Farfalle al nero di seppia con Salmone affumicato Maruzzella

Screenshot_20210111-211437_WhatsAppFarfalle al nero di seppia con Salmone affumicato Maruzzella

Il salmone di @TonnoMaruzzella Oggi ve lo propongo in tutta la sua versatilità  Privo di lische e pelle è pronto da gustare come secondo piatto. Un alimento che risulta particolarmente indicato a preservare le funzioni cardiache grazie alla ricchezza di nutrienti come gli acidi grassi Omega 3. La versione al gusto affumicato conferisce un sapore deciso e tipicamente nordico
Farfalle al nero di seppia con Salmone gusto affumicato è il primo piatto gustosissimo che ho preparato e gustato e che vi suggerisco di cucinare quanto prima.

Ingredienti
burro
cipolla
4 fette di galbanino
filetti di salmone affumicato in olio di oliva di Tonno Maruzzella
Screenshot_20210111-211442_WhatsApp80 gr di pasta  a persona q8 io ho usato le farfalle al nero di seppia di Modenaestense)  prezzemolo tritato
pecorino grattugiato.

Preparazione
In una padella antiaderente soffriggete burro e cipolla ,e aggiungete 4 fette di galbanino e i filetti di salmone affumicato in olio di oliva di Tonno Maruzzella. Intanto mettere a bollire l ‘ acqua e cala la pasta quando bolle, io ho usato le farfalle al nero di seppia di @Modenaestense , a un minuto dalla cottura scolate e saltatele in padella con aggiunta di abbondante prezzemolo tritato e pecorino grattugiato.

Risotto modenese di Clara Angi

Screenshot_20210114-215003_WhatsAppRisotto modenese di Clara Angi

Ingredienti
Per il riso
una cipolla
400 gr di riso carnaroli
un bicchiere di vino bianco
brodo
1 noce di burro
per mantecare
50 g di burro
80 g di Parmigiano Reggiano
2 cucchiai di balsamico tradizionale

Preparazione
Cuocete con una noce di burro e qualche cucchiaio di acqua e una cipolla tagliata finemente. Quindi aggiungete il  riso carnaroli e un bicchiere di vino bianco e continuate a cuocete bagnando sovente con brodo bollente. Completata la cottura ( dopo circa 15 minuti) togliete dal fuoco e mantecate con 50 g di burro e 80 g di Parmigiano Reggiano, insieme a 2 cucchiai di balsamico tradizionale. Lasciate riposare il riso per qualche minuto e servite mescendo ancora direttamente sui piatti qualche goccia di balsamica.

Linguine alla puttanesca di mare Angi

IMG-20210108-WA0068(1)Linguine alla puttanesca di mare Angi

Dal 1970 tonno Maruzzella porta sulle vostre tavole il tonno dal gusto italiano. Nel corso degli anni la loro offerta si è ampliata inserendo molti altri prodotti ittici oltre al tonno, sempre garantiti dalla qualità Maruzzella.
Quello che un tempo era un alimento destinato a pochi, oggi è sulla tavola di tutti, grazie alla praticità delle conserve e alla varietà delle ricette che rendono piacevole l’incontro quotidiano con il pesce. Già pulito, economico, disponibile, adatto anche ai
celiaci: il pesce che ogni giorno viene servito in tavola è la scelta che accontenta tutti liberando la voglia di convivialità.

Linguine alla puttanesca di mare

Ingredienti
280 gr di linguine
15 gr di capperi
30 gr di olive nere
30 gr di olive verdi
20 gr olio evo
50 gr burro
150 gr di filetti di tonno Maruzzella al naturale
Pecorino grattuggiato
Limone grattuggiato

Preparazione
Mentre ponete sul fuoco una pentola con l ‘ acqua per la pasta , in una padella mettete l ‘ olio , il burro e fate sciogliere e spegnete il fuoco .
In una ciotola ampia versate i capperi dissalati tritati e le olive nere e verdi anche esse tritati , quindi aggiungete i filetti di tonno sbriciolandoli
Aggiungete il burro e olio sciolti e la pasta che avrete scolato al dente e unite anche un po di acqua di cottura per amalgamare i sapori
Impiattate e grattuggiate sopra il pecorino e il limone .

