La battaglia all’obesità

crediti Mariano MarcettiLa battaglia all’obesità

In Inghilterra basta sconti e pubblicità di cibo spazzatura

Nel mese di luglio è stata pubblicata la notizia sul Medical Journal che parla delle nuove misure nel Regno Unito per contenere l’obesità che affligge un numero di persone crescente, sin dai primi anni di vita. Promotore delle nuove misure anti “cibo spazzatura”  è il premier Boris Johnson, che dopo aver contratto il Covid-19 ha cambiato atteggiamento nei confronti dei pericoli causati dall’obesità.

28071286_589558504719569_2046827802030571120_o (1)Raccogliamo i commenti  di Patrizia Pellegrini, Naturopata e Bioterapeuta Nutrizionale® sul tema dell’articolo del Medical Journal.
Ho letto con molta attenzione la ricerca pubblicata sul British Medical Journal, e sono certa che obesità e Covid-19  interagiscono, l’obesità è un fattore a rischio per determinare complicazioni gravi, riducendo anche la funzione polmonare. Di questa situazione sarebbero responsabili le cattive  abitudini alimentari e le aziende dell’alimentazione e il loro bombardamento pubblicitario. La strategia del governo inglese è corretta, è urgente mettere in pausa gli sconti promozionali per favorire la ripartenza delle vendite delle aziende alimentari.

In Italia, nel mondo, il lockdown per il Covid ci ha lasciato – oltre alla paura –  tanti chili in più ma ci dovremmo sforzare di seguire uno stile alimentare più sano e guardare alla natura, stiamo entrando nel mese di ottobre  e forse è la stagione più bella per la verdura, gli alimenti “sani” dell’autunno per una dieta che riassume “le sane abitudini” dei nostri nonni,  in quanto una corretta alimentazione e una salutare attività fisica possono darci una mano, contribuendo a rendere la nostra mente più agile e brillante.
Guardiamoci intorno e osserviamo attentamente la natura e gli alimenti di questa stagione, gli spinaci, broccoli, verze, prodotti ricchi di sostanze alleate del nostro sistema immunitario, il cavolfiore ricco di sali di bromo che attivano il buonumore, stimolando la produzione della serotonina, che è considerato l’ormone del benessere.
Non dimentichiamoci dell’olio, ottobre è la sua stagione, alimento ricco di flavonoidi, elemento che non manca nelle nostre cucine considerato basilare nei nostri piatti, ma ricordiamo anche l’utilizzo di cereali, la limitazione ma non l’ eliminazione del consumo di carne, il consumo frequente di pesce e legumi e l’ assoluta indispensabilità di fibre sia provenienti dalla verdura e dalla frutta, in particolare gli agrumi. Oltre a queste abitudini Patrizia Pellegrini (2)si rende necessaria una costante attività fisica quasi giornaliera per chiudere il cerchio di un salutare stile di vita che ci allontana dalle malattie più diffuse del nostro tempo, camminare dovrebbe diventare una “sana abitudine”.

E’ stato rilevato da scienziati che il disturbo respiratorio del Covid colpisce particolarmente gli obesi ed è  fondamentale mantenere un corretto peso forma, non monitorato soltanto con la bilancia ma fondamentale è il “centimetro” , si la circonferenza ombelicale, per un individuo adulto con valori superiori a 94 cm evidenzia una obesità viscerale con “rischio moderato”, ma se i valori sono superiori a 102 cm il “rischio è accentuato”.
Fondamentale importanza assume quindi l’alimentazione sana e controllata, oltre al fatto, importantissimo, relativo alle persone che si apprestano a sottoporsi ad un intervento di addominoplastica e di protesi all’anca, in questi casi riveste un ruolo fondamentale la perdita di peso pre/intervento per ottenere un migliore risultato post operatorio.
L’obesità rappresenta una piaga e queste semplici regole dovrebbero essere adottate anche in Italia, iniziando proprio dall’infanzia e  dall’obesità infantile, è urgente dunque riaprire lo sport a tutti i livelli.
Il calcio professionistico è tornato in campo per evitare tracolli finanziari ma il Governo sta ancora temporeggiando sulla ripresa delle attività sportive a tutti i livelli, si rischia di creare nuovi problemi al sistema sanitario, problematiche che si ripercuoterebbero anche sull’economia.
E visto che uno dei deterrenti più considerati è quello economico, ricordiamo che prevenzione vuol dire anche risparmiare risorse. È ampiamente dimostrato, tra l’altro, che l’attività sportiva aiuti la persona anche dal punto di vista fisico e psico-fisico . Dunque è urgente la spinta  per la ripresa dello sport a tutti i livelli.
Riferimenti
Dottoressa Patrizia Pellegrini, Naturopata, Bioterapeuta Nutrizionale®
mail.patriziapellegrini@gmail.com- cell 3339995532
www.patriziapellegrini.com

