Pizzaiola Tester Angi

facebook_1623075612730_6807672534777285470Pizzaiola Tester Angi

La carne alla pizzaiola cucinata con @pentoleagnelliofficial ha tutto un altro saporE.
ECCELLENTE!

Per preparare la carne alla pizzaiola , Versate ij padella olio evo e uno spicchio di aglio e lasciarlo imbiondire , aggiungete la passata di pomodoro , un pizzico di sale e lasciate cuocere per 10 minuti quindi aggiungete le fettine di carne e aggiungete infine l ‘ origano .
Fate cuocere per altri 5 minuti per lato .

Con questo sugo potete condire la vostta pasta

#pentoleagnelli
#pentoleagnellianimadachef
#agnellisince 1907
#agnellisince1907 #aluminium
#padellaamantecare
#nontoccatemilapadella
#foodblogger #foodlover #foodpoorn #madeinitaly #cucinanapoletana #madeinitaly #italianinfluencer

Pasta e cavolfiore Tester Angi

facebook_1623075706001_6807672925984002475Pasta e cavolfiore Tester Angi

Povero di calorie ma ricco di di sostanze utili per la salute oggi in tavola porto pasta e cavolfiore che ho cucinato con la favolosa casseruola di Pentole Agnelli.
Grazie ai loro elementi antiossidanti e antinfiammatori sono un ottimo alleato della salute nella cura e nella prevenzione di certe malattie come il diabete , malattie cardiovascolari , patologie tumorali e anemia .

Dopo aver pulito il cavolfiore ricavandone le cimette , soffriggete Aglio e olio e peperoncino,

#pentoleagnelli
#pentoleagnellianimadachef
#agnellisince 1907
#agnellisince1907 #aluminium
#padellaamantecare
#nontoccatemilapadella
#foodblogger #foodlover #foodpoorn #italianinfluencer #madeinitaly #citynapoli

in padella quindi aggiungete il cavolfiore, girate , mantecate un minuto , aggiungete 2 bicchieri di acqua in pizzico di sale e lasciatelo stufare a fuoco lento a pentola scoperta per 20 minuti .
Rimestando di tanto in tanto
aggiungete la pasta direttamente nel cavolfiore , io ho scelto le mafaldine spezzate , aggiungete un bicchiere di acqua bollente e lasciate cuocere finché la pasta sarà al dente .

Fusilli cremosi Flavis Angi Tester Angi

facebook_1623075830319_6807673447413309308Fusilli cremosi Flavis Angi

Oggi ho preparato con le mie care @pentoleagnelliofficial una ricetta sprint e gustosa per chi sostiene una #dietaaproteica , i fusilli @flavis_it con certosa @galbani_italia e pomodorini datterini @siciliaortoponica

Mentre la pasta cuoce , in una padella rosolate uno spicchio di aglio in camicia e aggiungete i pomodorini tagliati di lungo , fate cuocere 5 minuti quindi aggiungete la certosa facendola sciogliere , appena sarà cremosa abbassate la fiamma e scolate la pasta , dopodiché saltatela in padella a fuoco spento amalgamando bene.

Buon appetito!
Per questa ricetta ho usato #pastaaproteica e formaggi #senzalattosio

#pentoleagnelli
#pentoleagnellianimadachef
#agnellisince 1907
#agnellisince1907 #aluminium
#padellaamantecare
#nontoccatemilapadella
#foodblogger #foodlover #foodpoorn #italianinfluencer #instafood #madeinitalywithlove

Ragù bolognese Tester Angi

facebook_1623076069386_6807674450134168870Buongiorno   , iniziamo  la  settimana  con il ragù  alla bolognese  che ho  preparato   con la favolosa casseruola  di @PentoleAgnelli

Si scioglie nel tegame la pancetta tagliata a dadini, e tritata con la mezzaluna. Si aggiungono le verdure ben tritate con la mezzaluna e si fanno appas­sire dolcemente. Si aggiunge la carne macinata e la si lascia, rimescolando sino a che sfrigola; si mette il 1/2 bicchiere di vino e il pomodoro allungato con un poco di brodo, e si lascia sobbollire per circa 2 ore, aggiungendo volta a volta il latte, e aggiustando di sale e pepe nero.

