Marmellata di scorza di anguria – Moda e Style

Ingredienti
1 kg di scorza di anguria (solamente la parte bianca)
1,5 kg di zucchero greggio di canna
2  limoni
1 baccello di vaniglia.

Preparazione
Cominciate con il togliere la parte verde e gli eventuali residui di polpa alla scorza di anguria, che dovrà risultare perfettamente bianca, tagliatela a dadini, trasferitela in una pentola adatta e copritela
di acqua.
Portate sul fuoco e fate bollire solamente per tre minuti, poi scolate il tutto, cambiate l’acqua e ponete nuovamente sul fuoco, riportando ad ebollizione e ripetendo questa operazione per tre volte in tutto. Fate
però attenzione che la scorza non si disfi.
Mettete lo zucchero in una pentola, copritelo con poca acqua e cuocetelo sino a quando avrete ottenuto uno sciroppo piuttosto denso. Solo allora unitevi i dadini di scorza di anguria e, appena lo sciroppo riprende il bollore, aggiungetevi anche la vaniglia ed i limoni tagliati a fettine.
Non mescolate ma limitatevi a scuotere la pentola di tanto in tanto.
Dopo una ventina di minuti di cottura, invasate, chiudete ermeticamente e capovolgete immediatamente i recipienti su un piano di legno.
Cercate di procurarvi limoni non trattati con prodotti chimici né per la coltivazione né per la conservazione dopo il raccolto.
 

Ricciola sott’olio

Ingredienti
tranci di ricciola
olio extra vergine di oliva
aglio a piacere
pepe a piacere
aglio a piacere
peperoncino a piacere

Preparazione
Prendete i tranci di ricciola lavateli in acqua corrente e cuocete a vapore.
Terminate la cottura.
Tagliate i tranci a filetti sottil
Conditeli a piacere con sale, pepe o peperocnino secondo il gusto personale
Invasateli a piacere aggiungendo l’aglio
Ricoprite con olio

E’ un ottimo piatto che potete accompagnare  con verdure o con un battuto di aglio e prezzemolo.

Marmellata di mele cotogne – Sharon

Ingredienti
1,750 Kg di melecotogne
3 limoni
600 gr di zucchero normale o gelidificante

Preparazione
Sbucciate le melecotogne, mettetele a bollire, tagliate a pezzetti, nella pentola a pressione 10 minuti e passatele al setaccio. Pesate lo zucchero e mettetelo nel passato di melecotogne insieme ai 3 limoni spremuti. Mettete tutti gli ingredienti in una pentola normale e fatela cuocere per 15 minuti mescolando continuamente senza farla attaccare.
Prendete le boccie metteteci un qualsiasi liquore e aggiungete la marmellata.

Salamoia per olive bianche – Nancy

salamoia.jpgIngredienti
olive bianche
sale
1 bella manciata di origano
1 bella spolverata di pepe nero
1 intera testa d’aglio a spicchi

Preparazione
Schiacciate le olive leggermente con un batticarne per togliere l’amaro naturale e mettetele in un grande vaso pieno di acqua semplice.
Dopo 24 ore scolatele e riempite di nuovo il vaso e tenete altre 24 ore, ripetete l’operazione per 4  giorni,le olive non devono stare ammassate ma devono stare piuttosto larghe, la proporzione acqua/olive è 2 litri di acqua per ogni chilo di olive )
Il 5° giorno scolatele e sciacquate il vaso (deve essere solo di vetro o di terracotta smaltata) mettete l’acqua mantenendo le stesse proporzioni  2 litri  di acqua ad ogni  chilo di olive (aumentando le dosi delle olive aumenta di conseguenza l’acqua).
Mettete sul fondo dell’acqua del vaso un uovo freschissimo e piano piano aggiungete del sale fino,mescolate dolcemente con un cucchiaio di legno,stando attenti a non colpire l’uovo.
Aggiungeteil sale fino a quando l’uovo da solo non inizia a galleggiare ed arriva fino a metà acqua.
A quel punto togliere l’uovo ed aggiungete una bella manciata di origano, una bella spolverata di pepe nero, una intera testa d’aglio a spicchi non sbucciati,e alla fine le olive. Fare macerate per almeno 5 giorni,e poi assaggiate di tanto in tanto, fino a quando non saranno del gusto che più vi aggrada.

