Torta salata con speck e cipolle

Torta salata con speck e cipolle

Ingredienti
200 gr di speck
2/3 cipolle
1 rotolo di pasta sfoglia
sale
pepe
olio extra vergine di oliva

Preparazione
Pelate e tagliate le cipolle.
Tagliate lo speck a listarelle.
In una padella in olio, rosolate le cipolle, una volta dorate, aggiungete lo speck e cuocete per 10 minuti.
Scaldate il forno a 180/200°C.
Srotolate la sfoglia, mantenete la carta che l’avvolge e metettela in teglia, farcitela con  speck e  cipolle, chiudete la sfoglia e cuocete in forno fino a che la pasta sfoglia non si sarà dorata

Cipolle ripiene

CIPOLLECipolle ripiene
Ingredienti

⦁6 cipolle rosse
⦁mezza ricetta dello stuffing (sopra) ma fatto col brodo vegetale in quanto vegetariano
⦁50 gr di gruyere, grattugiato

Preoparazione
Scaldate il forno a 210°C. Pelate le cipolle e tagliate un centimetro dalla cima di ogni cipolla. Tagliate anche una fettina dalla parte inferiore di ogni cipolla in modo di farli stare “in piedi”. Scavate una cavità al interno di ogni cipolla con un cucchiaio. Salate l’interno delle cipolle e disponetele in una pirofila. Coprite bene con alluminio e cuocete per 45 minuti.
Sfornate le cipolle, lasciatele intiepidire e abbassate la temperatura del forno a 190°C. Farcitele con lo stuffing, e cuocete a 190° per circa 20 minuti. Sfornate, coprite le cipolle con un po’ di gruyere grattugiato, e infornate nuovamente per 10 minuti o fino a che il formaggio sarà ben fuso e leggermente dorato. Lasciate intiepidire prima di servire.

Credits:
Foto di Emile Henry www.emilehenry.com
Ricette di Laurel Evans www.unamericanaincucina.com

GRUPPO CAMPARI
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 2 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente

Gruppo Campari
Paola Paletti Tel +39 02 62251
Paola.Paletti@campari.com

Havas PR MIilan
Marianna Lovagnini – Tel 02 85457040
Marianna.Lovagnini@havaspr.com

Premio Marietta ad Honorem 2017 a Giuliana Saragoni

LOCANDA GAMBERO ROSSO © mauro monti PH

LOCANDA GAMBERO ROSSO
© mauro monti PH

Premio Marietta ad Honorem 2017 a Giuliana Saragoni

Per la sua continua proposta gastronomica d’eccellenza. La consegna il 25 Giugno 2017 a Forlimpopoli in Casa Artusi nella Festa Artusiana

Forlimpopoli (Fc) – Svelato il primo Premio Marietta ad honorem 2017. E’ Giuliana Saragoni, omaggiata dalla città artusiana per la sua “dichiarazione” d’amore e di vita per la cucina. Saragoni, si legge nella motivazione del premio, è una “straordinaria e appassionata cuciniera che, nella pratica della tradizione e delle ricette di famiglia, utilizzando sempre materie prime ha accolto, dalla Locanda alla Trattoria di Eataly, una nuova sfida, assicurando sempre una proposta gastronomica di eccellenza”.

A scegliere il suo nome il comitato scientifico di casa Artusi, la consegna dei riconoscimento avverrà domenica 25 giugno a Casa Artusi nell’ambito delle premiazioni del Premio Marietta, il concorso nazionale per cuochi dilettanti nel corso della Festa Artusiana.

Il Premio Marietta ad Honorem rende giustizia a una festa lontana dalla promozione del piacere del cibo fine a se stesso: mangiare è soprattutto cultura; ciò significa anche sensibilizzare i consumatori a una consapevolezza alimentare lontana dalla semplificazione degli schermi televisivi e dei contest social.

Chi è Giuliana Saragoni

Coraggiosa e solare, come è nell’immaginario una donna romagnola, Giuliana è una grande protagonista della nostra cucina. Lasciato il posto sicuro al Comune di Forlì, ha intrapreso un lungo e gratificante percorso professionale, nel quale ha dato massima dignità alla cucina popolare quale preziosa testimonianza identitaria e culturale.

Giuliana ha saputo, negli anni, confermarsi quale cuore pulsante di una delle migliori realtà ristorative in Italia grazie alla sua capacità di leggere e interpretare il territorio. Prima sotto l’occhio vigile di papà Cecco e mamma Diva, poi insieme al marito Moreno con cui fino all’agosto 2014 ha gestito la “Locanda al Gambero Rosso” di San Piero in Bagno, oggi al fianco della figlia Michela e al genero Paolo Berardi nella Trattoria a Eataly, Giuliana ha sempre conquistato, con la sua cucina onesta e saporita, una clientela affezionata e fedele.

Nella “Locanda al Gambero Rosso”, una delle pagine più belle ed emozionanti della tradizione gastronomica italiana, piatti come la Polpetta di nonna Diva o la zuppa di erbe spontanee hanno espresso alla perfezione l’essenza del territorio dell’Appennino Tosco-romagnolo facendo innamorare moltissimi clienti che giungevano da ogni dove per assaggiare la cucina della famiglia Saragoni. Su questo patrimonio culturale e gastronomico è stata pensata la “Trattoria di Giuliana” collocata all’interno della multi-struttura di Eataly Forlì, punto di eccellenza dei cibi di alta qualità. Qui, in condivisione con i principi Slow Food di Eataly, Giuliana continua ad essere l’anima del progetto in cui si continua a trasmettere l’idea di cucina di famiglia basata su rispetto per le materie prime, stagionalità e tradizione.

Informazioni.

Ufficio Cultura tel. 0543-749234-5 (orario 8-13; durante la Festa 16-21).

Mail: info@festartusiana.it promozione@comune.forlimpopoli.fc.it

Siti: www.festartusiana.it www.forlimpopolicittartusiana.it

Ufficio Stampa – Agenzia PrimaPagina

tel. 0547 24284 cell. 347 1567681

Filippo Fabbri – Alice Magnani

fabbri@agenziaprimapagina.it


Dott.ssa Alice Magnani
Agenzia PrimaPagina
Giornalista professionista
Via Sacchi 31 – 47521 Cesena (FC)
Tel. 0547 24284 – Fax 0547/27328
Cel. 348 7525094
comunicazione@agenziaprimapagina.it
www.agenziaprimapagina.it

Pasta fredda di grano saraceno con tonno, piselli, mozzarella, pomodorini e olive

IMG_2374Pasta fredda di grano saraceno con tonno, piselli, mozzarella, pomodorini e olive

In piatto unico fresco, leggero, semplice e veloce

Ingredienti
80 gr di pasta a  persona di casarecce di grano saraceno (o altra pasta di vostro gradimento)
1 vasetto di tonno
1 manciata di olive
5-6 pomodorini
1 mozzarella
sale
olio extra vergine di oliva
a piacere anche qualche foglia verde menta/basilico oppure prezzemolo
a piacere pepe

Preparazione
Cuocete in abbondante acqua salata la pasta. A cottura ultimata scolate, un goccio di olio extra vergine di oliva , mescolate e  lasciate  raffreddare.
Tagliate mozzarella a pezzetti.
Tagliate i pomodorini pachino  in 4.
Tagliate le olive in due.
Quando la pasta si sarà raffreddata unite tutti gli ingredienti, mescolate bene mettete in frigorifero e servite fresca
Prima di servire a piacere ci sta bene una girata di olio extra vergine di oliva, qualche fogliolina verde aromatica, e una spolverata di pepe

Mariangela Grosoli è il nuovo presidente del consorzio di Tutela aceto balsamico di Modena IGP

210fb566-e8f3-4663-8063-2b73da4c1fa5Mariangela Grosoli è il nuovo presidente del consorzio di Tutela aceto balsamico di Modena IGP