Buon appetito

#pentoleagnelli
#pentoleagnellianimadachef
#agnellisince 1907
#agnellisince1907 #aluminium
#padellaamantecare
#nontoccatemilapadella

#foodblogger  #foodlover  #foodpoorn  #madeinitaly  #italianinfluencer  #citynapoli  #pastalover

Penne all ‘arrabbiata Tester Angi

facebook_1623076200689_6807675000855869082Penne all ‘arrabbiata

Una penna all ‘ arrabbiata e torna il buonumore , se poi la cucini con le #pentoleagnelli il successo è assicurato!
Per preparare questo sugo semplice ma delizioso inoltre servono anche ingredienti di alta qualità come il pomodoro passato che ho usato io #ororosso di @siciliaortoponica

Rosolate dolcemente aglio , olio evo e peperoncino quindi aggiungete il pomodoro e lasciate cuocere dolcemente per 15 minuti

Scolate la pasta al dente e saltatela in padella, servite spolverizzando con pecorino grattugiato.

#pentoleagnelli
#pentoleagnellianimadachef
#agnellisince 1907
#agnellisince1907 #aluminium
#padellaamantecare
#nontoccatemilapadella
#foodblogger #foodlover #foodpoorn #foodblogger #madeinitaly #italianinfluencer

Grissini all’ olio di nocciola Tester Angi

facebook_1623077298115_6807679603792971939 (1)Grissini  all’ olio di nocciola

Buon  sabato , eccomi  come promesso ho preparato con l ‘ olio di  nocciole  @redondagiffoni  i grissini , sono  venuti buonissimi fragranti fuori , morbidi dentro,  con  un gusto  originale  e delizioso grazie al loro eccellente  olio!

Ingredienti:
400 gr farina
200 ml acqua
50 gr olio di nocciole
q.b Sale
Zucchero un cucchiano
bustina Lievito istantaneo mezza

Preparazione
Versate  nella planetaria munita di gancio  gli  ingredienti  tranne  il sale ,lavorate l ‘ impasto  finché  risulterà  liscio  e si staccherà  dal gancio  quindi aggiungete il pizzico di sale  e lavoratelo per un altro minuto.
Tagliate l ‘ impasto in pezzature  di circa  50g  quindi  stendetela  formate i grissini  e adagiateli sulla placca rivestita di carta forno e infornateli a 200 gradi per 15 minuti .
Sono buoni da soli ma anche  accompagnati  a salumi e formaggi

Antica farmacia dei Camaldoli Tester Angi

facebook_1623075300080_6807671223429102759 (1)@anticafarmaciadicamaldoli

Camaldoli è una località che prende il nome dal Sacro Eremo e Monastero di Camaldoli fondata dai monaci camaldolesi locata nella ultracentenaria foresta dell’appennino tosco-romagnolo, la foresta Casentinese in provincia di Arezzo.
L’eremo camaldolese fu fondato tra il 1024 e il 1025 da San Romualdo. Sempre nell’alveo della tradizione monastica benedettina, Camaldoli coniuga la dimensione comunitaria e quella solitaria della vita del monaco, espresse rispettivamente nel Sacro Eremo e nel Monastero che formano una sola comunità. Il tradizionale stemma, formato da due colombe che si abbeverano ad un solo calice, esprime simbolicamente questa comunione nella diversità alimentata dal rapporto con Dio. Per naturale vocazione Camaldoli ha svolto e svolge funzione di ponte fra le tradizioni monastiche di oriente e di occidente. Con il Concilio Vaticano II è tornata ad essere luogo di incontro privilegiato del dialogo ecumenico e interreligioso.
Oggi è famosa anche per i suoi straordinari prodotti monastici realizzati all’interno dell’Antica Farmacia di Camaldoli.
Camaldoli ha sviluppato una larga gamma di prodotti alimentari, liquoristici e cosmetici senza pari nella storia del monachesimo mondiale. Basta citare un unico prodotto: il Laurus

48 che  ho ricevuto  insieme  al vino dei Romiti, vi parlerò  di entrambi  molto  presto.

#foodblogger  #winemaker  #winefriends  #wineblogger  #winelove  #instafood  #madeinitaly #liquori #Alloro #passionevini #citynapoli

Pasta salmone Maruzzella e pecorino con noci

IMG-20210315-WA0051Pasta salmone Maruzzella e pecorino con noci
I Filetti  rosa di salmone  @tonnomaruzzellaofficial  sono  gustosi  e d alta  qualità   , ottimi da  gustare  come  secondo  piatto  sono  anche  molto versatili per la preparazione  di molteplici  ricette, come  la pasta che ho preparato  ieri  per  la nostra  cena

Ingredienti

300 gr di Filetti  rosa di salmone  @tonnomaruzzellaofficial
80 gr di Penne  a persona
pecorino @Assaggiassisi
noci
1 cipolla

Preparazione
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata
Rosolate  i #filettidisalmone in olio d’ oliva con la cipolla tritata finemente,   quindi aggiungete  dopo qualche  minuto  aggiungete  il pecorino  alle noci tagliato  a cubetti  ,  (io ho usato  quello di  @Assaggiassisi)   e intanto  scolate  la pasta e saltatela in padella amalgamando  bene   il salmone  e il formaggio che  intanto  si sarà  sciolto

Servite  caldo e buon appetito!

#tonnomaruzzella  #salmone  #foodblogger  #foodlover  #foodpoorn  #madeinitaly  #italianinfluencer  #instafood  #assaggiassisi  #pastalover

Pastiera napoletana con crema pasticcera Angi

Screenshot_20210328-120211_Photos (1)Pastiera napoletana  con crema  pasticcera

Ingredienti
450 gr di farina 00
225 gr di burro
195 gr di zucchero
3 uova
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 bustina di vanillina (o scorza grattugiata di un limone)

Per la Crema:
400 gr di grano
400 gr di ricotta (romana)
400 gr di crema pasticcera
500 ml di latte
5 uova
300 gr di zucchero
25 gr di burro
1 cucchiaio di cannella (in polvere)
1 fialetta di fiori d’arancio
1 fialetta di millefiori
1 arancia (la buccia grattugiata)
1 limone (la buccia grattugiata)

Preparazione
Per preparare la pastiera napoletana con crema pasticcera inizia a preparare la pasta frolla per la base. Riunisci in un mixer la farina e il burro freddo a pezzi e frulla il tutto per ottenere una polvere. Aggiungi lo zucchero, le uova, la scorza grattugiata del limone (o la vanillina) ed il lievito e frulla ancora. In ultimo trasferisci l’impasto su una spianatoia e compattala con le mani per formare un panetto. Avvolgilo nella pellicola trasparente e lascialo riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.
Nel frattempo dedicati alla preparazione del ripieno. Parti dalla crema pasticcera, che così avrà anche modo di raffreddarsi e rapprendersi. Io per questa ricetta preferisco aromatizzarla al limone, che aggiungo come scorza grattugiata
In una casseruola capiente metti il latte, il grano e la scorza del limone e dell’arancia grattugiate, preferibilmente con una grattugia a fori larghi. Fai cuocere il grano fino a completo assorbimento del latte.Rompi le uova in una terrina e lavorala con una frusta. Metti in una terrina lo zucchero e la ricotta e lavor schiacciando la ricotta e formando una “crema”.Unisci il battuto d’uova alla crema di ricotta e zucchero, lavora tutto per amalgamare gli ingredienti, poi aggiungi il grano raffreddato ed amalgama.Aggiungerei gli aromi: cannella, millefiori e fiori d’arancia e lavora. Ora unisci la crema pasticcera ed amalgama bene il tutto .Riprendi la pasta frolla dal frigorifero e stendila con l’aiuto di un matterello su un piano infarinato e con la frolla  fodera una tortiera di 30 cm di diametro, pareggia i bordi e riempi con la crema di grano e ricotta. Con la pasta frolla avanzata ricava delle striscioline e sistemale sulla crema incrociandole. Poi inforna la pastiera in forno preriscaldato a 170° per almeno 60 minuti. Verifica che sia dorata in superficie, diversamente gli ultimi minuti di cottura alza la temperatura a 180°. Poi sforna la pastiera e lasciala raffreddare bene, per almeno 12 ore.
Crema pasticcera ingredienti 4 uova mezzo litro di latte 4 cucchiai di farina 200 g di zucchero limone grattugiato procedimento in un pentolino mettere le uova la farina e lo zucchero e sbattere fino a quando sarà diventato un composto omogeneo e poi aggiungere il latte già bollente e mettere sul fuoco e girare continuamente fino a quando la crema si sarà addensata a quel punto la crema è pronta

Frittata di pasta con tonno e acciughe Maruzzella Angi

FB_IMG_1617095804731La frittata di pasta alla marinara con tonno e acciughe di @tonnomaruzzella è  semplice  da preparare  e molto gustosa
Mentre  la pasta cuoce , in una padella  rosolate uno spicchio d ‘ aglio in camicia  con  un filo  di olio evo  , quindi fate sciogliere  qualche  acciuga  incorporatevi  il tonno  ij scatola , scolate  la pasta e saltatela in padella aggiungendo  prezzemolo  tritato
Sbattete  le Uova  e col  pecorino  grattugiato  , quindi  aggiungete la pasta  amalgamando  bene
A questo  punto  versate  il composto  in una padella  posta sul fuoco e livellate bene  facendo  cuocere  la frittata  da  entrambi i lati, servite  calda!

The marinara pasta omelette with tuna and anchovies by @tonnomaruzzella is simple to prepare and very tasty
While the pasta is cooking, in a pan brown a clove of unpeeled garlic with a drizzle of extra virgin olive oil, then melt some anchovies, add the canned tuna, drain the pasta and toss in a pan adding chopped parsley.
Beat the eggs and with the grated pecorino, then add the pasta mixing well
At this point pour the mixture into a pan placed on the fire and level well by cooking the omelette on both sides, serve hot!

Rustici al tonno Maruzzella Tester Angi

facebook_1614782419172_6772888359866286156Rustici al tonno Maruzzella

Una ricetta  veloce  e deliziosa  con Tonno Maruzzella. Un  finger  food squisito
Che realizzerete facilmente
Ingredienti
1  rotolo di pasta sfoglia
patate
sale
prezzemolo  tritato
parmigiano grattuggiato
tonno  in scatola  Maruzzella
latte

Preparazione
Prendete  un rotolo di pasta sfoglia  e realizzate  tanti triangoli  , in una pirofila versate  le  patate  in precedenza  lessate  e schiacciate , sale , prezzemolo  tritato  , parmigiano grattuggiato  e tonno  in scatola  Maruzzella
Amalgamate bene  e aggiungete   su ogni  triangolino un po di composto  e nel centro un quadratino  di scamorza  quindi richiudete a mo di fagottino
Spennellate  con il latte e infornate   .

Happy Valentine’s Day with this quick and delicious recipe with Maruzzella Tuna!
An exquisite finger food
Which you will easily realize
Take a roll of puff pastry and make many triangles, in a baking dish pour the previously boiled and mashed potatoes, salt, chopped parsley, grated parmesan and canned tuna Maruzzella
Mix well and add a little mixture on each triangle and a square of scamorza cheese in the center then close as a bundle
Brush with milk and bake.

