Tagliatelle fatte in casa con pesto rosso #mutti e scamorza affumicata

scamorzaTagliatelle fatte in casa con  pesto rosso #mutti e scamorza affumicata

Inizio il mio assaggio dei pesti #PestidiPomodoroMutti  prosegue con il  Pesto rosso i cui ingredienti sono:  pomodori rossi, pomodori secchi ,  grana padano DOP e mandorle

Una delle caratteristiche che contraddistingue questi pesti è la leggerezza, con il -45% di grassi rispetto ai pesti tradizionali grazie alla presenza del pomodoro nelle ricette limitato l’uso del’ olio e sale senza togliere sapore

Il pesto rosso #mutti è  buonissimo da solo, ma io ho voluto abbinarci  la scamorza affumicata ed il risultato mi ha soddisfatto, un piatto sfizioso davvero semplice, veloce e pratico

La foto non rende nella fretta di assaggiarlo è venuta male ma il piatto era buonissimo

#PestidiPomodoroMutti #MuttiPomodoro

119752839_1033592630394733_1695223337574900464_n(2)Ingredienti
Per impasto
450 gr di farina 00
150 ml acqua
5 ml olio extra vergine di oliva
Per il sugo
2 vasetti di Pesto rosso Mutti
250/300 gr di scamorza affumicata

Preparazione
Mettete acqua a bollire.
Preparate la pasta come da vs abitudine, io ho impastato le tagliatelle in pochi minuti con la mia macchina per la pasta elettrica Philips Pasta Maker (ho messo acqua olio e farina e la macchina in 3 minuti ha fatto tutto, ho usato l ‘apposita trafila per fare le tagliatelle)
Fate cuocere la tagliatelle in abbondante acqua salata
In una padella scaldate sciogliete la scamorza affumicata e aggiungete il  Pesto rosso Mutti
Scolate la pasta e saltatela in padella con il sugo

#PestidiPomodoroMutti e #MuttiPomodoro #trnd

Tagliatelle fatte in casa con ricotta e pesto rosso #mutti

120239647_10223523059015642_6304963766293993911_n (1)Tagliatelle fatte in casa con ricotta e pesto rosso #mutti

Inizio il mio assaggio dei pesti #PestidiPomodoroMutti  con il  Pesto rosso ingredienti sono interessanti   pomodori rossi con pomodori secchi   grana padano DOP e mandorle

Una delle caratteristiche che contraddistingue questi pesti è la leggerezza, con il -45% di grassi rispetto ai pesti tradizionali grazie alla presenza del pomodoro nelle ricette limitato l’uso del’ olio e sale senza togliere sapore

Il pesto rosso #mutti è  buonissimo da solo,  ma altrettanto buono abbinato alla ricotta #PestidiPomodoroMutti #MuttiPomodoro  anche i mie commensali hanno gradito e qualcuno ha pure bissato

Un paitto sfizioso davvero semplice, veloce e pratico

Ingredienti
Per impasto
450 gr di farina 00
150 ml acqua
5 ml olio extra vergine di oliva
Per il sugo
2 vasetti di Pesto rosso Mutti
1 confezione di ricotta vaccina fresca

Preparazione
Mettete acqua a bollire.
Preparate la pasta come da vs abitudine, io ho impastato le tagliatelle in pochi minuti con la mia macchina per la pasta elettrica Philips Pasta Maker (ho messo acqua olio e farina e la macchina in 3 minuti ha fatto tutto, ho usato l ‘apposita trafila per fare le tagliatelle)
Fate cuocere la tagliatelle in abbondante acqua salata
In una padella scaldate il Pesto rosso Mutti aggiungete   la ricotta
Scolate la pasta e saltatela in padella con il sugo

#PestidiPomodoroMutti e #MuttiPomodoro #trnd

 

Strozzapreti con melanzane e pesce spada Ketty

119786167_793289718074621_2343907575826154563_oStrozzapreti con melanzane e pesce spada Ketty

Ingredienti
250 gr di pesce
80 gr di strozzapreti a persona
200 gr di melanzane
200 gr di pomodorini Pachino
3 cucchiai di passata di pomodoro
pepe nero
sale
prezzemolo
vino bianco
a piacere basilico
peperoncino Calabrese

Preparazione
Cuocete  in padella di pietra il pesce , cuocete le melanzane (sempre in padella di pietra) dopo mantecate con Pachino  , 3 cucchiai di passata di pomodoro pepe nero, sale, prezzemolo,  sfumate con il vino bianco a piacere aggiungete del peperoncino Calabrese , se vi piace anche la polvere di basilico .