Tonno in umido di nonna Elvira Tester Angi

IMG-20201022-WA0012Tonno in umido di nonna Elvira Tester Angi

Ingredienti
pomodoro concentrato
olio
un pizzico di sale
tonno 80 gr a persona
una manciata di capperi
aceto balsamico tradizionale (un cucchiaio a persona)

Preparazione
Diluite in padella pomodoro concentrato insieme a olio e un pizzico di sale. Amalgamate per un attimo sul fuoco, quindi aggiungere il tonno, una manciata di capperi e aceto balsamico tradizionale (un cucchiaio a persona) cuocete a fuoco bassissimo per 2 ore aggiungendo di tanto in tanto un goccio d’acqua ma senza mescolare; agitate spesso la padella per evitare che il tonno si attacchi al fondo . Patate lesse saranno un ottimo contorno.

L’aceto balsamico tradizionale vede oggi riconfermate   le sue antiche attribuzioni terapeutiche grazie al gran numero di sali minerali e zuccheri contenuti che ne fanno un ottimo integratore alimentare. Presente grandi proprietà corroboranti e qualora   miscelato con acqua, anche dissetanti . E un ottimo stimolante della digestione e spesso usato come digestivo a fine pasto . Con il vero suo trionfo però, nel ruolo di assoluto protagonista è nell’uso in tavola in cucina. L’unico vero precetto salve rare eccezioni sarebbe quello di usarlo crudo, aggiungendo all’ultimo momento per gustare al meglio e non disperdere il grande patrimonio di profumi e sapore che ci offre. Ciononostante la caratteristiche  più riconosciuta è quella di esaltare i profumi e i sapori dei piatti nei quali viene usato, e regolare così ai commensali esperienze uniche e  ripetibile, naturalmente sempre con aceto balsamico tradizionale di Modena. Sulla opportuna di autorizzare l ‘Affinato o extravecchio si può dire che  e’ preferenzialmente abbinato ai piatti piùv grassi ma non esiste una vera consuetudine la scelta può essere in base alle abitudini di qualità e al gusto personale .

Aceto Venere nera

Screenshot_20201020-144413_WhatsAppL’aceto balsamico di Modena rappresenta una realtà unica al mondo, un prodotto alimentare pregiato completamente naturale che mantiene inalterate le sue caratteristiche di pregio e bontà al palato.
Ho ricevuto :
Aceto balsamico tradizionale di Modena DOP , condimento balsamico al vinagre De Jerez Dop condimento all’aceto balsamico di Modena IGP per frutta , dolce e formaggi , Balsamico extravecchio , Sacchetto con cioccolatini ripieni di aceto balsamico , 5 assaggi di balsamico vecchio Gocce di sapore , 5 assaggi di olio extravergine di oliva ottenuto a freddo Caroli .
In queste prossime settimane vi racconterò il mio viaggio esplorativo attraverso queste eccellenti referenze.
L ‘ aceto balsamico di Modena è tra i prodotti più apprezzati sia in Italia che all’estero
Un prodotto enogastronomico dal colore scuro brunastro , dalla buona densità e dal gusto agrodolce e ben equilibrato
Il nome dell’aceto balsamico è legato in maniera indissolubile al territorio di Modena, abitato sin da tempi antichi: già nel III secolo a.C., infatti, i coloni romani avevano scoperto ed apprezzato la fertilità della zona, dove crescevano uve zuccherine che erano le dirette antenate degli attuali vitigni di Lambrusco e Trebbiano. Non essendo adatte né all’invecchiamento né alla conservazione, gli antichi abitanti del Modenese dovettero ingegnarsi per trovare tecniche che potessero contribuire alla produzione vitivinicola, ed ebbero così l’idea di ricorrere alla bollitura del mosto, così da evitare le operazioni di fermentazione e vinificazione. Già Cicerone, Plinio e Virgilio (Georgiche) citarono il mosto cotto, subito messo a maturare all’interno di botti di legno dopo la bollitura.
La tecnica di maturazione poi è cambiata , perfezionandosi nei minimi dettagli, rendendo l’aceto modenese un prodotto particolarmente importante all’epoca del Ducato Estense. Aveva proprietà curative , utilizzato contro le piaghe della peste e contro l ‘emicrania .
Nel 2000 ottenne la denominazione D O P .

Muffin salati alle verdure Angi

Muffin salati alle verdure Angi
È una merenda molto semplice da realizzare e adatta anche per i più piccoli

Ingredienti:
200 gr di farina
100 ml di latte
3 uova
20 ml di olio evo
100 ml di olio di semi
2 carote
1 zucchina
50 gr di grana
10 gr di lievito per torte salate
sale fino.