#fingerfood #tonnoinscatola #tonnomaruzzella  #foodblogger  #rustici #foodpoorn  #food #madeinitaly #sanvalentino

Agrimperiale

IMG-20210228-WA0024Agrimperiale
Una bella fiaba
C’era una volta l’Agrimperiale, un antico impero in cui si  proteggeva il gusto, la  tradizione, la gente e i  sapori dei prodotti tipici della Puglia.
Al centro di questo impero sorgeva un bianco castello  circondato da sterminate campagne di ulivi, carciofi, melanzane, zucchine, pomodorini, finocchi, carote,
peperoni… …ecco  la fiaba che  contraddistingue  una vera  Eccellenza Pugliese!
Oggi abbiamo gustato  le loro zucchine  tagliate  a strisce  , biologiche  e grigliate  sono in olio  extravergine  100% italiano come  i loro  ortaggi  completamente  italiani  .

Un ortaggio  completamente  naturale   che trasmette  il vero  sapore  del  prodotto , senza  conservanti ne coloranti

Tester Angi

Farfalle al nero di seppia con Salmone affumicato Maruzzella

Screenshot_20210111-211437_WhatsAppFarfalle al nero di seppia con Salmone affumicato Maruzzella

Il salmone di @TonnoMaruzzella Oggi ve lo propongo in tutta la sua versatilità  Privo di lische e pelle è pronto da gustare come secondo piatto. Un alimento che risulta particolarmente indicato a preservare le funzioni cardiache grazie alla ricchezza di nutrienti come gli acidi grassi Omega 3. La versione al gusto affumicato conferisce un sapore deciso e tipicamente nordico
Farfalle al nero di seppia con Salmone gusto affumicato è il primo piatto gustosissimo che ho preparato e gustato e che vi suggerisco di cucinare quanto prima.

Ingredienti
burro
cipolla
4 fette di galbanino
filetti di salmone affumicato in olio di oliva di Tonno Maruzzella
Screenshot_20210111-211442_WhatsApp80 gr di pasta  a persona q8 io ho usato le farfalle al nero di seppia di Modenaestense)  prezzemolo tritato
pecorino grattugiato.

Preparazione
In una padella antiaderente soffriggete burro e cipolla ,e aggiungete 4 fette di galbanino e i filetti di salmone affumicato in olio di oliva di Tonno Maruzzella. Intanto mettere a bollire l ‘ acqua e cala la pasta quando bolle, io ho usato le farfalle al nero di seppia di @Modenaestense , a un minuto dalla cottura scolate e saltatele in padella con aggiunta di abbondante prezzemolo tritato e pecorino grattugiato.

Risotto modenese di Clara Angi

Screenshot_20210114-215003_WhatsAppRisotto modenese di Clara Angi

Ingredienti
Per il riso
una cipolla
400 gr di riso carnaroli
un bicchiere di vino bianco
brodo
1 noce di burro
per mantecare
50 g di burro
80 g di Parmigiano Reggiano
2 cucchiai di balsamico tradizionale

Preparazione
Cuocete con una noce di burro e qualche cucchiaio di acqua e una cipolla tagliata finemente. Quindi aggiungete il  riso carnaroli e un bicchiere di vino bianco e continuate a cuocete bagnando sovente con brodo bollente. Completata la cottura ( dopo circa 15 minuti) togliete dal fuoco e mantecate con 50 g di burro e 80 g di Parmigiano Reggiano, insieme a 2 cucchiai di balsamico tradizionale. Lasciate riposare il riso per qualche minuto e servite mescendo ancora direttamente sui piatti qualche goccia di balsamica.

Linguine alla puttanesca di mare Angi

IMG-20210108-WA0068(1)Linguine alla puttanesca di mare Angi

Dal 1970 tonno Maruzzella porta sulle vostre tavole il tonno dal gusto italiano. Nel corso degli anni la loro offerta si è ampliata inserendo molti altri prodotti ittici oltre al tonno, sempre garantiti dalla qualità Maruzzella.
Quello che un tempo era un alimento destinato a pochi, oggi è sulla tavola di tutti, grazie alla praticità delle conserve e alla varietà delle ricette che rendono piacevole l’incontro quotidiano con il pesce. Già pulito, economico, disponibile, adatto anche ai
celiaci: il pesce che ogni giorno viene servito in tavola è la scelta che accontenta tutti liberando la voglia di convivialità.

Linguine alla puttanesca di mare

Ingredienti
280 gr di linguine
15 gr di capperi
30 gr di olive nere
30 gr di olive verdi
20 gr olio evo
50 gr burro
150 gr di filetti di tonno Maruzzella al naturale
Pecorino grattuggiato
Limone grattuggiato

Preparazione
Mentre ponete sul fuoco una pentola con l ‘ acqua per la pasta , in una padella mettete l ‘ olio , il burro e fate sciogliere e spegnete il fuoco .
In una ciotola ampia versate i capperi dissalati tritati e le olive nere e verdi anche esse tritati , quindi aggiungete i filetti di tonno sbriciolandoli
Aggiungete il burro e olio sciolti e la pasta che avrete scolato al dente e unite anche un po di acqua di cottura per amalgamare i sapori
Impiattate e grattuggiate sopra il pecorino e il limone .

Tonno in umido di nonna Elvira Tester Angi

IMG-20201022-WA0012Tonno in umido di nonna Elvira Tester Angi

Ingredienti
pomodoro concentrato
olio
un pizzico di sale
tonno 80 gr a persona
una manciata di capperi
aceto balsamico tradizionale (un cucchiaio a persona)

Preparazione
Diluite in padella pomodoro concentrato insieme a olio e un pizzico di sale. Amalgamate per un attimo sul fuoco, quindi aggiungere il tonno, una manciata di capperi e aceto balsamico tradizionale (un cucchiaio a persona) cuocete a fuoco bassissimo per 2 ore aggiungendo di tanto in tanto un goccio d’acqua ma senza mescolare; agitate spesso la padella per evitare che il tonno si attacchi al fondo . Patate lesse saranno un ottimo contorno.

L’aceto balsamico tradizionale vede oggi riconfermate   le sue antiche attribuzioni terapeutiche grazie al gran numero di sali minerali e zuccheri contenuti che ne fanno un ottimo integratore alimentare. Presente grandi proprietà corroboranti e qualora   miscelato con acqua, anche dissetanti . E un ottimo stimolante della digestione e spesso usato come digestivo a fine pasto . Con il vero suo trionfo però, nel ruolo di assoluto protagonista è nell’uso in tavola in cucina. L’unico vero precetto salve rare eccezioni sarebbe quello di usarlo crudo, aggiungendo all’ultimo momento per gustare al meglio e non disperdere il grande patrimonio di profumi e sapore che ci offre. Ciononostante la caratteristiche  più riconosciuta è quella di esaltare i profumi e i sapori dei piatti nei quali viene usato, e regolare così ai commensali esperienze uniche e  ripetibile, naturalmente sempre con aceto balsamico tradizionale di Modena. Sulla opportuna di autorizzare l ‘Affinato o extravecchio si può dire che  e’ preferenzialmente abbinato ai piatti piùv grassi ma non esiste una vera consuetudine la scelta può essere in base alle abitudini di qualità e al gusto personale .

Aceto Venere nera

Screenshot_20201020-144413_WhatsAppL’aceto balsamico di Modena rappresenta una realtà unica al mondo, un prodotto alimentare pregiato completamente naturale che mantiene inalterate le sue caratteristiche di pregio e bontà al palato.
Ho ricevuto :
Aceto balsamico tradizionale di Modena DOP , condimento balsamico al vinagre De Jerez Dop condimento all’aceto balsamico di Modena IGP per frutta , dolce e formaggi , Balsamico extravecchio , Sacchetto con cioccolatini ripieni di aceto balsamico , 5 assaggi di balsamico vecchio Gocce di sapore , 5 assaggi di olio extravergine di oliva ottenuto a freddo Caroli .
In queste prossime settimane vi racconterò il mio viaggio esplorativo attraverso queste eccellenti referenze.
L ‘ aceto balsamico di Modena è tra i prodotti più apprezzati sia in Italia che all’estero
Un prodotto enogastronomico dal colore scuro brunastro , dalla buona densità e dal gusto agrodolce e ben equilibrato
Il nome dell’aceto balsamico è legato in maniera indissolubile al territorio di Modena, abitato sin da tempi antichi: già nel III secolo a.C., infatti, i coloni romani avevano scoperto ed apprezzato la fertilità della zona, dove crescevano uve zuccherine che erano le dirette antenate degli attuali vitigni di Lambrusco e Trebbiano. Non essendo adatte né all’invecchiamento né alla conservazione, gli antichi abitanti del Modenese dovettero ingegnarsi per trovare tecniche che potessero contribuire alla produzione vitivinicola, ed ebbero così l’idea di ricorrere alla bollitura del mosto, così da evitare le operazioni di fermentazione e vinificazione. Già Cicerone, Plinio e Virgilio (Georgiche) citarono il mosto cotto, subito messo a maturare all’interno di botti di legno dopo la bollitura.
La tecnica di maturazione poi è cambiata , perfezionandosi nei minimi dettagli, rendendo l’aceto modenese un prodotto particolarmente importante all’epoca del Ducato Estense. Aveva proprietà curative , utilizzato contro le piaghe della peste e contro l ‘emicrania .
Nel 2000 ottenne la denominazione D O P .

Muffin salati alle verdure Angi

Muffin salati alle verdure Angi
È una merenda molto semplice da realizzare e adatta anche per i più piccoli

Ingredienti:
200 gr di farina
100 ml di latte
3 uova
20 ml di olio evo
100 ml di olio di semi
2 carote
1 zucchina
50 gr di grana
10 gr di lievito per torte salate
sale fino.

Preparazione
Lavare, spuntate e tagliate a cubetti la verdura. Cuocetele in padella con l’olio d’oliva e il sale per circa 7/8 minuti. Nel frattempo sbattete in una ciotola le uova e unite il latte e l’olio di semi. Setacciate la farina e il lievito nel composto liquido. Aggiungete il grana e le verdure. Suddividete il composto nei pirottini e infornate a 180° per 20/25 minuti.

Consiglio: potete aggiungere il prosciutto cotto a dadini da far rosolare insieme alle verdure.

Torta cannolo senza cottura Angi

Torta cannolo senza cottura Angi
Ingredienti
200 ml panna da montare
q.b. granella di pistacchi
q.b. ciliegie candite
270 gr cialde di cannolo
8 gr gelatina
200 gr zucchero a velo
80 gr gocce di cioccolato
110 gr burro
700 gr ricotta

Preparazione
Sbriciolate finemente le cialde di cannolo e unire il burro fuso. Compattate il composto sulla base di una tortiera a cerniera (diametro 22 cm) rivestita da carta forno e riponete in frigo per 30 minuti. Con una frusta elettrica lavorate la ricotta e lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Unite la panna montata e le gocce di cioccolato e amalgamate delicatamente con una spatola. Ammollate i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti, quindi strizzarli per bene e scioglieteli insieme a due cucchiai di panna in un pentolino su fuoco basso. Una volta che la gelatina disciolta si sarà intiepidita, unitela al composto di ricotta e panna amalgamandola per bene. Versate il composto nella tortiera, livellate per bene e ponete in frigorifero per 5 ore. Decorate la torta con le cialde di cannolo sbriciolate, le ciliegie candite e la granella di pistacchi.

I taralli pugliesi Angi

I taralli pugliesi Angi

Eccomi qua… come tutte le ricette che esperimento e per fortuna mi vengono bene voglio condividerla con voi questi sono I taralli pugliesi con qualche ingrediente napoletano risultato perfetto per me

I taralli pugliesi

Ingredienti
500 gr di Farina
150 gr olio extravergine
150 gr vino bianco
10 gr sale
5 gr Pepe
150 gr mandorle tostate 1

Preparazione
Lavorare tutti insieme gli ingredienti e fate riposare l’impasto per 30 minuti fate i bastoncini e Fate dei tarallini forno 180° per 20 minuti finché non sono dorati