“L”utilizzo dell’uovo fa parte di un’antica ricetta dei contadini Siciliani, dato che il sale non è sempre lo stesso, l’uovo galleggia solo quando è giusta la salamoia. L’uovo non subisce alterazioni quindi lo potete mangiare e cuocere come meglio credete .Se poi mi fate sapere come è andata,ve ne sarò grata. Io le faccio ogni anno così . “Nancy

Olive in salamoia – Margherita

Ingredienti
olive
1 kg. di sale grosso per ogni kg. di olive

Preparazione
Lavate le olive e lasciatele per 40 giorni in un vaso di vetro con il tappo con gomma che chiuda bene, toglietele dall’acqua e sciacquatele e  lasciatele ancora un giorno nell’acqua pulita. Ripetete l’operazione, pesatele e mettet nell’acqua 1 kg. di sale grosso per ogni kg. di olive.L’acqua nel vaso deve ricoprire bene. Chiudete bene il vaso e aspettate un mese prima di mangiarle.In alcune zone della Versilia aggiungono chiodi di garofano e cannella ed alloro per dare sapore alle olive.

Peperoni – Giuseppe G.

Ingredienti
3 kg di peperoni
1 litro di aceto
1 litro di vino bianco
200 gr di zucchero
70 gr di sale

Preparazione
Tagliate i peperoni a  striscioline.
Fate bollitre il tutto (eccetto peperoni), appena raggiunta la bollitura, buttate i peperoni e  scottateli per alcuni minuti.
Aggiungete 1 bicchiere di acqua fredda e 1 di olio ed invasate

Marmellata di peperoncini rossi – Cucina ligure ma non solo

pepero4.jpgIngredienti
1 kg di peperoncini rossi (pulitI)
350 gr di zucchero di canna
350 gr di miele di acacia chiaro

peperoni.jpgPreparazione
Pulite e lavate i peperoncini eliminando i semi e la parte bianca (consiglio indossare un paio di guanti) frullateli,metteteli in un pentolino con lo zucchero e il miele amalgamate il tutto e lasciate riposare per 3 ore quindi mettete al fuoco per circa 1 oretta per questa quantità meno se gli ingredienti sono meno fare come per le marmellate mettetele nei vasetti e sterilizzarli.

“Io uso vasetti piccoli, quelli dei capperi o delle vongole lavati e sterilizzati.Ottima con i formaggi”

Confettura di melanzane – Margherita

Ingredienti
1 kg di melanzane
1 kg di zucchero
radice di zenzero
1 limone
2 chiodi di garofano
2 cucchiai di semi di sesamo
2 cucchiai di miele

Preparazione
Pulite le melanzanee schiacciatele con una forchetta. Fate imbiondire per 10 minuti in acqua bollente. Aggiungete lo zucchero,coprite e lasciate macerare 12 ore in frigo. Mescolate, scolate e tritare la polpa, pelate lo zenzero e grattugiatelo.Spremete il limone e tenete da parte i semi. Fate un sacchettino con i semi di limone e i chiodi di garofano. Fate dorare i semi di sesamo e tenerli da parte.portate a bollore lo sciroppo ottenuto dalle melanzane con l’acqua,il sacchetto delle spezie la meta’ del succo di limone. Lasciate bollire per 10 minuti ed immergete la polpa delle melanzane. Proseguite la cottura per  20 minuti. Aggiungete il succo di limone restante, eliminate il sacchetto delle spezie ed in fine aggiungete il miele.

Come conservare le marmellate – Sharon

Prima di versare la marmellata nelle bocce dovete mettere queste ultime per 2 minuti nel forno a microonde capovolte. Poi dovete dare una strofinata con uno scottex imbevuto di qualcosa di alcolico (per esempio Ballantines) sia ai barattoli che ai coperchi, questo per evitare che la marmellata non ammuffisca.
Alla fine metteteci la marmellata ancora calda e chiudetele…
 

Marmellata Fragole – Sharon

“Se volete fare come una jam o gelatina di qualsiasi tipo di frutta deve cuocere 5 minuti o se invece vogliono fare un liquido per gellare le torte o crostate anche 3 minuti. Ma sono se si usa lo zucchero gelificante con lo zucchero normale non ha questi risultati.”Sharon

Ingredienti
800 gr di zucchero gelificante
un limone o arancia spremuto
1 kg di di fragole

Preparazione
Mettete in un recipiente le fragole e lavatele passatele con il passaverdure o con il mixer insieme al limone o all’arancia spremuta.
Versate il liquido in una pentola, aggiungete lo zucchero e  cuocete e quando inizia a
bollire considerate 10 munuti di cottura.
Verate la marmelalta nei barattoli sterilizzati nel micronde 2 minuti e mettete nelle bocce calde undito di liquore e passatela da un vaso ad un altro.

