Ciambella di zucca – Giuseppe G.

Share via email
Share on Myspace

Ciambella di zucca – Giuseppe G.

Ingredienti
400 gr di farina
400 gr di zucca
200 gr di zucchero
1 uovo intero
1 tuorlo
100 gr di burro
2 bustine di lievito
1 bustina di vanillina
1 pizzico di sale
latte se necessario (mezzo bicchiere)

Preparazione
Unite tutti gli ingredienti.
Versate il composto in uno stampo.
Cuocete per 45 minuti a 180°C.

Tortelli di zucca mantovani al burro e salvia

Share via email
Share on Myspace

 

Tortelli di zucca mantovani al burro e salvia

Ricetta tipica mantovana.
La loro origine sembra risalire ai Gonzaga.

Ingredienti
6 uova
600 gr di farina
1 kg e 1/2  di zucca mantovana
150 gr di amaretti
250 gr di parmigiano reggiano
150 gr di mostarda mantovana di mele
200 gr burro
1 limone
noce moscata
salvia

Preparazione
Tenete presente che la proporzione per fare la pasta è 1 uovo, ogni 100 gr di farina.
Tagliate la zucca e togliete i semi.
Cuocete la zucca a vapore o nel micronde o nel forno come è vostra abitudine.
Una volta cotta, togliete la pelle e schiacciate bene la polpa con una forchetta.
Pestate gli amaretti.
Tritate finemente la mostarda.
Grattuggiate la scorza del limone.
In una terrina unite zucca, amaretti, noce moscata, 150 gr di parmigiano e scorza di limone. Qualora l’impasto non fosse abbastanza consistente (dipenderà dalla zucca) aumentate la dose del parmigiano.
L’idea è lasciar riposare l’impasto una giornata in frigorifero.
Iniziate ad impastate la farina e le uova, se lavorerete l’impasto a mano, prima di iniziare, mettete un po’di farina sul vostro piano di lavoro, se usate un’impastatrice o un mixer (controllate che il vostro apparecchio possa impastare la pasta, ci vuole una certa potenza e non tutti gli apparecchi sono in grado di farlo).
Tagliate la pasta e formate dei panetti.
Prendete il primo panetto, schiacciatelo con il palmo di mano e iniziate a stendere la pasta, con la macchina della pasta o  in mancanza di questa, aiutatevi con un mattarello.
Fate delle sfoglie di pasta. Non fatele seccare troppo la pasta, altrimenti non si attaccheranno le estremità dei tortelli, le “congiunture”, se la pasta si sarà asciugata con le dita o con un pennellino inumidetela (con acqua).
Iniziate a fare i tortelli.
Con la raviolatrice si possono fare 12, 24, 36…tortelli alla volta. Sarà tutto più semplice e veloce, prima di tutto spolverate con  farina lo stampo (così i tortelli non si attaccheranno), collocate una sfoglia di pasta di uguale larghezza, premete leggermente negli incavi mettendo il ripieno, ricoprite con un altra sfoglia di pasta e passate il mattarello per sigillarli bene.
Non avete la raviolatrice, fate come si faceva una volta.
Spolverizzate con la farina il piano di lavoro, collocate le sfoglie di pasta su un piano di lavoro.
Distribuite l’impasto sulla sfoglia, aiutandovi con un cucchiaino, create dei mucchietti, distanziateli di almeno 5 cm uno dall’altro, appoggiate sopra la seconda sfoglia e comprimete gli spazi vuoti tra un impasto e l’altro, con una taglia pasta di forma rotonda o quadrata fate i tortelli.
Per fare i tortelli a forma “borsettina” dovete  tagliare la pasta formando dei quadrati di sfoglia, piegateli in due, schiacciando bene sugli orli, stringete alle estremità, unendole, dandogli una forma a “borsettina”.
Questi sono solo alcune delle forme possibili ci sono gli agnolotti, le mezzelune, le caramelle…sbizzarritevi.
Prendete i ritagli di pasta e rimpastatatela facendo altre sfoglie.
Lessateli in abbondante acqua salata, all’acqua aggiungete un cucchiaio di olio, eviterete che i tortelli si attacchino tra loro, a cottura ultimata fateli saltare in padella con il burro fuso, la salvia, aggiungete il parmigiano e servite ben caldi.
L’ideale sarebbe versarli in piatto riscaldato.

