Frittini al limone – Cinzia

Ingredienti
400 gr di farina
100 gr di zucchero
2 uova
50 gr lievito di birra
1 limone
latte
rum
olio per friggre
zucchero a velo

Preparazione
Ponete la farina in una ciotola, unite il lievito sbriciolato in un bicchiere circa di latte tiepido, lo zucchero, le uova, il succo del limone e un bicchierino di rum. Impastate. Fate riposare per 1 ora. Dopodichè lavoratela di nuovo, dividete l’impasto a pezzetti da cui ricavare dei cilindretti e chiudete a ciambelline.
Friggete.
Cospargete di zucchero a velo

 

Crema di ceci – Nerina

Ingredienti
250 gr di ceci
1 carota
sale
1 cipolla
1 pomodoro grosso

Preparazione
Mettete 12 ore prima i ceci in ammollo con un pizzico di bicarbonato, poi risciaquate.
Tagliate le verdure a pezzi.
Mettete ceci e verdure in pentola e c
uocete a cottura  ultimata frullate il tutto e servite la crema con i crostini.

Funghi fritti – Valerio

Ingredienti
500 gr di funghi (io usato le “orecchiette”)
olio per friggere
uova
farina gialla
sale

Preparazione
Lavate i funghi. Passateli nell’uovo e nella farina
Friggeteli in olio bollente.
Lasciateli alcuni minuti sulla carta assorbente in modo che perdano un po’ di unto, salateli  e serviteli caldi

Peperoni fritti – Alberto Bonito

peperonifritti.jpgIngredienti
peperoni rossi e gialli, (verdi non sono buoni perchè sono acerbi)

Preparazione
Pulite i peperoni, tagliateli a metà nel senso della circonferenza, tagliateli ancora a metà in senso longitudinale, infine tagliateli a striscioline larghe 1 cm. e friggete.

Panelle palermitane – Enza

Ingredienti
500 gr di farina di ceci
un litro e mezzo di acqua
sale
a piacere un po di semi di anice

Preparazione
Mettete l’acqua in una pentola e aggiungete il tutto ,mescolate fino a che l’impasto non diventa molto asciutto quasi colloso e mettete il tutto in una latta di olio liberata dai due lati per  fare la forma a “salamone”
Lasciate raffreddare per  almeno due ore e poi sfilate il “salamone” di preparato e fate a fettine spesse un millimetro.
Rscaldate l’olio bene e friggete.
Verranno molto buone per fare dei panini morbidi.

Polenta fritta – Sandra

Polenta fritta – Sandra
“Una ricette di mia nonna. Una leccornia di altri tempi, generalmente si faceva con la polenta avanzata dal giorno prima, ora per mancanza di tempo la si fa anche con quella che si compra già pronta.
Buonissima, semplice, veloce  e di grande effetto anche come antipasto. Sandra”

Ingredienti
1 kg di polenta già pronta
150 gr di parmigiano
1 cipolla
olio
burro
sale

Preparazione
Tagliate a cubetti la polenta, prima in senso orizzontale poi in verticale.
Soffriggete in una noce di burro e in un filo d’olio la cipolla
Dorate la cipolla ed aggiungete i cubetti, prestando attenzione che non si attacchino, abbassate la fiamma (altrimenti si bruciano) cuocete per 20 minuti, aggiungete una manciata di parmigiano, dopo 10 minuti aggiungete un’altra manciata di parmigiano, salate se il caso, rosolate la polenta, quando si forma la “crosticina” servitela subito.
Va servita calda.