crediti : Mariano Marcetti Foto
model: Claudia Licheri

Benvenuto autunno I consigli di Patrizia Pellegrini

Patrizia Pellegrini (2)Benvenuto autunno I consigli di Patrizia Pellegrini

Si preferisce tutti la primavera, l’estate, tutto quello che è luminoso, festoso, le promesse di vacanze, di sole e di mare, tutto quello che rappresenta una promessa ma per l’alimentazione, la cura del nostro corpo, di cura di noi stessi l’autunno è un grande periodo dove la natura da il meglio di se.
Consigli della Dottoressa Patrizia Pellegrini, Naturopata, Bioterapeuta  Nutrizionale®
Nel percorso dei miei studi mi ha colpito una grande frase di Plutarco “nelle persone belle è bello anche l’autunno”, infatti è un periodo dell’anno nel quale, passate le vacanze, ci dobbiamo occupare del nostro  benessere che……. vien mangiando, ed è un periodo dove la natura ci offre prodotti di stagione ottimi e basilari per  la tutela della salute che è sinonimo di prevenzione.  Di questo assunto ne deve essere ben consapevole il paziente che vuole perdere peso e, contemporaneamente, capire che sull’alimentazione è incentrato il connubio inscindibile che vede la salute legata all’ alimentazione corretta.
E l’autunno ci da una mano perché è proprio in autunno che la natura offre alimenti ideali, facili da cucinare, fonti di ferro e vitamine, come il cavolo, finocchi, le lenticchie, gli agrumi, melograni, verdure amare, alimenti drenanti anti-cellulite e ottimi potenziatori del nostro sistema immunitario …dobbiamo sapere anche che i  carboidrati, non favoriscono l’aumento di peso ma, al contrario, facilitano la scomposizione dei grassi però devono essere consumati con moderazione e associati in modo intelligente in base alle diverse esigenze.
lenticchieLe lenticchie, per esempio, le consideriamo solo per la fine dell’anno,  come porte-bonheur con lo zampone, ma sono legumi importantissimi, questo in particolare  è un alleato del cuore.
Come alimento si consiglia fortemente nella dieta per proteggere il cuore visto che mette a disposizione una ricca quota di acidi grassi polinsaturi e di fibra. Tali sostanze abbassano il colesterolo nel sangue riducendo il rischio di malattie cardiache. Inoltre si tratta di un legume ideale in caso di diabete. Nelle lenticchie si trovano carboidrati completi, che vengono assorbiti lentamente dall’organismo. La quota di fibra è in grado di regolare i livelli di zuccheri nel sangue. Il legume è poi una fonte di ferro, quindi rappresenta un alimento raccomandato in caso di anemia.
Per liberarsi di qualche cm di troppo sulla pancia,  quando si mangia un piatto di pasta o delle patate, va ricordato che non vanno aggiunti altri carboidrati, come frutta o pane, se invece l’organismo ha bisogno di energia va composto il  pasto con un bel piatto di spaghetti , un fonte proteica, una bruschetta oppure un frutto, e tanta acqua di vegetazione delle verdure crude ma se si aggiunge a questo pasto un terzo “zucchero”, come un pezzo di pizza oppure un dolce, si favorisce l’accumulo di grasso sull’addome e l’aumento di peso.
Il consumo di pesce è super consigliato, con il suo contenuto di iodio velocizza il metabolismo tiroideo. Frutta e verdura sono necessari perché forniscono le giuste sostanze che aiutano a prevenire i danni che, molto spesso, regimi alimentari seguiti in maniera drastica procurano alla pelle e ai tessuti. Bere acqua in maniera esagerata non risolve il problema della cellulite ma va ad aggravare il lavoro dei reni che invece andrebbe agevolato con alimenti che favoriscono l’eliminazione dei sali responsabili della ritenzione dei liquidi nei tessuti.
Evitare alimenti come manzo, funghi, bietola e spinaci cotti, formaggi stagionati e troppi pomodori…la ritenzione è in agguato e il corpo, come una pianta grassa, centellina l’acqua e non la cede.
Riferimenti
Dottoressa Patrizia Pellegrini, Naturopata, Bioterapeuta Nutrizionale®
mail.patriziapellegrini@gmail.com- cell 3339995532
www.patriziapellegrini.com