L’elezione all’unanimità. Rinnovato anche il Consiglio d’Amministrazione

Mariangela Grosoli è la nuova Presidente del Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP. L’elezione è avvenuta venerdì pomeriggio ad unanimità tra i membri del rinnovato Consiglio d’Amministrazione all’indomani delle dimissioni dell’ex Presidente Stefano Berni.
La Grosoli è titolare insieme alla famiglia dell’Acetaia Del Duca, azienda di produzione di Aceto Balsamico di Modena IGP e DOP con sede a Spilamberto, fortemente radicata sul territorio ma votata all’internazionalità, di media dimensione per fatturato ma ricca di storia e facente parte tra l’altro anche dell’Unione Imprese Storiche Italiane, da sempre interessata allo sviluppo del settore dell’Aceto Balsamico di Modena e alla protezione e tutela della denominazione.
“Obiettivo principale del mio mandato – ha commentato la neopresidente del Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP Mariangela Grosoli – sarà il completamento dei progetti avviati nel corso della precedente gestione e altresì la prosecuzione con mano ferma delle attività di tutela, valorizzazione e promozione del prodotto il cui solco è stato egregiamente tracciato dal mio predecessore Berni. Ciò che ritengo oltremodo importante in un momento storico come quello attuale caratterizzato da una sempre più intensa attività di controllo del mercato per prevenire – e reprimere laddove si riscontrino – frodi e contraffazioni, è il saper mettere da parte l’individualismo e fare squadra per raggiungere un obiettivo comune, acquisendo la consapevolezza che non si può permettere la dispersione del patrimonio costruito dai nostri padri e da quegli imprenditori modenesi che ci hanno preceduto. Auspico quindi che quello che vado ad iniziare oggi, sia un mandato che segua le orme delle origini, ovvero creare ma anche valorizzare e far progredire la Denominazione nel rispetto della tradizione e con uno sguardo attento alle nuove richieste dei mercati.”
Con il nuovo Presidente, si modifica anche l’assetto consiliare che pur confermando Giovanni Carandini (Acetificio Carandini Emilio), Sabrina Federzoni (Monari Federzoni), Angelo Giacobazzi (Fattorie Giacobazzi), Cesare Mazzetti (Acetum), Giacomo Ponti (Modenaceti) ed Enrico Zini (Compagnia del Montale), introduce due nomi nuovi come Francesco Toschi (Acetaia Borgo Castello) e Valéry Brabant (Antichi Colli).
La produzione annuale dell’Aceto Balsamico di Modena IGP nel 2016 ha superato i 94 milioni di litri, con una forte propensione all’internazionalizzazione con il 92% del prodotto esportato in circa 120 Paesi di tutto il mondo e delle significative ricadute positive che esso ha sul territorio, con oltre 1.000 posti di lavoro nella sola Provincia di Modena. L’Aceto Balsamico di Modena IGP inoltre, è considerato uno dei prodotti più apprezzati a livello internazionale del Made in Italy agroalimentare che, insieme ad altre eccellenze frutta a Modena un posto sul podio tra le aree maggiormente significative del Paese, diventando un punto di riferimento della Food Valley emiliana.

Ufficio Stampa Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP
Marte Comunicazione Cell. 335 6130800 Email: info@martecomunicazione.com
marzia.morganti@gmail.com; cell.3398655400 ntempestini@gmail.com
www.consorziobalsamico.it

Mariangela Grosoli Presidente Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP
Copyright © 2017 Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti e co., All rights reserved.
Ricevi questa mail perchè giornalista di interesse nazionale

Toscana Arcobaleno d’estate fa tappa a Siena e a Trequanda con i racconti di Toscana Ovunque bella

79a279ad-b434-407d-8afb-0fe9cac88c87Toscana Arcobaleno d’estate fa tappa a Siena e a Trequanda con i racconti di Toscana Ovunque bella

Dai il benvenuto all’estate con l’Arcobaleno! Tutti gli eventi su www.arcobalenodestate.it

Appuntamento domenica 18 giugno, alle 16.30 a Siena e alle 18.30 a Trequanda dove interverrà, tra gli altri, il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani

Per l’occasione Toscana Ovunque Bella lancia una novità: comuni, associazioni e operatori turistici possono incorporare le storie inedite sul proprio sito grazie al nuovo widget

 E’ iniziato il lungo weekend di Toscana Arcobaleno d’Estate (16 – 18 giugno), l’iniziativa promossa dalla Regione Toscana con il supporto di Toscana Promozione Turistica, Fondazione Sistema Toscana e ANCI, in collaborazione con il media partner QN-La Nazione. Domenica 18 giugno la manifestazione farà tappa prima a Siena e poi a Trequanda per una giornata interamente dedicata a Toscana Ovunque Bella, il progetto di promozione regionale che accende i riflettori sui comuni attraverso i loro racconti inediti. Il lancio dell’estate 2017 coinciderà quindi con la festa dei borghi toscani, ogni comune – anche quelli più piccoli e meno conosciuti – svelerà la sua storia inedita con eventi ad hoc, diventando protagonista nel weekend Arcobaleno.

Domenica 18 giugno alle 16.30 gli organizzatori e le istituzioni saranno a Siena nel Museo Civico di Palazzo Pubblico, accolti dall’assessore al turismo Sonia Pallai, per assistere a “Toscana Ovunque Bella, Scene di un’utopia possibile”: un’originalissima visita teatralizzata alla scoperta degli affreschi del Buon Governo di Ambrogio Lorenzetti. Seguirà brindisi Arcobaleno. La visita si ripeterà per il pubblico alle ore 17 e, seguire, nella Loggia dei Nove, concerto con ensamble di sassofoni eseguito dall’Istituto Musicale Rinaldo Franci. Evento a pagamento (visita e concerto compresi nel costo di ingresso al Museo). Per informazioni Tel. 0577 292128-206, turismo@comune.siena.it www.enjoysiena.it

Il secondo appuntamento della giornata con Toscana Ovunque Bella si terrà alle 18.30 a Trequanda, presso la Fattoria del Colle, per festeggiare l’avvio dell’estate anche in campagna. Qui sono attesi, tra gli altri: Eugenio Giani, presidente del Consiglio regionale, Paolo Chiappini, direttore di Fondazione Sistema Toscana oltre alla padrona di casa, Donatella Cinelli Colombini, presidente del consorzio vini Orcia. Interverranno anche alcuni soci del Consorzio a rappresentare le cantine di Montalcino, Pienza e Trequanda insieme ad alcuni rappresentanti delle stesse amministrazioni comunali. Nell’occasione verranno lette le tre brevi storie inedite di Montalcino, Pienza e Trequanda pubblicate sul sito www.toscanaovunquebella.it, progetto di promozione turistica regionale fiore all’occhiello dell’assessorato al turismo. E da oggi il progetto si arricchisce di una funzione in più: è possibile incorporare le storie di Toscana Ovunque Bella sul proprio sito, blog o testata online grazie al nuovo widget. Comuni, strutture ricettive, associazioni di categoria ma anche musei, associazioni culturali hanno uno strumento di promozione in più, semplice e a costo zero: potranno aggiungere sull’homepage del loro sito una vera e propria finestra con i racconti di Toscana Ovunque Bella relativi al Comune o alla zona di proprio interesse. Basta definire l’area geografica, scegliere se mostrare la mappa e personalizzarne le dimensioni. Toscana Ovunque Bella si conferma un progetto di promozione digitale che mette al centro i tanti operatori del travel della Toscana, offrendo i suoi contenuti a servizio del sistema.

Sono centinaia gli appuntamenti in programma nel weekend Arcobaleno. I dettagli per ciascun evento, oltre alle offerte create ad hoc per l’Arcobaleno dai gestori di strutture ricettive, ristoranti e stabilimenti balneari, sono consultabili sul sito www.arcobalenodestate.it anche su mappa georeferenziata. Radio Toscana è media partner della festa “Toscana Arcobaleno d’Estate” e propone una selezione musicale, una playlist studiata ad hoc per accompagnare l’evento. Ascoltatori, bar, ristoranti, stabilimenti balneari, associazioni e tutti coloro che aderiscono all’iniziativa sintonizzandosi su Radio Toscana (Fm 104.7 e 88) potranno avere una colonna sonora speciale che coinvolgerà tutta la regione.

Toscana Arcobaleno d’Estate è Facebook, Twitter e Instagram. L’hashtag è #arcobalenodestate.

Contatti Stampa:
Mariangela Della Monica – Responsabile ufficio stampa Fondazione Sistema Toscana
Cell. 334 6606721 m.dellamonica@fondazionesistematoscana.it
Marte Comunicazione – Ufficio Stampa Toscana Arcobaleno d’Estate cell. 3356130800-3398655400- marzia.morganti@gmail.com; ntempestini@gmail.com

Il 140° Mangia come scrivi? Si festeggia sull’Appennino parmense insieme all’inizio dell’estate

c077c779-f517-4d6b-9f5b-64f26eed971fIl 140° Mangia come scrivi? Si festeggia sull’Appennino parmense insieme all’inizio dell’estate
Venerdì 16 giugno all’Agriturismo Il Cielo di Strela (Compiano) gli scrittori Guido Conti, Elisa “Eliselle” Guidelli e Patrizia Debicke Van der Noot

STRELA DI COMPIANO (Parma) – Per il terzo anno consecutivo, Mangia come scrivi torna sull’Appennino parmense per una serata speciale. E, stavolta, la festa sarà doppia: oltre a celebrare l’inizio dell’estate (come già avvenuto nel 2015 e nel 2016), si brinderà al 140° appuntamento della rassegna più golosa d’Italia, l’unica che in undici anni ha messo a tavola 420 scrittori e 140 artisti. Venerdì 16 giugno, alle 20.30 (con aperitivo in terrazza servito già alle 20), l’Agriturismo Il Cielo di Strela ospiterà la serata “Profezie, congiure, tavole imbandite: a tu per tu con la Storia”, evento extra degli happening artistici e gastronomici diretti e presentati dal giornalista Gianluigi Negri, con la partecipazione di tre importanti scrittori come Guido Conti, Patrizia Debicke Van der Noot, Elisa “Eliselle” Guidelli.

