Consigli per la pasta sfoglia

La pasta sfoglia è un po’un jolly in cucina, perchè permette in pochi minuti, di creare torte dolci e salate, salatini, sfogliatine, quiche, croissant, voul e vant e fare bella figura con gli ospiti, soprattutto quando gli ospiti sono inattesi e si deve organizzare in poco tempo una cena improvvisata.
E’ molto versatile, perchè si può farcire con qualsiasi cosa: formaggi, verdure, carne, creme, frutta secca, frutta fresca…
La pasta sfoglia è versatile anche nelle sue forme, oltre alle torte salate e alle quiche, si possono fare sfogliatine, girelle, fagottini, voul e vant, primi o secondi, piatti in crosta, dolci, croissant ….  svariate golosità.
Esalta il sapore di ogni ingrediente con cui viene abbinata: friabile al punto giusto, si sfoglia in modo regolare, regalando un gusto avvolgente.
Fare la pasta sfoglia non è una cosa semplice o veloce, anzi è una procedura che richiede parecchio tempo, infatti necessità di tante stesure va lasciata riposare tra una stesura e l’altra… ma in commercio si può trovare la pasta sfoglia già pronta fresca o congelata.
La pasta sfoglia fresca, normalmente è già stesa e pronta per essere farcita, toglietela dal frigorifero e lasciatela a temperatura ambiente per circa 10 minuti, mentre la pasta sfoglia congelata va scongelata un’oretta prima della farcitura, ma se la scongelerete qualche ora prima, faticherete meno a stenderla.
Srotolate ed adagiate la sfoglia mettendola direttamente in uno stampo o in una teglia, mantenete la stessa carta presente nella confezione per evitare di dover ungere la teglia, fate aderire la pasta ai bordi della teglia o dello stampo, eliminate la carta in eccedenza per evitare che si bruci, se utilizzerete stampi in silicone non sarà necessario l’utilizzo di carta forno.
Picchiettate il fondo con una forchetta, soprattutto quando si richiede un ripieno di cottura, non dimenticate di bucherellare con una forchetta il fondo della pasta, altrimenti rischiate che la sfoglia si gonfi.
Bucherellare la pasta è utile anche per favorire una cottura omogenea.
Farcite con il ripieno scelto, secondo la ricetta.
Quando preparate una torta salata con un ripieno particolarmente umido, portate la temperatura del forno a 200° C in modo da ottenere uan sfoglia più friabile
Potete fare una torta “aperta” e a vostro piacimento con i ritagli potrete sbizzarire la vostra fantasia a decorarla e/o potete spennellare con l’uovo sbattuto i bordi e non le decorazioni o viceversa, l’uovo serve solo per dare un colore più dorato alla pasta. Con le torte “aperte” se la ricetta lo permette, potete giocare con i colori dei suoi ingredienti, separandoli e divendendo la superfice a metà, in terzi o in quarti a secondo del colore diverso. Ampio spazio alla fantasia…
Potete fare una torta chiusa, utilizzando due rotoli di pasta sfoglia o una sola sfoglia divisa a metà, messo il coperchio, potrete spennellare tutto il “cartoccio” con l’uovo sbattutto o scegliere di spennellare solo i decori.
Accendete il forno a 180°- 200° C almeno 10 minuti prima della cottura.
Cucinate secondo i tempi e le temperature previste dalla vostra ricetta.
I tempi di cottura variano a seconda della ricetta, delle dimensioni, dello spessore, della farcitura, del forno, la pasta può essere cotta a 200° – 230°, per 10 minuti o per 30 minuti o 40 minuti, la cosa migliore da fare, è controllare periodicamente. Per una cotttura uniforme posizionate la teglia su un ripiano intermedio. Sarà pronta quando la pasta sfoglia si sarà dorata, se il ripieno è particolarmente umido, portate il forno a 200° C, in modo da ottenere una pasta più friabile.
Utilizzate la pasta che rimane, i ritagli, per decorare la vostra torta o per fare bastoncini o salatini da servire come aperitivo.

