Aglio sott’olio

Aglio sott’olio

Ingredienti
4 teste di aglio
olio extra vergine di oliva

Preparazione
Spellate le teste di aglio.
Mettetele in un vasetto (sterilizzato).
Ricopritele con un buon olio extra vergine di oliva.

Otterrete 3 risultati contemporaneamente:

conserverete l’aglio che non via andrà a male
avrete sempre aglio in casa per ogni occorrenza
avrete ottenuto un buon olio aromatizzato.

Spaghetti di Cristina – Cristina

Spaghetti di Cristina – Cristina

Ingredienti
spaghetti
wurster
dado vegetale
concentrato di pomodoro
panna
olio
sale

Preparazione
Le quantità sono a piacere…
Prendete i wurster formato familia (grossi per intenderci), tagliateli a fette, nel frattempo fate soffriggere in una padella olio, dado(  vegetale)e  panna (poco sale). Nel mentre aggiungete un pizzico di concentrato di pomodoro, giusto per dare un colorito più appetitoso al piatto, versate le  fette di wurster e a fuoco lento,  miscelate il tutto….
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Non ha importanza il tipo di pasta che sceglierete, io preferisco gli spaghetti,o i bucatini, ma non è una regola.
Scolate la pasta qualche minuto prima, unitela al composto e saltate il tutto a fuoco sempre medio e…Pronta..

“Il vostro fegato ringrazierà sentitamente” – Cristina

Cattivi odori in frigorifero

Ognuno dice la sua per togliere i cattivi odori dal frigorifero. C’è chi dice che iper eliminatre rapidamente i cattivi odori è sufficente mettere in frigorifero un recipiente con aceto caldo, e lasciarlo poi raffreddare (qualcuno potrebbe obbiettare che non è l’ideale per la temperatura del firgorifero, che tenderà ad alzarsi e quindi il Vostro frigorifero lavorerà e consumerà di più). Un altro metodo per eliminare i cattivi odori dal frigorifero o evitare il ricrearsi di questi ultimi, è mettere un bicchiere di aceto freddo nel frigorifero e lasciarlo in modo permanete all’interno del frigorifero. Altri ci suggeriscono di tagliare un limone a metà e lasciarla sempre in frigorifero, altri al suggerimento di prima aggiungono di prendere la mezza fetta di limone “impuntarla” con chiodi di garofano e lasciarla in modo permanete all’interno del frigorifero. Un altro metodo è mettere in frigorifero un bicchiere con del bicarbonato di sodio. Scegliete Voi il metodo che meglio Vi aggrada.

Mais

Mais
Originario dell’America centrale, in passato è stato tra le principali fonti di sostentamento per Incas, Atzetchi, Maya, è arrivato in Europa grazie a Cristoforo Colombo che portò il mais in Spagna e poi è arrivato sulle nostre tavole grazie ai fiorenti scambi tra navigatori e mercanti.
100 gr di mais apportano 355 calorie.

Contiene:

amido
gluicidi
fosforo
ferro
calcio
proteine
vitamina A
vitamina B2
vitamina B1
vitamina PP

Viene utilizzato per i pop corn per la preparazione dei prodotti da forno, per i dolci.
Viene consumato sotto forma di fiocchi nella prima colazione.
Non dimentichiamo che con la farina di mais si fa la polenta elemento essenziale di molte delle nostre ricette.
Il mais viene utilizzato per fare la farina di maizena e anche per produrre olio.

Orzo

Orzo
L’orzo in passato, era conosciuto, soprattutto per la produzione di birra, oggi è un cereale che “va di moda”.
Oggi sono svariati i suoi utilizzi.
E’ utilizzato per il caffè d’orzo, privo di caffeina.
L’orzo è un ottimo sostituto del riso.
Viene utilizzato per la preparazione di minestre di zuppe e di primi piatti.
La sua farina viene utilizzata anche nella preparazione di pane e dolci.
L’orzo fornisce 300 calorie ogni 100 gr.

Prezzemolo

186865892_10225432494790343_2544044431909628899_nE’ molto versatile  “essere come il prezzemolo” significa stare dappertutto nei primi, nelle insalate, nei secondi piatti , nelle salse, nei centrifugati…

E’ una pianta erbacea originaria della Sardegna, dove era usata solo a scopo ornamentale; solo nel medioevo sarà utilizzata anche in cucina.
Occorre ricordare che il prezzemolo in cucina non deve essere cotto a lungo, altrimenti annerisce, e non deve essere raccolto con la pianta in fiore altrimenti diviene amaro.

