Spada con pomodorini pachino e capperi

110193619_10222972178723979_7537797654219371980_oSpada con pomodorini pachino e capperi

Piatto leggero veloce e sfizioso

Ingredienti
4 fette di pesce spada (io avevo quello surgelato)
1 manciata di pomodorini pachino
capperi
sale
olio
aglio
vino bianco
prezzemolo

Preparazione
Lavate e tagliate i pomodorini
In una padella in un fili di olio rosolate l’aglio eliminate aglio aggiungete le fette di pesce spada, sfumate con il vino aggiungete i pomodorini e i capperi cuocete a cottura ultimata servite, ottimo anche con i crostini

Noodle di konjac saltati in padella con. zucchine pomodorini e curcuma

109402141_10222933693721878_4495533152102893492_oNoodle di konjac saltati in padella con. zucchine pomodorini e curcuma
Digeribili leggeri ipocalorici e super veloci da cucinare

Ingredienti
400 gr di Noodle di konjac
1 zucchina trombetta
1 manciata di pomodorini
curcuma
sale
pepe
olio

Preparazione
Lavate e tagliate zucchine e pomodorini
In olio rosolate la cipolla aggiungete le zucchine e i pomodorini, cuoceteli lasciandoli al dente ( a me piacciono non troppo cotti)
Sciacquate  i noodles in acqua calda e  saltati in padella con le zucchine, pomodorini e la curcuma
A piacere a crudo aggiungete un filo di olio prezzemolo o basilico

Farro sgombro cipolle curry Alexia

Farro sgombro cipolle curry Alexia

Ingredienti
80 gr di farro a persona
1 o 2 cipolle rosse o scalogni
1 sgombro al naturale
sale
curry
Preparazione
Lessate il farro. Tagliate cipolle rosse o scalogni e fateli rosolare in una casseruola per una ventina di minuti poi aggiungete lo sgombro al naturale oppure piccante spezzettato con la forchetta, aggiungete poco sale e una generosa porzione di curry ,scolate il farro sciacquatelo e aggiungete al condimento fate saltare e servite

Orecchiette con cozze e fagiolini Angi

Orecchiette con cozze e fagiolini Angi

Oggi ho fatto questo piatto:Orecchiette con cozze e fagiolini.Un misto di odori tra orto e mare

Ingredienti
80 gr di Orecchiette a persona
800 gr di cozze
400 gr di fagiolini.
un filo d’olio d’oliva
aglio a fettina
qualche pomodoro a metà
un po’di salsa di pomodoro
peperoncino
prezzemolo tritato

Preparazione
Pulite le cozze e fatele aprire.Tenete da parte il brodetto
Spuntate I fagiolini,tagliateli a metà’,lavateli e fateli scolare. In un tegame mettete un filo d’olio d’oliva,aglio a fettine,qualche pomodoro a meta’,un po’di salsa di pomodoro,il brodetto filtrato delle cozze,le cozze sgusciate(tenendo da parte qualcuna con la buccia per la decorazione).Riempite una pentola di acqua,salate quando bolle e buttate I fagiolini facendoli cuocere per circa 10 minuti,trascorso questo tempo buttate la pasta.Scolate la pasta al dente e tutto nel tegame del sughetto di cozze.Mescolate bene,a piacere aggiungete peperoncino e prezzemolo tritato.

I taralli pugliesi Angi

I taralli pugliesi Angi

Eccomi qua… come tutte le ricette che esperimento e per fortuna mi vengono bene voglio condividerla con voi questi sono I taralli pugliesi con qualche ingrediente napoletano risultato perfetto per me

I taralli pugliesi

Ingredienti
500 gr di Farina
150 gr olio extravergine
150 gr vino bianco
10 gr sale
5 gr Pepe
150 gr mandorle tostate 1

Preparazione
Lavorare tutti insieme gli ingredienti e fate riposare l’impasto per 30 minuti fate i bastoncini e Fate dei tarallini forno 180° per 20 minuti finché non sono dorati

Pane Siciliano Angi

Pane Siciliano Angi

Ho fatto il pane Siciliano nel vero senso della parola
Sono contentissima
Condito con olio, pomodori, sale, origano, sardine, basilico e già mangiato

Ingredienti
1 kg di Farina di semola
20 gr sale
30 gr olio ev
600 cl di acqua tiepida
12 gr di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
e sesamo qb..

