Torta di provola e fagiolini

Torta di provola  e  fagiolini

Ingredienti
400 gr di fagiolini
200 gr di provola affumicata e fagiolini
50 gr di pancetta affumicata
1 rotolo di pasta briseè
sale

Preparazione
Pulite i fagiolini. Lavateli.
Accendete il forno a 180°- 200° C almeno 10 minuti prima della cottura.
Cuocete in abbondante acqua per 40 minuti.
Scolateli lasciateli un po’ al dente, salateli quanto basta (tenete presente che poi metterete la provola e la pancetta).
Srotolate la pasta briseè, mettetela direttamente in uno stampo o in una teglia, mantenete la stessa carta presente nella confezione per evitare di dover ungere la teglia, fate aderire la pasta ai bordi della teglia o dello stampo, eliminate la carta in eccedenza per evitare che si bruci, se utilizzerete stampi in silicone non sarà necessario l’utilizzo di carta forno.
Picchiettate il fondo con una forchetta.
Iniziate a farcire la torta. Sul fondo mettete provola tagliata a pezzettini e ricopritela con i fagiolini (lascio a voi ampio spazio alla fantasia sul come posizionare i fagiolini mettendoli tutti in una direzione oppure metà in “orizzonatale” e metà in “verticale”…)
Stendete tutto in modo uniforme. Rigirate i bordi verso il centro della torta.
Per una cottura uniforme posizionate la teglia su un ripiano intermedio.
Cuocetela per 30 minuti o comunque fino a quando, vedete che la parte sopra della pasta briseè non si sarà dorata.
Potete servirla calda o fredda a seconda dei gusti.

Tartelle di ricotta e zucchine – Margherita Silvestri

Ingredienti
pasta briseè
4 zucchine con fiore
200 gr ricotta
2 uova
50 gr grana basilico
sale
pepe

Preparazione
Accendete il forno a 180°C.
Foderate con la pasta 8 stampini per tartellette ,riempiteli di legumi e cuoceteli in forno per 8 minuti.
Togliete ed eliminate i legumi.
Nel frattempo tagliate a julienne le zucchine.
Mischiate la ricotta con uova, grana, sale e pepe, zucchine e basilico.
Riempite le tartellette con il preparato.
Coprite ogni tartelletta con 1 fiore di zucchina pulito e aperto.
Passate in forno per 15 minuti servire tiepido

Pasta briseè – Raffaella

Ingredienti
250 gr di farina
120 gr di burro morbido
80 gr di acqua fredda
5 gr di sale fino

Preparazione
Ingredienti per 450/500 gr di pasta ( ci si ricavano due torte salate).
Lavorate per alcuni minuti con la punta delle dita la farina con il burro.
Aggiungete acqua fredda ed il sale.
Lavorate la pasta rendendola liscia ed omogenea.
Riducete la pasta ad un panetto
Avvolgete il panetto in carta velina
Lasciate riposare in frigorifero per almeno un’ora.
Una volta pronta, stendete sottilmente con un mattarello, imburrate una teglia e disponete la pasta che sarà poi farcita come da vostra ricetta.

Torta di provola affumicata e fagiolini

Ingredienti
400 gr di fagiolini 
150 gr di provola affumicata e fagiolini
50 gr di pancetta affumicata
1 rotolo di pasta briseè
sale

Preparazione
Pulite i fagiolini. Lavateli.
Accendete il forno a 180°- 200° C almeno 10 minuti prima della cottura.
Cuocete in abbondante acqua per 40 minuti.
Scolateli lasciateli un po’ al dente, salateli quanto basta (tenete presente che poi metterete la provola e la pancetta).
Srotolate la pasta briseè, mettetela direttamente in uno stampo o in una teglia, mantenete la stessa carta presente nella confezione per evitare di dover ungere la teglia, fate aderire la pasta ai bordi della teglia o dello stampo, eliminate la carta in eccedenza per evitare che si bruci, se utilizzerete stampi in silicone non sarà necessario l’utilizzo di carta forno.
Picchiettate il fondo con una forchetta.
Iniziate a farcire la torta. Sul fondo mettete provola tagliata a pezzettini e ricopritela con i fagiolini (lascio a voi ampio spazio alla fantasia sul come posizionare i fagiolini, mettendoli tutti in una direzione piuttosto che in un altra o  metà in un modo metà in un altro…)
Stendete tutto in modo uniforme. Rigirate la pasta verso il centro della torta, creando così dei bordi dello spessore di 1/2 cm).
Per una cottura uniforme posizionate la teglia su un ripiano intermedio.
Cuocetela per 30 minuti o comunque fino a quando, vedete che la parte sopra della pasta briseè non si sarà dorata.
Potete servirla calda o fredda a seconda dei gusti.