LA LOCATION E IL MENU
Dalla cultura alla coltura. Dopo essere stato assessore alla Cultura del Comune di Parma, da cinque stagioni a questa parte Mario Marini si dedica alle sue altre passioni: l’agricoltura (è anche presidente di Confagricoltura Parma) e la cucina. Abbandonata la politica, nel 2012 ha fondato l’Azienda agricola biologica Ritorno al futuro e, due anni dopo, l’annesso Agriturismo Il Cielo di Strela (www.ilcielodistrela.it): il suo sogno prende vita (e forma) ogni giorno, nel cuore dell’Appennino parmense, a Strela di Compiano, dove lavora nei campi e si cimenta ai fornelli. La splendida struttura accoglierà il pubblico di Mangia come scrivi con la sua straordinaria vista sul Monte Pelpi e con un menu che valorizza le scelte biologiche fatte in azienda: dai salumi di produzione propria alle fragranti verdure bio, per arrivare al salmerino di montagna e all’immancabile e gustosissimo cinghiale. Il tutto innaffiato dai premiati vini Amadei di Parma, sempre con la formula Mangia come scrivi (quattro portate dall’antipasto al dolce e tre vini in abbinamento), ma a un costo inferiore rispetto al solito: 30 euro a persona. Info e prenotazioni al 348 2885159, con possibilità di pernottamento per chi arriva da lontano e per chi volesse fare le ore piccole sotto il cielo stellato di Strela.

IL MENU ARTISTICO-LETTERARIO
Con l’immancabile allegria e coinvolgimento del pubblico, si parlerà tra una portata e l’altra dei nuovi lavori di tre scrittori amici di Mangia come scrivi, che stanno raccogliendo consensi critici e grande attenzione dai lettori. Conti si presenterà con il nuovo “La profezia di Cittastella” (Mondadori), la Debicke con il giallo storico “La congiura di San Domenico” (Todaro), Eliselle con “Le delizie della Duchessa – Maria Luigia a tavola” (Damster), scritto insieme a Carlo Vanni, e con il nuovo noir “Il colore della nebbia” (Damster).

LE DUE NUOVE STAGIONI A SETTEMBRE E LA QUARTA EDIZIONE DI MANGIACINEMA
Dopo questo “speciale” estivo, le due stagioni di Mangia come scrivi, riprenderanno alla fine di settembre. Quella lombarda sempre al Garibaldi di Cantù (Como), quella emiliana, a Parma, all’Antica Tenuta Santa Teresa. Negri, nel frattempo, è già al lavoro sulla quarta edizione di Mangiacinema – Festa del Cibo d’autore e del Cinema goloso, che si terrà a Salsomaggiore Terme dal 27 settembre al 4 ottobre.

Pregusta il menu dell’Appennino misterioso
Mario Marini
Seguici su Facebook
Seguici su Facebook
www.mangiacomescrivi.it
www.mangiacomescrivi.it

Contatti:
www.mangiacomescrivi.it

Toscana Arcobaleno d’estate

79a279ad-b434-407d-8afb-0fe9cac88c87Toscana Arcobaleno d’estate: Dal 16 al 18 giugno centinaia di eventi per dare il via all’estate 2017

Dai il benvenuto all’estate con l’Arcobaleno! Tutti gli eventi su www.arcobalenodestate.it

Aperitivi sulle terrazze di Firenze, concerto di Raf e Notte Bianca a Viareggio, concerto gospel a Prato, visita agli affreschi del Buon Governo a Siena, tour enogastronomico tra i sapori del Giglio, visita alle fortificazioni della Linea Gotica in Lucchesia e domenica focus su Toscana Ovunque Bella!

Firenze, 14 giugno 2017 – Tutto pronto per Toscana Arcobaleno d’Estate, l’iniziativa promossa dalla Regione Toscana con il supporto di Toscana Promozione Turistica, Fondazione Sistema Toscana e ANCI, in collaborazione con il media partner QN-La Nazione, per lanciare ufficialmente la stagione estiva. La quinta edizione si terrà dal 16 al 18 giugno, un lungo weekend di festa dedicato ai turisti e ai toscani che avranno l’opportunità di “assaggiare” il meglio dell’offerta regionale e decidere poi, anche in un secondo momento, di tornare per approfondire uno o più aspetti. Il cartellone comprende festival, concerti, degustazioni, mostre con particolare attenzione alle eccellenze toscane, dai prodotti enogastronomici alle bellezze culturali e paesaggistiche. I dettagli per ciascun evento, oltre alle offerte create ad hoc per l’Arcobaleno dai gestori di strutture ricettive, ristoranti e stabilimenti balneari, sono consultabili sul sito www.arcobalenodestate.it anche su mappa georeferenziata.

“Puntiamo sempre di più con manifestazioni come questa a far conoscere a turisti e cittadini toscani opportunità per vivere la nostra regione mettendone in evidenza le tante iniziative. Con la presenza sul web e le cronache su tutto il territorio de La Nazione racconteremo uno spaccato della nostra estate cercando di essere sempre più attrattivi”, ha dichiarato Stefano Ciuoffo, assessore al Turismo della Regione Toscana.

EVENTI TOP – Venerdì 16 giugno la festa partirà dal capoluogo toscano con l’iniziativa promossa da Confcommercio Toscana: “Firenze vista dall’alto”. Originali aperitivi da gustare per tre sere, dal 16 al 18 giugno, in luoghi solitamente inaccessibili al grande pubblico, dai quali si gode un panorama di rara bellezza. Hanno aderito le terrazze di quattro alberghi del centro: Grand Hotel Baglioni, Hotel Continentale, Plaza Hotel Lucchesi, Hotel Tornabuoni Beacci oltre a quella del Museo degli Innocenti (eventi a pagamento su prenotazione). Qui tutti i dettagli www.arcobalenodestate.it/firenze-vista-dallalto-5-terrazze-arcobaleno. Il grand opening si terrà sulla Terrazza del Museo dell’Opera del Duomo che, per gentile concessione dell’Opera di Santa Maria del Fiore, resterà aperta in via straordinaria venerdì 16 giugno per ospitare la cerimonia ufficiale di inaugurazione di “Toscana Arcobaleno d’Estate 2017”, alla presenza delle autorità e degli organizzatori (evento ad invito) e che potrà essere seguito in diretta su Radio Toscana (fm104,7 e 88), la Radio partner di Toscana Arcobaleno d’Estate 2017. Per le ore 23 della stessa serata è in serbo una sorpresa che colorerà le varie terrazze. Sabato 17 il clou sarà ancora una volta sulla passeggiata di Viareggio per il concerto di Raf che coinciderà con la Notte Bianca. Lo spettacolo inizierà alle 21.00, in diretta su Radio Toscana, con “Le Idee”, gruppo vincitore del contest per band emergenti italiane #musicampus2017, promosso da Librerie Universitarie e Radio Firenze. A seguire, salirà sul palco Hugolini, musicista e cantautore attivo a Firenze che quest’estate aprirà alcuni concerti di Francesco Gabbani. Infine, alle 22.00, l’atteso concerto di Raf. A condurre la serata l’attrice e presentatrice Roberta Catarzi. Domenica 18 avrà una caratterizzazione più territoriale con il coinvolgimento dei comuni che si racconteranno attraverso il format “Toscana Ovunque Bella”. Ogni borgo svelerà il suo racconto inedito con eventi ad hoc, diventando protagonista nel weekend Arcobaleno.

AREA FIORENTINA – Tra gli eventi top si segnala l’Arcobaleno al Parco dei Renai a Signa (FI) organizzato per domenica 18 dalla Pro Loco Signa con il patrocinio del comune. Una giornata di svago tra laboratori di costruzione aquiloni, un mercatino e stand gastronomici. Il 17 e 18 giugno le vie del castello di Calenzano Alto (FI) saranno animate da Lunaria, festival delle arti di strada promosso dal comune e dall’Associazione turistica Calenzano. I visitatori potranno assistere a spettacoli musicali, arti di strada e spettacoli di fuoco. Itinera 2017 offre, invece, tour golosi sulle colline di Scandicci dedicati alle famiglie con bambini dai 3 ai 10 anni. Potranno accarezzare gli asini e cavalcarli; alle ore 19.30 la cena nel bosco e dalle 21 intrattenimento aspettando le lucciole. Gli amanti della buona tavola non potranno mancare a San Casciano in Val di Pesa alla VI° edizione del Campionato della Bistecca in programma il 16 e 17 giugno.