Spaghetti pecorino e pomodorini

Spaghetti pecorino e pomodorini

Ingredienti
500 gr di spaghetti
250 gr di pecorino romano
6 pomodori perini o 8 pomodori ciliegina
pepe nero
sale
olio extra vergine di oliva

Preparazione
Lavate i pomodori (i pomodori perini sarebbe meglio sbucciarli) e tagliateli a pezzetti.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, attenzione non salate troppo l’acqua, perchè poi la andrete a condire con il pecorino che è già salato.
Gratuggiate il pecorino.
In un recipiente unite pecorino, pepe, olio e mescolate il tutto aggiungendo qualche cucchiaio di acqua (meglio se quella di cottura della pasta) mescolate fino a raggiungere una crema densa.
Scolate la pasta qualche minuto prima, unitela al composto e saltate il tutto per un paio di minuti in una padella antiaderente.
Gli spaghetti vanno serviti al dente.
Togliete dal fuoco ed aggiungete i pomodorini freschi e sempre a crudo un filo di olio extra vergine di oliva.
Spolverizzate con scaglie di pecorino.
A piacimento spolverizzate con pepe.
Potete guarnire il piatto con una fettina di pomodoro e qualche fogliolina di basilico.

 

Fusilli primavera di mare – Dr. Antonio Falchi & Barbara Bindi

Fusilli primavera di mare – Dr. Antonio Falchi & Barbara Bindi

Ingredienti
350 -400 gr di fusilli
50 cozze (dipende dalle dimensioni)
pomodori
basilico
olio extravergine di oliva
pepe nero macinato

Preparazione
Lavate accuratamente e fate aprire le cozze in una pentola
Mettete da parte l’acqua filtrata delle cozze
rimuovere i mitili conservandone qualcuno (per guarnizione) con il guscio
Tagliate a cubetti i pomodori e metteteli in una terrina con dell’olio extravergine di oliva, un pò dell’acqua delle cozze, del basilico tritato, una spruzzata di pepe nero macinato e le cozze
lasciate riposare per un’oretta
Cuocete in acqua salata i fusilli, scolateli in un portapasta quindi condirli con il preparato ottenuto, aggiungete un paio di cozze con il guscio ad ogni piatto ed un paio di foglie intere di basilico

Dr. Antonio Falchi & Barbara Bindi

http://dottoriincucina.blogspot.com

Trofie speck e gorgonzola

Trofie speck e gorgonzola

Ingredienti
500 gr di trofie
120 gr di gorgonzola
120 gr di speck
3 cucchiai di panna
burro
sale
pepe

Preparazione
Cuocete le trofie in abbondante acqua salata, attenzione alle dosi del sale, il gorgonzola è già un po’salato, il sale va regolato anche in base al tipo di gorgonzola che utilizzerete (gorgonzola dolce o piccante).
Tagliate il gorgonzola a pezzi e scioglietelo con la panna in una padella antiaderente, a fiamma bassa, amalgamate il tutto, fino ad ottenere un composto abbastanza denso.
Tagliate lo speck.
Scolate la pasta qualche minuto prima e saltatela in padella con il gorgonzola e lo speck .
Spolverizzate con il pepe.

Riso allo scoglio

Riso allo scoglio
Ingredienti
600 gr di riso
200 gr di calamari
200 gr di seppie
150 gr di gamberetti
150 gr di scampi
2 spicchi di aglio
1 cipolla
vino bianco
prezzemolo
olio extra vergine di oliva
sale
pepe
peperoncino