Preparazione
Lavare, spuntate e tagliate a cubetti la verdura. Cuocetele in padella con l’olio d’oliva e il sale per circa 7/8 minuti. Nel frattempo sbattete in una ciotola le uova e unite il latte e l’olio di semi. Setacciate la farina e il lievito nel composto liquido. Aggiungete il grana e le verdure. Suddividete il composto nei pirottini e infornate a 180° per 20/25 minuti.

Consiglio: potete aggiungere il prosciutto cotto a dadini da far rosolare insieme alle verdure.

Torta cannolo senza cottura Angi

Torta cannolo senza cottura Angi
Ingredienti
200 ml panna da montare
q.b. granella di pistacchi
q.b. ciliegie candite
270 gr cialde di cannolo
8 gr gelatina
200 gr zucchero a velo
80 gr gocce di cioccolato
110 gr burro
700 gr ricotta

Preparazione
Sbriciolate finemente le cialde di cannolo e unire il burro fuso. Compattate il composto sulla base di una tortiera a cerniera (diametro 22 cm) rivestita da carta forno e riponete in frigo per 30 minuti. Con una frusta elettrica lavorate la ricotta e lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Unite la panna montata e le gocce di cioccolato e amalgamate delicatamente con una spatola. Ammollate i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti, quindi strizzarli per bene e scioglieteli insieme a due cucchiai di panna in un pentolino su fuoco basso. Una volta che la gelatina disciolta si sarà intiepidita, unitela al composto di ricotta e panna amalgamandola per bene. Versate il composto nella tortiera, livellate per bene e ponete in frigorifero per 5 ore. Decorate la torta con le cialde di cannolo sbriciolate, le ciliegie candite e la granella di pistacchi.

I taralli pugliesi Angi

I taralli pugliesi Angi

Eccomi qua… come tutte le ricette che esperimento e per fortuna mi vengono bene voglio condividerla con voi questi sono I taralli pugliesi con qualche ingrediente napoletano risultato perfetto per me

I taralli pugliesi

Ingredienti
500 gr di Farina
150 gr olio extravergine
150 gr vino bianco
10 gr sale
5 gr Pepe
150 gr mandorle tostate 1

Preparazione
Lavorare tutti insieme gli ingredienti e fate riposare l’impasto per 30 minuti fate i bastoncini e Fate dei tarallini forno 180° per 20 minuti finché non sono dorati

Torta Delizia al limone Angi

 Torta Delizia al limone Angi
Ho provato questa Torta Delizia al limone e devo dire che è veramente deliziosa…delicata, non stucchevole.
La mia è farcita con prodotti vegetali. Per chi volesse provarla trascrivo la ricetta originale.
Ve la consiglio perché credo metta d’accordo un pò tutti i gusti

Ingredienti per la pasta
5 uova
70 gr zucchero semolato
70 gr olio di girasole
50 gr farina
1/2 buccia grattata del limone
1/2 fiala aroma al limone
Iingredienti per il ripieno
1/2 litro panna da montare già zuccherata oppure panna vegetale
250 grammi yogurt al limone o yogurt bianco oppure yogurt di soia
1/2 fiala aroma al limone
Ingredienti per la bagna
q.b. limoncino oppure acqua e limone
q.b. acqua
Decorazione
2 limoni
q.b. fogliette di menta fresca

Preparazione della base
Per prima cosa separate i tuorli dagli albumi. Montate a neve gli albumi con uno sbattitore elettrico. Quindi aggiungete lo zucchero e incorporate per bene.
Aggiungete la buccia grattugiata di mezzo limone e mezza fialetta di essenza al limone, iniziate ad incorporate i tuorli un po’ alla volta mescolando delicatamente con una frusta. Aggiungete l’olio di semi e mescolate, e incorporate la farina setacciata poco alla volta, sempre mescolando con la frusta. Dovete ottenere un bel composto schiumoso.
Versate l’impasto della torta delizia al limone in una teglia quadrata 35×35 cm ( va bene anche la placca del forno), ricoperta con un foglio di carta forno. Spalmate’impasto con una spatola.
Lasciate cuocere per 15 minuti a 180° in forno statico oppure per 15 minuti a 170° in forno ventilato.
A fine cottura lasciate raffreddare qualche minuto, togliete la pasta biscotto dalla teglia e la rovesciate su un foglio di carta forno nuovo. Delicatamente stacchiate la carta forno che avete usato in cottura