“Non dimenticate la cipolla è indispensabile per darle quel gusto speciale – San

Cotoletta alla palermitana – Giusy

Ingredienti
6 fettine di carne di vitello o pollo
10 olive bastano
50 gr di capperi
250 gr pangrattato
100 di caciocavallo
aglio
prezzemolo tritati
sale
olio

Crema fritta – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

Ingredienti
1/2 litro di latte
125 gr di farina setacciata
100 gr di zucchero
uova 2 intere + 6 tuorli
1 pizzico abbondante vaniglia
sale
burro
pangrattato q.b
olio o strutto

Chiacchiere di Carnevale – Nerina

Ingredienti
350 gr di farina
3 uova
3 cucchiai di zucchero
1 pizzico di sale
3 cucchiai di vino bianco
olio per friggere

Uova fritte con tartufo e parmigiano

Ingredienti
4 uova
60 gr di tartufo
80 gr di parmigiano reggiano 24 mesi
olio extra vergine di oliva
sale
pepe

Preparazione
Separate gli albumi dai tuorli tenete i tuorli da parte nel loro guscio.
Sbattete gli albumi parte.
Prendete una padella capiente i olio friggete gli albumi e poi aggiungete sopra agli albumi i tuorli cuocete.
A cottura ultimata impiattatate mettete in ogni piatto 1 o due uova stando attenti  a non romperle, spolverate sopra alle uova il tartufo ed il parmigiano
.

Tortino mozzarella e zucchine

Ingredienti
700 gr di zucchine
350 gr di mozzarella
farina gialla
olio
origano
burro
sale
pepe

Preparazione
Tagliate le zucchine a fettine.
Passatele nella farina gialla.
In una padella in olio friggete le zucchine, mettetele su carta assorbente.
Tagliate la mozzarella a fette e conditela con pepe e origano.
Ungete la teglia come da vostra abitudine.
Fate il primo strato con le zucchine, il secondo con la mozzarella, continuate fino ad esaurire gli ingredienti.
Gratinate in forno, fino a che la mozzarella si sarà sciolta.

Zucca fritta

Ingredienti
800 gr di zucca
sale
olio
farina

Preparazione
Cuocete la zucca nel micronde.
Eliminate la crosta.
Tagliate a pezzi.
Passate la zucca nella farina e friggetela in olio bollente.
Mettete la zucca su carta assorbente.
Salate e servite calda.

Melanzane Fritte – Adriano

Ingredienti
500 gr di melanzane
uova
pangrattato
olio
sale

Preparazione
Tagliate le melanzane (altezza  1/2 cm).
Psssatele nell’uovo e nel pangrattato.
Friggete in abbondante olio.
Salate e servite

Anguilla dorata – Sandra

Ingredienti
600 gr di anguilla

1 uovo
1 manciata di parmigiano reggiano
farina bianca
olio

Preparazione
Pelate l’anguilla, se le anguille sono piccole non è necessario pelarle.
Tagliate l’anguilla a pezzi di 3 o 4 cm, lavatela e asciugatela.
Sbattete a parte un uovo con un po’ di parmigiano.
Passate l’anguilla nell’uovo e poi nel parmigiano.
Friggetela in abbondante olio, friggete fino a che non arriverà a dorarsi.
Mettete nella carta assorbente, salate e servite subito e ben calda.

“Ricetta tipica della pianura padana – Sandra”

Merluzzo Fritto – Sandra

Ingredienti
600 gr di merluzzo
olio
farina bianca

Preparazione
Lasciate a bagno il merluzzo 24 ore cambiando l’acqua spesso.
Tagliatelo a tranci.
Togliete la pelle.
Passatelo nella farina e friggetelo in abbondante olio.
Mettete sulla carta assorbente.
Sale e servite caldo.

Merluzzo fritto

Ingredienti
800 gr di merluzzo a tranci
farina bianca
farina gialla
olio

Preparazione
In una terrina unite metà farina bianca e metà farina gialla.
Impanate il merluzzo.
In una padella scaldate l’olio e friggete i tranci di merluzzo.
Man mano che sono pronti mettetli su una carta assorbente, lasciateli almeno 5 minuti.
Mettete in un piatto da portata e decorate il piatto con prezzemolo e limone