Preparazione
Sciogliete il lievito con zucchero in un po di acqua tiepida, in una ciotola capiente versate la farina e tutti ingredienti, impastate in ultimo il sale, mettetre l’ impasto nen forno spento con la luce Accesa. Dopo mezz’ora, fate le pieghe per 3 volte, ogni 20 minuti, fate lievitare fino che raddoppia.. Fate le pagnotte, e dopo una mezz’ora infornate. Forno caldo, 250 °dopo 20 minuti a 220 e non solo .

Torta Delizia al limone Angi

 Torta Delizia al limone Angi
Ho provato questa Torta Delizia al limone e devo dire che è veramente deliziosa…delicata, non stucchevole.
La mia è farcita con prodotti vegetali. Per chi volesse provarla trascrivo la ricetta originale.
Ve la consiglio perché credo metta d’accordo un pò tutti i gusti

Ingredienti per la pasta
5 uova
70 gr zucchero semolato
70 gr olio di girasole
50 gr farina
1/2 buccia grattata del limone
1/2 fiala aroma al limone
Iingredienti per il ripieno
1/2 litro panna da montare già zuccherata oppure panna vegetale
250 grammi yogurt al limone o yogurt bianco oppure yogurt di soia
1/2 fiala aroma al limone
Ingredienti per la bagna
q.b. limoncino oppure acqua e limone
q.b. acqua
Decorazione
2 limoni
q.b. fogliette di menta fresca

Preparazione della base
Per prima cosa separate i tuorli dagli albumi. Montate a neve gli albumi con uno sbattitore elettrico. Quindi aggiungete lo zucchero e incorporate per bene.
Aggiungete la buccia grattugiata di mezzo limone e mezza fialetta di essenza al limone, iniziate ad incorporate i tuorli un po’ alla volta mescolando delicatamente con una frusta. Aggiungete l’olio di semi e mescolate, e incorporate la farina setacciata poco alla volta, sempre mescolando con la frusta. Dovete ottenere un bel composto schiumoso.
Versate l’impasto della torta delizia al limone in una teglia quadrata 35×35 cm ( va bene anche la placca del forno), ricoperta con un foglio di carta forno. Spalmate’impasto con una spatola.
Lasciate cuocere per 15 minuti a 180° in forno statico oppure per 15 minuti a 170° in forno ventilato.
A fine cottura lasciate raffreddare qualche minuto, togliete la pasta biscotto dalla teglia e la rovesciate su un foglio di carta forno nuovo. Delicatamente stacchiate la carta forno che avete usato in cottura

Come farcire la torta delizia al limone
In una ciotola montiate a neve ferma la panna già zuccherata, aggiungete lo yogurt al limone, l’altra metà della fialetta al limone e continuiate a frullare.
Riprendete la pasta biscotto e, aiutandovi con un righello, tagliate la pasta a strisce larghe 5cm.
Con un pennello bagniate le strisce con la bagna al limoncello che avete preparato semplicemente allungando il limoncello con un po’ d’acqua.
Prendete un bel piatto rotondo dove assemblare la torta delizia al limone. Spalmate una striscia di pasta con la panna e la arrotolate su se stessa per formare una girella che sistemate al centro del piatto. Ora spalmate le altre strisce e le sistemate una per una tutte attorno alla prima girella, per ottenerne una grande.
Ecco pronta la base dalla torta delizia al limone. Spalmate completamente la superficie della torta con metà della panna rimasta. Con la lama di un coltello rendete la superficie perfettamente liscia.
Decorate la torta
Ora riempitela sac a poche con la panna rimasta e iniziate la decorazione con ciuffi di panna e fette di lime tagliate in quattro da sistemare in cerchio. Per ultimo completate con foglioline di menta.
La torta delizia al limone va tenuta un paio d’ore in frigo prima di essere servita.