Come farcire la torta delizia al limone
In una ciotola montiate a neve ferma la panna già zuccherata, aggiungete lo yogurt al limone, l’altra metà della fialetta al limone e continuiate a frullare.
Riprendete la pasta biscotto e, aiutandovi con un righello, tagliate la pasta a strisce larghe 5cm.
Con un pennello bagniate le strisce con la bagna al limoncello che avete preparato semplicemente allungando il limoncello con un po’ d’acqua.
Prendete un bel piatto rotondo dove assemblare la torta delizia al limone. Spalmate una striscia di pasta con la panna e la arrotolate su se stessa per formare una girella che sistemate al centro del piatto. Ora spalmate le altre strisce e le sistemate una per una tutte attorno alla prima girella, per ottenerne una grande.
Ecco pronta la base dalla torta delizia al limone. Spalmate completamente la superficie della torta con metà della panna rimasta. Con la lama di un coltello rendete la superficie perfettamente liscia.
Decorate la torta
Ora riempitela sac a poche con la panna rimasta e iniziate la decorazione con ciuffi di panna e fette di lime tagliate in quattro da sistemare in cerchio. Per ultimo completate con foglioline di menta.
La torta delizia al limone va tenuta un paio d’ore in frigo prima di essere servita.

Sfinci di riso dolci alla siciliana Angi

Sfinci di riso dolci alla siciliana Angi

Ingredienti
400gr di riso
1 litro di latte.
la scorza di 1 limone
1 bustina di vanillina
4 cucchiai rasi di zucchero
farina q.b.
olio di arachidi
zucchero. Preparazione
Mettete a bollire il riso nel litro di latte. Lasciate raffreddate e aggiungete la scorza di 1 limone, 1 bustina di vanillina, 4 cucchiai rasi di zucchero e farina q.b. per riuscire a lavorare l’impasto. Friggete in abbondante olio di arachidi ben caldo, scolate su carta assorbente e passate gli sfinci ancora caldi nello zucchero.

Muffin al limone morbidissimi .Angi

Muffin al limone morbidissimi .Angi

Ingredienti
200 gr farina per dolci
100 gr fecola di patate
3 uova
200 gr di zucchero
150 gr yogurt al limone
150 ml olio di girasole
il succo di un limone non grande e bucce
una bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
Per la crema
500 ml di latte
35 gr di farina
35 gr di amido di mais
120 gr di zucchero

Preparazione
Nel boccale mettete zucchero e bucce di limone 10 secondi velocità 7 , ripetete se necessario , mettete le uova 2 minuti velocità 4 , aggiungete l’olio 1 minuto velocità 4 , poi lo yogurt , il succo di limone , il sale 1 minuto velocità 4 , con le lame in movimento a velocità 3 dal foro aggiungete la farina e la fecola setacciate , spatolate , mettete il lievito 1 minuto velocità 4 , spatolate e versate l’impasto nei pirottini , in forno a 160 gradi per circa 30 minuti , la crema è fatta senza uova con 500 ml di latte , 35 g di farina , 35 g di amido di mais , 120 g di zucchero , mettere il latte sul fuoco con una buccia di limone , mescolate l’amido con la farina e lo zucchero , unite il latte caldo ,portate sul fuoco e mescolare ,quando è pronta aggiungete un po di succo di limone e un cucchiaino di burro , fatela raffreddare e decorate i muffin ,infine uno spicchio piccolo di limone .

Orecchiette con cozze e fagiolini Angi

Orecchiette con cozze e fagiolini Angi

Oggi ho fatto questo piatto:Orecchiette con cozze e fagiolini.Un misto di odori tra orto e mare

Ingredienti
80 gr di Orecchiette a persona
800 gr di cozze
400 gr di fagiolini.
un filo d’olio d’oliva
aglio a fettina
qualche pomodoro a metà
un po’di salsa di pomodoro
peperoncino
prezzemolo tritato

Preparazione
Pulite le cozze e fatele aprire.Tenete da parte il brodetto
Spuntate I fagiolini,tagliateli a metà’,lavateli e fateli scolare. In un tegame mettete un filo d’olio d’oliva,aglio a fettine,qualche pomodoro a meta’,un po’di salsa di pomodoro,il brodetto filtrato delle cozze,le cozze sgusciate(tenendo da parte qualcuna con la buccia per la decorazione).Riempite una pentola di acqua,salate quando bolle e buttate I fagiolini facendoli cuocere per circa 10 minuti,trascorso questo tempo buttate la pasta.Scolate la pasta al dente e tutto nel tegame del sughetto di cozze.Mescolate bene,a piacere aggiungete peperoncino e prezzemolo tritato.