Preparazione
Fate appassire la cipolla in un filo d’olio.
Appena ingiallisce aggiungete il riso, mescolate bene in modo che assorba il condimento e che il riso acquisti il gusto della cipolla.
Aggiungete un po’ di vino e lasciate evaporare, salate pepate e terminate la cottura aggiungendo ogni tanto un mestolo d’acqua.
Pulite il pesce.
Tagliate i calamari e le seppie a pezzi non troppo piccoli.
Infilzate due spicchi d’aglio in uno stuzzicadenti.
In una padella soffriggete l’aglio ed il peperoncino, dopo qualche minuto, aggiungete il pesce, cuocete il tutto ancora per qualche minuto.
Togliete l’aglio.
Aggiungete un bicchiere di vino bianco, salate e pepate.
Lasciate evaporare.
A cottura ultimata togliete dal fuoco il riso e conditelo con il pesce.
Prima di servire condite con un filo d’olio extra vergine d’oliva ed aggiungete il prezzemolo tritato ed a piacimento, il peperoncino.
Potete sgusciare qualche gamberetto e qualche scampo da utilizzare come guarnizione.
Potete guarnire il piatto anche con qualche fogliolina di prezzemolo.

Gnocchi alla romana

Gnocchi alla romana

Ingredienti
1 litro di latte
120 gr di parmigiano reggiano
250 gr semolino
80 gr di burro
2 tuorli d’uovo
sale
pepe
noce moscata

Preparazione
Bollite il latte in una pentola con 1 pezzo di burro, sale e un po’ di parmigiano.
Quando il latte inizia a bollire versate a pioggia il semolino, continuate a cuocere, sempre mescolando, fino a quando il composto sarà abbastanza denso da staccarsi da solo.
Togliete dal fuoco, aggiungete i tuorli d’uovo e un po’ di parmigiano.
Mescolate bene, regolate il sale.
Inumidite con acqua il piano di lavoro, versateci sopra il composto e livellate il semolino stendendolo fino ad ottenere un strato alto circa 1 cm.
Utilizzate una formina o un bicchiere (dal diametro di circa 4 cm) fate dei dischetti (gli gnocchi), man mano che li fate.
Preparate la teglia come da vostra abitudine imburrandola o infarinandola o foderandola con carta forno.
Riponete gli gnocchi nella teglia, accavallandoli, ricopriteli con il restante parmigiano.
Irrorate con il burro fuso.
Cuocete gli gnocchi a 200° C.
Sciogliete il burro ed il formaggio.
Lasciate gli gnocchi in forno fino a quando sulla superfice, non si sarà formata una crosta dorata.

Varianti a piacimento

Incrementate la dose del parmigiano.
Incrementate la dose del burro.
Sostituite il parmigiano con il gruviera o con altri tipi di formaggi.
Sostituite il burro con la mozzarella.
Sostituite il burro con la margarina.
Prima di riporre gli gnocchi nella teglia potete distribuire, sul fondo della pirofila, i ritagli di semolino e cospargerli con formaggio grattugiato e/o fiocchetti di burro.

Pennette noci e gorgonzola

Pennette noci e gorgonzola
Ingredienti
500 gr di pennette
250 gr di gorgonzola
50 gr di noci già pulite
1 tazzina di latte
sale
pepe

Preparazione
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, attenzione alle dosi del sale, il gorgonzola è già un po’salato, il sale va regolato anche in base al tipo di gorgonzola che utilizzerete (gorgonzola dolce o piccante).
Tagliate le noci a pezzetti.
Tagliate il gorgonzola a pezzi e scioglietelo a fiamma bassa in una padella antiaderente, dopo qualche minuto aggiungete il latte e le noci tagliate a pezzi ed amalgate il tutto fino ad ottenere un composto abbastanza denso.
Scolate la pasta qualche minuto prima e saltatela in padella con la salsa ottenuta.
La pasta deve essere servita al dente.
Spolverizzate con pepe.
Potete guarnire il piatto di portata con dei gherigli di noce.

Varianti a piacimento

  •     Prima di servire spolverizzate con parmigiano
  •     Aggiungete una noce di burro.
  •     Sostituite il latte con la panna o il mascarpone.
  •     Incrementate la dose di latte o gorgonzola a seconda se lo volete più o meno denso
  •     Sostituite le noci con delle mandorle.

 

Trofie alla zucca

Trofie alla zucca

Ingredienti
500 gr di trofie
500 gr di zucca
50 gr di burro
1 cipolla
150 gr di parmigiano reggiano
sale
pepe

Preparazione
Tagliate la zucca a pezzi.
Sciogliete in un tegame una noce di burro, poi aggiungete la cipolla e infine la zucca.
Cuocete e salate.
Bollite la pasta in abbondante acqua salata, a cottura ultimata scolate la pasta ed unitela alla zucca.
Aggiungete parmigiano, mescolate e condite.

 

AAA..cercasi ricette, inviaci la tua ricetta

AAA..cercasi ricette. Suggerite ricette, ristoranti, eventi…

Le ricette sono sempre le ben accette.

Ricette di casa e non solo….è blog che ruota a 360° intorno all’argomento enogastronomia che parte dalla ricette, ma che poi spazia va oltre, un blog che parla di alimentazione, cucina, gastronomia, enogastronomia, ristorazione…

Un piacevole spazio dove leggere ricette, curiosità scoprire itinerari gastronomici…e chi più ne ha più ne metta, quindi partecipate.

Ci sono aree tematiche, spazi dedicati alle schede tecniche dei vini, agli itinerari gastronomici …

Oltre alle ricette troverete ….luoghi dove mangiare (ristoranti, trattorie, agriturismi), specialità da provare, inviateci quello che volete e Vi garantiamo che ascolteremo ogni suggerimento e che ogni consiglio sarà valiato e con molta probabilità anche pubblicato.

Pubblichiamo tutto o quasi

Inviateci la vostra  ricetta.
Inviateci il vostro consiglio.
Suggeteci la festa del vosto paese
Suggeriteci ristoranti, trattorie, agriturismi…fiere, feste enogastronomiche…
….

ricettedicasa@libero.it

Siamo anche su facebook cercate Ricette di casa

Carbonara con le zucchine – Marianna

E’ semplice,veloce e buona

Ingredienti
400 gr di fusilli
2 zucchine medie
1 fetta pancetta affumicata (altrimenti anche la coppa)
3 uova
sale
pepe
olio
parmigiano reggiano a piacimento
1/2 cipolla 

Preparazione
Fate rosolare olio e cipolla, unite la pancetta e dopo un pò aggiungete le zucchine tagliate a dadini, salate e pepate.
Nel frattempo sbattete le uova col parmiggiano e il pepe.
Mettete su la pasta e a metà cottura fate saltare la pasta con le zucchine e la pancetta,  unite le uova e continuate a saltare fino a quando il tutto si è amalgamato.
Il piatto è pronto.

Linguine al sapore di mare – ANnetta

Ingredienti per sei persone
420 gr di linguine
aglio
olio extra vergine di oliva
prezzemolo
3 etti di seppioline
3 etti di calamaretti
3 etti di gamberetti
1/2 litro di latte
due cucchiai di farina
sale pepe
noce moscata

Preparazione
Dopo aver pulito tutto il pesce e tagliato a pezzetti, soffriggete l’aglio e aggiungete per prime le seppie, dopo 5 minuti di cottura i gamberi e dopo altrettanti minuti i calamaretti. Salate col sale grosso e coprite per cinque minuti, poi coprite col latte e fate cuocere per altri 15 minuti. Con un setaccino spolverate la farina facendo attenzione a non formare grumi, aggiungete una spolverata di pepe e noce moscata a piacere. Fate cuocere per una ventina di minuti rimestando per non fare attaccare il fondo e spegnete quando il sugo si è addensato fino a formare una crema. A fuoco spento aggiungete il prezzemolo tritato.

Maccheroni alla norma

Tipica ricetta siciliana.

Ingredienti
600 gr di maccheroni
1 kg di pomodori
5 melanzane
150 gr di ricotta salata
basilico
1 cipolla grande
olio extra vergine di oliva

Ingredienti
Lavate le melanzane e tagliatele a dadini, cospargetele di sale, mettetele in uno scolasta con sopra un peso, lasciatele in questa posizione per almeno 40 minuti, in tal modo perderanno quel gusto amarognolo.
Risciacquate bene le melanzane, lasciatele asciugare qualche minuto su un canovaccio.
Lavate, spellate e tagliate a pezzi i pomodori.
Tritate finemente le cipolle.
In un tegame capiente soffriggete in un filo d’olio la cipolla, quando la cipolla si sarà dorata, aggiungete i pomodori, salate, pepate e fate addensare.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.
In un altro tegame friggete le melanzane.
Scolate la pasta qualche minuto prima e saltatela in padella con la salsa di pomodoro e le melanzane.
Prima di servire aggiungete basilico e ricotta salata grattuggiata.

“Potete anche servirla accompagnata da fette di melanzane fritte da aggiungere a piatto ultimato”

Tagliolini con speck e fiori di zucchine – Eleonora

Ingredienti
600 gr di tagliolini
1 scalogno
24 fiori di zucchina
15 pomodori
15 fette di speck
250 gr di parmigiano
100 gr di burro
extra vergine di oliva
brodo
sale
pepe

 

Preparazione
Togliete i gambi ai fiori e tagliateli a fette piccole.
Dividete a metà lo speck, metà mettetelo in forno e cuocete a fuoco basso fino a farlo diventare croccante.
Tagliate l’altra metà di speck a julienne.
Lavate e tagliate i pomodori, a piacimento togliete buccia  e semi.
Soffriggete il olio lo scalogno, aggiungete lo speck tagliato, i gambi di zucchine, i fiori ed i pomodori, aggiungete il brodo e sfumate.
Bollite la pasta, scolatela e versatela in padella con il sugo, matecate con burro e parmigiano.
A cottura ultimata guarnite i piatti con le fette di speck croccanti.

 

Scherzi di Elfo Fraciti – Associazione Italiana Lattiero Casearia

scherzi di elfo.jpg“L’ingrediente-chiave: la robiola. Un formaggio cremoso, dalla consistenza vellutata e dal delicato sapore di latte. Ideale spalmato sul pane, per spuntini, merende e aperitivi, può essere utilizzato come ingrediente in tante ricette, per la preparazione di torte e primi piatti.“Assolatte – Associazione Italiana Lattiero Casearia

Ingredienti
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
80 gr di porro tritato
qualche foglia di salvia
350 gr di zucca scottata a cubetti
sale
pepe
300 gr di robiola
50 gr di panna
320 gr di conchiglioni

Preparazione
Mettete in una padella 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva e rosolatevi il porro tritato, poi unite qualche foglia di salvia e e la zucca scottata a cubetti, quindi fate rosolare lentamente. Aggiustate di sale e pepe. Lavorate la robiola, aggiungere un poco di pepe e incorporate la panna pastorizzata e i cubetti di zucca dopo aver eliminato la salvia. Cuocete i conchiglioni in acqua salata e scolatela molto al dente. Fermate la cottura in acqua e ghiaccio e scolatela nuovamente. Condite con il composto di robiola e zucca e servire.


Assolatte – Associazione Italiana Lattiero Casearia
via Adige n. 20Milano
Telefono  02.72021817 – telefax  02.72021838
assolatte@assolatte.it

Fettuccine con pancetta al prezzemolo – Antonietta

Ingredienti
250 ricotta
150 gr pancetta
1 cipolla
50 gr prezzemolo
2 cucchiai panna cucina
350 gr fettuccine
sale
pepe
parmigiano reggiano

Preparazione
Mettete la ricotta nel frullatore e frullate fino a che diventi omogenea, in una padella scaldate l’olio e soffriggete la pancetta, dopo mettetela su una carta aderente per fare scolare l’olio prendete un secondo tegame mettete l’olio e soffriggete la cipolla quando la cipolla è trasparente unite la pancetta e la ricotta
Cuocete  le fettuccine, scolate e versatele nel composto, mettete il prezzemolo tritato, la panna il pamiggiano e il pepe girate il tutto

Penne super saporite – Margherita

Ingredienti
400 gr di penne
140 gr di gorgonzola
200 ml di panna
60 gr di noci
35 gr di pistacchi
sale
pepe

Preparazione
Frullate le noci con 2 cucchiai di panna, fino ad ottenere una salsa omogenea
Fate sciogliere in padella il gorgonzola tagliato a pezzetti, con la panna rimasta, salate e pepate
Unite la salsa di noci al pistacchio tritati e lasciate cuocere per 2 minuti
Cuocete la pasta e dinfine mettete in padella e saltate per 2 minuti, servite calda

Spaghetti ai funghi e allo zafferano – Sharon Zanghi’

Ingredienti
70/80 gr di di spaghetti a persona
100 gr di funghi (possono essere o gli champignon bianchi o bruni oppure anche i pleurotus o anche quelli secchi o quelli surgelati)
1 bustina di zafferano
1 cipolla
olio
sale.