Torta cannolo senza cottura Angi

Torta cannolo senza cottura Angi
Ingredienti
200 ml panna da montare
q.b. granella di pistacchi
q.b. ciliegie candite
270 gr cialde di cannolo
8 gr gelatina
200 gr zucchero a velo
80 gr gocce di cioccolato
110 gr burro
700 gr ricotta

Preparazione
Sbriciolate finemente le cialde di cannolo e unire il burro fuso. Compattate il composto sulla base di una tortiera a cerniera (diametro 22 cm) rivestita da carta forno e riponete in frigo per 30 minuti. Con una frusta elettrica lavorate la ricotta e lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Unite la panna montata e le gocce di cioccolato e amalgamate delicatamente con una spatola. Ammollate i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti, quindi strizzarli per bene e scioglieteli insieme a due cucchiai di panna in un pentolino su fuoco basso. Una volta che la gelatina disciolta si sarà intiepidita, unitela al composto di ricotta e panna amalgamandola per bene. Versate il composto nella tortiera, livellate per bene e ponete in frigorifero per 5 ore. Decorate la torta con le cialde di cannolo sbriciolate, le ciliegie candite e la granella di pistacchi.

Sfinci di riso dolci alla siciliana Angi

Sfinci di riso dolci alla siciliana Angi

Ingredienti
400gr di riso
1 litro di latte.
la scorza di 1 limone
1 bustina di vanillina
4 cucchiai rasi di zucchero
farina q.b.
olio di arachidi
zucchero. Preparazione
Mettete a bollire il riso nel litro di latte. Lasciate raffreddate e aggiungete la scorza di 1 limone, 1 bustina di vanillina, 4 cucchiai rasi di zucchero e farina q.b. per riuscire a lavorare l’impasto. Friggete in abbondante olio di arachidi ben caldo, scolate su carta assorbente e passate gli sfinci ancora caldi nello zucchero.

Muffin al limone morbidissimi .Angi

Muffin al limone morbidissimi .Angi

Ingredienti
200 gr farina per dolci
100 gr fecola di patate
3 uova
200 gr di zucchero
150 gr yogurt al limone
150 ml olio di girasole
il succo di un limone non grande e bucce
una bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
Per la crema
500 ml di latte
35 gr di farina
35 gr di amido di mais
120 gr di zucchero

Preparazione
Nel boccale mettete zucchero e bucce di limone 10 secondi velocità 7 , ripetete se necessario , mettete le uova 2 minuti velocità 4 , aggiungete l’olio 1 minuto velocità 4 , poi lo yogurt , il succo di limone , il sale 1 minuto velocità 4 , con le lame in movimento a velocità 3 dal foro aggiungete la farina e la fecola setacciate , spatolate , mettete il lievito 1 minuto velocità 4 , spatolate e versate l’impasto nei pirottini , in forno a 160 gradi per circa 30 minuti , la crema è fatta senza uova con 500 ml di latte , 35 g di farina , 35 g di amido di mais , 120 g di zucchero , mettere il latte sul fuoco con una buccia di limone , mescolate l’amido con la farina e lo zucchero , unite il latte caldo ,portate sul fuoco e mescolare ,quando è pronta aggiungete un po di succo di limone e un cucchiaino di burro , fatela raffreddare e decorate i muffin ,infine uno spicchio piccolo di limone .

Muffin salati alle verdure Angi

Muffin salati alle verdure Angi
È una merenda molto semplice da realizzare e adatta anche per i più piccoli

Ingredienti:
200 gr di farina
100 ml di latte
3 uova
20 ml di olio evo
100 ml di olio di semi
2 carote
1 zucchina
50 gr di grana
10 gr di lievito per torte salate
sale fino.

Preparazione
Lavare, spuntate e tagliate a cubetti la verdura. Cuocetele in padella con l’olio d’oliva e il sale per circa 7/8 minuti. Nel frattempo sbattete in una ciotola le uova e unite il latte e l’olio di semi. Setacciate la farina e il lievito nel composto liquido. Aggiungete il grana e le verdure. Suddividete il composto nei pirottini e infornate a 180° per 20/25 minuti.

Consiglio: potete aggiungere il prosciutto cotto a dadini da far rosolare insieme alle verdure.