Patrizia Pellegrini –  http://www.patriziapellegrini.com/
Naturopata docente ed esperta di Bioterapeuta NUTRIZIONALE®
Iscritta al registro F.A.C. (Federazione delle Associazioni Certificate) pos.N 96
Professionista certificato ACCREDIA
Conforme alla normativa tecnica UNI, Legge 14 gennaio 2013, n. 4
Svolge la sua professione a Milano, Roma, Manziana, Firenze, Roccella Jonica, Napoli, Ottaviano(Na), Amantea, Campora San Giovanni, Reggio Calabria.

Naturopata docente ed esperta di  Bioterapeuta NUTRIZIONALE®
Iscritta al registro F.A.C. (Federazione delle Associazioni Certificate) pos.N 96
Professionista certificato ACCREDIA
Conforme alla normativa tecnica UNI, Legge 14 gennaio 2013, n. 4

Patrizia Pellegrini è esperta in Riflessologia Plantare, Iridologia e Floriterapia. La sua formazione Naturopatica è stata acquisita presso la New Port University Italian Branch di Roma.

Master in bioterapia Nutrizionale ®️ Applicata.

Master in Nutrigenomica e DNA degli alimenti.

Docente di Antropologia presso l’Ateneo Salesiano di Roma nel corso di studi di Naturopata – Vix Sanatrix Naturae Roma.

Iscritta alla F.A.C. e Past Presidente dell’Associazione Tone, “Tree of Natural Energy”, con la quale organizza seminari informativi “Prevenire è meglio che Curare” su tutto il territorio nazionale.

Socia della Fidapa Sez di Roma e
della Casa Internazionale Delle Donne in Roma.

Nata ad Ancona e vissuta a Manziana, professionalmente presente nelle principali città italiane collabora con studi medici e centri benessere.

E’ co-autrice di un libro sulla Costituzione Iridologica, collabora e scrive con diversi giornali nazionali, con la testata online Napoliflash24 , presenza costante in tv calabresi con rubriche naturopatiche bioterapeutiche nutrizionali.

Svolge la sua professione a Milano, Roma, Manziana, Firenze, Roccella Jonica, Napoli, Ottaviano(Na), Amantea, Campora San Giovanni, Reggio Calabria.

L’importanza di mangiare la frutta nel modo corretto

mangiare_fruttaL’importanza di mangiare la frutta nel modo corretto

Vediamo come ottenere tutta l’incredibile energia, vitamine e minerali VIVE dalla frutta, l’alimento principe e più naturale per l’essere umano.

Imparare a mangiare tanta frutta nel modo corretto, gioca un ruolo basilare per disintossicare il nostro organismo e mette a disposizione un’ enorme quantità di energia utile a livello fisico e mentale.

Nessun cibo è così perfetto e bilanciato per l’uomo come la frutta, ed è davvero scioccante che purtroppo nell’ alimentazione “moderna” esso abbia un ruolo così marginale.