Pane Siciliano Angi

Pane Siciliano Angi

Ho fatto il pane Siciliano nel vero senso della parola
Sono contentissima
Condito con olio, pomodori, sale, origano, sardine, basilico e già mangiato

Ingredienti
1 kg di Farina di semola
20 gr sale
30 gr olio ev
600 cl di acqua tiepida
12 gr di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
e sesamo qb..

Preparazione
Sciogliete il lievito con zucchero in un po di acqua tiepida, in una ciotola capiente versate la farina e tutti ingredienti, impastate in ultimo il sale, mettetre l’ impasto nen forno spento con la luce Accesa. Dopo mezz’ora, fate le pieghe per 3 volte, ogni 20 minuti, fate lievitare fino che raddoppia.. Fate le pagnotte, e dopo una mezz’ora infornate. Forno caldo, 250 °dopo 20 minuti a 220 e non solo .

Budino al cioccolato Angi

Budino al cioccolato Angi

Ingredienti
1 litro di latte fresco intero
6 cucchiai di zucchero semolato
4 cucchiai di cacao amaro
4 cucchiai di amido di mais

Preparazione
Cominciate a scaldare il latte in un pentolino e portate ad ebollizione. A parte, mescolate tutte le polveri setacciate (sia l’amido che il cacao tendono a fare parecchi grumi, quindi non trascurate questo passaggio), quindi lo zucchero semolato, il cacao e l’amido di mais. A filo, e mescolando sempre con una frusta, versate il latte caldo e mescolate tutto. Adesso portate nuovamente sul fuoco, che deve essere molto dolce, e mescolate continuamente finché il tutto non si sarà rassodato. Appena la crema comincia a sobbollire, toglietela dal fuoco e versatela in stampini, fate raffreddare e potete aggiungere sopra granelli di noccioline, fragole, lamponi, quello che più vi piace.

Torta alle 3 farine Angi

Torta alle 3  farine Angi

Torta con 3 farine :riso, mandorle e 00

Ingredienti
100 gr di farina di riso
150 gr di farina di mandorle
50 gr di farina 00
4 uova
Yogurt greco alla vaniglia da 170g
Un vasetto di olio di semi usando come misura il contenitore dello yogurt
150 gr di zucchero
Vanillina
Lievito
5 albicocche
40 gr di mandorle a scaglie

Preparazione
Montate le uova con lo zucchero. Dopo di che aggiungete :yogurt, olio, vanillina, farine e lievito. Versate il composto in uno stampo ricoperto con carta forno. Decorate con albicocche e mandorle. Infornate a 180 gradi per 30 /35 minuti.

Il mio pane alle 4 farine Angi

Il mio pane alle 4 farine .. . è venuto croccante e morbido e saporitissimo …

Ingredienti
400 gr di latte
50 grammi di margarina morbida
mezzo cubetto di lievito
sal
un cucchiaino di zucchero
200 gr di farina integrale
200 gr di farina di semola 200 gr di farina 00
200 gr di farina ai 5 cereal

Preparazione
Impastate tutto dopo aver sciolto il lievito nel latte tiepido e, aggiungete la farina

Mescolate e impastate con le mani. Oleate una terrina con EVO e porre dentro l’impasto. Coprite con pellicola e lasciate lievitare per 1 ora.
Scoprite e impastate nuovamente all’interno della terrina e coprire. 1 ora lievitazione.
Rifate lo stesso identico passaggio e lasciate lievitare nuovamente per 1 altra ora.
Infarinate il piano e impastate. Formate un quadrato molto ampio e suddividetelo a 3 se volete 3 Ciabatte grandi oppure tagliate a metà la singola ciabatta in modo tale che ve ne escano di più.Mettete su carta forno e con i polpastrelli fate delle leggere pressioni.
Cuocete in forno 220 gradi per 5 minuti. Trascorsi i 5 minuti abbassate a 180 gradi per 10 minuti.
Se le volete più dorate azionate la modalità “GRILL” per 3-4 minuti.