Il prezzemolo è una pianta aromatica ricca di proprietà è ricchissimo di vitamine in particolare la C, A, K, acido folico e altre vitamine del gruppo B,  ricco di beta-carotene  sostanza antiossidante particolarmente utile alla salute della pelle e degli occhi.

E ricco di minerali potassio, calcio, ferro, zolfo, rame è  ricco anche di sostanze antiossidanti come i flavonoidi,  contrasta l’azione dei radicali liberi e ha un buon effetto antinfiammatorio

Agisce positivamente sulle funzioni del fegato  aiuta nella depurazione dell’organismo.
Utile poi per tenere sotto controllo la glicemia e dunque prevenire la comparsa di diabete tipo 2 oltre che per regolarizzare la pressione.

l prezzemolo è inoltre ottimo diuretico che può aiutare in caso di ritenzione idrica e favorire la perdita di peso e utilizzato a crudo aiutare la digestione e riduce la produzione di gas intestinali,

Un utilizzo moderato ma quotidiano di prezzemolo, infine, stimola e rafforza il sistema immunitario e ha mostrato anche un’azione antitumorale.

Torta di provola affumicata e fagiolini

Torta di  provola affumicata e fagiolini

Ingredienti
400 gr di fagiolini
150 gr di provola affumicata e fagiolini
50 gr di pancetta affumicata
1 rotolo di pasta briseè
sale

Preparazione
Pulite i fagiolini. Lavateli.
Accendete il forno a 180°- 200° C almeno 10 minuti prima della cottura.
Cuocete in abbondante acqua per 40 minuti.
Scolateli lasciateli un po’ al dente, salateli quanto basta (tenete presente che poi metterete la provola e la pancetta).
Srotolate la pasta briseè, mettetela direttamente in uno stampo o in una teglia, mantenete la stessa carta presente nella confezione per evitare di dover ungere la teglia, fate aderire la pasta ai bordi della teglia o dello stampo, eliminate la carta in eccedenza per evitare che si bruci, se utilizzerete stampi in silicone non sarà necessario l’utilizzo di carta forno.
Picchiettate il fondo con una forchetta.
Iniziate a farcire la torta. Sul fondo mettete provola tagliata a pezzettini e ricopritela con i fagiolini (lascio a voi ampio spazio alla fantasia sul come posizionare i fagiolini, mettendoli tutti in una direzione piuttosto che in un altra o  metà in un modo metà in un altro…)
Stendete tutto in modo uniforme. Rigirate la pasta verso il centro della torta, creando così dei bordi dello spessore di 1/2 cm).
Per una cottura uniforme posizionate la teglia su un ripiano intermedio.
Cuocetela per 30 minuti o comunque fino a quando, vedete che la parte sopra della pasta briseè non si sarà dorata.
Potete servirla calda o fredda a seconda dei gusti.

Insalata di coste – Valerio

Insalata di coste – Valerio

Ingredienti
1500 gr di coste
olio extra vergine di oliva
aceto balsamico
sale

Preparazione
Pulite le coste.
Scontornate le foglie separandole dal gambo.
Cuoceteli separatamente.
Cuocete in abbondante acqua le foglie per 10 minuti.
Cuocete in abbondante acqua i gambi per 20 minuti.
Per la nostra ricetta useremo solo i gambi le foglie possono essere utilizzate per farcire torte salate, lasagne o usate come contorno al burro…
Una volta cotti i gambi conditeli con sale, olio e aceto (o limone in alternativa all’aceto) ed usateli come contorno.

Tartine a stella con salmone, mayonnaise Kraft e aneto – Mayonnaise Kraft

mini sandwich a stella con salmone e mayo I_RED(1)Tartine a stella con salmone, mayonnaise Kraft e aneto –  Mayonnaise Kraft

Ingredienti (per 10 pz):
20 fette di pancarrè
10 fettine di salmone affumicato
Mayonnaise Kraft in tubo
3 rametti di aneto

Preparazione
Fate scaldare il pancarrè in un tostapane. Con un coppa pasta ricavate venti formine a forma di stella, in modo da formare dieci tartine.
Mettete su ogni metà mezza fettina di salmone, decorate ogni punta della stella con Mayonnaise Kraft in tubo e chiudete con la seconda metà della stella. Chiudete ogni tartina con uno stecchino di legno e decorate con un ciuffetto di aneto.