….Continua sul sito http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=oAr3q

Consigli sul benessere

Consigli sul benessere
Scopri come migliorare il benessere psicofisico

 

I 6 motivi X cui le donne vogliono tornare in forma
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=MQ4Y7

Tonifica i muscoli in soli 5 minuti
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=03nBn

 

Perchè fare attività fisica
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=U9Tf5

Come superare la prova costume senza ansia
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=wc3kD

Nutrizione Sana = Prevenzione
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=bWhbH

Alimentazione e Benessere
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=naQrk

L’importanza di mangiare la frutta nel modo corretto
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=oAr3q

Come iniziare al meglio la giornata
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=zPLQT

Dimmi che forma hai e ti dirò chi sei

http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=xxHBO

Crampi, mal di testa, sbalzi d’umore?
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=pdfkA

Cosa succede se dormiamo sul lato sinistro dopo aver mangiato?
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=pzULi

Vampate in menopausa
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=wO52g

Il vivere Bene
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=jdglb

Benessere/Speciale DONNE
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=vzZBb

Dieta
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=wtH0V

Cellulite Addio
http://passaparola.iolavoroonline.it/script/redirect.php?a=uHGo2&b=6er5v

Anemia – Dott.ssa Antonia Griffo

L’anemia è una malattia del sangue caratterizzata dalla dimunizione del numero di globluli rossi e del loro contenuto in emoglobina. Talvolta uno stato di anemia è associabile ad una dieta squilibrata. Per arricchire la dieta di ferro e facilitarne l’assorbimento è consigliabile assumere gli alimenti ricchi di ferro in associazione adaltri ricchi di acido ascorbico (vitamina C). Il ferro è contenuto abbondantemente nei seguenti cibi:Fegato, reni, carne rossa, polpi, calamari, vongole, fagioli, lenticchie, soia, noci, prezzemolo

Sussistono però alcune differenze: prima tra tutte il fatto che il ferro degli alimenti non è assimilabile allo stesso modo. Ad esempio, mentre il ferro della carne si assimila per il 16-20%, quello dei legumi si assimila per il 5% circa e quello delle verdure per l’1-3%.
Esistono dei trucchi per assimilare meglio il ferro assunto con la dieta ovvero associare ad una dieta ricca di ferro la contemporanea assunzione di vitamina C contenuta negli agrumi.
A fine pasto, dopo aver consumato alimenti ricchi di ferro, quali carne, legumi, spinaci, ecc., una spremuta sarà utilissima: permetterà di potenziare l’assimilazione del ferro fino al 20% in più. Arance, limoni, mandarini, insalate…. sono veri alleati del ferro nella dieta: spremere un po’ di succo di limone sui fagiolini o su una bistecca, ci farà assorbire il ferro con maggiore efficacia.

Dott.ssa Antonia Griffo
Biologa Nutrizionista
per contatti: antoniagri@hotmail.it.

Fichi d’India

Fichi d’India. Frutto simbolo dell’eccellenza siciliana, i fichi d’India possono essere gustati a crudo o utilizzati per produrre marmellate, bevande e sciroppi. Quelli a marchio Solarelli si distinguono per una minore presenza di semi rispetto ai frutti selvatici.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Radicchio

Radicchio SemilungoRadicchio. Da quello di Verona, spesso usato nei risotti, a quello di Treviso, ottimo alla griglia, il radicchio è immancabile nelle diete autunnali. È ricco di minerali e antiossidanti ed è noto per le sue proprietà depurative. Tipico dell’autunno è anche il radicchio Rosso “Spadone”, dalla forma allungata e dal gusto moderatamente amaro, caratteristica che lo rende adatto a molteplici usi in cucina.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Pere

Apofruit 2008 038

Apofruit 2008 038

Pere. Tipica dell’Emilia, la pera Abate Fetel è caratterizzata da una buccia liscia e sottile di colore giallo rugginoso e da una polpa bianca molto succosa e aromatica. Oltre al Pere William Solarellisuo gusto delizioso la pera Abate Fetel vanta anche un alto contenuto di fibre per favorire la digestione, e una buona dose di vitamina C, utile a rafforzare le difese immunitarie per far fronte ai mesi più freddi. Altra varietà molto apprezzata disponibile a partire dai mesi autunnali è la pera Decana, dalla forma più tondeggiante e da una caratteristica sfumatura rossastra, ideale sia per il consumo fresco che nelle preparazioni dolciarie. Per gli appassionati di marmellate, succhi e grappe, invece, ricordiamo il sapore dolce-acidulo delle William, nelle varietà verdi e rosse.