Frittata di neonata

Ricetta siciliana

Ingredienti

600 gr di neonata
6 uova
prezzemolo
olio extra vergine
sale
pepe

Preparazione
Lavate la neonata.
Lavate e tritate il prezzemolo.
In una terrina sbattete bene uova, prezzemolo, sale  e pepe, unite la neonata.
In una padella antiaderente scaldate l’olio. Quando l’olio avrà raggiunto la temperatura ottimale, versateci il composto, cuocete la frittata, a fuoco non troppo alto.
Appena la frittata inizia a rapprendersi o “rassodarsi”, scuotete la padella, affinchè la frittata si stacchi dalla padella, se non dovesse staccarsi aiutatevi con una paletta che non graffi.
Girate la frittata, facendo attenzione a non romperla, per facilitare la cosa, utilizzate un piatto piano, potete far scivolare la frittata dalla padella al piatto oppure mettete il piatto sopra alla padella e capovolgete la padella.
Rimettetela nella padella dalla parte non ancora cotta e finite di cuocere la frittata sempre a fuoco vivace. Se vedete che la frittata non è perfettamente cotta, ancora umida, giratela un paio di volte, da una parte e dall’altra, fino a che non vedrete che il piatto rimane “pulito”.
A cottura ultimata preparate un piatto con sopra della carta assorbente e metteteci sopra la frittata in tal modo verrà assorbito un po’ l’olio della frittura.
Servite calda o fredda a seconda dei gusti.

Frittelle di neonata

Ricetta siciliana

Ingredienti
900 gr di neonata
60 gr di farina
3 uova
prezzemolo
olio extra vergine
sale
pepe

Preparazione
Lavate la neonata.
Lavate e tritate il prezzemolo.
In una terrina sbattete bene uova, farina, prezzemolo, sale  e pepe, unite la neonata.
In una padella scaldate l’olio e friggete il composto poco per volta formando delle frittelle non troppo grandi.
Prima si servire a piacimento decorate il piatto con del prezzemolo.

 

 

 

Anelli di totano fritti

P1510772.JPGIngredienti
1 kg di totani
farina
1 litro olio di arachidi
sale

Preparazione
Pulite i totani.
Tagliate i totani ad anellini.
Passateli nella farina bianca.
In una pentola alta e capiente mettete un litro di olio.
Quando bolle buttate poco per volta i totani, man mano che saranno pronti prendeteli con una schiumarola, e metteteli su una carta assorbente.
Quando avete finito aspettate 5 minuti, passate tutto nuovamente nella carta assorbente e servite caldi in un piatto da portata accompagnando il tutto da limone.

 

Frittata di zucchine

Ingredienti
3 zucchine
7 uova
prezzemolo
sale
timo
olio extra vergine di oliva
pepe

Preparazione
Lavate le zucchine e tagliatele a rondelle.
Tritate il prezzemolo.
In una terrina sbattete bene uova, zucchine, prezzemolo, timo, salate e pepate.
In una padella antiaderente scaldate l’olio. Quando l’olio avrà raggiunto la temperatura ottimale, versateci il composto, cuocete la frittata, a fuoco non troppo alto.
Appena la frittata inizia a rapprendersi o “rassodarsi”, scuotete la padella, affinchè la frittata si stacchi dalla padella, se non dovesse staccarsi aiutatevi con una paletta che non graffi.
Girate la frittata, facendo attenzione a non romperla, per facilitare la cosa, utilizzate un piatto piano, potete far scivolare la frittata dalla padella al piatto oppure mettete il piatto sopra alla padella e capovolgete la padella.
Rimettetela nella padella dalla parte non ancora cotta e finite di cuocere la frittata sempre a fuoco vivace. Se vedete che la frittata non è perfettamente cotta, ancora umida, giratela un paio di volte, da una parte e dall’altra, fino a che non vedrete che il piatto rimane “pulito”.
A cottura ultimata preparate un piatto con sopra della carta assorbente e metteteci sopra la frittata in tal modo verrà assorbito un po’ l’olio della frittura.
Servite calda o fredda a seconda dei gusti.