AREA PRATESE – Tanti gli eventi di Prato Estate che ricadono nel weekend Arcobaleno. Tra questi: venerdì 16 l’appuntamento con Officina Ridens Open Air – Rio Bum Bum, un viaggio tra teatro, musica e magia (ore 21.30, Biblioteca Lazzerini); sabato spazio a Gioca Tamburo, spettacolo per bambini (ore 10.30,

Ex-Fabrica). Domenica visita guidata alla mostra “Uno sguardo a noi contemporaneo: con gli occhi di Paola Angelini” e a seguire aperitivo nel cortile di Palazzo Pretorio (dalle ore 11). Sempre domenica il Giardino Buonamici di Prato sarà il palcoscenico del concerto del coro gospel Black & White Ensemble Gospel Choir. L’evento, promosso dal Comitato Cittadino Attività Musicali e Strada dei vini di Carmignano e dei sapori tipici pratesi, fa parte della rassegna estiva Oltre il Giardino 2017 (ore 21).

SIENA E PROVINCIA – Siena è come sempre in prima linea per offrire un ricco weekend Arcobaleno. Venerdì 16 alle 17 presso la Pinacoteca Nazionale in programma il percorso guidato “Luci e colori nei dipinti di Domenico Beccafumi”. A seguire l’assessorato al Turismo del Comune presenterà il nuovo video della Città “Siena dall’alto” (ingresso gratuito). Domenica 18 sarà di scena nel Museo Civico di Palazzo Pubblico, in piazza del Campo, “Toscana Ovunque Bella, Scene di un’utopia possibile”: un’originalissima visita teatralizzata alla scoperta degli affreschi del Buon Governo di Ambrogio Lorenzetti (ore 17). Delizie dentro le mura” è, invece, il titolo dell’evento promosso dal Comune di Monteriggioni (SI) per venerdì 16. Maestri pasticceri faranno degustare dolci, gelato, cioccolato e tante altre golosità dalle 18 – 23.30, ingresso libero. Rimanendo in tema culinario, dal 16 al 18 giugno San Casciano dei Bagni (SI) ospita la Sagra del Ciaffagnone e del tagliolino al tartufo.

AREA ARETINA – Venerdì 16, la sera prima della Giostra del Saracino, ciascun quartiere di Arezzo ospita la cena propiziatoria. La location è la piazza adiacente la sede storica di ciascun quartiere, dove vengono apparecchiate lunghe tavolate addobbate con i colori degli emblemi dei quartieri. La sera tra il 17 e il 18 giugno a Cortona sarà di scena la Cortona Jazz Night. Dalle 16.00 le strade e le piazze si animeranno grazie alla musica jazz. Per l’occasione i negozi saranno aperti fino a tarda notte con offerte e sconti per tutti. A Foiano della Chiana la Proloco organizza per domenica 18 Trekking della Bonifica alla scoperta del Canale Maestro, una passeggiata per capire meglio il sistema idraulico della bonifica della Valdichiana.

LUCCHESIA E VERSILIA – Domenica 18 giugno, in occasione della processione del Corpus Domini, rivive a Camaiore (LU) la magia dei tappeti di segatura colorata. A partire dal tramonto del sabato, per tutta la notte, i maestri “tappetari” lavoreranno per dar vita alle loro creazioni. Il Comune di Forte dei Marmi aderisce all’Arcobaleno con un cooking show inserito tra le iniziative del venerdì 16 di ForteChildren (ore 15 – 19). Il piccolo Nicolò, tra i protagonisti di Masterchef junior 2015, cucinerà a partire da una misteriosa Mistery Box. Domenica 18 in programma a San Giusto di Brancoli (LU) la visita alle fortificazioni della Linea Gotica in Lucchesia. Guide locali mostreranno ai partecipanti fortificazioni e trincee ancora ben conservate. Lungo il percorso saranno presenti rievocatori storici con uniformi dell’epoca. Al termine del percorso verrà offerto un pranzo a base di prodotti tipici della zona. Domenica 18 a Capannori si svolgerà il 2° raduno delle auto d’epoca fra le colline lucchesi promosso dal Club Balestrero Lucca, Confesercenti Toscana Nord e l’associazione ‘Insieme le botteghe di Marlia’, con il patrocinio del Comune di Capannori.

AREA PISANA – Cooperativa Archeologia organizza per sabato 18 una visita guidata al cantiere di allestimento del Museo delle Navi Antiche di Pisa. Un’occasione unica di vedere trenta navi romane con il loro carico di anfore, ceramiche, vetri, metalli e strumenti di bordo, restaurate in 16 anni di lavori. L’eccezionalità della visita è rappresentata proprio dall’opportunità di visitare un Museo in divenire, non ancora aperto al pubblico (Arsenali Medicei – Lungarno Ranieri Simonelli). Il Comune di Pomarance (PI) organizza visite guidate alla sua Fortezza inespugnabile situata nella frazione di San Domenico, la Rocca Sillana (dal 16 al 18 giugno). A San Miniato grande attesa per “Il Guazzabuglio – 9 e 24° Raduno Folcloristico di Bande con Majorettes”. Si inizia venerdì 16 con la “Cena Sotto le Stelle”; si continua il sabato 17 con il “24° Raduno di Bande Folkloristiche con majorettes” provenienti da tutta la toscana e non solo. Si conclude la domenica 18 con lo spettacolo dal teatrale: “Veleno per topi”.

PISTOIESE – A Montecatini Terme torna l’appuntamento con Estate Regina. Sabato 18 presso le Terme Tettuccio si esibirà l’Orchestra La Filharmonie con Musiche di Richard Wagner e di Ludwig Van Beethoven (ingresso gratuito). Sempre Montecatini farà da cornice al Festival dei Cori, concerti en-plein-air con accompagnamento o “a cappella”, di cori provenienti da tutto il mondo (venerdì 16, piazza del Popolo). A Pescia, invece, sarà di scena la 19° Edizione Festival di Pescia, manifestazione canora storica rivolta a interpreti, autori, band di tutta Italia (15 – 17 giugno). Sabato 18 giugno in programma sempre a Pescia la 3a edizione di Rin…corri Pescia, gara podistica competitiva (10km) e non (11km), con possibilità anche per le famiglie di partecipare iscrivendosi alla Family Run (5km).

LIVORNO E PIOMBINO – A Livorno spazio alla seconda edizione del Cacciucco Pride 2017 che si terrà dal 16 al 18 giugno. Un’iniziativa nata per celebrare il suo piatto simbolo, facendosi conoscere a tutto tondo attraverso il cibo. L’evento enogastronomico ricade nell’8° edizione della Notte Blu che si svolgerà a cavallo
tra il 17 e il 18 giugno. La proloco di Piombino organizza per venerdì 16 il concerto di Gino Paoli. L’evento ad ingresso gratuito si terrà in piazza Bovio, la più grande piazza europea circondata su tre lati dal mare

GROSSETO – A Spasso Tra i Rioni è l’appuntamento enogastronomico a cura Pro loco Isola del Giglio e Giannutri. Dal 16 al 17 Giugno dalle 20 alle 24 i tre rioni del Giglio – Moletto, Saraceno e Chiesa – ospiteranno gli stand di prodotti tipici e pietanze dell’isola, come la tonnina, il baccalà sfilettato, sarde arrosto e tanto altro accompagnato dall’Ansonica, il vino locale che si abbina perfettamente alle specialità offerte. Il
Bagno Gabry di Marina di Grosseto offre lezioni gratuite di Taekwondo per bambini dai 5 ai 12 anni con la supervisione dell’istruttore Renato Romani, dal 16 al 18 giugno, dalle 17 alle 19.

MASSA – I più golosi non potranno mancare sabato 17 alla quarta edizione della Gara di Torte di Pro Loco Marina di Massa. Pasticceri amatoriali dal 6 ai 99 anni si sfideranno alla torta più bella e buona. Premi e assaggi per tutti.

Radio Toscana è media partner della festa “Toscana Arcobaleno d’Estate” e propone una selezione musicale, una playlist studiata ad hoc per accompagnare l’evento. Ascoltatori, bar, ristoranti, stabilimenti balneari, associazioni e tutti coloro che aderiscono all’iniziativa sintonizzandosi su Radio Toscana (Fm 104.7 e 88) potranno avere una colonna sonora speciale che coinvolgerà tutta la regione. Venerdì sera inaugurazione in diretta dell’Arcobaleno D’Estate che si terrà sulla terrazza dell’Opera del Duomo. La media partnership prosegue la sera del 17 giugno. Radio Toscana trasmetterà in diretta dal lungomare Mazzini di Viareggio lo spettacolo che darà il via ufficiale alla festa in musica. Inoltre sarà ospite del concerto la band “Le Idee” vincitrice del Music Campus, contest fiorentino per band emergenti promosso da Radio Firenze, sempre del gruppo Radio Toscana, in collaborazione con Librerie Universitarie.

Per aderire al calendario Arcobaleno compilare il form sul sito www.arcobalenodestate.it (per info 055 2719083, dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle ore 15.00 alle 18.00).