Pomodori

Pomodori. Veri capisaldi della cucina mediterranea, i pomodori danno un po’ di colore Pomodoro Datterinopicccolaall’autunno. Direttamente dalla Sicilia, è in arrivo il datterino, che sarà poi disponibile per tutto l’inverno. Piccolo, allungato, consistente e molto dolce, è ideale da utilizzare crudo per insalate e guarnizioni; ma può anche essere un ottimo snack da servire in abbinamento ai cocktail. Per gli amanti di insalate e salse, ottobre porterà anche il pomodoro Piccadilly mentre il pomodoro grappolo, tondo e dal colore rosso brillante, è ideale da cucinare ripieno.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Melagrana

Melagrana. Ottobre e novembre sono i mesi della melagrana, un frutto dalle incredibili virtù. Ricca di vitamine A, C e del gruppo B, ci aiuta a prevenire i malanni di stagione; l’elevato contenuto di flavonoidi contrasta i radicali liberi e ritarda l’invecchiamento. Può essere consumata in succo o in grani, in aggiunta a yogurt, macedonie di frutta o insalate.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Carota.

Carote SolarelliCarota. Disponibile tutto l’anno, in autunno la carota diventa il componente ideale per la preparazione di vellutate e zuppe. Il gusto dolce di questo ortaggio lo rende adatto anche come ingrediente di ottimi dessert. Le carota Solarelli sono piccole e tenere, grazie a un’innovativa tecnica colturale e alle aree produttive particolarmente vocate in cui vengono coltivate.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Frutta e verdura, ecco i dieci prodotti perfetti per l’autunno

Radicchio SemilungoFrutta e verdura, ecco i dieci prodotti perfetti per l’autunno
I Solarelli portano in tavola le eccellenze dell’ortofrutta italiana

Mangiare frutta e verdura è importante, e il loro contenuto di vitamine e sali minerali può aiutarci a fare fronte all’arrivo della stagione fredda. E per avere in tavola prodotti sempre freschi di stagione, ecco dieci idee da Solarelli, il marchio di alta gamma del Gruppo Apofruit, che porta nei supermercati e nei negozi di ortofrutta le eccellenze della produzione italiana.

