Divoto – Apollonio Casa Vinicola

Produzione regionale: Copertino, Monteroni, Arnesano, San Pietro in Lama, Carmiano (Puglia).
Terreno:
Calcareo- Argilloso.
Coltivazione:
Alberello.
Varietà uve utilizzate:
70% Negramaro 30% Montepulciano.
Clima:
Inverni miti con primavere ed estati secche.

Vendemmia: Vendemmia: Manuale a completa maturazione del grappolo.
Vinificazione: Fermentazione tradizionale di 45 giorni del mosto
in grandi fusti di legno.
Affinamento:
24 mesi in botti di rovere francesi e 12 mesi in bottiglia.
Colore: Rosso rubino intenso.
Caratteristiche organolettiche:
Si distingue per particolari fragranze armoniche.
Gradazione alcolica:
14,00% circa.
Abbinamenti:
Arrosti importanti e pasti saporiti.
Temperature di servizio:
20°C.
Tempo di conservazione:
Molti anni se il vino è conservato in cantine idonee.

Apollonio Casa Vinicola s.r.l.
via S.Pietro in Lama, 7
Monteroni di Lecce (LE)
Telefono 0832 327182
fax. +39 0832 420051
www.apolloniovini.it
info@apolloniovini.it

TrenodiVino – Degustazione di vini – Bellaria (RN)

Giovedì 30 luglio 2009 Ora: 20.00

Organizzato da Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Rimini

La Nuova Stazione
Gramsci, 2
Bellaria (RN)
Telefono: 0541341463
info@stradadeivinidirimini.it

Degustazione di vini dell’azienda biologica Fiammetta, formaggi del Colle in abbinamento con confetture della Fattoria Belvedere

“Contiene Solfiti” in Etichetta – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

E’ ormai qualche anno che è obbligatorio indicare in etichetta la menzione “Contiene Solfiti” tale obbligo deriva dal Reg. CE 1493/99 allegato VII, lettera D.
Affinché l’indicazione sia obbligatoria è, però necessario che il vino contenga “almeno 10 mg per litro di solfiti, per decisione della “ FOOD AND DRUG ADMINISTRATION”.

Questi sali deriverebbero dall’anidride solforosa che viene normalmente addizionata al mosto o al vino, sia per le sue proprietà antisettiche, sia per le sue proprietà antiossidanti.
E’, a mio avviso, utilissima questa indicazione in quanto, i solfiti, in qualunque modo ingeriti, sono ossidati a solfati nello stomaco e più rapidamente nell’intestino; questa ossidazione comporta consumo di ossigeno che può provocare in alcuni soggetti la tipica sensazione di cerchio alla testa.

Classificazione dei vini – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

A seconda del metodo ed alle caratteristiche, una prima suddivisione di vini possiamo farla in:
Vini Fermi. Assenza di Anidride Carbonica.
Vini Frizzanti. Leggero Residuo di CO2

Vini Spumanti. Forte presenza di CO2
Vini Liquorosi. Prodotti da vino base con la successiva aggiunta di alcool etilico
Vini Passiti. Vini ottenuti con l’ammostamento di uve fatte appassire naturalmente o forzatamente.

Italiana Sommelier

Il vino e i santi – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

Il Santo più vicino al mondo del vino pare essere San Martino 11 novembre. In questo giorno infatti si celebrano feste in tutta Italia, naturalmente in onore del Santo, ma come denominatore il vino.

San Martino è considerato protettore dei bevitori, degli osti, dei fabbricanti di botti, degli ubriaconi e degli alcolizzati guariti. Un posto d’onore lo meritano anche San Vincenzo, protettore dei commercianti di vino e Sant’Urbano protettore dei viticoltori.

Italiana Sommelier

Notte d’Irlanda – Nibbiano (PC)

Sabato 25 luglio 2009

Il tema: Irlanda

Musica irlandese
Stand con birra e cucina irlandese.

Tortino di parmigiano e robiola – Eleonora

Ingredienti
300 gr di robiola
300 gr di parmigiano reggiano
60 gr di basilico
sale
pepe

Preparazione
Tritare il basilico.
Lavorate con una frusta la robiola, fino a  farla diventare spumosa, aggiungete il parmigiano,salate, pepate e in ultimo aggiungete il basilico.
Mettete in una terrina meglio se dalla forma carina, riposate in frigorifero, prima di servire sfomatela nel paitto da portata,m decorate con foglie di basilico
Servite fresca.

Potete aumentare o diminuire la quantità di basilico è soggettiva dipende dai gusti.

FEEEEEESTA Carpe Diem Summer 09 – Pontassieve (FI)

Venerdì 24 luglio 2009 alle ore 20.00

Ristorante Carpediem
Parco fluviale Fabrizio de Andrè
Pontassieve (FI)
info@carpediemrestaurant.it

 

Festeggiamo insieme la stagione del carpe diem al parco fluviale iniziamo alle 20 con l’ aperitivo …poi cena con menu’ speciale …e finiamo festeggiando insieme con il dj set!!