Lasagne al cioccolato – Raffaella

Share via email
Share on Myspace

Lasagne al cioccolato – Raffaella

E’ un dolce facile e veloce da fare, ma di grande effetto.
Potreste anche farcirlo con della panna.
Decorarlo con le ciliegine.
Lascia ampio spazio alla fantasia!!!

Ingredienti
150 gr di cioccolato fondente al 70%
gelato gusto crema o fiordilatte
buccia d’arancia
zucchero a velo

Preparazione
Sciogliete a bagnomaria il cioccolato.
Bagnate la buccia di arancia nel cioccolato e mettetela in un piatto e lasciate che si raffreddi e indurisca.
Prendeta la carta forno e con un cucchiaio spalmate metà cioccolato sulla carta da forno dandogli la forma che preferite (cerchio o un quadrato) e
lasciate che si indurisca.
Fate la medesima cosa con il restante cioccolato.
Lasciate che si indurisca.
Prendete il vostro piatto da portata.
Mettete nel piatto  la prima forma di cioccolato, sopra mettete uno strato di gelato stendetelo e sopra al gelato appoggiate la seconda forma di cioccolato.
Decorate con la scorza dell’arancia.
Spolverate con lo zucchero a velo.

 

Torta al cioccolato – Simone

Share via email
Share on Myspace

Torta al cioccolato – Simone
Ingredienti
300 gr di cioccolato fondente
200 gr burro
5 uova
150 gr di zucchero
2 bustine di vanillina
1 bustina di lievito
2 cucchiai di farina
1 pizzico di sale

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°.
Sciogliete burro a temperatura ambiente.
Sciogliete il cioccolato a bagnomaria (scioglierli nel micronde è sicuramente il metodo più rapido, ma attenzione che non si brucino).
Montate i bianchi a neve.
In un recipiente unite tutti gli ingredienti cioccolato, burro, farina, tuorli, zucchero, vanillina, lievito ed un pizzico di sale ed iniziate ad impastare il tutto, mescolate bene.
Unite all’impasto i bianchi montati a neve e mescolate nuovamente il composto.
Impastate il tutto fino a rendere l’impasto omogeneo e cremoso.
Preparate la teglia come da vostra abitudine imburrandola o infarinandola o foderandola con carta forno.
Versate l’impasto nella teglia.
Cuocete in forno a 180° C per 50 minuti.
Trascorsi 35 minuti controllate la torta.
Sfornate la torta.
Lasciate raffreddare e guarnite con zucchero a velo.

Focaccia contadina con salame e formaggi – Laura Ingoglia

Share via email
Share on Myspace

“Questa è una tipica foccaccia contadina che si prepara in sicilia…è molto semplice da fare…”Laura

Ingredienti
Per l’impasto
300 gr di farina 0 (o manitoba)
3 uova
4 cucchiai di olio extravergine
1 cubetto di lievito sciolto in acqua tiepida

Per il ripieno
300 gr di salame dolce o piccante (o salsiccia)
250 gr di formaggio toma
1 galbanino
prezzemolo tritato
1 uovo

Carpaccio di vitello con petali di tartufo nero – Giuseppe

Share via email
Share on Myspace

Ingredienti
500 gr di carpaccio di vitello
1 limone
sale
olio extra vergine
tartufo nero

Panettone – Patrizia Borioni

Share via email
Share on Myspace

Tipica ricetta di Natale

“Questa ricetta mi è stata data da una signora che tutti gli anni faceva tanti di questi panettoni da regalare ai suoi amici. Io l’ho fatto 2 anni fà e mi è venuto bene.”Patrizia


Ingredienti

10 uova
400 gr di zucchero
400 gr di burro
125 gr di uvetta ammollata e spruzzata di ruhm
60 gr di lievito di birra sciolto in un pò di latte.
900 gr circa di farina
2 fialette di vaniglia
1 pò di anice
1 pizzico di noce moscata grattugiata
1 bicchierino di ruhm
1 pizzico di sale fino
1 filo di miele