Pomodori. Veri capisaldi della cucina mediterranea, i pomodori danno un po’ di colore Pomodoro Datterinopicccolaall’autunno. Direttamente dalla Sicilia, è in arrivo il datterino, che sarà poi disponibile per tutto l’inverno. Piccolo, allungato, consistente e molto dolce, è ideale da utilizzare crudo per insalate e guarnizioni; ma può anche essere un ottimo snack da servire in abbinamento ai cocktail. Per gli amanti di insalate e salse, ottobre porterà anche il pomodoro Piccadilly mentre il pomodoro grappolo, tondo e dal colore rosso brillante, è ideale da cucinare ripieno.
Pere. Tipica dell’Emilia, la pera Abate Fetel è caratterizzata da una buccia liscia e sottile di colore giallo rugginoso e da una polpa bianca molto succosa e aromatica. Oltre al Pere William Solarellisuo gusto delizioso la pera Abate Fetel vanta anche un alto contenuto di fibre per favorire la digestione, e una buona dose di vitamina C, utile a rafforzare le difese immunitarie per far fronte ai mesi più freddi. Altra varietà molto apprezzata disponibile a partire dai mesi autunnali è la pera Decana, dalla forma più tondeggiante e da una caratteristica sfumatura rossastra, ideale sia per il consumo fresco che nelle preparazioni dolciarie. Per gli appassionati di marmellate, succhi e grappe, invece, ricordiamo il sapore dolce-acidulo delle William, nelle varietà verdi e rosse.
Radicchio. Da quello di Verona, spesso usato nei risotti, a quello di Treviso, ottimo alla griglia, il radicchio è immancabile nelle diete autunnali. È ricco di minerali e antiossidanti ed è noto per le sue proprietà depurative. Tipico dell’autunno è anche il radicchio Rosso “Spadone”, dalla forma allungata e dal gusto moderatamente amaro, caratteristica che lo rende adatto a molteplici usi in cucina.
Susina nera. Continua fino a fine dicembre la stagione della susina nera, coltivata in Lazio e in Emilia. Le susine sono ricche di vitamina A, prezioso nutriente che si occupa della protezione della pelle, e di fibre, utili a regolare le attività intestinali. Ottime al naturale, ma anche cotte e servite in abbinamento agli arrosti.
Carota. Disponibile tutto l’anno, in autunno la carota diventa il componente ideale per la preparazione di vellutate e zuppe. Il gusto dolce di questo ortaggio lo rende adatto anche come ingrediente di ottimi dessert. Le carote Solarelli sono piccole e tenere, grazie a un’innovativa tecnica colturale e alle aree produttive particolarmente vocate in cui vengono coltivate.
Fichi d'India SolarelliMelagrana. Ottobre e novembre sono i mesi della melagrana, un frutto dalle incredibili virtù. Ricca di vitamine A, C e del gruppo B, ci aiuta a prevenire i malanni di stagione; l’elevato contenuto di flavonoidi contrasta i radicali liberi e ritarda l’invecchiamento. Può essere consumata in succo o in grani, in aggiunta a yogurt, macedonie di frutta o insalate.
Clementini. Dolci, facili da sbucciare e privi di semi, questi agrumi sono particolarmente graditi dai consumatori. Disponibili da novembre a gennaio, i clementini Solarelli sono perfetti per chi sta attento alla linea, grazie al loro basso apporto calorico, solo 37 calorie in 100 grammi.
Fichi d’India. Frutto simbolo dell’eccellenza siciliana, i fichi d’India possono essere gustati a crudo o utilizzati per produrre marmellate, bevande e sciroppi. Quelli a marchio Solarelli si distinguono per una minore presenza di semi rispetto ai frutti selvatici.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Susina nera

 

Solarelli SUSINE 026

Susina nera. Continua fino a fine dicembre la stagione della susina nera, coltivata in Lazio e in Emilia. Le susine sono ricche di vitamina A, prezioso nutriente che si occupa della protezione della pelle, e di fibre, utili a regolare le attività intestinali. Ottime al naturale, ma anche cotte e servite in abbinamento agli arrosti.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Clementini

Clementini solarelli girsac 2piccoliClementini. Dolci, facili da sbucciare e privi di semi, questi agrumi sono particolarmente graditi dai consumatori. Disponibili da novembre a gennaio, i clementini Solarelli sono perfetti per chi sta attento alla linea, grazie al loro basso apporto calorico, solo 37 calorie in 100 grammi.

Ufficio stampa Solarelli
c/o fruitecom srl
T: +39 059 7863882
E: stefania@fruitecom.com

Fragole proprietà e benefici

IMG_0048Fragole proprietà e benefici

Forniscono 45 calorie ogni 100 gr.

Ha notevoli proprietà nutritive contiene:

Vitamina B2
Vitamina C
Vitamina B1
Vitamina PP
Potassio
Fosforo
Sodio
Ferro
Calcio
Ha proprietà:

toniche
diuretiche
lassative (utilizzando anche il frutto)
Ottime per chi soffre di gotta e dolori reumatici

Le fragole oltre al loro uso comune nei dolci, nelle macedonie e negli antipasti a base di frutta vengono utilizzate anche in primi e secondi piatti.

Le proprietà dell’olio extravergine

Le proprietà dell’olio extravergine

L’olio ha diverse proprietà.
Protegge il cuore e previene l’infarto.
Dove assume un ruolo di vero e proprio farmaco preventivo è quello delle malattie cardiovascolari di natura arteriosclerotica. Infatti l’olio d’oliva ed in particolare, il suo componente principale, l’acido oleico, è stato considerato come il più adatto nella prevenzione ell’arterioscleroside, inoltre riduce l’eccesso di colesterolo del sangue ed esercita una spiccata azione equilibratrice riguardo agli scompensi provocati da una dieta ricca di grassi animali. Lo si può aromatizzare su ogni tipo di pietanza in diverse maniere (con cipolla, noce moscata, timo, basilico, alloro, peperoncino, …) ed avere così sottomano oli variamente saporiti e dietetici mentre non teme confronti per la preparazione di fritture. Infatti l’olio d’oliva con l’elevazione della temperatura resta sostanzialmente stabile al contrario di altri oli di semi ecc. che invece scompongono le loro molecole diventando praticamente tossici.