Offresi cuoco italiano con esperienza oltre trentennale

Offresi cuoco italiano con esperienza oltre trentennale da oltre 15 anni in Germania (adesso in Austria)

 

Chiedere di Giuseppe telefono  00436505348023

Corona di riso pomodori e mozzarella di bufala

Ingredienti
400 gr di riso
150 gr di mozzarella di bufala
6 pomodori perini o 8 pomodori ciliegina
7/8 capperi sotto sale
7 foglie di basilico
pepe nero
sale
olio extra vergine di oliva

Preparazione
Appassite la cipolla in olio extra vergine.
Appena ingiallisce aggiungete il riso, mescolate bene in modo che il riso acquisti il gusto della cipolla.
Aggiungete un po’ di vino, lasciate evaporare, salate e pepate e continuate la cottura aggiungendo ogni tanto un mestolo d’acqua.
Lavate i pomodori (i pomodori perini sarebbe meglio sbucciarli), tagliate i pomodori a pezzetti.
Sciacquate sotto l’acqua corrente i caperi, asciugateli con carta assorbente da cucina.
Tagliate la mozzarella a dadini.
In un recipiente unite pepe, sale, capperi, pomodori e mozzarella.
A cottura ultimata togliete dal fuoco il riso ed aggiungete al composto.
Condite con un filo d’olio extra vergine d’oliva.
Prendete uno stampo (meglio se a corona), versateci dentro il riso e sformatelo su un piatto da portata.
A piacimento prima di versare il riso potete foderare lo stampo con qualche foglia di basilico e qualche cappero.
Potete guarnire il piatto con qualche fettina di pomodoro, mozzarella, caperi e foglioline di basilico.

Pesto di prezzemolo – Eleonora

Ingredienti
3 manciate di prezzemolo
2 spicchi di aglio
4 cucchiai di pinoli
2 cucchiai di parmigiano reggiano
2 cucchiai di pecorino
sale
olio extra vergine di oliva

Preparazione
Unite tutti gli ingredienti e passateli nel robot da cucina aggiungendo a poco a poco l’olio fino a ottenere il composto desiderato.

Zucchine gratinate

Ingredienti 
600 gr di zucchine 
300 gr di provolone
pangrattato 
olio extra vegine d’oliva 
burro
sale
pepe

Preparazione 
Lavate le zucchine e tagliatele a fette o a strisce abbastanza grandi. 
Lasciatele asciugare 10 minuti sopra ad un canovaccio, una volta asciutte grigliatele a fuoco vivace da entrambi i lati e salatele leggermente. 
Preriscaldate il forno a 200°. 
Tagliate il provolone a quadratini.
Ungete una teglia da forno.
Distribuite sopra il fondo della teglia uno strato di pangrattato, uno strato di zucchine ed infine cospargete con un provolone. 
Alternate strati di zucchine a strati di formaggio, chiudete con lo strato di zucchine e qualche pezzetto di provolone. 
Pepate a piacimento.
Ricoprite il provolone con il pangrattato e sopra distribuitevi qualche fiocchetto di burro.
Gratinate in forno.

Varianti a piacimento

  • Sostituite il provolone con altri tipi di formaggi (asiago,emmenthal, scamorza,caciocavallo…)

  • Aggiungete altri tipi di formaggi (asiago,emmenthal, scamorza,caciocavallo…)
  • Sostituite i fiocchi di burro con del parmigiano

Il mio pesto di basilico – E.

Ingredienti
100 pinoli freschi
100 gr di basilico fresco
300 gr di olio di oliva extra vergine
100 gr di pecorino sardo secco e piccante
20 gherigli di noci

Preparazione
L’antica tradizione vuole che gli ingredienti per fare il pesto vengano sempre pestati tutti nel mortaio di legno, la frenesia dei tempi moderni dice che si fa prima a farlo con un mixer (consapevoli che il risultato sarà differente perchè le materie prime si scaldano ecc…)
Impastate tutto.
Se vi avanza del pesto potete riporlo in un vasetto e ricoprirlo con olio rimarrà qualche giorno in frigorifero oppure potete fare dei bicchierini da caffè ricoprirli con carta trasparente e congelarli.

Il ritorno dei tre Moschettieri…ATTO 3° – Falconara Marittima (AN)

Venerdì 10  e sabato 11 luglio 2009

Piscina c/0 Hotel Touring
Via Spagnoli, 18
Falconara Marittima (AN)

Cena a base di pesce e degustazione di vini marchigiani.

Iniziativa interessante per i dettagli….

Cena a base di pesce e degustazione di vini marchigiani

Claudio Fabrizio e Alberto propongono una serata speciale a bordo piscina presso l’Hotel Touring di Falconara
aperitivo di benvenuto dei Tre Moschettieri

  • ciambellina di alici farcita di ricotta ed erbette
  • tuffoli dell’Az. Agr. Mancini con astice
  • medaglione di tonno croccante steccato con melanzane,
  • fonduta di parmigiano e basilico
  • buffet di dolci
  • vini in degustazione delle Aziende Velenosi e Fattoria Laila

IL PREZZO DELLA CENA E’ DI 38 €

La cena avrà inizio alle ore 20:30 circa.

Per informazioni e prenotazioni contattare il Ristorante “IL CAMINO” allo 071.91.71.647 o info@ristoranteilcamino.it