Ufficio stampa Mondelez Italia – Mayonnaise, Mato Mato

Gamberi impanati nella farina di mais – Mayonnaise Kraft

gamberi impanati nella farina di mais con mayo 6_REDGamberi impanati nella farina di mais – Mayonnaise Kraft

Ingredienti (per 4 persone):
16 gamberi
1 uovo
100 gr di farina di mais bramata
sale
olio per friggere
Mayonnaise Kraft in tubo.

Lavate i gamberi, togliete la testa, le zampette e il carapace, lasciando la parte finale della coda. Incidete il dorso di ogni gambero con un coltellino ed eliminate il filamento nero. Sbattete l’uovo, aggiungete un pizzico di sale e passatevi i gamberi, tenendoli dalla parte finale della coda. A questo punto passate i gamberi nella farina bramata di mais, sempre tenendoli dalla coda, in modo che la farina aderisca bene. Fate scaldare abbondante olio e fate friggere i gamberi per un paio di minuti. Salate e servite con Mayonnaise Kraft.

 Ufficio stampa Mondelez Italia – Mayonnaise, Mato Mato

Biscotti alle noci

Biscotti alle noci

Ingredienti
500 gr di farina di tipo “00”
250 gr di zucchero
200 gr di burro
80 gr di noci (già sgusciate)
3 tuorli d’uovo
1 uovo intero
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
1 scorza di limone grattuggiata

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180° C.
Tritate le noci.
Setacciate la farina.
Sciogliete il burro a temperatura ambiente.
In una terrina unite farina, sale, zucchero, uova, burro, noci e lievito impastate fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Potete decorare ogni singolo biscotto mettedoci sopra una o mezza nocciolina.
Realizzate i biscotti utilizzando le formine.
Preparate la teglia come da vostra abitudine imburrandola o infarinandola o foderandola con carta forno.
Mettete i biscotti nella teglia ad una certa distanza l’uno dall’altro.
Mettete la teglia in forno ad un’altezza intermedia.
Cuocete a 180° C per 15 minuti.

Varianti a piacimento

Guarnite con granella di noci.
Spolverizzate con zucchero a velo.
Aumentate o diminuite a seconda dei gusti la quantità di noci.

Gnocchi noci e gorgonzola

Gnocchi noci e gorgonzola

Ingredienti
600 gr di gnocchi
280 gr di gorgonzola
80 gr di noci già pulite
1 tazzina di latte
sale
pepe

Preparazione
Cuocete gli gnocchi in abbondante acqua salata, attenzione alle dosi del sale, il gorgonzola è già un po’salato, il sale va regolato anche in base al tipo di gorgonzola che utilizzerete (gorgonzola dolce o piccante).
Tagliate le singole noci in 3/4 pezzetti.
Tagliate il gorgonzola a pezzi e scioglietelo a fiamma bassa in una padella antiaderente, dopo qualche minuto aggiungete il latte e le noci ed amalgate il tutto fino ad ottenere un composto abbastanza denso.
Scolate gli gnocchi qualche minuto prima e saltateli in padella con la salsa ottenuta.
Spolverizzate con pepe.
Servite al dente e caldi (attenzione gli gnocchi si raffreddano velocemente).
Potete guarnire il piatto di portata con dei gherigli di noci.

Varianti a piacimento

Prima di servire spolverizzare con parmigiano
Aggiungete una noce di burro.
Sostituite il latte con la panna o il mascarpone.
Incrementate la dose di latte o gorgonzola a seconda se lo volete più o meno denso
Sostituite le noci con delle mandorle

Tagliatelle mozzarella e funghi

Tagliatelle mozzarella e funghi

Ingredienti
500 gr di tagliatelle
400 gr di funghi freschi
1 mozzarella
1 spicchio d’aglio
burro
sale
pepe
parmigiano reggiano

Preparazione
Lavate bene i funghi, lasciateli colare qualche minuto nello scolapasta, nel frattempo in una padella rosolate nell’olio uno spicchio d’aglio.
Tagliate i funghi a pezzi e soffriggeteli per qualche minuto con una noce di burro.
Aggiungete un pezzetto di burro, abbassate la fiamma, salate, pepate il tutto e cuocete i funghi per altri 20 minuti.
Cuocete le tagliatelle in acqua salata e nel frattempo tagliate la mozzarella a dadini.
A cottura ultimata scolate le tagliatelle e conditele con la mozzarella e funghi.
A parte, accompagnate il piatto con parmigiano, da spolverizzare a piacimento, a piatto ultimato.