Az.Agricola Italia di Filippo Italia
Produce&Vende

Olio extravergine di oliva nocellara….
Chi siamo?
La nostra azienda è situata nel cuore della Valle del Belice e si estende per circa 20ha(ettari).
Produce secondo una tradizione ormai secolare che ci tramandiamo da padre in figlio olive da mensa e olio extravergine di oliva appartenente alla monocultivar “nocellara del Belice”. Ci siamo sempre impegnati nel migliorare le già ottima qualità dei nostri prodotti.

N.B. La nostra azienda immette sul mercato esclusivamente l’ olio prodotto dai propri uliveti. Le caratteristiche del prodotto fanno si che non sia destinato alla grande distribuzione,ma riservato ad un mercato di nicchia,mercato che ne riconosce ed apprezza le straordinarie qualità….

Olio extravergine di Oliva“Terre in Fiore”L’olio Prodotto nella nostra azienda , puro e limpido si presenta alla vista con un colore verde inteso lucido, ha un sapore fruttato d’oliva da leggero a medio, con punte di amaro e piccante e sensazione di dolce, profumo, fragranza e aromi
unici al mondo. Le ottime caratteristiche organolettiche ne fanno un olio facilmente digeribile

Il nostro prodotto viene commercializzato in latta da 5 Lt o in bottiglia di vetro scuro da 50cl richiesta di 25cl…Per i rivenditori e ristoratori pratichiamo degli sconti… per qualsiasi informazione scrivete alla nostra mail terreinfiore@hotmail.it o chiamateci al 3663653339 gentilmente nelle ore pomeridiane ..

Aglio benefici e proprietà

AGLIOAntibatterico, antiparassitario, antitumorale, anticoagulante, sono alcune proprietà dell’aglio.

E’ un antibiotico naturale.

L’aglio ha molte proprietà curative:

abbassa la pressione
abbassa il colesterolo
– migliora le performance sportive
protegge le vie circolatorie
ottimo antisettico
ottimo vasodilatatore
aiuta nella cura dell’impotenza maschile
effetti benefici sull’osteoartrite
aumenta le difese immunitarie

Grazie alla presenza della Vitamina C è potentissimo antiossidante naturale, essa favorisce la sintesi di proteine e ormoni, protegge dallo stress ossidativo, favorisce la normale funzione del sistema immunitario, contribuisce alla formazione di collagene, al metabolismo energetico, alla funzione del sistema nervoso .
Contiene selenio: minerale fondamentale nella crescita corporea ed è importante nella fertilità
Contiene diversi composti fitochimici solforati, gli attribuiscono ha proprietà curative

L’ aglio viene usato in tantissime ricette, già solo per il fatto che è la base di molti soffritti,  la colloca nella maggior parte dei primi piatti e dei  secondi, ma anche in tanti antipasti ed in minestre zuppe e minestroni  ma anche in contorni  di verdure

Se volete conservare l’aglio più a lungo mettetelo sott’olio
Spellate alcune teste di aglio, ricopritelo con un buon olio extra vergine di oliva (un conservante naturale)

Otterrete 3 risultati contemporaneamente:

– Conserverete l’aglio che non via andrà a male
– avrete sempre aglio in casa per ogni occorrenza
– avrete  ottenuto un buon olio aromatizzato.