Preparazione
Bollite l’acqua per gli spaghetti. In una padella soffriggete la cipolla con l’olio d’oliva e toglietela, unite i funghi (precedentemente lavati, tagliati e asciugati con carta scottex), aggiungete sale, aggiungete gli spaghetti e unite lo zafferano.

Varianti
Aggiungete la panna ed il parmigiano e se volete anche i piselli e la pancetta o prosciutto cotto a cubetti.

 

Spaghetti pomodorini freschi

“Avevo dei pomodorini appena raccolti ed ecco una pasta super veloce, super semplice e super buona”

Ingredienti
80 gr di spaghetti a persona
300 gr di pomodorini cileigia
sale
olio extar vergine

Preparazione
Lavate e tagliate i pomodorini in 2.
Fate bollire acqua salata per la pasta
Quando bolle l’acqua della pasta butattate  gli spaghetti a quel punto prendete una padella in un filo di olio, cuocete i pomodorini per 5 minuti
Condite la pasta e servite

Paccheri farciti alle verdure di stagione e bufala dop in crosta di parmigiano e pesto leggero – Gianpaolo Comparone

Ingredienti
24 paccheri rigati di buona qualità (devono mantenere la loro struttura integra)
1 kg di melanzane-zucchine-peperoni-carote-sedano-pomodori verdi-(ma qui potete usare anche altre verdure a piacere e a disposizione)
250 gr di mozz. di bufala
300 gr di parmigiano
olio extra
aglio in camicia
basilico
sale
pepe q.b.
pesto

Preparazione
Preparate il pesto procedere come da ricetta originale ma senza aglio.
Cuocete la pasta per  3/4 della cottura (circa 13/ 14 minuti) condite con un po’ di olio e raffreddare subito per mantenere la consistenza.
Tagliate tutte le verdure e la mozzarella a brunoise ,saltatele in padella a fiamma viva con olio, aglio in camicia e basilico tranne i pomodori e la mozzarella (che aggiungerete in ultimo quando tutto sarà freddo), salate e pepate e lasciatele croccanti. farcite i paccheri passateli nel parmigiano e fateli riposare in frigo coperti con pellicola per almeno un ora.
Passateli poi in forno caldo a 170° C fino a leggera doratura (la camera di cottura deve mantenere umidità quindi aiutatevi con dell’acqua in un tegamino da mettere nel forno) servite ogni pacchero su un cucchiaino di pesto ed un goccio di olio. buon appetito.

Le penne del barcaiolo single – Matteo

“Prepariamo un primo veloce veloce ..Credetemi…tonno cipolle e finochietto vanno a bracetto.” Matteo

Ingredienti per 2 persone
80 gr di pasta a persona
2 scattolette da 80 gr di  tonno
2 cucchiaini da caffe di semi di finocchio
5 pomodorini perini
3 fette cipolla di tropea rossa 
prezzemolo
pepe
sale
olio
vino mezzo bichierino

Preparazione
Soffriggete la cipolla con olio, va soffritta abbastanza grossa da non fate pezzetini piccoli mi raccomando, poi aggiungte il tonno ed i semi di finocchio selvatico
Mescolate ed aggiugete i pomodorini lavati e tagliati a pezzetini, pepe e sale e un’ altro goccio d’olio, mezzo bichierino di vino bianco e cuocete fin che non sarà evaporato il vino
Cuocete la pasta, scolatela e saltatela in padella terminando con il prezzemolo .

“Servite accompagnato da un buon bianco Breganze!! “Matteo