Pollo con pancetta – Eleonora

Pollo con pancetta – Eleonora

Ingredienti
1 pollo intero e pulito
150 gr di pancetta a fette (sottili)
bacche di ginepro
rosmarino
sale
pepe

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°C
Prendete un pollo intero e pulito (senza collo e senza testa).
All’interno del pollo mettete le spezie.
Salatelo e pepatelo leggermente.
Avvolgetelo con le fette di pancetta a piacimento legate tutto con uno spago.
Cuocete in forno fino a cottura ultimata.

Torta di amaretti – Luisa

Torta di amaretti – Luisa

Ingredienti
200 gr di amaretti
2 uova
100 gr di farina bianca
100 gr di farina gialla
100 gr di zucchero
100 gr di burro
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
1 bicchiere di brandy

Preparazione
Lavorate le uova con lo zucchero e quando saranno “spumose” incorporateci gli amaretti sbriciolati e le due farine, aggiungete il burro fuso, il sale, il lievito ed il brandy.
Mescolate per 5 minuti.
Ungete o infarinate la teglia come è vostra abitudine.
Versate il composto nella teglia e fate cuocere in forno a calore moderato per 40 minuti.

Risotto allo zafferano

Risotto allo zafferano

Ingredienti
320 gr di riso
75 gr di burro
2 tazzine di vino bianco
1 cipolla
1 bustina di zafferano
brodo q.b
sale

Preparazione
Tagliate la cipolla finemente e soffriggetela nel burro e dopo qualche minuto versate il riso. Salate.
Terminate la cottura aggiungendo all’occorrenza il brodo.
Qualche minuto prima del termine della cottura, aggiungete lo zafferano ed amalgamate il tutto aggiungendo 2 tazzine di vino bianco.
Terminate la cottura facendo evaporare il vino.
Servite caldo e spolverizzate con del parmigiano.

Spaghetti al radicchio rosso – Cristina

Spaghetti al radicchio rosso – Cristina

Ingredienti
300 gr di spaghetti
200 gr radicchio rosso trevigiano
1/2 cipolla
Olio extra vergine
Vino bianco
Sale

Preparazione
Tritate finemente il radicchio, preparate una padella antiaderente con olio extra vergine e cipolla fate rosolare la cipolla aggiungendo un pizzico di sale, nel mentre fate bollire gli spaghetti.
Una volta raggiunta la doratura della cipolla, versate il radicchio finemente tagliato, sfumate con un filo di vino bianco.
Lasciate ammorbidire il radicchio.
Scolate la pasta qualche minuto prima, versatela nella padella e saltate il tutto per pochi minuti fino ad ultimare la cottura.

Consiglio
Se amante i sapori decisi spolverizzate il piatto con pecorino grattuggiato.

La pizza

La pizza

Ingredienti
1 kg di farina
500 cl di acqua di tiepida
mezzo cubetto di lievito di birra
30 gr di sale