Budino al cioccolato Angi

Budino al cioccolato Angi

Ingredienti
1 litro di latte fresco intero
6 cucchiai di zucchero semolato
4 cucchiai di cacao amaro
4 cucchiai di amido di mais

Preparazione
Cominciate a scaldare il latte in un pentolino e portate ad ebollizione. A parte, mescolate tutte le polveri setacciate (sia l’amido che il cacao tendono a fare parecchi grumi, quindi non trascurate questo passaggio), quindi lo zucchero semolato, il cacao e l’amido di mais. A filo, e mescolando sempre con una frusta, versate il latte caldo e mescolate tutto. Adesso portate nuovamente sul fuoco, che deve essere molto dolce, e mescolate continuamente finché il tutto non si sarà rassodato. Appena la crema comincia a sobbollire, toglietela dal fuoco e versatela in stampini, fate raffreddare e potete aggiungere sopra granelli di noccioline, fragole, lamponi, quello che più vi piace.

Torta alle 3 farine Angi

Torta alle 3  farine Angi

Torta con 3 farine :riso, mandorle e 00

Ingredienti
100 gr di farina di riso
150 gr di farina di mandorle
50 gr di farina 00
4 uova
Yogurt greco alla vaniglia da 170g
Un vasetto di olio di semi usando come misura il contenitore dello yogurt
150 gr di zucchero
Vanillina
Lievito
5 albicocche
40 gr di mandorle a scaglie

Preparazione
Montate le uova con lo zucchero. Dopo di che aggiungete :yogurt, olio, vanillina, farine e lievito. Versate il composto in uno stampo ricoperto con carta forno. Decorate con albicocche e mandorle. Infornate a 180 gradi per 30 /35 minuti.

Il mio pane alle 4 farine Angi

Il mio pane alle 4 farine .. . è venuto croccante e morbido e saporitissimo …

Ingredienti
400 gr di latte
50 grammi di margarina morbida
mezzo cubetto di lievito
sal
un cucchiaino di zucchero
200 gr di farina integrale
200 gr di farina di semola 200 gr di farina 00
200 gr di farina ai 5 cereal

Preparazione
Impastate tutto dopo aver sciolto il lievito nel latte tiepido e, aggiungete la farina

Mescolate e impastate con le mani. Oleate una terrina con EVO e porre dentro l’impasto. Coprite con pellicola e lasciate lievitare per 1 ora.
Scoprite e impastate nuovamente all’interno della terrina e coprire. 1 ora lievitazione.
Rifate lo stesso identico passaggio e lasciate lievitare nuovamente per 1 altra ora.
Infarinate il piano e impastate. Formate un quadrato molto ampio e suddividetelo a 3 se volete 3 Ciabatte grandi oppure tagliate a metà la singola ciabatta in modo tale che ve ne escano di più.Mettete su carta forno e con i polpastrelli fate delle leggere pressioni.
Cuocete in forno 220 gradi per 5 minuti. Trascorsi i 5 minuti abbassate a 180 gradi per 10 minuti.
Se le volete più dorate azionate la modalità “GRILL” per 3-4 minuti.

Cotolette di melanzane Angi

Cotolette di melanzane

Ingredienti
4 melanzane
farina
uova
pangrattato (condito con parmigiano grattugiato, prezzemolo tritato e un pizzico di sale)
olio di semi di arachidi

Preparazione
Togliete la buccia dalle melanzane e affettatele. Passatele nella farina, nell’uovo e nel pangrattato (condito con parmigiano grattugiato, prezzemolo tritato e un pizzico di sale). Friggetele in abbondante olio di semi di arachidi e fatele scolare su carta assorbente

Le mie Ciabattine Angi

Ecco le mie Ciabattine Angi
Ingredienti
570 ml acqua
7 gr lievito di birra disidratato
750 gr farina d’America (grano tenero tipo “0”