Preparazione
Sbattete 8 uova con zucchero e aromi, lievito, burro, farina e per ultimo uvetta. Amalgamate bene il tutto e lasciate lievitare fino una notte. La mattina seguente rimuovete l’impasto e aggiungete 1 uovo, impastate di nuovo e posizionate in uno stampo alto adatto per la cottura con carta da forno. Spennellate la superfice con 1 uovo battuto con zucchero, lasciare lievitare ancora 1 ora. Cuocere in forno caldo a 180° C per circa 1 ora.

Ricette di casa

Tortino con carpaccio manzo e ricotta

Share via email
Share on Myspace

Ingredienti
500 gr di carpaccio di manzo
400 gr di ricotta
100 gr di pecorino
sale
olio extra vergine
maggiorana
pepe

Preparazione
In una terrina condite il carpaccio con olio, sale, pepe, lasciate marinare per una decina di minuti.
In un’altra terrina condite la ricotta con pecorino, sale, pepe e maggiorna.
Preparate il primo tortino (come larghezza considerate il diametro di un bicchiere) fate il primo strato di carpaccio, il secondo di ricotta fate un tortino di 4 strati chiudete con carpaccio, sopra spolverizzate con pepe e  maggiorana.
Seguire la medesima procedura per realizzare gli altri tortini .

Involtini trevisana e scamorza affumicata – Alessandra C.

Share via email
Share on Myspace

Ingredienti
2 confezioni di carpaccio di manzo o vitello (
5 o 6 fettine a testa, perchè gli involtini sono piccini)
una trevisana
4 fette di scamorza affunicata
pepe
sale
olio

spezie

Carpaccio al tartufo – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

Share via email
Share on Myspace

“Ricetta consigliata a Lorenzo Guammieri.
Siccome sono un amante del Tartufo, mi piace sentirne il sapore a crudo, consiglio un piatto semplice ma gustoso. Gabriele Bacciottini “


Ingredienti

bresaola
pepe bianco

sale
Tartufo (Meglio se Bianco)
rucola
olio extra vergine di oliva

Preparazione
Prendete delle sottili fette di Bresaola, inpepate con pepe bianco e sale, ricoprite il tutto con fettine sottili di Tartufo ed un po’ di rucola (ma poca) tritata. Condire con un filo di olio crudo e servite.

Italiana Sommelier

Torta alle pesche – Albergo Locanda Borgo Antico – Feglino (SV)

Share via email
Share on Myspace

Ricetta gentilmente offerta dall’ Albergo Locanda Borgo Antico

Ingredienti
300 gr di farina
150 gr di burro
150 gr di zucchero
5 pesche
4 uova
latte limone
zucchero  a velo
1 bustina di lievito
acqua fiori d’arancio o wodka alla pesca

Preparazione
Lavorate il burro e lo  zucchero aggiungete i tuorli e poi il bianco montato a neve, la farina, il limone grattato ed e il liquore
poi 3 cucchiai di latte con il lievito sciolto dentro
Mettete poche pesche nel centro per la cottura ottimale, le pesche a fettine in piedi.
Cuocete in forno per 45 minuti a 160°.

Albergo Locanda Borgo Antico
Via S.Giacomo, 17 – Feglino (SV)
Tel.: ++39 019 69 94 405
Mobile: ++39 335 82 18 225
Fax: ++39 019 69 94 949
E-mail: info@locandaborgoantico.com
www.locandaborgoantico.com

Spuma di melone – Giuseppe

Share via email
Share on Myspace

Ingredienti
500 gr di mascarpone
mezzo  melone
4 cucchiai di zucchero

Preparazione
Aprite il melone a metà, privatelo dei semi e dei filamenti interni.

Mettete nel frullatore 1 quarto di melone, lo zucchero ed il mascarpone e frullate il tutto aggiungendo pian piano un altro quarto di melone fino a raggiungere un composto  cremoso. Non dimenticate che è un dolce al cucchiaio quindi deve essere denso, ma non troppo.
Versate il composto nelle coppette e riponetele per almeno 20 minuti in frigorifero.
Va servito fresco.
Potete guarnire con pezzi di melone o con foglie di menta.