Preparazione
In un bicchiere di acqua tiepida sciogliete il lievito.
In una brocca mettete la restante acqua e scioglieteci il sale.
Iniziate ad impastate la farina e l’acqua salata. Se lavorerete l’impasto a mano, prima di iniziare, mettete un po’di farina sul vostro piano di lavoro, se usate un’impastatrice o un mixer (controllate che il vostro apparecchio possa impastare la pizza, ci vuole una certa potenza e non tutti gli apparecchi sono in grado di farlo).
L’impostante è che l’acqua con il lievito venga aggiunta solo dopo aver già impastato una buona parte della farina o comunque non deve essere mai aggiunto a contatto diretto con il sale
Quando l’impasto non si attaccherà più al vostro tavolo o all’impastatrice/mixer sarà pronto, in caso contrario, aggiungete acqua o farina a seconda dell’occorrenza (la temperatura ambientale incide sull’impasto, le dosi acqua-farina non saranno mai identiche in estate ed inverno)
Tagliate la pasta e formate dei panetti (tenete presente che poi lieviteranno ed andranno successivamente stesi).
Mettete le pagnotte su un piano infarinato distanti una dall’altra (tenete presente che poi lieviteranno).
Ricoprite le pagnotte con un canovaccio (leggermente umido)
Fate lievitare la pasta per circa 3 ore.
Preriscaldate il forno a 250°C.
Oliate leggermente la teglia.
Stendete i panetti nella teglia.
Se volete fare una pizza classica con il pomodoro aiutandovi con un cucciaio spalmate sopra alla pizza il pomodoro, se volte fare una pizza “bianca” spalmateci sopra dell’olio e lasciare riposare la pasta ancora 40 minuti.
Mettete le pizze in forno cucinatele a 250°C.
Il tempo totale di cottura della pizza va dai 12 ai 16 minuti.
La cottura si divide in 2 tempi, la prima cottura che va dagli 8 ai 10 minuti interessa l’impasto “base” (con pomodoro o olio), la seconda dopo aver messo la farcitura (olive, formaggi…)
Dopo 9 minuti tirate fuori le teglie farcite le vostre pizze.
Rimettete le pizze in forno ed ultimate la cottura.
Da servire calda.

Risotto al gorgonzola

Risotto al gorgonzola

Ingredienti
500 gr di riso
200 gr di gorgonzola
3 cucchiai di panna
burro
1 cipolla
vino bianco
noce moscata
sale
pepe

Preparazione
Tritate la cipolla.
Appassite la cipolla in una noce di burro.
Appena ingiallisce aggiungete il riso, mescolate bene.
Rosolate il riso per qualche minuto, aggiungete un po’ di vino e lasciate evaporare, salate, ma attenzione alle dosi del sale, il gorgonzola è già un po’ salato, il sale va regolato anche in base al tipo di gorgonzola che utilizzerete (gorgonzola dolce o piccante), pepate e continuate la cottura, aggiungendo ogni tanto un mestolo d’acqua.
Tagliate il gorgonzola a pezzi e scioglietelo a fiamma bassa in una padella antiaderente, dopo qualche minuto aggiungete la panna ed amalgate il tutto fino ad ottenere un composto abbastanza denso.
A cottura quasi ultimata unite al riso, il composto ottenuto e la noce moscata.
A cottura ultimata servite.

Varianti a piacimento

Incrementate o diminuite a piacimento la dose di panna.
Aggiungete una noce di burro prima di servire.
Sostituite la panna con il mascarpone.
Aggiungete parmigiano.
Sostituite la noce moscata con del pepe o con delle foglie di prezzemolo
Aggiungete delle noci o dei pinoli spezzettati.

Torta pere e amarene

Torta pere e amarene

Ingredienti
1 confezione di pasta briseè fresca
1 pera
10 amaretti
4 cucchiai di marmellata di amarene
1 uovo

Preparazione
Srotolate la briseè, tagliatela a metà (una per il fondo e una per il “coperchio”).
Prendete la prima parte della briseè, mettetela direttamente in uno stampo o in una teglia, mantenete la stessa carta presente nella confezione per evitare di dover ungere la teglia, fate aderire la pasta ai bordi della teglia o dello stampo, eliminate la carta in eccedenza per evitare che si bruci, se utilizzerete stampi in silicone non sarà necessario l’utilizzo di carta forno.
Picchiettate il fondo con una forchetta.
Accendete il forno a 180°- 200° C almeno 10 minuti prima della cottura.
Lavate e sbucciate le pere, privatele del torsolo e tagliatele a fettine sottili.
In una terrina unite le pere alla marmellata e mescolate delicatamente.
Distribuite gli amaretti tritati in modo uniforme sul fondo della briseè.
Farcite la torta con il resto del composto, lasciandone liberi solamente i bordi.
Richiudete la torta con la seconda parte della briseè.
Una volta chiusa potete spennellarla con l’uovo, ma non è un operazione necessaria alla buona riuscita della torta, l’uovo serve solo per dare un colore più dorato alla pasta.
Per una cottura uniforme posizionate la teglia su un ripiano intermedio.
Cuocetela per 30-40 minuti o fino a quando, la parte sopra della pasta briseè, il “coperchio” non si sarà dorata.
Lasciatela raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo.