Limoncello fatto in casa

Limoncello fatto in casa

Il limoncello è un liquore dolce ottenuto dalla macerazione in alcol etilico delle scorze del limone ed eventualmente di altri agrumi, miscelata in seguito con uno sciroppo di acqua e zucchero.

Ingredienti
4/5 limoni, possibilmente quelli di Sorrento o Amalfi in quanto hanno a Buccia più spessa
mezzo litro di Alcool puro a 90°
1/2 litro di acqua
350 grammi di zucchero

Preparazione
Lavate i limoni
Sbucciateli con un pela patate, così da non avere la parte bianca della buccia (che è amara)
Tagliate le scorze a listarelle.
In un contenitore di vetro mettete alcool, aggiungete le scorze e mettetele poi a macerare, chiudete il barattolo e posizionatelo per 15 giorni in un luogo buio e fresco.
Portate ad ebollizione l’acqua, unite lo zucchero, mescolando fino al suo completo scioglimento
Lasciate raffreddare lo sciroppo ottenuto.
Filtrate l’alcool dalle scorze di limone e versatelo nello sciroppo di zucchero.
Travasate il limoncello nelle bottiglie.
Mettete in freezer.
Lasciate riposare per un altro mese
Servitelo sempre bello fresco

Crema al limoncello

Crema al limoncello
la crema di limoncello è un liquore dolce ottenuto dalla macerazione in alcol etilico delle scorze del limone e il latte

Ingredienti
500 ml di alcool
10-12 limoni
2 bacche di vaniglia
1 litro di latte
500 gr di zucchero

Preparazione
Lavate i limoni
Sbucciateli con un pela patate, così da non avere la parte bianca della buccia (che è amara)
Tagliate le scorze a listarelle.
In un contenitore di vetro mettete alcool, aggiungete le scorze e mettetele poi a macerare, chiudete il barattolo e posizionatelo per un mese in un luogo buio e fresco.
Trascorso il mese portate ad bollore il latte con la vaniglia, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Levate le impurità che ci sonio in superficie
Lasciate intiepidire aggiungete lo zucchero e mescolate fino a farlo sciogliere
Fate raffreddare eliminate il baccello
Filtrate la miscela di alcool aggiungete il latte mescolate bene.
Travasate la crema al  limoncello nelle bottiglie.
Mettete in freezer.
Lasciate riposare per un altro mese
Servitelo sempre bello fresco

È Killer in Red il cocktail Campari inedito per festeggiare San Valentino

Killer in RedÈ Killer in Red il cocktail Campari inedito per festeggiare San Valentino

Killer in Red, il cocktail da cui prende vita il cortometraggio di Paolo Sorrentino, unisce il carattere bitter di Campari alla dolcezza del Grand Marnier e dell’essenza di rose

Quest’anno per San Valentino l’ispirazione è il rosso Campari. Rosso come la passione, intenso come il sapore bitter e inedito come il nome che porta, Killer in Red. Questa la sintesi di un cocktail che entra in scena con un progetto di comunicazione inedito e rivoluzionario: vera e propria ri(e)voluzione in senso olistico del Calendario Campari. Red Diaries racconta il 2016 attraverso la storia di 12 nuovissimi cocktail.
Fulcro del progetto è proprio il corto Killer in Red pubblicato on line il 24 gennaio (https://www.youtube.com/watch?v=fKKp6tQeXho&feature=youtu.be) diretto da Paolo Sorrentino che racconta la storia di questo inedito cocktail attraverso il racconto di Clive Owen, nel duplice ruolo di bartender e avventore. Un noir in piena regola, che in poco meno di 12 minuti racconta la storia d’amore legata a questo cocktail. Deciso, saporito, ricco di contrasti: così come la pellicola riesce a trasferire emozioni forti, allo stesso modo questo cocktail rappresenta la passione espressa dai protagonisti. I destini di una famme fatale dal fascino misterioso e di un Clive Owen tenebroso e imperscrutabile si intrecciano in una storia di amore e passione. Killer in Red celebra proprio questa forte passione.

Ecco la ricetta
Ingredienti
2,25 cl di Campari,
2,25 cl di Vermouth Bianco
1,5 cl di Grand Marnier,
2,25 cl di Chamomile Gin,
una goccia di essenza di rose
Preparazione
Raffreddare il bicchiere con ghiaccio. Miscelare i liquori secondo le dosi indicate. In un mixing glass con ghiaccio versare gli ingredienti. Girare con l’aiuto di un bar spoon e filtrare nella coppetta senza il ghiaccio. Profumare con essenza di rose.

*per preparare l’essenza di rose aggiungere al Campari gocce di olio essenziale di rosa. Versare in una boccetta con pipetta

Valeria Conte

Havas PR Milan

t +39 02 85457009
m +39 342 8007520
w havaspr.ithavaspr.it

Killer in Red il cocktail Campari

Killer in Red

È Killer in Red il cocktail Campari inedito per festeggiare San Valentino

Ingredienti
2,25 cl di Campari,
2,25 cl di Vermouth Bianco
1,5 cl di Grand Marnier,
2,25 cl di Chamomile Gin,
una goccia di essenza di rose
Preparazione
Raffreddare il bicchiere con ghiaccio. Miscelare i liquori secondo le dosi indicate. In un mixing glass con ghiaccio versare gli ingredienti. Girare con l’aiuto di un bar spoon e filtrare nella coppetta senza il ghiaccio. Profumare con essenza di rose.

*per preparare l’essenza di rose aggiungere al Campari gocce di olio essenziale di rosa. Versare in una boccetta con pipetta

Killer in Red, il cocktail da cui prende vita il cortometraggio di Paolo Sorrentino, unisce il carattere bitter di Campari alla dolcezza del Grand Marnier e dell’essenza di rose

Quest’anno per San Valentino l’ispirazione è il rosso Campari. Rosso come la passione, intenso come il sapore bitter e inedito come il nome che porta, Killer in Red. Questa la sintesi di un cocktail che entra in scena con un progetto di comunicazione inedito e rivoluzionario: vera e propria ri(e)voluzione in senso olistico del Calendario Campari. Red Diaries racconta il 2016 attraverso la storia di 12 nuovissimi cocktail.
Fulcro del progetto è proprio il corto Killer in Red pubblicato on line il 24 gennaio (https://www.youtube.com/watch?v=fKKp6tQeXho&feature=youtu.be) diretto da Paolo Sorrentino che racconta la storia di questo inedito cocktail attraverso il racconto di Clive Owen, nel duplice ruolo di bartender e avventore. Un noir in piena regola, che in poco meno di 12 minuti racconta la storia d’amore legata a questo cocktail. Deciso, saporito, ricco di contrasti: così come la pellicola riesce a trasferire emozioni forti, allo stesso modo questo cocktail rappresenta la passione espressa dai protagonisti. I destini di una famme fatale dal fascino misterioso e di un Clive Owen tenebroso e imperscrutabile si intrecciano in una storia di amore e passione. Killer in Red celebra proprio questa forte passione.

Valeria Conte

Havas PR Milan

t +39 02 85457009
m +39 342 8007520
w havaspr.ithavaspr.it

Old fashioned

Image.14782500559200Old fashioned

Ingredienti
⦁ 1 ½  oz  Wild Turkey
⦁ 2 gocce di angostura Bitter
⦁ 1 zolletta di zucchero
⦁ 2 gocce di acqua naturale

Bicchiere: Old Fashioned
Preparazione: posizionare la zolletta nel bicchiere, versare l’angostura, l’acqua e mescolare sino a sciogliere la zolletta. Colmare il bicchiere con il ghiaccio a cubetti, completare con Wild Turkey.

GRUPPO CAMPARI
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 2 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente

Gruppo Campari
Paola Paletti Tel +39 02 62251
Paola.Paletti@campari.com

Havas PR MIilan
Marianna Lovagnini – Tel 02 85457040
Marianna.Lovagnini@havaspr.com

Wild Turkey

Image.14782500559200Wild Turkey
Dalle origini fino a oggi, Wild Turkey ha mantenuto inalterati gli originali processi di distillazione e maturazione che conferiscono al prodotto il tipico gusto ricco, deciso e complesso.

Wild Turkey è una vera icona americana e rappresenta, ancora oggi, la più autentica tradizione artigianale di qualità nella produzione del bourbon.

Riconosciuto come prodotto tipicamente statunitense dal Congresso del 1964, il bourbon è entrato a far parte della cultura americana dopo la “Ribellione del Whisky” che, sul finire del 1700, ha reso il Kentucky capitale della sua produzione. La storia della distilleria Wild Turkey, allora chiamata “Distilleria Ripy”, inizia nel 1840, quando John e James Ripy arrivano a Lawrenceburg dall’Irlanda.

Sopravvissuta al Proibizionismo grazie a un’ostinata lealtà al proprio spirito a stelle e strisce, nel 1933 la distilleria riprende la produzione e solo un anno più tardi acquisisce il nome di “Wild Turkey”.

Il nome fu coniato quando Thomas Mc Carthy, un dirigente della società, condivise con gli amici una bottiglia di “101 proof” durante una battuta di caccia al tacchino selvatico. Il bourbon, molto apprezzato, fu presto chiamato dagli amici “quello del tacchino selvatico” e Mc Carthy, per onorare il buon gusto degli amici, trasformò il soprannome in un marchio leggendario.

Wild Turkey mantiene, ancora oggi, la ricetta originale: è ottenuto da una miscela di cereali selezionati e reso cristallino dall’acqua filtrata del pozzo della distilleria, ritenuta così pura che la città di Lawrenceburg ha costruito il proprio impianto idrico sugli stessi terreni.
Utilizzando solo processi naturali, Wild Turkey è stagionato in botti di rovere americano affumicato, dette #4 Alligator char, che conferiscono al bourbon un intenso color ruggine e, al tempo stesso, un caratteristico sapore dolce che ricorda la vaniglia e il caramello.
Infine, il fattore determinante dell’unicità di Wild Turkey è l’esperienza del Master Distiller Jimmy Russell, che lavora in distilleria da oltre 60 anni e fa parte della Kentucky Bourbon Hall of Fame, istituita nel 2001 dalla Kentucky Distillers’ Association per celebrare le personalità che hanno contribuito maggiormente allo sviluppo e alla crescita del bourbon.
Utilizzando gli stessi metodi propri della tradizione, sapientemente combinati con tecnologie innovative, la distilleria oggi produce numerose tipologie di bourbon. Sono disponibili in Italia: Wild Turkey 81, Wild Turkey 101 e Wild Turkey Rare Breed.

GRUPPO CAMPARI
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 2 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente

Gruppo Campari
Paola Paletti Tel +39 02 62251
Paola.Paletti@campari.com

Havas PR MIilan
Marianna Lovagnini – Tel 02 85457040
Marianna.Lovagnini@havaspr.com

Wild Turkey: la storia e le caratteristiche del bourbon del Kentucky

Image.14782500559200Wild Turkey: la storia e le caratteristiche del bourbon del Kentucky
Dalle origini fino a oggi, Wild Turkey ha mantenuto inalterati gli originali processi di distillazione e maturazione che conferiscono al prodotto il tipico gusto ricco, deciso e complesso.

Wild Turkey è una vera icona americana e rappresenta, ancora oggi, la più autentica tradizione artigianale di qualità nella produzione del bourbon.

Riconosciuto come prodotto tipicamente statunitense dal Congresso del 1964, il bourbon è entrato a far parte della cultura americana dopo la “Ribellione del Whisky” che, sul finire del 1700, ha reso il Kentucky capitale della sua produzione. La storia della distilleria Wild Turkey, allora chiamata “Distilleria Ripy”, inizia nel 1840, quando John e James Ripy arrivano a Lawrenceburg dall’Irlanda.

Sopravvissuta al Proibizionismo grazie a un’ostinata lealtà al proprio spirito a stelle e strisce, nel 1933 la distilleria riprende la produzione e solo un anno più tardi acquisisce il nome di “Wild Turkey”.

Il nome fu coniato quando Thomas Mc Carthy, un dirigente della società, condivise con gli amici una bottiglia di “101 proof” durante una battuta di caccia al tacchino selvatico. Il bourbon, molto apprezzato, fu presto chiamato dagli amici “quello del tacchino selvatico” e Mc Carthy, per onorare il buon gusto degli amici, trasformò il soprannome in un marchio leggendario.

Wild Turkey mantiene, ancora oggi, la ricetta originale: è ottenuto da una miscela di cereali selezionati e reso cristallino dall’acqua filtrata del pozzo della distilleria, ritenuta così pura che la città di Lawrenceburg ha costruito il proprio impianto idrico sugli stessi terreni.
Utilizzando solo processi naturali, Wild Turkey è stagionato in botti di rovere americano affumicato, dette #4 Alligator char, che conferiscono al bourbon un intenso color ruggine e, al tempo stesso, un caratteristico sapore dolce che ricorda la vaniglia e il caramello.
Infine, il fattore determinante dell’unicità di Wild Turkey è l’esperienza del Master Distiller Jimmy Russell, che lavora in distilleria da oltre 60 anni e fa parte della Kentucky Bourbon Hall of Fame, istituita nel 2001 dalla Kentucky Distillers’ Association per celebrare le personalità che hanno contribuito maggiormente allo sviluppo e alla crescita del bourbon.
Utilizzando gli stessi metodi propri della tradizione, sapientemente combinati con tecnologie innovative, la distilleria oggi produce numerose tipologie di bourbon. Sono disponibili in Italia: Wild Turkey 81, Wild Turkey 101 e Wild Turkey Rare Breed.

Wild Turkey 81
E’ un blend di bourbon maturati da 6 a 8 anni nelle celebri botti in rovere americano affumicato dette N. 4 Alligator. È un whiskey dal carattere morbido, ideale per chi degusta il Kentucky straight bourbon per la prima volta. Può essere gustato liscio, on the rocks ed è perfetto per la miscelazione.
GRADAZIONE ALCOLICA: 40,5% VOL.
DEGUSTAZIONE:
Alla vista si presenta di un ricco color ambra. Al naso le iniziali note fruttate lasciano spazio a caramella mou, toffee e legno affumicato. Al palato un sentore di scatola da sigari apre alla dolcezza di vaniglia e pera, con un finale lungo e persistente di caramello tostato e spezie che ne esaltano la rotondità.

Wild Turkey 101
Blend di bourbon invecchiati da 8 a 12 anni, è il bourbon di chi ama lo spirito dell’America autentica e cerca l’intensità di un gusto deciso e complesso.
Un prodotto per i puristi del bourbon, bevuto liscio o con ghiaccio. In miscelazione è adatto alla creazione di whiskey cocktail più sofisticati.
GRADAZIONE ALCOLICA: 50,5% VOL.
DEGUSTAZIONE:
Robusto e corposo, dal colore intensamente ambrato. Un’esplosione di sentori di vaniglia e caramello colpisce subito le narici, con tracce di miele e arancia, per poi aprirsi a note intense di vaniglia, mou e legno di quercia. All’assaggio è ricco e potente, sprigiona un’anima di spezie, pepe nero e accenni frutta secca. Il finale è molto lungo, profondo e morbido, inequivocabilmente affumicato.
Wild Turkey Rare Breed
E’ il bourbon degli intenditori più esigenti: una vera “preda rara”. Prodotto artigianalmente e distillato in piccoli alambicchi, è il “barrel proof” bourbon più venduto nel mondo. Blend di bourbon invecchiati da 8 a 12 anni.
Jimmy Russell, il Master Distiller che l’ha creato, consiglia di tenerlo in freezer per esaltarne il gusto e per non diluirne l’aroma con il ghiaccio.
GRADAZIONE ALCOLICA: 56,4% VOL.
DEGUSTAZIONE:
Complesso, dall’elegante colore d’ambra scura. Stuzzica il naso con le sue note di fiori freschi, pepe nero e mandorle, per poi aprire a una dolcezza di miele e datteri. Di corpo pieno, all’assaggio si presenta eccezionalmente morbido, con note fresche di arancia e menta e sentori di tabacco. Il finale è lungo, caldo e lascia in bocca accenni di nocciola, peperone dolce e pane bianco tostato.

GRUPPO CAMPARI
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 2 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente

Gruppo Campari
Paola Paletti Tel +39 02 62251
Paola.Paletti@campari.com

Havas PR MIilan
Marianna Lovagnini – Tel 02 85457040
Marianna.Lovagnini@havaspr.com

Manhattan

Image.14782500559200Manhattan
Ingredienti

⦁ 60 ml Wild Turkey 81 Straight Rye Whiskey
⦁ 30 ml Italian Vermouth
⦁ 5 ml Maraschino
⦁ 2 dashes Angostura Bitters

Bicchiere: Coppa
Preparazione: versare tutti gli ingredienti all’interno di un Mixing Glass, aggiungere sufficiente ghiaccio e mescolare per venti secondi circa. Filtrare all’interno della coppa e sprizzare la scorza sulla superficie del drink.
Guarnire con una scorza di limone

GRUPPO CAMPARI
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 2 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente

Gruppo Campari
Paola Paletti Tel +39 02 62251
Paola.Paletti@campari.com

Havas PR MIilan
Marianna Lovagnini – Tel 02 85457040
Marianna.Lovagnini@havaspr.com

Kentucky Mule

Image.14782500559200Kentucky Mule

Ingredienti

⦁ 2 oz. Wild Turkey Bourbon
⦁ ¾ oz. ginger beer
⦁ ¾ oz. succo di lime
⦁ un goccio di angostura Bitter
⦁ 1 splash di soda

Bicchiere: Bicchiere Juice o Rock

Preparazione: versare Wild Turkey Buorbon in un bicchiere pieno di ghiaccio, colmare con Ginger beer, un goccio di angostura Bitter e uno Splash di soda. Completare con squeeze di mezzo lime.

GRUPPO CAMPARI
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 2 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente

Gruppo Campari
Paola Paletti Tel +39 02 62251
Paola.Paletti@campari.com

Havas PR MIilan
Marianna Lovagnini – Tel 02 85457040
Marianna.Lovagnini@havaspr.com

Wild Turkey 101

Image.14782500559200Wild Turkey 101
Blend di bourbon invecchiati da 8 a 12 anni, è il bourbon di chi ama lo spirito dell’America autentica e cerca l’intensità di un gusto deciso e complesso.
Un prodotto per i puristi del bourbon, bevuto liscio o con ghiaccio. In miscelazione è adatto alla creazione di whiskey cocktail più sofisticati.
GRADAZIONE ALCOLICA: 50,5% VOL.
DEGUSTAZIONE:
Robusto e corposo, dal colore intensamente ambrato. Un’esplosione di sentori di vaniglia e caramello colpisce subito le narici, con tracce di miele e arancia, per poi aprirsi a note intense di vaniglia, mou e legno di quercia. All’assaggio è ricco e potente, sprigiona un’anima di spezie, pepe nero e accenni frutta secca. Il finale è molto lungo, profondo e morbido, inequivocabilmente affumicato.
Wild Turkey Rare Breed
E’ il bourbon degli intenditori più esigenti: una vera “preda rara”. Prodotto artigianalmente e distillato in piccoli alambicchi, è il “barrel proof” bourbon più venduto nel mondo. Blend di bourbon invecchiati da 8 a 12 anni.
Jimmy Russell, il Master Distiller che l’ha creato, consiglia di tenerlo in freezer per esaltarne il gusto e per non diluirne l’aroma con il ghiaccio.
GRADAZIONE ALCOLICA: 56,4% VOL.
DEGUSTAZIONE:
Complesso, dall’elegante colore d’ambra scura. Stuzzica il naso con le sue note di fiori freschi, pepe nero e mandorle, per poi aprire a una dolcezza di miele e datteri. Di corpo pieno, all’assaggio si presenta eccezionalmente morbido, con note fresche di arancia e menta e sentori di tabacco. Il finale è lungo, caldo e lascia in bocca accenni di nocciola, peperone dolce e pane bianco tostato.

GRUPPO CAMPARI
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 2 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente

Gruppo Campari
Paola Paletti Tel +39 02 62251
Paola.Paletti@campari.com

Havas PR MIilan
Marianna Lovagnini – Tel 02 85457040
Marianna.Lovagnini@havaspr.com

Wild Turkey 81

Image.14782500559200Wild Turkey 81
E’ un blend di bourbon maturati da 6 a 8 anni nelle celebri botti in rovere americano affumicato dette N. 4 Alligator. È un whiskey dal carattere morbido, ideale per chi degusta il Kentucky straight bourbon per la prima volta. Può essere gustato liscio, on the rocks ed è perfetto per la miscelazione.
GRADAZIONE ALCOLICA: 40,5% VOL.
DEGUSTAZIONE:
Alla vista si presenta di un ricco color ambra. Al naso le iniziali note fruttate lasciano spazio a caramella mou, toffee e legno affumicato. Al palato un sentore di scatola da sigari apre alla dolcezza di vaniglia e pera, con un finale lungo e persistente di caramello tostato e spezie che ne esaltano la rotondità.

GRUPPO CAMPARI
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 2 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente

Gruppo Campari
Paola Paletti Tel +39 02 62251
Paola.Paletti@campari.com

Havas PR MIilan
Marianna Lovagnini – Tel 02 85457040
Marianna.Lovagnini@havaspr.com

Priscilla

Priscilla

Come alternativa al classico Negroni sarà possibile provare una sua estiva rivisitazione: PRISCILLA.
Cocktail originale dal sapore intenso inventato da Chiara Beretta, vincitrice della prima edizione della Campari Barman Competition e giovane promessa nel mondo della mixology.
Ecco la ricetta ufficiale di PRISCILLA:

Ingredienti
4 cl. Campari 2.5 cl. Cynar
1 cl. Espolon Tequila

Homemade mandarin and fennel soda*
Per la preparazione si parte dall’ homemade mandarin e fannel soda ed è necessario:
unire 30 cl. succo di mandarino fresco con 150g di zucchero di canna, 30 cl di acqua, 4,5 cl di succo di lime e due gocce di essenza di finocchio.
Si deve poi versare il liquido in un sifone da selsz e caricarlo con anidride carbonica.
Si passa poi alla miscelazione degli altri ingredienti ad eccezione della soda fatta in casa, in un bicchiere ghiacciato.
A questo punto si può aggiungere una spruzzata di soda fatta in casa, mescolare delicatamente e guarnire con una fetta di lime disidratato ed un rametto di finocchio.

 

Gruppo Campari
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, Cinzano, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 3 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it . Bevete responsabilmente
Imbibe

Il mint julep una dolcezza da gustare in ogni momento

ment-julepsIl mint julep una dolcezza da gustare in ogni momento

Il mint julep è un cocktail originario degli Stati Uniti del Sud. Il gusto fresco della menta abbraccia quello deciso del Rum che insieme ad altri ingredienti crea una vera esplosione di gusto. Mint significa appunto menta e julep è un termine che deriva dall’arabo gulab e significa acqua (ab) di rose, il nome, dunque, indica uno sciroppo acquoso dolce e profumato. Quindi mint julep è uno sciroppo dolce di menta con: Soda-Zucchero- Rum jamaicano-chartreuse verde-lime e bitter. Un mix di ingredienti, adatto in ogni occasione, ottimo come dopo cena che oltre a deliziare il palato risveglierà anche il vostro olfatto.
Ingredienti

– Menta
– Soda
– Zucchero
– Rum jamaicano
– Chartreuse verde
– Lime
– Bitter

logo-white-ostuni-tito-schipa+serviziSeguici su:    White Ostuni Tito Schipa
Facebook
C.so Vittorio Emanuele, 19-21
72017 Ostuni (BR)
www.whiteostuni.it

Phone:+39 0831 093465
Email: titoshipa@whiteostuni.it

Wild Juper

Wild  Julep

Wild Juper
Bicchiere: julep mug
Tecnica: build

Ingredienti
Simple syrup – 15ml
Angostura – 2 dash
Foglie di menta
Wild turkey 101
Splash di soda
Procedimento

In una Julep mug versare, in ordine, simple syrup (anziché zucchero in grani), Angostura, menta, splash di soda e, infine, bourbon. Riempire con crushed ice e mescolare facendo attenzione a non rompere la menta.
Decorazione: una volta completato il drink, riempire fino all’orlo di crushed ice e decorare il tutto con un ramoscello di menta una spolverata di zucchero a velo.

Fresco come il Mint Julep, forte come Wild Turkey 101. La nostra idea di grande classico.

 

Gruppo Campari
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, Cinzano, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 3 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente.

Gruppo Campari
Paola Paletti Tel +39 02 62251
Paola.Paletti@campari.com

Havas PR MIilan
Marianna Lovagnini – Tel 02 85457040
Marianna.Lovagnini@havaspr.com

El viejo días un cocktail dal sapore nostalgico

El viejo días
un cocktail dal sapore nostalgico

Esaltazione dei sensi, sapore sublime in un mix unico fatto da pochi ingredienti: la Tequila Mezcal Beneva unita al sapore speziato del liquore Chartreuse si combina perfettamente al lime e alla dolcezza dell’agave.

Ingredienti

– Mezcal Beneva
– Chartreuse
– Lime
– Sciroppo d’agave

Seguici su:
White Ostuni Tito Schipa
Facebook
C.so Vittorio Emanuele, 19-21
72017 Ostuni (BR)
www.whiteostuni.it

Phone:+39 0831 093465
Email: titoshipa@whiteostuni.it

Old Fashioned il “vecchio stile” che non tramonta mai!

old-fashionedOld Fashioned il “vecchio stile” che non tramonta mai!

Il Gran Caffè Tito Schipa presenta… Old Fashioned il “vecchio stile” che non tramonta mai!

Il suo nome deriva dal bicchiere in cui viene servito appunto “Old Fashioned” quello che più comunemente chiamato Tumbler. Il suo creatore fu il colonnello James E. Pepper, che lo diffuse nel 1931, durante gli anni del proibizionismo in America: la soda veniva aggiunta per camuffare l’odore dell’alcool! Data la lunga vita e popolarità di questa bevanda, ne esistono un numero incredibile di varietà.

Ingredienti

– 4,5 cl Bourbon
– 2 gocce di Angostura Bitters
– 1 zolletta di zucchero
– Una spruzzata di acqua

Preparazione

Bagnate la zolletta di zucchero con gocce di Angostura Bitter e pestate la stessa zolletta con acqua (soda water) fino a scioglimento. Riempite il bicchiere di ghiaccio ed aggiungere il Bourbon. Guarnite, infine, con fetta d’arancia e, possibilmente, con ciliegina da cocktail.

White Ostuni Tito Schipa
Facebook
C.so Vittorio Emanuele, 19-21
72017 Ostuni (BR)
www.whiteostuni.it

Phone:+39 0831 093465
Email: titoshipa@whiteostuni.it

Beefeater Tonic . White Ostuni Tito Schipa

beefeaterBeefeater Tonic . White Ostuni Tito Schipa

IL Gran Caffè Tito Schipa vi porta nel cuore di Londra, con il Gin&Tonic preparato con il Beefeater 24, gin premium della storica famiglia Beefeater.

Il Beefeater 24 è frutto di una macerazione di 24 ore di ben 12 ingredienti che danno vita ad un vero e proprio London gin con sentori di the, un aroma fresco e di incredibile morbidità sul finire. Adatto per aperitivi o after work, è ideale da sorseggiare seduti sui divanetti del Tito Schipa con musica di sottofondo.
Ingredienti

– 4/4 cl di Gin Beefeater 24
– 1,5 cl di Acqua Tonica (Fever-Tree)
– bacche di ginepro e zeste di limone

Preparazione

Versare in un bicchiere pieno di ghiaccio il gin, successivamente aggiungere l’acqua tonica. Inserire le bacche di ginepro all’interno del bicchiere e il zeste di limone per completare.
logo-white-ostuni-tito-schipa+serviziWhite Ostuni Tito Schipa
Facebook
C.so Vittorio Emanuele, 19-21
72017 Ostuni (BR)
www.whiteostuni.it

Phone:+39 0831 093465
Email: titoshipa@whiteostuni.it

Asti strawberry – Ufficio stampa Cinzano

strauberry.jpg

Asti strawberry – Ufficio stampa Cinzano

 

Ingredienti
1 parte di fragole frullate
1 parte di Asti docg
1 cucchiaino di zucchero bianco di canna
1 cucchiaino di limone
cubetti di ghiaccio

 

Preparazione
Frullate le fragole con un cucchiaino di zucchero bianco di canna e un cucchiaino di limone, versate nel bicchiere sopra i cubetti di ghiaccio, aggiungete l’Asti.

 

D’Antona&Partners
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE
Via San Vito, 7
20123 Milano

http://www.dantonapartners.it

 

Wild Cola

Wild cola

Wild Cola

Bicchiere: highball
Tecnica: build

Ingredienti
Wild turkey 81 – 45ml
top di coca cola

Decorazione:
fetta d’arancia

Dimenticate il solito whiskey e cola. Con Wild Turkey 81 nasce una nuova leggenda.

 

Gruppo Campari
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, Cinzano, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 3 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente.

Gruppo Campari
Paola Paletti Tel +39 02 62251
Paola.Paletti@campari.com

Havas PR MIilan
Marianna Lovagnini – Tel 02 85457040
Marianna.Lovagnini@havaspr.com

Wild Sour

Wild Sour

Bicchiere: tumbler alto

Tecnica: shake&strain

Ingredienti
Wild turkey 101- 5cl
Sciroppo cannella e vaniglia – 25ml
Spremuta di arancia – 40ml
Albume d’uovo – alcune gocce

Decorazione

twist di arancia

Intenso come il bourbon, è famoso da oltre un secolo. Ci sembrava troppo e lo abbiamo reinventato.

 

 

Gruppo Campari
Davide Campari-Milano S.p.A., con le sue controllate (‘Gruppo Campari’), è uno dei maggiori player a livello globale nel settore del beverage. E’ presente in oltre 190 paesi del mondo con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe. Il Gruppo, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca. Il portafoglio conta oltre 50 marchi e si estende dal core business degli spirit a wine e soft drink. I marchi riconosciuti a livello internazionale includono Aperol, Appleton Estate, Campari, Cinzano, SKYY e Wild Turkey. Con sede principale in Italia, a Sesto San Giovanni, Campari conta 16 impianti produttivi e 3 aziende vinicole in tutto il mondo, e una rete distributiva propria in 19 paesi. Il Gruppo impiega circa 4.000 persone. Le azioni della capogruppo Davide Campari-Milano S.p.A. (Reuters CPRI.MI – Bloomberg CPR IM) sono quotate al Mercato Telematico di Borsa Italiana dal 2001. Per maggiori informazioni: http://www.camparigroup.com/it.
Bevete responsabilmente.

Gruppo Campari
Paola Paletti Tel +39 02 62251
Paola.Paletti@campari.com

Havas PR MIilan
Marianna Lovagnini – Tel 02 85457040
Marianna.Lovagnini@havaspr.com