Preparazione
450 ml acqua 7 gr lievito di birra disidratato Mescolate.
450 gr farina Mescolate e coprite con un panno, lasciate lievitare per 40 minuti.Passati i 40 minuti aggiungete :120 ml acqua, 15 gr sale e 300 gr farina
Mescolate e impastate con le mani. Oleate una terrina con EVO e porre dentro l’impasto. Coprite con pellicola e lasciate lievitare per 1 ora.
Scoprite e impastate nuovamente all’interno della terrina e coprire. 1 ora lievitazione.
Rifate lo stesso identico passaggio e lasciate lievitare nuovamente per 1 altra ora.
Infarinate il piano e impastate. Formate un quadrato molto ampio e suddividetelo a 3 se volete 3 Ciabatte grandi oppure tagliate a metà la singola ciabatta in modo tale che ve ne escano di più.
Mettete su carta forno e con i polpastrelli fate delle leggere pressioni.
Cuocete in forno 220 gradi per 5 minuti. Trascorsi i 5 minuti abbassate a 180 gradi per 10 minuti.
Se le volete più dorate azionate la modalità “GRILL” per 3-4 minuti.

Crescono i paesi Extra Euopei dove l’aceto balsamico di Modena viene riconosciuto e tutelato

Crescono i paesi Extra Euopei dove l’aceto balsamico di Modena viene riconosciuto e tutelato

A pochi giorni dall’entrata in vigore dell’accordo bilaterale tra UE e Vietnam, il Consiglio UE ha autorizzato la firma dell’accordo Europa-Cina sul riconoscimento reciproco di 100 prodotti DOP e IGP.

Un accordo commerciale tra Europa e Cina per il riconoscimento reciproco di 100 prodotti DOP e IGP, che comprende anche l’Aceto Balsamico di Modena. È quello che è appena stato autorizzato dal Consiglio UE con l’obiettivo di proteggere sul mercato cinese 26 eccellenze alimentari Made in Italy, di cui il prezioso condimento è uno dei principali ambasciatori in circa 120 Paesi di tutto il mondo. Tale accordo, il più importante siglato ad oggi tra Bruxelles e Pechino, dovrà ora passare al vaglio del Parlamento europeo e potrebbe entrare in vigore entro la fine dell’anno.

Oltre all’accordo con la Cina in questi ultimi mesi l’attività di tutela internazionale prosegue incessantemente, fra pochi giorni entrerà in vigore l’accordo bilaterale siglato con il Vietnam, mentre continuano i lavori per ultimare i testi degli accordi con la Corea e il Messico.

“Questi accordi di reciprocità e protezione a livello internazionale delle denominazioni italiane è di fondamentale importanza perché ad oggi costituiscono l’unico vero strumento di tutela pubblicistica in ambito globale – ha commentato il Direttore del Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP Federico Desimoni – in questo contesto il lavoro non semplice del Consorzio è quello di assicurare che l’Aceto Balsamico di Modena venga inserito nelle liste dei prodotti europei di cui le istituzioni comunitarie chiedono il riconoscimento e la tutela. Anche a questo livello il Consorzio dell’IGP lavora in stretta collaborazione con quello di tutela dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP per assicurare alla tradizione modenese la più ampia tutela possibile in tutto il mondo. Questo lavoro presuppone una costante vicinanza e collaborazione con tutte le istituzioni coinvolte sia a livello nazionale che comunitario e fino ad oggi possiamo riscontrare che gli sforzi profusi sono andati a buon fine, perché il nostro prodotto è sempre stato inserito nella lista dei prodotti italiani scelti dalla Commissione Europea”.

Quindi, mentre il Consorzio continua la sua battaglia legale in Italia e in Europa per la tutela della prestigiosa denominazione, queste notizie di rilievo internazionale giungono come una rassicurazione e uno stimolo a continuare questa politica di supporto delle aziende e di tutto il comparto produttivo soprattutto perché, non va dimenticato, che oltre il 50% della produzione di Aceto Balsamico di Modena, viene commercializzato fuori dall’Europa in mercati in cui la legislazione comunitaria in materia di DOP e IGP non è applicabile.

Di queste problematiche e della necessità di sostenere le esportazione dei prodotti di qualità del territorio modenese se ne è parlato ieri sera alla Camera di Commercio di Modena dove i Consorzi dei prodotti DOP e IGP modenesi, insieme all’associazione che li raggruppa, Palatipico, hanno incontrato l’Assessore all’agricoltura e agroalimentare, caccia e pesca della Regione Emilia Romagna Alessio Mammi e l’On. Manlio Di Stefano Sottosegretario MAECI con deleghe all’Attrazione degli IDE e all’internazionalizzazione. Insieme alle istituzioni locali ed in particolare al Presidente della Camera di Commercio di Modena Giuseppe Molinari e al Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli si sono affrontate le tematiche calde del rilancio dei comparti produttivi, dell’export, dei prodotti premium e a qualità certificata, insieme a quello correlato della tutela internazionale. Per i “Balsamici modenesi”, sono intervenuti Mariangela Grosoli, Presidente del Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena IGP, ed Enrico Corsini, Presidente del Consorzio dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP. Anche in questa occasione sono state ripresentate le istanze e le necessità di un settore che ha subito l’attuale recessione economica e sociale e che non ha per ora ottenuto nessun tipo di sostegno economico dalle istituzioni locali e nazionali.

Ufficio Stampa Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP

Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini & C.
Tel. 335 6130800 mail: marzia.morganti@gmail.com
press@consorziobalsamico.it www.consorziobalsamico.it

Il Direttore del Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP Avv. Federico Desimonin

Aceto Balsamico di Modena IGP

Le botti di ABM IGP
Copyright © 2020 Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP, All rights reserved.
Ricevi questa mail perchè giornalista o stakeholder del settore

Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP
via Ganaceto 113
Modena, Mo 41121

L’aceto balsamico di Modena tra i protagonisti dell’Innovation Day del Sole24ore per il rilancio dell’economia in Emilia Romagna

L’aceto balsamico di Modena tra i protagonisti dell’Innovation Day del Sole24ore per il rilancio dell’economia in Emilia Romagna

Il Consorzio è stato selezionato dalla prestigiosa testata come realtà di eccellenza del territorio

Punto di riferimento assertivo per il territorio durante il lockdown, dalla sua fondazione ha rafforzato con grande impegno la propria immagine di interlocutore autorevole con le Istituzioni locali, centrali ed internazionali

È considerato un punto di riferimento per l’economia del territorio, grazie alla forza economica che rappresenta con una quota di fatturato di circa un miliardo di euro e per il numero di addetti coinvolti nella filiera: l’Aceto Balsamico di Modena incarna l’eccellenza modenese ai massimi livelli e questo primato gli è valso il coinvolgimento in uno dei più prestigiosi contesti di dibattito, gli Innovation Days organizzati da Il Sole 24 Ore, ovvero il viaggio che attraversa i distretti industriali e i territori andando alla ricerca delle imprese che non si sono fermate durante il lockdown. L’Italia che riparte è il concetto di fondo che sta accompagnando le varie tappe ed in quella che si è tenuta questa mattina in live streaming e che ha riguardato l’Emilia Romagna il focus è stato sul comparto agroalimentare, l’industria della ceramica ed automotive.

A parlare in predetto contesto, a cui sono stati invitati altresì rappresentanti dei vertici del mondo imprenditoriale e cooperativo, è stata Mariangela Grosoli Presidente del Consorzio Aceto Balsamico di Modena IGP, intervenuta nel panel “Ripensare l’azienda” con specifici riferimenti a come la realtà di cui si fa portavoce ha affrontato l’emergenza ed il post.

“Sono particolarmente onorata e gratificata – ha premesso la Grosoli – di ricevere un attestato di così profonda stima per il Consorzio che presiedo e che ha dimostrato non solo di aver rafforzato nel tempo la propria immagine ed il suo ruolo strategico di interlocutore autorevole con Istituzioni nazionali ed internazionali, ma soprattutto di aver saputo reagire all’emergenza. Lavorando bene, pur avendo dovuto rimodulare fortemente le proprie attività di valorizzazione, concentrandosi su attività di comunicazione web, digitale e social e offrendo supporto alle aziende sia dal punto di vista dell’operatività immediata che quella di sostegno burocratico ed economico”.