Toscana Arcobaleno d’Estate è presente sui social: Facebook, Twitter e Instagram. L’hashtag è #arcobalenodestate.
Contatti Stampa:
Mariangela Della Monica – Responsabile ufficio stampa Fondazione Sistema Toscana
Cell. 334 6606721 m.dellamonica@fondazionesistematoscana.it

Marte Comunicazione snc. di Marzia Morganti e co.
info@martecomunicazione.com www.martecomunicazione.com

Calamare by Fantini Club: a Cervia il ristorante più glam della riviera

omega3_2 (1)traortoemareCalamare by Fantini Club: a Cervia il ristorante più glam della riviera

#CalamareFantiniClub

#Cervia

Tra proposte gourmet e piatti della tradizione,a Cervia il ristorante più glam della riviera

La sabbia tiepida sotto i piedi, il rumore delle onde e tutto il gusto della cucina di mare: se esistono luoghi che ‘ti innamorano’ a prima vista, il ristorante Calamare del Fantini Club di Cervia si candida senza dubbio a rubare cuore e palato dei suoi avventori.

A partire dall’ambientazione, in uno degli stabilimenti balneari tra i più dinamici ed innovativi della Riviera Adriatica, fino agli irresistibili piatti a base di pesce freschissimo, tra rivisitazioni gourmet e specialità della nobile tradizione marinara italiana, tutto al Calamare è curato nei minimi dettagli, prestando la massima attenzione al benessere e alla genuinità. Gli elementi romantici e glamour di una location accogliente e rilassante fanno da contorno ad una cucina di autentico benessere globale in linea con la filosofia High Quality Lifestyle che, al grido di “Be active, be genuine, be relaxed, be positive!”, da tempo contraddistingue il Fantini Club.

A coordinare il progetto culinario è lo Chef Consultant Samuele Zani che, in stretta collaborazione con lo Chef residente Matteo Magnani e la sua equipe di professionisti, propone piatti legati al territorio, ma che strizzano l’occhio all’internazionalizzazione, data dall’utilizzo di grandi varietà di verdure, frutti e germogli e dall’originalità degli accostamenti, senza mai tralasciare la qualità di un menù che non ha bisogno di presentazioni.

Tra gli imperdibili del menù Tra orto e mare: antipasto che nasce dalla volontà di rileggere un classico piatto della cucina del mare, l’insalata di mare, in chiave più fresca e attenta alla stagionalità e alla salubrità del piatto, utilizzando oltre a seppie, polipi e mazzancolle di prima qualità, ortaggi e tuberi di produzione locale e di stagione, legando il piatto all’entroterra per una proposta fresca e salutare.
Si continua con Passatelli del molo: un primo piatto fortemente legato al territorio, dove i passatelli, fatti a mano secondo tradizione, sono uniti a gamberi e totani nostrani, entrambi prodotti che si possono trovare nelle reti dei capanni da pesca, per questo assumono l’epipeto “del molo”. Questi tre elementi tipici nel territorio Cervese sono amalgamati con l ‘utilizzo di un fresco tocco di limone, pomodorini bruciati al forno e una nota croccante data da un crumble al nero di seppia.
Il consiglio per il secondo è Omega 3, un piatto che unisce diversi ingredienti tutti legati dalla particolarità di contenere gli acidi grassi essenziali omega 3, utili nella dieta quotidiana di ognuno di noi sia per prevenire patologie cardiache che salutari per il cervello. Per il piatto viene utilizzato freschissimo pesce azzurro, tutto proveniente dal mare Adriatico come sarda alici e sgombro, gratinati al forno e abbinati a un pesto di spinaci e menta e una mostarda di cipolla rossa e semi di lino.
Si conclude in dolcezza con Pane alla vaniglia, cioccolato fondente e mango, dessert che utilizza il più classico degli abbinamenti, pane e cioccolato, composto da una spugna sifonata alla vaniglia, un cremoso al cioccolato fondente ed una salsa e un chutney di fresco mango tropicale.
Il ristorante è aperto per la prima volta sia a pranzo che a cena, ma cambia veste in base alle occasioni. Il pranzo è all’insegna del gusto e della leggerezza con proposte fuori menù fresche e sfiziose, come piatti di pesce, insalatone, ma anche proposte di terra e piatti vegani, perfetti per una pausa gastronomica che si adatta alla ‘vita da spiaggia’ senza rinunciare al gusto e alla qualità.

A cena, con indosso il suo abito da sera migliore, il Calamare cambia forma e mostra il suo lato più suggestivo e glam. Il menù si impreziosisce con cruditè a base di freschissimo pescato locale, mentre l’atmosfera ricorda luoghi esotici e rilassanti, con palme, amache, angoli relax e giochi di luce e candele a illuminare i tavoli al coperto, per le sere più fresche, o direttamente sulla spiaggia, per romantiche cene a piedi nudi sulla sabbia.

INFORMAZIONI:
FANTINI CLUB, Lungomare G. Deledda 182, 48015 Cervia (RA)
tel. +39 0544956519
email calamare@fantiniclub.com,
web fantiniclub.com, calamare.it

Anna Frabotta- Agenzia PrimaPagina
Via Sacchi 31 – 47521 Cesena
tel. 0547 24284 – fax 0547 27328
ufficiostampa@agenziaprimapagina.it
http://www.agenziaprimapagina.it 

“Dire, fare, sognare!”

Luigi Sartini“Dire, fare, sognare!”

Riconoscimento alla cultura del cibo e del vino in Emilia Romagna

Luigi Sartini, Ido Migliari, Ciro Fontanesi, Maria Chiara Zucchi, San Domenico Imola

Lunedì 12 giugno al Teatro Verdi a Cesena

Cesena – C’è tutto l’universo della cucina nei cinque premiati del riconoscimento “Dire Fare Sognare” giunto alla sesta edizione. C’è chi prepara la materia prima secondo tradizione e innovazione (Ido Migliari e lo stellato Luigi Sartini), c’è chi cura i fondamentali aspetti della sala (Ciro Fontanesi), c’è il locale totem per antonomasia della Stella Michelin (San Domenico di Imola), c’è la sicurezza a tavola (Maria Chiara Zucchi). Mai come questa volta si può parlare a 360 gradi dell’universo enogastronomico in questa iniziativa promossa da Partesa, società specializzata nei servizi di vendita, distribuzione, consulenza e formazione per il canale Ho.Re.Ca., per valorizzare chi ha lasciato un’impronta indelebile nella cultura enogastronomica dell’Emilia Romagna.

Un evento che per il secondo anno consecutivo ha scelto Cesena quale sede San Domnico Valentino e Max Masciadell’epilogo, più precisamente il Teatro Verdi (lunedì 12 giugno alle ore 11.00), dopo avere viaggiato in lungo e in largo per la regione (Milano Marittima, Modena, Cattolica, Santarcangelo).
A scegliere i nomi dei premiati, tre tra le più qualificate firme del giornalismo enogastronomico: Andrea Grignaffini, Elsa Mazzolini e Alessandra Meldolesi. Nomi di prestigio a partire da Luigi Sartini, chef del Ristorante Righi a San Marino, stella Michelin dal 2008, cresciuto sotto l’ala di due must della cucina italiana come Gino Angelini e Gualtiero Marchesi. Percorso diverso e altrettanto importante per Ido Migliari, uno dei decani della cucina ferrarese, prima con l’Osteria da Ido e oggi nella trattoria La Chiocciola, in un percorso arrivato alla terza generazione che continua a stupire. Così come stupisce il San Domenico di Imola, quasi cinquant’anni di storia alle spalle, 44 dei quali sotto il segno della prestigiosissima guida Michelin, tanto da festeggiare quest’anno le quattro decadi della doppia Stella. Ma in un ristorante è fondamentale anche il servizio di sala, e qui spunta il nome di Ciro Fontanesi docente nella prestigiosa scuola di Alma. Il cerchio si chiude con un tema di cui troppo poco si parla, come la sicurezza a tavola, progetto che da due anni impegna Maria Chiara Zucchi, caporedattrice de La Madia Travelfood, che ha svolto centinaia di corsi di formazione a ristoratori, chef e personale di sala, insieme all’agenzia di formazione sanitaria Salvamento Academy.

Ido MigliariDue i momenti di “Dire Fare Sognare” a Cesena: il riconoscimento a cinque personalità di cui si è detto sopra; il riconoscimento di un operatore per ogni provincia emiliano romagnola, da Piacenza a Rimini, scelto tra ristoratori, baristi ed enotecari.