Varianti
Aggiungete più zucchero se volete che sia più dolce

Gnocchi tricolori di patate ripieni di gelatina di aceto balsamico – Maura

Share via email
Share on Myspace

Una ricetta modenese. Mara

Ingredienti

Per la gelatina
200 gr di aceto balsamico
200gr  di zucchero
10 gr di addensante per confetture.

Per gli gnocchi
600 gr di patate
150 gr di farina
60 gr di parmigiano- reggiano
1 uovo
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
200 gr di spinaci cotti
200 gr di gorgonzola
Aceto Balsamico tradizionale di Modena

Involtini di melanzane ripieni di julienne di crepes – Irene

Share via email
Share on Myspace

Ingredienti
crepes
basilico
melanzane 12 fette di melanzane (lunghe) per gli involtini
melanzane per il sugo ( a piacere)
sale
besciamella
provoletta o altro formaggio a piacere
salsa di pomodoro o sugo a piacere
parmigiano reggiano grattuggiato

Preparazione
Preparate le
crepes aggiungendo all’impasto delle crepes (a composto ottenuto) il basilico.
Tagliate la provoletta a tocchetti (una parte la utilizzarete per il ripieno ed una parte la utilizzarete alla fine per gratinare il tutto).
Tagliate le melanzane ricavandone 12 fette abbastanza lunghe e/o larghe da poterle arrotolare a involtino.
A piacere tagliate altre melanzane a tocchettini (queste si aggiungeranno alla salsa di pomodoro)
Friggete tutte melanzane, man mano che le friggetele lasciatele riposare su carta assorbente per perdere l’olio.
Prendete 2 o 3 crepes alla volta, sovrapponetele, arrotolatele (a involtino) e tagliatele a julienne con un coltello a lama liscia (non seghettato).
In un contenitore ampio preparate il ripieno: unite le julienne di crepes, la provola, i tocchettini di melanzane, la salsa,  mescolate bene, ma delicatamente.
Prendete una teglia abbastanza capiente per contenere tutti gli involtini e cospargetela di uno strato sottile di salsa di pomodoro.
Procediamo per realizzare gli involtini: prendete una fetta di melanzana fritta, metteteci sopra il ripieno e arrotolatela, appoggiatela nella teglia, procedete in tal modo con le altre 11 fette di melanzane.
Fate una salsa rosa con 
la restante salsa di pomodoro, unita alla besciamella.
Finiti gli involtini e posizionati tutti nella teglia, cospargete il tutto con la salsa rosa.
Spolverizzate con il parmigiano e infornate a 180°C per 15 minuti, di cui gli ultimi 5 con il programma grill.
Impiattate e decorate il piatto con foglie di basilico.

Fetuccine con pesce spada e melanzane – Nerina

Share via email
Share on Myspace

Ingredienti
400 gr di fetuccine
400 gr di pesce spada
2 melanzane
zenzero
menta
prezzemolo
olio extra vergine di oliva
1 spicchio di aglio
1/2 bicchiere di vino bianco secco fermo
150 gr di pomodorini pachino
1/2 bicchiere di passata di pomodoro
sale
1 cipolla

Torta di sapa – Caboni Virginia

Share via email
Share on Myspace

La ricetta è molto semplice…in alcuni casi la difficoltà nasce nella reperibilità degli ingredienti.  La materia prima è la sapa (mosto cotto) . Per Natale ho fatto questa torta con una formina di carta a stella (per intenderci la stessa che si usa di forma cilindrica per i panettoni) e ho messo la momperiglia argentata.