Tra gli asset più importanti su cui il Presidente del Consorzio ha scelto di accendere i riflettori in questa occasione, c’è la necessità – condivisa anche con il Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP e già richiesta anche ai rappresentanti del Ministero Affari Esteri nell’incontro di martedì scorso in Camera di Commercio a Modena – di trovare insieme e a breve, strumenti e strategie efficaci per il rilancio del territorio e del suo tessuto imprenditoriale, in alcuni casi fortemente provato dai mesi di chiusura forzata. Nonché, continua Mariangela Grosoli, “una richiesta di intervento delle Istituzioni pubbliche ed il loro supporto economico per creare progetti di rilancio dell’uso di prodotti DOP ed IGP nel canale della ristorazione, dove socialità e tradizione, sostenibilità e qualità trovano il loro punto di incontro”.

Nell’intervento del Presidente Grosoli, un richiamo anche per Acetaie Aperte: “si tratta di un progetto da sempre condiviso dai due consorzi dell’IGP e del Tradizionale DOP e l’edizione in programma per quest’anno è una sfida, uno sguardo lungo, un gesto simbolico di speranza che la vicinanza fisica, seppur in sicurezza, possa riprendere. Un modo per traghettare nel futuro un comparto “rafforzato”, nella convinzione che a fare la differenza sarà ancora una volta la relazione tra produttori e consumatori, da sempre alla base del successo di Acetaie Aperte e di tutti gli eventi divulgativi e di promozione”.
Ad introdurre il panel in cui è stata inserita la Case History del Consorzio, è stato l’intervento con riflessioni e progetti del Governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini, il quale ha sottolineato come a proposito di innovazione la “Data Valley” sia sì un cavallo di battaglia, ma soprattutto un progetto concreto su cui la Regione Emilia Romagna ha lavorato molto e si vincerà la sfida della ripartenza solo se si continua a lavorare sulla qualita, che deve essere non solo prodotta ma progettata tutti insieme Istituzioni e Associazioni per costruire una nuova crescita sostenibile che tenga in considerazione anche l’ambiente, la competenza e la formazione.

L’evento, introdotto dal saluto del Direttore de Il Sole 24 Ore Fabio Tamburini è stato moderato da Lello Naso e Luca Orlando, entrambi caporedattori de Il Sole 24 Ore ed ha rappresentato l’occasione per mettere allo stesso tavolo, anche se virtuale, le realtà economiche più significative della Regione al fine di studiare ed individuare insieme strategie efficaci al rilancio del territorio stesso.

Ufficio Stampa Consorzio di Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP

Marte Comunicazione snc di Marzia Morganti Tempestini & C.
Tel. 335 6130800 mail: marzia.morganti@gmail.com
press@consorziobalsamico.it www.consorziobalsamico.it

Mariangela Grosoli, Presidente Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP

L’intervento di Mariangela Grosoli, Presidente Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP a Innovation Days Sole 24 ore

Aceto Balsamico di Modena IGP
Copyright © 2020 Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP, All rights reserved.
Ricevi questa mail perchè giornalista o stakeholder del settore

Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena IGP
via Ganaceto 113
Modena, Mo 41121

Farro perlato con pomodorini tonno e curcuma

107709260_10222873671021348_2103353763172971888_oFarro perlato con pomodorini tonno e curcuma
Un piatto unico leggero veloce e molto fresco estivo

Ingredienti
300 gr di farro
200 gr di pomodorini pachino
200 gr di tonno

Preparazione
Lessate il farro come da vs abitudine (io lo faccio nella risottiera a vapore nel microonde) fate raffreddare
Lavate e tagliate i pomodorini
Condite il farro  con pomodorini , il tonno e la curcuma e il piatto è pronto

Insalata fredda merluzzo fagiolini pomodorini sedano

107104545_10222864207024754_3285406440126582994_oInsalata fredda  merluzzo fagiolini pomodorini sedano
Un piatto estivo semplice veloce leggero e digeribile
Ottimo da portare in piscina

Ingredienti
500 gr di fagiolini
300 gr di pomodorini pachino
800 gr di merluzzo
2 gambi d sedano
Olio extra vergine di oliva
sale di cervia
prezzemolo

Preparazione
Pulite i fagiolini, lessateli e  fate raffreddare
Lessate il merluzzo e fate raffreddare
Lavate e tagliate i pomodorini e  i fagiolini
Unite il tutto in un insalatiera capiente condite con olio, sale , prezzemolo e servite fresca