Partesa è una società specializzata nei servizi di vendita, distribuzione, consulenza e formazione per il canale Ho.Re.Ca. Con 28 anni d’esperienza e 40.000 clienti, Partesa ha raggiunto la massima capillarità distributiva, un attento portfolio di prodotti di qualità, servizi personalizzati e una grande solidità logistica. Un’azienda in movimento che cresce con le esigenze del mercato, in grado di offrire un’innovativa politica commerciale con un’immagine distintiva e unica. La struttura, che impiega circa 1.000 persone, conta 47 depositi e un’ampia flotta di veicoli; fornisce un valido supporto tecnico e commerciale nello sviluppo di attività di marketing, acquisti, logistica, risorse umane, formazione e amministrazione. Per ulteriori informazioni: www.partesa.it

Ufficio Stampa Dire fare Sognare

PrimaPagina Cesena

Filippo Fabbri – Anna Frabotta

Tel. 3471567681 054724284

Ufficio Stampa Partesa

Cantiere di Comunicazione

Diana Ferla

Tel. 02 87383180

d.ferla@cantieredicomunicazione.com

C’ è tempo fino al 15 giugno per candidarsi al Premio Casato Prime Donne

3b4f0ded-a89b-45cf-8f2c-b8f8211c2fb4C’ è tempo fino al 15 giugno per candidarsi al Premio Casato Prime Donne

Potranno partecipare soltanto gli articoli, i programmi e le foto pubblicate tra il 15 giugno 2016 e il giugno 2017

Ci sarà tempo fino al prossimo 15 giugno per candidare articoli, programmi televisivi riguardanti Montalcino e i suoi vini oppure foto inerenti i territori del vino Brunello e Orcia alla 19° edizione del Premio Casato Prime Donne, l’iniziativa promossa dalla Cantina di Donatella Cinelli Colombini avente lo scopo di esprimere la gratitudine del territorio verso chi ne promuove la civiltà e le produzioni enologiche ma soprattutto di valorizzare le donne che propongono nuovi modelli di femminilità che si distinguono per meriti scientifici, civili e sociali apportando alla società stessa un contributo in termini di coraggio, di etica e di esempi positivi.
Quattro le sezioni del concorso: il Premio “IO E MONTALCINO” riservato a libri, servizi televisivi, radiofonici o pagine web che presentano Montalcino nei suoi aspetti storici, culturali, paesaggistici e agricoli; il Premio CONSORZIO DEL BRUNELLO DI MONTALCINO rivolto a giornalisti italiani o stranieri specializzati nel ramo vitivinicolo; il Premio “MONTALCINO, LA SUA STORIA, LA SUA ARTE, IL SUO VINO” DESCRITTI DA UNA DONNA, riservato ad articoli, libri, servizi televisivi o radiofonici o pagine web, a firma femminile e il Premio Fotografico sul tema “GENTI E TERRE DEI VINI BRUNELLO E ORCIA”, per il quale vengono selezionate precedentemente dalla giuria cinque foto finaliste da sottoporre al voto di una giuria virtuale del web. Il materiale dovrà essere inviato entro e non oltre le ore 24 del 15 giugno alla segreteria del concorso presso Casato Prime Donne, 53024 Montalcino (SI).

Anche per questa edizione la giuria sarà composta da Donatella Cinelli Colombini presidente, Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione le quali, grazie anche alle competenze multidisciplinari messe in campo, sono riuscite a dare contenuto e messaggio al premio Casato Prime Donne rendendolo un grande strumento di promozione sociale e territoriale. Ad affiancare le giurate, ci sarà il Sindaco di Montalcino, il Presidente del Consorzio del Brunello Patrizio Cencioni e tre personalità di chiara fama come Mario Fregoni, Leone Piccioni e Sergio Zavoli.

Il PREMIO PRIMA DONNA Sarà assegnato dalla Presidente della Giuria Francesca Colombini Cinelli
Sarà premiata, a scelta della Giuria, una donna italiana o straniera che si è particolarmente distinta per coraggio ed eticità di comportamenti e che con il suo impegno ha valorizzato la presenza femminile nella società e nel lavoro
La data della cerimonia di premiazione è già fissata per domenica 17 settembre al Teatro degli Astrusi a Montalcino: ad ogni vincitore, una fornitura di Brunello e altri vini di Donatella Cinelli Colombini per un valore di 1.000 euro, un premio in denaro di 1.500 euro più la disponibilità di un appartamento agrituristico nella Fattoria del Colle di Trequanda, per una settimana, durante l’anno 2018.

Per informazioni e prenotazioni
Fattoria del Colle, Località Colle 53020 Trequanda (SI)
0577662108 info@cinellicolombini.it

Addetta stampa
Marzia Morganti Tempestini Tel 335 6130800
marzia.morganti@gmail.com

L’estate porta in Italia la patata dolce della Carolina del Nord

PR-Materialien

L’estate porta in Italia la patata dolce della Carolina del Nord

Un brillante colore arancione e un gusto unico: il tubero diventa protagonista dei barbecue
30 maggio 2017 – Coltivate con cura da mani esperte, ricche di sostanze nutrienti e versatili in cucina. La novità dell’estate sulle tavole degli italiani è la patata dolce della Carolina del Nord, la cui stagione inizierà a giugno.
Grazie al suo clima umido e al terreno ghiaioso, la Carolina del Nord è il luogo ideale per la crescita della patata dolce, un tubero che ha una tradizione secolare nell’alimentazione americana. Qui, agricoltori esperti di seconda e terza generazione coltivano con tecniche all’avanguardia questo ortaggio ricco di gusto e dalle proprietà eccezionali.
La patata dolce è infatti priva di grassi e ha solo 86 Kcal per 100 grammi. È naturalmente ricca di calcio, proteine, vitamina C, B6, betacarotene, potassio e fibre. La sua dolcezza, data dalla trasformazione dell’amido in zuccheri, si accompagna a un basso indice glicemico.

PR-Materialien

Le patate dolci della Carolina del Nord si riconoscono per la buccia lisca e pulita, di colore marroncino leggermente sfumata di rosa. La polpa arancione brillante e il gusto particolare la rendono un ingrediente unico per portare colore nelle più diverse preparazioni: come base per gnocchi, vellutate o puré, come contorno per secondi di carne, in insalata oppure da sole, lesse, al vapore o grigliate. Ma anche nei dessert, come la panna cotta o il pudding, la patata dolce può dare un inedito tocco di originalità.
Barbecue con patate dolci
Cosa c’è di meglio in estate di una grigliata all’aperto in compagnia dei propri amici? Sia come alternativa vegana al classico barbecue che come contorno in fresche insalate, la patata dolce è protagonista delle tue tavolate estive!
Ecco allora alcune idee:
– spiedini al rosmarino con patate dolci e ananas
– insalata con patate dolci grigliate
– insalata di patate dolci con formaggio di capra e fusi di pollo
– cartocci di patate dolci con halloumi

NCSP_Spiedini-rosmarino-patate-dolci-ananaspiccoliSpiedini al rosmarino con patate dolci e ananas

Ingredienti per 4 persone:
500 gr di patate dolci della Carolina del Nord
8 rametti di rosmarino
6 cucchiai di miele liquido
1 peperoncino
½ ananas (circa 400 g)
1-2 rametti di menta piperita
250 g di yogurt
Olio per la griglia

Preparazione
Lessate le patate dolci per 20 minuti. Togliete gli aghi del rosmarino dal gambo, iniziando circa a 2,5 cm dall’estremità superiore. Tagliate obliquamente le estremità dei gambi. Tritate finemente un quarto degli aghi di rosmarino, unite 4 cucchiai di miele e mescolare bene.
Affettate il peperoncino nel senso della lunghezza e togliere i semi. Tritate finemente il peperoncino e aggiungete il composto di rosmarino e miele. Tenete da parte. Pelate l’ananas e togliere il torsolo. Tagliate l’ananas prima a fette spesse di circa 1,5 cm e poi a dadini. Togliete le foglioline di menta piperita dal gambo e tritarle grossolanamente. Unite la menta allo yogurt, aggiungete 2 cucchiai di miele e mescolare bene.
Scolate le patate dolci, lasciatele raffreddare e pelarle. Tagliatre le patate dolci a dadini. Preparate degli spiedini infilando i dadini di patate dolci e di ananas sui rametti di rosmarino. Spennellate la griglia di olio. Cuocete gli spiedini sulla griglia per circa 4-6 minuti. A fine cottura, coprite con la marinata al miele. Servite con la salsa alla menta.

Tempo di preparazione: ca. 45 minuti

Valori nutrizionali per porzione
Energia: 291 kcal / 1.220 kJ
Proteine: 4,83 g
Grassi: 3,56 g
Carboidrati: 57,6 g

NCSP_Insalata-patate-dolci-grigliate piccoloInsalata con patate dolci grigliate

Ingredienti per 4 persone:
600 g di patate dolci
1 cucchiaio di senape media
4 cucchiai di succo di arancia
Sale
6 cucchiai di olio di oliva
½ mazzetto di timo
1 peperone giallo (ca. 170 g)
1 peperone rosso (ca. 170 g)
250 g di insalatina novella
2 bistecche di scamone (250 g ciascuna)
Olio per la griglia
Foglio di alluminio

Preparazione:
Lessate le patate dolci per 20 minuti. Nel frattempo, preparate la vinaigrette: unite alla senape il succo d’arancia e ½ cucchiaino di sale e mescolate bene; aggiungete gradualmente l’olio di oliva sbattendo con una frusta. Lavate il timo, sgrondatelo per asciugatelo, staccate le foglioline dal gambo e aggiungetele alla vinaigrette.
Lavate i peperoni e tagliateli a quarti, togliendo il torsolo. Lavate e centrifugare l’insalata. Scolate le patate dolci, lasciatele raffreddare e pelatele. Tagliate a metà le patate nel senso della lunghezza e affettarle.
Insaporite le bistecche con sale e pepe. Spennellate la griglia di olio. Cuocete le bistecche 3-4 minuti per lato sulla griglia ben calda. Avvolgetele nell’alluminio e lasciaterle riposare per 10 minuti. Nel frattempo, grigliate le patate dolci e i peperoni, rigirandoli spesso. Condite le patate e i peperoni con la vinaigrette. Tagliate le bistecche a fettine sottili e aggiungetele alle patate e ai peperoni insieme all’insalata. Mescolate bene e servire.

Tempo di preparazione: ca. 1 ora

Valori nutrizionali per porzione
Energia: 488 kcal / 2.040 kJ
Proteine: 31,4 g
Grassi: 20,6 g
Carboidrati: 42,8 g

NCSP_Insalata-patate-dolci-formaggio-di-capra-fusi-polloopiccoloInsalata di patate dolci con formaggio di capra e fusi di pollo

Ingredienti per 4 persone:
1 kg di patate dolci
8 fusi di pollo (ca. 100 g ciascuno)
8 fette di beacon (ca. 80 g)
8 foglie di salvia
1 cucchiaino di senape (media)
Sale
1 cucchiaio di confettura di albicocca
6 cucchiai di olio di oliva
1 vaschetta di crescione (micro ortaggi)
2 avocado
10 fette di formaggio cremoso di capra
3 cucchiai di salsa al peperoncino dolce
Olio per la griglia

Preparazione:
Lessate le patate dolci per 20 minuti. Lavate i fusi di pollo e tamponate per asciugarli. Avvolgeteli nelle fette di beacon, inframmezzando 1 foglia di salvia.
Spennellate la griglia di olio e grigliare i fusi di pollo da tutti i lati fino a che assumano un colore marrone dorato.
Nel frattempo, preparate la vinaigrette: unite alla senape ½ cucchiaino di sale e la confettura di albicocche e mescolate bene; aggiungete gradualmente l’olio di oliva sbattendo con una frusta. Tagliate il crescione dalla vaschetta e conditelo con la vinaigrette. Scolate le patate, lasciatele raffreddate e pelatele. Tagliate le patate a fette e grigliatele su entrambi i lati. Condite le patate con la vinaigrette.
Tagliate a metà gli avocado. Togliete il nocciolo, allentate la polpa dalla buccia e tagliatela a fette. Tagliate a metà le fette di formaggio cremoso di capra. Unite delicatamente l’avocado e il formaggio di capra alle patate. Ricoprite i fusi di pollo con una velatura di salsa al peperoncino. Servite l’insalata con i fusi di pollo.

Tempo di preparazione: ca. 45 minuti

Valori nutrizionali per porzione
Energia: 1.120 kcal / 4.690 kJ
Proteine: 52,7 g
Grassi: 71,1 g
Carboidrati: 67,6 g

NCSP_Cartocci-di-patate-dolci-con-halloumipiccolaCartocci di patate dolci con halloumi

Ingredienti per 4 persone:
800 gr di patate dolci
2 spicchi di aglio
6 cucchiai di olio di oliva
2 zucchine (ca. 120 g ciascuna)
1 confezione (250 g) di halloumi (formaggio da griglia)
Olio per la griglia
½ mazzetto di basilico

Preparazione:
Lessate le patate dolci per 20 minuti. Sbucciate l’aglio e tritatelo finemente. Unite all’aglio l’olio di oliva e mescolate bene. Insaporite con sale e pepe.
Mondate le zucchine e tagliatele a striscioline sottili nel senso della lunghezza. Tagliate a fette l’halloumi. Scolate le patate dolci e lasciatele raffreddare. Pelatele e tagliatele a fette.
Spennellate di olio 4 fogli di alluminio. Su ciascun foglio create uno strato di patate dolci, zucchine e halloumi. Irrorate con l’olio all’aglio e chiudete i fogli di alluminio formando dei cartocci. Cuocete i cartocci al grill per 10-15 minuti. Aprite i cartocci e, prima di servire, guarnite con le foglie di basilico precedentemente staccate dal gambo.

Tempo di preparazione: ca. 45 minuti

Valori nutrizionali per porzione
Energia: 582 kcal / 2.440 kJ
Proteine: 19,3 g
Grassi: 33,5 g
Carboidrati: 49,7 g

Davide D’Alterio è il miglior sommelier della Toscana 2017

8fc173c1-87ae-4960-8659-5b2ddfa574d7Davide D’Alterio è il miglior sommelier della Toscana 2017

Due fiorentini e un lucchese sul podio

Sul podio anche Simone Vergamini e Simone Loguercio

Davide D’Alterio, sommelier della delegazione di Firenze è il Miglior Sommelier della Toscana 2017. L’elezione è avvenuta sabato 3 giugno al termine della finalissima a tre che si è tenuta a Casone Ugolino di Castagneto Carducci in occasione di T-Wine, il tasting dei vini della Costa Toscana che ha altresì accompagnato l’inaugurazione del Musem, Museo Multimediale e Sensoriale del Vino pensato e realizzato dall’imprenditore e designer Franco Malenotti insieme a Gaddo Della Gherardesca e allo scenografo tre volte premio Oscar Dante Ferretti.

“Un appuntamento consolidato quello con l’elezione del Miglior Sommelier di AIS Toscana – ha premesso il Presidente di AIS Toscana Osvaldo Baroncelli – ma soprattutto una vetrina che ha dimostrato di portare fortuna ai vincitori: molti di loro infatti, dopo aver calcato questo palcoscenico, hanno ottenuto ottimi riconoscimenti nei concorsi nazionali e internazionali. E’ il miglior augurio che mi sento di fare a questi sommelier che ammiro profondamente per l’impegno e la costanza che mettono nella preparazione di questo concorso. Ognuno di loro ha anche un lavoro da portare avanti con la massima professionalità e ciò che può ripagare mesi di studio è il raggiungimento di questo primo, ambizioso traguardo, che per molti appunto è stato trampolino di lancio verso successi nazionali e internazionali. Il segreto per ottenere soddisfazioni come questa è prima di tutto il non sentirsi mai arrivati e mettersi in gioco per migliorare sempre più la propria professionalità misurandosi prima che con gli altri, con se stessi”.

Conferma le parole del Presidente Baroncelli anche il neoeletto Davide D’Alterio, il quale ha così commentato la sua vittoria: “Il momento che sto vivendo è per me molto importante ma è stato fortemente cercato, ho studiato molto ma oggi la soddisfazione è così grande che tutto sommato non sembra mai abbastanza. Sono riuscito all’interno della Scuola Concorsi a conoscere fantastiche che oltre a essere preziosi collaboratori sono anche amici. Sicuramente questa esperienza ha accresciuto la mia autostima e mi da lo stimolo per cercare di migliorarmi sempre più e continuare a crescere. Nei progetti per il futuro c’è la voglia di fare altre competizioni ma prima di tutto di impegnarmi sempre più nel mondo del vino”.

D’Alterio, sommelier presso la Gastronomia Galanti di Piazza della Libertà a Firenze di proprietà di un altro fuoriclasse come il Miglior Sommelier della Toscana e d’Italia 2015 Andrea Galanti, raggiunge quindi il gradino più alto del podio alla sua seconda finale regionale dopo il terzo posto ottenuto nel 2016, avendo la meglio su Simone Vergamini, wine consultant appartenente alla delegazione di Lucca alla sua seconda partecipazione al concorso e Simone Loguercio della delegazione fiorentina, alla sua prima finale regionale ma non nuovo alle competizioni nonché vincitore nel 2014 della Borsa di Studio I Balzini.

“Per me – ha aggiunto la Responsabile della Scuola Concorsi Toscana Simona Bizzarri – è una soddisfazione enorme vedere come la nostra scuola concorsi riesce ad alimentare la passione di questi ragazzi e a farli crescere professionalmente. È gratificante per me vedere le potenzialità di questi sommelier che attraverso il lavoro potranno ambire a traguardi ancora più ambiziosi. Intanto mi auguro ed aspetto di vederli tutti e tre a Taormina nel mese di ottobre, per provare a giocarsi le proprie chance nella finale nazionale”.