SAPA NATALIZIA.jpg

 

 

 

 

 
Ingredienti
500 gr di fari
na 00
100 gr di zucchero (la sapa è dolcissima)
2 uova in
tere
2 bicchieri di sapa
1 bicchiere di latte (facoltativo)
mezzo bicchi
ere di olio di mais o girasole
1/4 di bicchiere di marsala (no marsala all’uovo, va bene anche il porto o il vin santo)
buccia grattugiata d
‘arancia e limone
un cucchiaio di cacao amaro
un cucchiaino di cannella e per chi riuscisse a trovarla anche un cucchiaino di saporita Bertolini (è un mix di spezie)
100 gr di uva passa
100 gr di noci (facoltativo)
mandorle a piacere (io le ho usate solo per decorare, quindi non le ho tostate…si tostano in cottura)
una bustina di vanillina
una bustina di lievito
momperiglia per decorare (diavoletti o tragera per i sardi)

SAPA NATALIZIA2.jpg

Tagliolini con speck e fiori di zucchine – Eleonora

Share via email
Share on Myspace

Ingredienti
600 gr di tagliolini
1 scalogno
24 fiori di zucchina
15 pomodori
15 fette di speck
250 gr di parmigiano
100 gr di burro
extra vergine di oliva
brodo
sale
pepe

 

Preparazione
Togliete i gambi ai fiori e tagliateli a fette piccole.
Dividete a metà lo speck, metà mettetelo in forno e cuocete a fuoco basso fino a farlo diventare croccante.
Tagliate l’altra metà di speck a julienne.
Lavate e tagliate i pomodori, a piacimento togliete buccia  e semi.
Soffriggete il olio lo scalogno, aggiungete lo speck tagliato, i gambi di zucchine, i fiori ed i pomodori, aggiungete il brodo e sfumate.
Bollite la pasta, scolatela e versatela in padella con il sugo, matecate con burro e parmigiano.
A cottura ultimata guarnite i piatti con le fette di speck croccanti.

 

Nocino – Adele

Share via email
Share on Myspace

Tradizione vuole che per fare il nocino, le noci  vadano raccolte solo il giorno di San Giovanni, all’alba, per prendere la rugiada, rugiada che va lasciata sulle noci, quindi non bisogna asciugarle.

Ingredienti

24 noci raccolte solo ed esclusivamente il 24 di giugno
800 gr di zucchero
1 litro di alcool 95°
1 scorzetta di limone al naturale
25 chicchi di caffè

Preparazione
Tagliate in quattro parti le noci, riempite una piccola damigiana a bocca larga con tutti gli ingredienti sopra citati, mescolate per bene.
Lasciate macerare per cinque mesi, agitando di tanto in tanto il tutto.
Dopo questo tempo in cui la distillazione viene completata naturalmente, filtrate il contenuto della damigiana, utilizzando un panno di cotone cambiandolo continuamente….

“Un vero toccasana per ogni tipo di disturbo”…..parola di Adele…….

Fiore – Raffaele

Share via email
Share on Myspace

fiore.jpgIngredienti
coda di rospo ( o pescatrice )
2 uova
farina
pane grattugiato
olio di semi
1arancia
1 limone

Preparazione
Tagliate la pescatrice a dadini ,strapazate le uova,fate arrivare a temperatura l’olio per  frigere.
Passate i dadini di pescatrice nella farina, poi nel uovo, infine nel pane grattugiato:
Frigete in olio a 180 gradi.
Taliate la buccia di arancia a foglioline ed anche il limone in ugual modo,infine taglire a metà l’arancia, posizionare in un piatto ,con dei stuzzicadenti infilzate le foglioline di arancia e limone ed anche la pescatrice..

Per la guarnizione si fa uso della propia fantasia

Dolce freddo con pavesini – Nadia

Share via email
Share on Myspace

Ingredienti
200 gr di burro
200 gr di zucchero
1 scatola di amaretti
6 uova
1 litro di panna da montare
2 scatole di pavesini grandi
caffè o marsala per  inzuppare i pavesini.

Preparazione
Mescolate, burro, zucchero, tuorli d’uovo tutto insieme, poi aggiungete gli amaretti tritati e gli albumi montati a neve.
Montate la panna:
Mettete i pavesini imbevuti di caffé o marsala in un piatto.
Alternate uno strato di pavesini ed uno di di crema e uno strato di pavesini ed uno di panna fino ad esaurire gli ingredienti
Chiudete con la panna e mettete in frizer.