 

Dimagrire in casa come bruciare calorie

Dimagrire in casa come bruciare calorie

Il dispendio di calorie per 1 ora di attività

Cucinare 100 KCAL
Lavare i piatti 14 KCAL
Pulire i pavimenti 240 KCAL
Fare il Bucato a mano 100 KCAL
Fare il letto 300 KCAL
Spolverare 150 KCAL
Stirare 90 KCAL

Biancaneve Dott.ssa Antonia Griffo

Biancaneve Dott.ssa Antonia Griffo

Le mele e le pere, come tutti gli alimenti del gruppo bianco, sono una vera miniera di fibra, di minerali come il potassio e di vitamina C, oltre che di isotiocianati, particolari phytochemicals molto efficaci nella prevenzione dell’invecchiamento cellulare e di varie forme di tumore.

Ingredienti
6 pere
2 mele
2 arance
1 bastoncino di cannella
10 minuti scarsa

Preparazione
Dopo averle lavate e sbucciate, mixate le pere,le mele e le arance. È un succo che va servito fresco,con l’aggiunta di un pizzico di cannella che
arricchisce il sapore di tonalità più forti.
Le mele e le pere, come tutti gli alimenti del gruppo bianco, sono una vera miniera di fibra, di mineralic ome il potassio e di vitamina C, oltre che di isotiocianati, particolari phytochemicals molto efficaci nella prevenzione dell’invecchiamento cellulare e di varie forme di tumore.

Dott.ssa Antonia Griffo
Biologa Nutrizionista
per contatti: antoniagri@hotmail.it

 

Il burro importante in cucina

Il burro importante in cucina

Il burro può trasformare una pietanza decente in un capolavoro.

L’uso più banale e forse il più diffuso è come prodotto da spalmare su pane. Da piccola mia nonna mi dava la merenda: pane burro e zucchero, ottimo anche per i crostini salati

Il burro è utilizzato per produrre salse e condimenti ma è un ingrediente essenziale nella pasticceria per la preparazione di dolci, torte e biscotti ingrediente fondamentale del panettone

Il burro è probabilmente uno dei prodotti più antichi ottenuti dal latte, si ottiene lavorando energicamente il latte o la panna – operazione definita zangolatura– e quindi è molto facile da produrre. Il burro additato da chi fa la crociata contro i grassi di ogni tipo in particolare quelli di provenienza animale e accusato di tutto obesità a malattie cardiache è invece un buon alimento per la salute, ovviamente se consumato nelle dosi appropriate soprattutto se parliamo di quello derivato dal latte crudo da animali al pascolo (giallo scuro).

I grassi spesso vengono erroneamente eliminati dalle diete ma svolgono dei compiti importanti ci forniscono energia, compongono le membrane che proteggono le cellule del corpo, tra cui cervello e sistema nervoso.

La vitamina A si trova all’ interno del burro, ed è molto importante perché aiuta la vista, previene le infezioni e favorisce la crescita
Il burro contiene la vitamina D che aiuta a metabolizzare il calcio, aiutando così la salute delle ossa e prevenendo una futura insorgenza di patologie gravi quali l’osteoporosi.
Per la presenza della vitamine A ed E e del selenio ha un effetto preventivo nei comparsa delle rughe e combatte l’invecchiamento precoce
il burro, soprattutto quello proveniente da animali nutriti con erba, è una grande fonte di acido linoleico coniugato, che ha potenti effetti sul metabolismo Il CLA ha proprietà anti -cancro e aiuta l’abbassamento della percentuale di grasso corporeo nell’ uomo.
La vitamina K2 , è abbastanza rara nell’ alimentazione moderna ha molti benefici per la salute, è permette di metabolizzare il calcio e un basso apporto è stato associato a molte malattie gravi , tra cui le malattie cardiovascolari , il cancro e l’osteoporosi.Latticini crudi da mucche al pascolo sono particolarmente ricchi di vitamina K2.
Il burro contiene butirrato, un acido grasso capace di proteggere il sistema digestivo e preservare dalle infiammazioni croniche, inoltre riequilibra il sistema immunitario

Di alta digeribilità, è un alimento indicato per chi pratica sport o deve compiere sforzi fisici, fornisce all’organismo dell’ energia istantanea.
Cancellato dalle tavole da oli vegetali e margarine il burro in realtà ha un contenuto

Va consumato con una certa moderazione, poiché, essendo di derivazione animale, è ricco di acidi grassi saturi, tra cui il “pericoloso” palmitico, e colesterolo