Ufficio Stampa AIS Toscana
Marte Comunicazione snc di Morganti e Tempestini Tel 335 6130800 Email marzia.morganti@gmail.com; Tel. 3398655400 Email ntempestini@gmail.com – ufficio.stampa@aistoscana.it
www.aistoscana.it – www.martecomunicazione.com

Tuscany Wine Weekend con i vini di Donatella Cinelli Colombini: Alla Fattoria del Colle di Trequanda la prima wine class in cantina

648bf501-fcaf-49a8-b3a3-27aa11a47420Tuscany Wine Weekend con i vini di Donatella Cinelli Colombini: Alla Fattoria del Colle di Trequanda la prima wine class in cantina

Due giorni immersi nel grande vino toscano per imparare divertendosi le caratteristiche di Sangiovese, Brunello, Chianti Classico e Bolgheri. Alla Fattoria del Colle di Trequanda di proprietà di Donatella Cinelli Colombini questa esperienza che si preannuncia intensa ed indimenticabile è già realtà: le porte della cinquecentesca villa immersa tra le Crete Senesi si apriranno nel week end del 9-11 giugno per una Wine Class con lezioni in aula, degustazioni di ben 15 vini, visite alle cantine e nei vigneti, oltre alla possibilità di diventare enologi per un giorno giocando a produrre il proprio Supertuscan.

Nel week end della Wine Class, brunch e cene improntate sui sapori del territorio ed innaffiate con le produzioni di eccellenza della cantina di Donatella Cinelli Colombini, ma soprattutto una full immersion nel vino toscano con una lezione frontale – durante la quale verranno fornite informazioni, aneddoti, nozioni e leggende – accompagnata da una degustazione guidata di Vernaccia, Chianti Classico, Vino Nobile di Montepulciano e Bolgheri. In programma anche una visita guidata della Cantina del Casato Prime Donne a Montalcino con degustazione itinerante verticale dal barrel tasting del futuro Brunello al Rosso di Montalcino, fino al Brunello Riserva e passeggiate in vigna per imparare a cimare la vite. Concluderà il percorso formativo un barrel tasting nella cantina della Fattoria del Colle per verificare l’impronta gustativa lasciata dalla barrique, il tonneau e la botte e la possibilità di cimentarsi personalmente nella preparazione di un proprio Supertuscan, mettendo in pratica quanto appreso nella lezione in aula su come bilanciare alcool, tannini, acidi e frutto per ottenere un equilibrio perfetto. Ciascuno potrà dare un nome al vino realizzato e portarlo a casa, insieme all’attestato di partecipazione.

Per informazioni e prenotazioni
Fattoria del Colle, Località Colle 53020 Trequanda (SI)
0577662108 info@cinellicolombini.it

Addetta stampa
Marzia Morganti Tempestini Tel 335 6130800
marzia.morganti@gmail.com

Premio Marietta 2017 per i cuochi dilettanti ultimi giorni per partecipare

Piatti finalisti 2016Premio Marietta 2017 per i cuochi dilettanti ultimi giorni per partecipare
Partecipazione gratuita, 1000 euro in palio

Forlimpopoli (Fc) – Ancora pochi giorni per partecipare al Premio Marietta, il concorso nazionale nato sulle orme di Pellegrino Artusi e riservato ai cuochi per passione. Il concorso, promosso dal Comune di Forlimpopoli in occasione della XXI° Festa Artusiana (24 giugno – 2 luglio 2017), scadrà infatti lunedì 5 giugno.

La competizione si plasma sulla figura di Marietta Sabatini, celebre governante che ha condiviso il percorso culinario di Pellegrino Artusi, e vuole rendere omaggio a tutte le Mariette di oggi, appassionati dei fornelli che prendono ispirazione dal manuale artusiano “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” per fare della cucina la loro missione e passione.
Un concorso decisamente nazionale confermato dalla geografia dei vincitori delle ultime edizioni (Vicenza, Udine, Sassari, Lecco, Bergamo), con i partecipanti dalle professioni più diverse (pensionato, fisioterapista, giornalista, bancario, disoccupato). Senza dimenticare i riflettori della ribalta nazionale, come nel caso di Andrea Marconetti (Premio Marietta 2010), tra i protagonisti di Masterchef 2013. Ricco il montepremi: 1000 euro offerti da Conad. La partecipazione è gratuita.

Il Premio Marietta è promosso dal Comune di Forlimpopoli, in collaborazione con Casa Artusi e l’Associazione delle Mariette, dedicato a Marietta Sabatini. Governante di Artusi tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, Marietta ricoprì un ruolo centrale nella vita del gastronomo contribuendo all’impresa culinaria ed editoriale La Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, insieme al cuoco Francesco Ruffilli.

Come partecipare al Premio Marietta

Le iscrizioni al concorso sono aperte fino a lunedì 5 giugno 2017: tutte le ricette devono pervenire al Comune di Forlimpopoli (P.zza Fratti 2, 47034 Forlimpopoli) indicando “Festa Artusiana – Premio Marietta 2017” entro le ore 13 dello stesso giorno. La ricetta può essere inviata anche via mail (in formato .pdf) all’indirizzo: protocollo@comune.forlimpopoli.fc.it

Per partecipare occorre inviare massimo due ricette originali di un primo piatto (pasta fresca o secca o riso) eseguibile in un tempo massimo di due ore. Requisito indispensabile, la presenza di riferimenti alla cucina domestica regionale, alla filosofia e all’opera dell’Artusi, tanto negli ingredienti quanto nella tecnica di preparazione e di presentazione.

La partecipazione (gratuita) è esclusivamente riservata a cuochi dilettanti, ovvero a tutti gli appassionati di cucina e di enogastronomia che non svolgono attività professionale nel settore. Le ricette eseguite devono contenere gli ingredienti (per 5 persone), il tempo di preparazione e il tipo di cottura (forno, fornello, altro), i riferimenti all’opera artusiana (stagionalità delle materie prime, curiosità storiche, tipicità territoriale). All’interno della busta l’autore dovrà indicare le proprie generalità, un numero di telefono, un indirizzo di posta elettronica, e l’attività lavorativa che attesti lo status di “dilettante” di eno-gastronomia.

Una giuria di esperti selezionerà, fra tutte le ricette pervenute, le cinque finaliste. I cuochi finalisti saranno invitati a cucinare i loro piatti (per 5 persone) nella mattinata di domenica 25 giugno nel corso della Festa Artusiana, in calendario dal 24 giugno al 2 luglio 2017 a Forlimpopoli.

Al vincitore va un premio di 1.000 euro, ai finalisti 5 Kg di pasta. I premi sono offerti da Conad. La giuria presieduta da Verdiana Gordini, Presidente dell’Associazione delle Mariette, sarà composta da esperti del settore.

I vincitori delle ultime cinque edizioni

Il premio Marietta ha sempre richiamato partecipanti da tutta Italia, basti ricordare la provenienza dei vincitori delle ultime edizioni: Mario Maurizi pensionato di Vicenza con le sue “Linguine risottate alla spatola con pomodori datterino” (edizione 2016); Nadia Tessitori fisioterapista di Tolmezzo (Udine) con la ricetta “Cjarsons alla luganega e sclopit” (edizione 2015); Francesco Canu disoccupato di Sassari con la ricetta “Culurgiones a ispighitta cun pumata” (edizione 2014); il giornalista Rolando Repossi di Casatenovo (Lecco) con il piatto “Ravioli di nonna Costantina” (edizione 2013); la responsabile di una filiale di banca Raffaella Bugini di Valbrembo (Bergamo) con il “Risotto al moscato di scanzo con biligòcc e fonduta di strachitund” (edizione 2012).

Chi era Marietta Sabatini

La ‘fedele Marietta’ a cui è dedicato questo concorso, è sempre stata una figura centrale nell’opera di Artusi. In ombra se l’angolo di visuale è la ribalta letteraria, in primo piano se si guarda alla sostanza gastronomica e alla solidità del successo de ‘La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene’.

Pellegrino Artusi sapeva di dovere molto a Marietta, tanto che si sentì in dovere di lasciarle in eredità, oltre al lascito di ben Lire 8000, i diritti di autore sul manuale, assieme al cuoco Ruffilli Francesco, in quanto aveva coadiuvato al buon esito del libro.

Alla fedele Marietta, Pellegrino Artusi dedicò anche la ricetta del panettone che si trova nel manuale perché “è brava cuoca e tanto buona ed onesta da meritare che io intitoli questo dolce col nome suo, avendolo imparato da lei”.

E’ proprio alle Mariette d’oggi, quelle persone che custodiscono l’amore e l’abilità del sapere artusiano, che la città di Forlimpopoli omaggia con questo concorso.
Info Premio Marietta: tel. 0543 749235, scuola@comune.forlimpopoli.fc.it; www.festartusiana.it www.casartusi.it

Ufficio Stampa – Agenzia PrimaPagina

Filippo Fabbri – Alice Magnani

(tel. 0547.26664; 347.1567681)

Alice Magnani
Agenzia PrimaPagina
Giornalista professionista
Via Sacchi 31 – 47521 Cesena (FC)
Tel. 0547 24284 – Fax 0547/27328
Cel. 348 7525094
comunicazione@agenziaprimapagina.it
www.agenziaprimapagina.it