Orecchiette con cozze e fagiolini Angi

Orecchiette con cozze e fagiolini Angi

Oggi ho fatto questo piatto:Orecchiette con cozze e fagiolini.Un misto di odori tra orto e mare

Ingredienti
80 gr di Orecchiette a persona
800 gr di cozze
400 gr di fagiolini.
un filo d’olio d’oliva
aglio a fettina
qualche pomodoro a metà
un po’di salsa di pomodoro
peperoncino
prezzemolo tritato

Preparazione
Pulite le cozze e fatele aprire.Tenete da parte il brodetto
Spuntate I fagiolini,tagliateli a metà’,lavateli e fateli scolare. In un tegame mettete un filo d’olio d’oliva,aglio a fettine,qualche pomodoro a meta’,un po’di salsa di pomodoro,il brodetto filtrato delle cozze,le cozze sgusciate(tenendo da parte qualcuna con la buccia per la decorazione).Riempite una pentola di acqua,salate quando bolle e buttate I fagiolini facendoli cuocere per circa 10 minuti,trascorso questo tempo buttate la pasta.Scolate la pasta al dente e tutto nel tegame del sughetto di cozze.Mescolate bene,a piacere aggiungete peperoncino e prezzemolo tritato.

Lasagne golose – Sandra

Lasagne golose – Sandra

Ingredienti
1 pacco di lasagne sfoglia velo
700 gr di macinato (di cui 1 terzo di carne di manzo, 1 terzo di carne di maiale, 1 terzo di pasta di salame)
300 gr di eddammer
300 gr. di prosciutto
1 scatola di pelati o  passata o i pezzettoni (non concentrato)
1 confezione di besciamella
1 carota
1 canna di sedano
1 scalogno
olio extra vergine di oliva
parmigiano reggiano

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°C.
Tritate finemente carote, sedano e scalogno e soffriggete il tutto in un filo d’olio.
Nel frattempo schiacciate il macinato con una forchetta per “sgranarlo” in modo che non si facciano i grumi.
Appena soffritte le verdure, aggiungete una scatola di pelati e poi la carne.
Non mettete il sale (la pasta di salame è già salata di suo)
Cuocete il ragù per 30 minuti.
Lasciate raffreddare.
Iniziate a fare le lasagne alternando gli strati: iniziate con lo strato di pasta, continuate con uno strato di eddammer, uno di ragù,  “spolverate” con il parmigiano e continuate con uno strato di prosciutto e poi con la besciamella a fiocchetti,  da qui ricominciate da capo, continuate fino a terminare gli ingredienti “chiudendo” la lasagna con lo strato di parmigiano (che poi farà la “crosticina”).
Cuocete in forno a 180°C per circa 30 minuti (fino a che si sarà formata la “crosticina” del parmigiano).

Spaghetti alla nerano Mirella

Spaghetti alla nerano Mirella

Ingredienti
2 zucchine
Olio
Sale
fiocchetti di burro
80 gr di spaghetti a persona
aglio
provolone semi piccante( L’ ideale è il provolone del Monaco ma non è sempre facile da reperire )

Preparazione
Lavate e tagliate a rondelle le zucchine,  friggetele e mettete da  parte in un piatto aggiungendo  fiocchetti di burro.
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata,
Quando è cotta la pasta, scolatela e  saltate in aglio e olio, aggiungondo le zucchine e  impiattate, spolverate con provolone semi piccante