Cotolette di melanzane Angi

Cotolette di melanzane

Ingredienti
4 melanzane
farina
uova
pangrattato (condito con parmigiano grattugiato, prezzemolo tritato e un pizzico di sale)
olio di semi di arachidi

Preparazione
Togliete la buccia dalle melanzane e affettatele. Passatele nella farina, nell’uovo e nel pangrattato (condito con parmigiano grattugiato, prezzemolo tritato e un pizzico di sale). Friggetele in abbondante olio di semi di arachidi e fatele scolare su carta assorbente

Le mie Ciabattine Angi

Ecco le mie Ciabattine Angi
Ingredienti
570 ml acqua
7 gr lievito di birra disidratato
750 gr farina d’America (grano tenero tipo “0”

Preparazione
450 ml acqua 7 gr lievito di birra disidratato Mescolate.
450 gr farina Mescolate e coprite con un panno, lasciate lievitare per 40 minuti.Passati i 40 minuti aggiungete :120 ml acqua, 15 gr sale e 300 gr farina
Mescolate e impastate con le mani. Oleate una terrina con EVO e porre dentro l’impasto. Coprite con pellicola e lasciate lievitare per 1 ora.
Scoprite e impastate nuovamente all’interno della terrina e coprire. 1 ora lievitazione.
Rifate lo stesso identico passaggio e lasciate lievitare nuovamente per 1 altra ora.
Infarinate il piano e impastate. Formate un quadrato molto ampio e suddividetelo a 3 se volete 3 Ciabatte grandi oppure tagliate a metà la singola ciabatta in modo tale che ve ne escano di più.
Mettete su carta forno e con i polpastrelli fate delle leggere pressioni.
Cuocete in forno 220 gradi per 5 minuti. Trascorsi i 5 minuti abbassate a 180 gradi per 10 minuti.
Se le volete più dorate azionate la modalità “GRILL” per 3-4 minuti.

Cheesecake new york.Teste Angi

Cheesecake new york.Teste Angi
Ingredienti
200 biscotti secchi
100 gr di burro.
Per la faccia
300 gr Philadelphia
200 gr di ricotta
200 ml panna fresca
3 uova
100 gr zucchero
vaniglia
2 cucchiai maizena
Per decorare
ciliegie e lamponi

Preparazione
Montate le uova con lo zucchero tipo pan di spagna poi aggiungete il resto,versate nel fondo di biscotti e cuoci a 150° per  30/40 minuti.io ho fatto una salsa con ciliege e lamponi con un cucchiaio di  zucchero  e acqua poi frullata e decorato con frutti in purezza.

T ‘ arii di Tenuta Placidi

Screenshot_20200621-100353_WhatsAppOggi inizia l ‘ estate e mai vino é stato per me piú indicato come   T ‘ arii di Tenuta Placidi .
Suadente , elegante e gradevolmente fruttato sorseggiarlo ė stato un gran piacere

Chiudo gli occhi , avvicino il flut al naso e i deliziosi e caldi profumi di mango  che mi ricordano il mughetto si fondono con quelli freschi agrumati in un connubio  suasivo e irresistibile , inizio a sorseggiarlo e al palato si conferma la dolcezza fresca e per nulla stucchevole di questo vino che mi rapisce dal primo sorso per il suo equilibrio .
Dolce al palato come al naso , T’ arii  con moderna eleganza mi  trasporta in una sconfinata giovialitá .
Ben strutturato e  e con una moderata aciditá Arianna Placidi è riuscita a fondere il vitigno del Grechetto con quello del  Sauvignon Blanc alla perfezione .
Favolosa anche la bottiglia a partire dal tappo 100% riciclabile ,
Il sorso successivo mi conquista definitivamente lasciandomi la bocca pulita e dove mi sembra di percepir un sentore di mandorla .
Adorabile la scelta di Arianna di  etichettare le sue bottiglie inserendo una frase famosa per ogni bottiglia  , su questa si può  leggere :

‘  Un buon vino è come un buon film:dura un istante e ti lascia in  bocca un sapore di gloria; è nuovo ad ogni senso e, come avviene con i film,nasce e rinasce in ogni assaggiatore. ”
F. Fellini