Marmellata di frutti di bosco – Sharon

Ingredienti
1 di frutti di bosco possono essere sia congelati che freschi
800 gr di zucchero gelitificante
un limone o arancia spremuto.

Preparazione
Mettete in un recipiente i frutti di bosco congelati e lavare la frutta fresca, o si passa con il passaverdure o con il mixer insieme al limone o all’arancia spremuta.
Si versa il liquido in una pentola e si mette lo zucchero e si mette a cuocere e quando inizia a bollire considerate 10 munuti di cottura.
Verare la marmelalta nei barattoli sterilizzati nel micronde 2 minuti e mettete nelle bocce calde undito di liquore e passatela da un vaso ad un altro.

Marmellata di arance – Sharon Zanghi’

Ingredienti
500 gr di buccette di arance
3 arance intere
2 arance a spremuta
zucchero gelificante.

Preparazione
Mettete a bagno per 3 giorni le buccette di arance, cambiando l’acqua ogni giorno. A questo punto mettete le buccette le arance intere e il succo dentro ad una pentola e passatele con il mixer. Pesate tutto il puré e mettete lo stesso peso di zucchero. Cuocete in un tegame per 15 minuti. Preparate le bocce di vetro: lavatele e mettetele a testa in giù per 2 minuti nel forno a micronde. Passateci un po’ di Ballantines o altro liquore di boccia in boccia; in questo modo si evita di ricuocere le bocce in una pentola con l’acqua per conservarle. Passato questo intervento alcolico alle bocce versate la marmellata e chiudetele immediatamente.

Cavolfiore – Giuseppe G.

Ingredienti
900 gr di  cavolfiore
500 gr di aceto bianco
50 gr di sale
3 cucchiai di olio di oliva
2 cucchiai di zucchero

Preparazione
Lavate e tagliate il cavolfiore a pezzi, fatelo asciugare su un canovaccio,
Prendete una pentola metteteci dentro olio, sale, aceto e zucchero appena bolle “buttate” il cavolfiore, da quando inizia a bollire, fate cuocere per 10 minuti, scolate il cavolfiore (tenete da parte il liquidio di cottura) lasciatelo raffreddare
Mettete il cavolfiore nei vasetti, non riempite i vasetti completamente (riempiteli per 3/4 del vasettio)aggiungete l’acqua di cottura,  riempite i vasetti fino al bordo, chiudete i vasetti e conservateli al fresco e al buio, per 2 mesi prima di consumarli.

Melanzane sott’olio

Ingredienti
melanzane
aceto
sale
salvia
alloro
pepe
aglio
bacche di ginepro

Preparazione
Lavate le melanzane.
Tagliate le melanzane a fette alte un centimetro.
Mettetele sotto sale per una notte.
Sciacquatele.
In un tegame bollite l’aceto con foglie di alloro e bacche di ginepro.
Scottate le melanzane per qualche minuto, facendo in modo che stiano sempre al di sotto del livello dell’aceto.
Toglietele dall’aceto e lasciatele asciugare qualche minuto sulla carta assorbente.
Salatele leggermente.
Mettete le melanzane nei vasetti (sterilizzati), ricopritele con olio, aggiungete salvia, alloro, pepe, bacche di ginepro e aglio e chiudete.
Sterilizzate i vasetti.
Prendete una pentola alta e capiente, metteteci dentro i vasetti, separate i  vasetti tra loro, utilizzando uno o più canovacci, in modo che non sbattono tra loro, durante la bollitura, ricoprite i vasetti con acqua, i vasetti devono essere ricoperti di almeno  un palmo d’acqua sopra al tappo del vasetto .
Raggiunta la bollitura, lasciate bollire per altri 15/20 minuti.
Spegnete e  lasciate che i vasetti si raffreddino, piano piano, a temperatura ambiente, in modo da evitare sbalzi di temperatura.
Assicuratevi che le melanzane siano sempre ricoperte di olio soprattutto dopo aver aperto i vasetti, in caso di necessità, rabboccate con altro olio.
Aspettate dieci giorni prima di usarle, prenderanno meglio il sapore delle spezie.

Cavolfiore al naturale – Giuseppe G.

