano tra i migliori vini rossi e rosati d’Italia, tanto da essere impiegato per la ”correzione” di vini extra regionali, conosciuti anche all’estero. Colore Vino di un intenso colore rosso–granato. Il profumo è intenso, vinoso e fruttato, con riconoscimenti di piccoli frutti a bacca nera e talvolta sentori di tabacco. Gusto pieno, amarognolo, rotondo. Gradazione Media di 12°-13°. Costo Medio. Abbinamento Vino a tutto pasto. Si sposa benissimo con i ricchi piatti della tradizione del Salento, come la pasta fatta in casa, ad esempio le tipiche Sagne ‘incannulate , servite con una zuppa di ceci, o con polpette al sugo. Si abbina bene anche con la carne di agnello o gli “gnomerelli”, involtini di frattaglie legati con budello.
Vitigni impiegati:
E’ raro che venga utilizzato in purezza, ma in genere unito ad altre uve come la Malvasia nera, Primitivo, Montepulciano, Sangiovese.
Le uve del vitigno Negroamaro sono la base di parecchie DOC salentine, il più noto è il Leverano, un vino che nasce appunto dal vitigno Negroamaro e contiene Malvasia Bianca e Nera. È un vitigno versatile che può offrire profumati vini rosati, se unito ad una piccola percentuale di Cabernet Sauvignon, o grandiosi rossi, che esprimono eleganza e morbidezza, fino a produrre un vino asciutto e austero, vellutato riconoscibile per i sentori di tabacco e frutta, ideale a tutto pasto.
Tutto il Salento, in particolare nelle province di Lecce, Taranto e Brindisi.
La Puglia è la regione d’ Italia con la più alta produzione vitivinicola, e il Salento contribuisce notevolmente con i numerosi viticultori presenti sul territorio. Il vino a base di uva Negramaro, è al terzo posto tra i vini a denominazione d’origine controllata col maggior tasso di crescita nelle vendite per la grande distribuzione, secondo un’indagine svolta per il Vinitaly nel 2008

Funghi farciti – Angelamaria

Funghi farciti – Angelamaria

 Ingredienti
16 funghi champignons
100 gr di formaggio cremoso
10 o 12 acciughe
aglio spremuto
poco succo di limone

Preparazione
Pulite, diliscate e tritate le acciughe, tenendone da parte 4 filetti.
Con il trito ottenuto, mescolatevi il formaggio e un poco di aglio spremuto; amalgamate con cura questi ingredienti.
Prendete i funghi e togliete loro i gambi, torcendoli; quindi, strofinate leggermente le cappelle con un panno inumidito con un po’ di succo di limone.
Riempite le cappelle con il composto di formaggio, e, disponete un pezzetto di acciuga su ogni fungo.
Fate riposare il tutto in frigorifero, fino al momento di portare in tavola

Zuppa di zucca – Matteo

Zuppa di zucca – Matteo

Ingredienti
zucca tipo mediteranea di Chioggia
porro
sale
olio d’oliva
un pizzio di pepe

Preparazione
In una pentola fate bollire della zucca con porro, aggiungendo del sale, a cottura eseguita prendete il porro e la zucca e anche un po’ di buccia e passate tutto facendo una purea, utilizzate anche l’acqua di cottura.
A piacimento la potete fare una zuppa più o meno densa  aggiungendo un po’ d’olio d ‘oliva e un pizzico di pepe, cuocete ancora un po’.
Servire con dei crostini