Pasta al forno

66204117_10219311362405859_1644998699438309376_o (1)Pasta al forno

Mi era rimasta mezza mozzarella di #bufala arrivata direttamente da #battipaglia acquistata  dal sito Mozzarelle di Battipaglia , cucino sempre con quello che ho in casa ricette sempre un po’ improvvisate e  così e voilà  ecco veloce veloce una pasta al forno.
La loro mozzarella è b
uona, è arrivata in pochissimo tempo , i loro prodotti sono buoni, è un sito che mi sento di consigliare, acquisto da loro da parecchio tempo, da  più di un anno , quasi 2 direi e hanno davvero prodotti buoni,  ho provato non sono i prodotti di  bufala (stracciatella, burrata, bocconcini, ciliegine, zizza …) ma anche quelli vaccini sia i freschi che gli stagionati e i semi stagionati mai un problema tutto buono

 Ingredienti

80 gr di #tortiglioni @barilla
#mozzarelladibufala @mozzarelledibattipaglia
1 pezzo #pastorecilentano @mozzarelledibattipaglia
1 pezzo #caciocavallo @mozzarelledibattipaglia
1 mozzarella#mozzarellasantalucia
#caseificiolabontadelsele
#mozzarelledibattipaglia
1 bottiglia di #salsapomodoro @mutti_lebanon

Preparazione
Tritate finemente una cipolle. In una padella in  olio  fate soffriggere la  cipola una volta dorata, aggiungete  la passata di pomodoro, mettete il coperchio abbassate la fiamma  e fate cuocere per una mezz’ora ore con il coperchio a fiamma bassa
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolate qualche minuto prima (terminerete la cottura in forno) scolate e condite con il sugo ed i formaggi mescolate bene, mettete tutto in teglia, spoverizzate con abbondante parmigiano e cuocete in forno fino a fare la “crosticina”

 #ricettedicasa#mozzarelladibufala #mozzarella
#bestfoodpics @bestfoodpics
@ricettedicasaele #mozzarelle #battipaglia#foodporn #foodpost #food #zizza #ricotta

Per le ricette visitate il blog

https://ricettedicasa.myblog.it/
#bestfoodpics @bestfoodpics
@ricettedicasaele #facile #veloce #ricettedicasaele#ricettedicasa #foodblogger

Pasta con patate e piselli Vera

Pasta con patate e piselli Vera

Ingredienti
80 gr di pasta a  persona
olio di oliva
1 cipolla
2 o 3 patate
200 gr di piselli
sale
pepe
1 dado
parmigiano reggiano o grana

Preparazione
Tagliate la cipolla finemente
Pelate e tagliate a cubetti le patate
In un padella in olio, fate rosolare la cipolla,  aggiungete le patate, fate dorare aggiungete i piselli ( io uso quelli congelati che restano più duri) dopo qualche minuto aggiungete l’ acqua fino a ricoprire tutto, cuocere circa 20/25 minuti regolando il sapore a vs piacere con  sale pepe  ( io uso sempre 1 dado ) mettete la pasta (io uso la pastina a forma di riso o le Conchiglie ) deve essere un po’ brodoso, non tanto , alla fine mettete nel piatto un po’ di olio e un po’ di parmigiano o grana quello che avete in casa

Insalata di pasta Eliana

Insalata di pasta Eliana

Ingredienti
80 gr di pasta a persona
4 uove sode
200 gr di prosciutto cotto (fette spesse)
1 costa di sedano
prezzemolo
200 gr di formaggio

 

Preparazione
Cuocete la pasta in  abbondante acqua salata, scolatela e fatela raffreddare
Cuocete le uova, fatele raffreddare e tagliatele in 4
Lavate e tagliate il sedano
Tagliate il formaggio e il prosciutto cotto a listarelle o dadini
In un grossa insalatiera unite tutti gli ingredienti e mettete in frigorifero

Farfalle con panna, cotto e piselli Anna

Farfalle con panna, cotto e piselli Anna

Ingredienti

80 gr di  farfalle a persona
200 gr di piselli
olio
1 cipolla
250 gr di prosciutto cotto a fette spesse
sale
pepe
panna

Preparazione
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata
Tagliate il prosciutto cotto tagliato a dadini o a listarelle come preferite
Fate soffriggere in olio la cipolla tagliata finemente, una volta dorata, aggiungete i piselli ,  il prosciutto cotto, fate cuocere  aggiungendo all’occorrenza  un po’ d’acqua, regolate sale e pepe
Scolate la pasta  aggiungere panna e i piselli mescolate tutto bene e servite