Ingredienti
cavolfiore
acqua
limone

Preparazione
Lavate e tagliate il cavolfiore.
Fate bollire una pentola con abbondante acqua, appena l’acqua bolle, buttate il cavolfiore, appena riprendere l’ebollizione e poi lasciate cuocere a recipiente scoperto per 10 minuti (non oltre).
Qualche minuto prima di estrarre il cavolfiore, scaldate i vasi, riempiteli con acqua bollente e lasciate con l’acqua per almeno 2/3 minuti.
Scolate il cavolfiore con il mestolo forato e tenete da parte l’acqua di cottura.
Svuotate i vasi dell’acqua e metteteci il cavolfiore e copritelo con l’acqua di cottura (ancora bollente) e il succo di limone (per la proporzione acqua limone, pesate l’acqua di cottura che mettete nei vasi, per ogni litro di acqua mettete il succo di mezzo limone)
Chiudete i vasi emeticamente e metteteli in una pentola per la sterilizzazione, riempite la pentola di acqua fino a raggiungere come altezza la metà dei vasi, quando l’acqua inizia a bollire abbassare la fiamma al minimo e fate bollire per un’ora, spegnere la fiamma e fare raffreddare i vasi nella stessa acqua.

“Possono essere utilizzati in tutti i modi come quelli freschi. Giuseppe G.”

 

Frutta caramellata – Sharon Zanghi’

Ingredienti
frutta
zucchero

Preparazione
Frutta tutta che volete e zucchero in verità non esistono grammature.
Prendete la frutta tagliatela a pezzi qui ci vuole la vostra fantasia.
Prendete lo zucchero versatelo nel tegamino (possibilmente con il doppio fondo)e fatelo andare a fuoco vivo. Mescolate in continuazione con un cucchiao di legno. Quando lo zucchero inizia a cristallizzarsi abbassate la fiamma e continuate a mescolare. Dopo circa 2 minuti lo zucchero inizierà a colorarsi. A quel punto abbassate la fiamma al minimo minimo. Se non è sufficiente dovrete allontanare il pentolino dal fuoco (sempre rimestando) e rimettetelo appena lo zucchero si raffredda. Andate avanti finchè lo zucchero sarà caramellato alla perfezione. Ora lo potete mettete sulla vostra frutta

“Attenzione non assaggiatelo dal cucchiao altrimenti vi ustionate la lingua.” Sharon

Carciofi sott’olio – Sharon Zanghi’

Ingredienti
1 kg di carciofi
sale
aceto
acqua
olio
aromi

Preparazione
Scacocciolate i carciofi invece di metterli a bagno con l’acqua fredda e limone vi insegno un segreto metteteli a bagno in acqua frizzante ghiacciata, sgocciolateli e fateli bollire in una  pentola riempitela per metà corrente e per l’altra metà  di aceto.
Scolateli e fateli asciugare in 1 telo di lino
Metteteli in boccie o vasetti e con l’olio e aromi.

“Vasetti e/o bocce io prima li lavo e poi li metto nel forno a micronde a testa in giù.”Sharon

Marmellata di nespole

Ingredienti
1500 gr di nespole (già pulite)
700 gr di zucchero
succo di 1 o 2 limoni

Preparazione
Pelate le nespole, eliminate il nocciolo.
In una pentola,cuocete le nespole, con lo zucchero ed il  limone, fino a che la marmellata non sarà pronta
Disponetele nei barattoli (sterilizzati) e conservatela.

Marmellata di mele – Cinzia

Ingredienti
3 kg di mele
1,2 kg di zucchero
il succo e la scorza grattuggiata di 2 limoni
cannella

Preaparazione
Mettete le mele tagliate e gli altri ingredienti in una pentola. Quando le mele sono cotte passatele al setaccio o usate il frullatore a immersione. Mettere nei vasetti e chiudere subito

Marmellata di cachi – Caboni Virginia

Ingredienti
1 kg di cachi
500 gr zucchero
la buccia grattugiata di un limone
succo di limone
½ bicchierino di porto o rum o vin santo

Preparazione
Lavate e pelate i cachi (si pelano con facilità) togliete semi e filamenti poi dividili per metà e con i rebbi di una forchetta schiacciateli e raccogliete il tutto in una terrina e aggiungete lo zucchero, il limone e il rum, mescolate il tutto e mettete a cuocere a fuoco lento in una pentola in acciaio o antiaderente.
Occorrono circa 50 minuti perché la marmellata sia pronta per essere invasata, diciamo circa trenta per l’ebollizione e 20 minuti perché si addensi (se volete potete aiutarvi con Fruttapec reperibile in tutti i supermercati).
Invasate direttamente a caldo, dalla pentola ai vasetti (consiglio quelli della Bormioli), una volta riempiti i vasetti, chiudeteli e capovolgeteli anche per un’intera notte.
Conservateli al buio anche per un anno intero