Farfalline con tonno cipolla e uova Vera

Farfalline con tonno cipolla e uova Vera

Ingredienti
800 gr di farfalline a persona
2 scatole di  tonno
1 cipolla
insalata verde
pomodorini
uova

Preparazione
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e fate raffreddare
Lessate le uova e fate raffreddare
Lavate e tagliate i pomodorini
Tagliate la cipolla
Lavate e tagliate insalata verde
In un contenitore unite il tutto e mettete in frigorifero servite fredda

 

 

fatto le f O fatto le farfalline con tonno cipolla insalata verde pomodorini uovaarfalline con tonno cipolla insalata verde pomodorini uova

Crudaiola alternativa Anna

Crudaiola alternativa Anna

Ingredienti
80 gr di pasta a persona
basilic
1 manciata di pomodorini
olio
aglio
sale
pepe
olive nere denocciolate
1 scatola tonno grande

Preparazione
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata
Scolate e fate raffreddare
Lavate e tagliate i pomodorini
Condite la pasta con basilico, pomodorini, olio, aglio, sale, pepe, olive nere denocciolate e tonno

Amatriciana ricca Anna

 Amatriciana ricca Anna

Ingredienti
80 gr di pasta a persona
1 Cipolla intera
150 gr di pancetta affumicata
1 barattolo di pomodorin
sale
pepe
prezzemolo
80 gr di carciofini.
1 scatola di tonno

Preparazione
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata
In una padella in olio soffriggete una cipolla, tagliata a pezzettini, fate rosolare, aggiungete  la pancetta affumicata, rosolatela, aggiungete i  pomodorini, sale, pepe e prezzemolo, fate cuocere un po’ e aggiungete carciofini. Quando tutto è cotto, spegnente ed aggiungete il tonno condite la pasta e servite

Bigoli con i funghi Angelo

101839409_3828564353881002_6694135872926777344_oBigoli con i funghi Angelo
Ingredienti
80 gr di bigoli a persona
olio
1 spicchio d’aglio
peperone (rosso secco dolce)
macinata di pepe
200 gr di funghi misti freschi
brodo vegetale

Preparazione
Lavate e tagliate i funghi
Scottate i funghi
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.
In un filo di olio rosolate aglio , il peperone ,aggiungete i funghi con l’aggiunta di un po’ di brodo vegetale,  a cottura ultimata conditeci la pasta
Poi a piacere, nella mantecatura parmigiano e prezzemolo

 

 

Pasta con i fagiolini

Pasta con i fagiolini Mirella

Ingredienti
80 gr a persona di pasta
1 spicchio d’aglio
olio
1 bottiglia di passata
200/250 gr di fagiolini
sale
pepe
100 gr ricotta marzotica

Preparazione
Lavate e pulite i fagiolini
Lessate i fagiolini e tenete da parte
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata
Mettete a rosolare appena uno spicchio d’aglio nell’olio,  versate la passata condite con sale pepe e fate cuocere, a cottura ultimata mettete nel sugo la ricotta marzotica grattugiata e amalgamate bene aggiunge i fagiolini e versate tutto sulla pasta cotta

Spaghetti alla chitarra con asparagi e calamari Chef Andrea Candito‘O Munaciello Firenze

1Spaghetti alla chitarra con asparagi e calamari Chef  Andrea Candito‘O Munaciello Firenze

Ricetta d’autore Di Andrea Candito‘  O Munaciello Firenze e Miami
Ingredienti per 8 persone

Per la pasta
360 gr tuorlo d uovo
250 gr farina00
25 0gr farina di semola
Acqua q.b.

Per i sugo
2 mazzi asparagi
400 g Calamari puliti
3 scalogni
2 spicchi di aglio
Prezzemolo q.b.
Sale q.b.
Peperoncino q.b.
Pepe q.b.
Olio q.b.

Preparazione
Preparazione della pasta
Incorporare entrambe le farine al tuorlo aggiungendo l acqua a piccole dosi, impastate sino a che il composto non risulterà liscio, lasciate riposare nella pellicola alimentare per almeno un ora in frigo. Successivamente stendete la pasta di un altezza di mezzo centimetro e passate alla chitarra e lasciate seccare per qualche minuto.

Preparazione del sugo
In una casseruola mettere olio evo a scaldate, aggiungete uno spicchio d aglio e tre scalogni tritati fate rosolare e aggiungete gli asparagi tagliati a matita, lasciate cuocere una ventina di minuti aggiungendo brodo vegetale.
In una padella a parte rosolate uno spicchio d’ aglio del peperoncino e del prezzemolo nell’olio evo aggiungetevi i calamari tagliati a listarelle fate rosolare e sfumate con del vino bianco dopo di che aggiungeteli ai calamari e terminate la cottura.
Scaldate dell’ acqua salata, calate gli spaghetti alla chitarra una volta venuti a galla terminate la cottura nel sugo di asparagi e calamari.

Impiattatela facendo un nido e decorate con un pomodorino confit

‘O Munaciello Miami
6425 Biscayne Boulevard
Miami
O Munaciello Firenze e Miami
Firenze – Via Maffia, 31
Press: Cristina Vannuzzi

Paccheri Franca

94884826_1354563778086717_6129728890505003008_nPaccheri Franca
Ingredienti
1 spicchio di aglio
peperoncino
500/600 gr di  trabaccolara (pesce misto gamberi e totani)
vino bianco
qualche pomodorino maturo
farina
dado
prezzemolo
80 gr di paccheri a persona

Preparazione
Rosolate l’ aglio e  il peperoncino poi mettete un po’ di trabaccolara poi vino bianco,  fate evaporare poi mettete  qualche pomodorino maturo a pezzetti e un cucchiaino di farina per fare addensare poi aggiungete  il dado e infine il  prezzemolo poi  scolate i paccheri e saltate i paccheri con un po’ d acqua di cottura

Polacca aversana, il dolce famosissimo tra storia e leggende. Tester Angi

94228623_369246797306236_6445235903873941504_nPolacca aversana, il dolce famosissimo tra storia e leggende. Ecco la ricetta

Come ogni piatto tipico, anche la polacca aversana ha una sua storia, che spesso si fonda con le leggende locali, come le due più antiche che riguardano un convento di suore.

Aversa è uno dei luoghi più conosciuti dai giovani campani per la movida
notturna, ma è anche il paese in cui si produce una pietanza tipica della
tradizione dolciaria campana, la polacca aversana, nelle due varianti: brioches
e torta che, anche se portano lo stesso nome, vengono fatti con procedimenti
diversi.

Ovviamente, come ogni piatto tipico, anche la polacca aversana ha una sua
storia, che spesso si fonda con le leggende locali, come le due più antiche che
riguardano un convento di suore.

La prima leggenda narra che nel periodo medievale una suora proveniente dalla Polonia e residente in un convento di Aversa (si pensi che dal 1050 la città è già diocesi) diede la ricetta di una torta, dolce tipico della sua terra, ad un
pasticciere di Aversa e che fu lui a rielaborarlo dando vita a due dolci
diversi: una brioches (conosciuta oggi come polacchina) e una torta; la seconda, invece, racconta della visita ad Aversa di una regina polacca, che fu ospitata in uno dei conventi della città. Le suore, cercarono di offrire alla sovrana qualcosa di adeguato al suo rango per colazione, elaborando un dolce che avesse ingredienti affini al gusto centro-europeo e così sembrerebbe venuta fuori la polacca.

Leggende, insomma, ma il dato di fatto è che entrambi i dolci, la torta e la
brioches, erano e ancora oggi, sono farciti da crema pasticciera e amarene e si
possono assaporare nelle varie pasticcerie di Aversa o più in generale della
provincia di Caserta.

Scopriamo insieme la storia di questo dolce
Per degustare una tradizionale polacca aversana – sembra scontato, ma non lo è – vale la pena recarsi direttamente ad Aversa, patria indiscussa della polacchina,
la versione da colazione del dolce a base di crema ed amarena. In via Roma, la
zona centrale e più antica della città, dove si trova tra l’altro anche la
chiesa di S.Maria a Piazza e il nuovo tribunale di Napoli nord, sono presenti le
più storiche pasticcerie del paese che producono questo buonissimo dolce.

La polacca tra storie e leggende

Secondo una delle versioni più recenti, la polacca deriverebbe dal pasticciotto
leccese, infatti, fu un mercante pugliese, trasferitosi ad Aversa agli inizi del
XX secolo, ad inventare questo dolce, cambiando un procedimento: invece della pasta frolla realizzò una pasta di brioches. Di conseguenza il risultato fu
visibilmente diverso, ma ne uscì fuori un dolce ugualmente gustoso. E perché poi si scelse di chiamarlo polacchina e non pasticciotto?
Cambiando il procedimento venne fuori un dolce nuovo e quindi come tutte le cose nuove anche questa andava battezzata. Agli inizi del Novecento, la città di
Aversa era conosciuta come capitale della produzione di calzature e forse per analogia, in quanto simile alla forma della scarpa, qualche calzolaio battezzò
il nuovo dolce come “polacchina”.
Appartiene invece agli anni ’30, stando ad alcune testimonianze, la gran
polacca, che sarebbe derivata dalla zuppa inglese. Il pasticciere Nicola Mungiguerra decise di creare due dischi di pasta brioches in cui riporre questa
crema, che era invece venduta in un piatto portato in pasticceria dagli stessi
clienti. Il pasticciere, rielaborando la ricetta con una di un dolce già diffuso
ad Aversa e cioè la polacchina, inventò la gran polacca.

Suore, principesse, pasticcieri e calzolai, dietro questo tipico e gustoso dolce
aversano che è ormai è popolare anche fuori dalla campani e conosciuto
addirittura fuori dai confini nazionali. Ecco a voi la ricetta tradizionale
della polacca, anzi della gran polacca, poiché vi proponiamo gli incredienti e
il procedimento per preparare la versione torta del dolce a base di crema e
amarena.

Ingredienti per una teglia da 22 centimetri

Impasto
255 grammi di farina manitoba
54 grammi di acqua
40 grammi di burro
40 grammi di zucchero
16 grammi di latte intero
4 grammi di lievito di birra
1 uovo
Scorza di un limone
Un pizzico di sale
Farcitura

1/2 litro di latte intero
150 grammi di zucchero semolato
65 grammi di farina 00
50 grammi di amarene sciroppate

Guarnizione
1 tuorlo
10 grammi di latte intero
20 grammi di granella di zucchero

Procedimento

Per la crema: conviene prepararla in anticipo in modo tale da farla raffreddare
prima di adoperarla come farcitura pere la polacca di Aversa. Sbattete i tuorli
con lo zucchero velocemente. Poi stemperate il mix di ingredienti un po’di latte tiepido. Aggiungete la vaniglia (potete farlo anche a fine cottura che è ancora meglio) e la farina. Mescolate molto energicamente. A questo punto non vi resta altro che versare tutto il composto nel restante latte che avrete
precedentemente messo a scaldare sul fuoco. Portate a bollore la crema

Spaghetti con la pancetta fatti in casa

Spaghetti con la pancetta fatti in casa
.Pasta Maker semplice.. pasta di grano duro…facile veloce nemmeno il tempo che l’acqua bolle … Perché non l ho comprata prima
Pasta Maker Philips…. Ormai più senza

Ingredienti
#farinadigranoduro 480 gr
170 ml liquido (un uovo acqua un filo di olio) 
#acqua
Per la preparazione
#pepe @cannamela_official
250 gr di #Pancetta @conforti_food
#uova
#parmigianoreggiano48mesi
#extravergine …. .

Preparazione
Mettete acqua a bollire
Sbattete le uova insieme al pecorino
Fate soffriggere la pancetta in una padella antiaderente finché sarà croccante,,aggiungete un po di salsa i pomodoro, amalgamate il tutto scolate la pasta e buttatela in padella condite con le uova e guanciale un minuto sul fuoco mescolate bene

 

Macco purea di fave spaghettini spezzati

94425515_10222111507327732_8519487142546636800_oMacco purea di fave spaghettini spezzati

Ingredienti
250 gr di #favesecche
200 grdi #spaghetti
#sale
#pepe
#olioextraverginediolivaitaliano

 

Preparazione
Tenete in ammollo le fave
Cuocete nella pentola a pressione le fave fino a farle diventare una crema, aggiungete gli spaghettini tritati in un canovaccio
Servite con una girata di olio