La paella Albignasego

Giovedì 18 novembre 2010

Pizzeria Ristorante “Belinda”
galleria Roma 1/8
Telefono 049/712703
Albignasego

Paella alla valenciana – Angelamaria

Ricetta spagnola. Un piatto unico per una serata speciale. Angelamaria

Ingredienti

230 g di riso parboiled
1/2 cipolla
2 spicchi d’aglio spellati
100 gr di pomodori a dadini
100 gr di peperoni arrostiti
75 gr di pisellini sgranati o in scatola
150 gr di polpa di maiale
100 gr di anelli di calamari
500 gr dì vongole
20 cozze
10 gamberi
6 scampi
1/2 dl di brodo vegetale
2 bustine di zafferano
1 peperoncino
prezzemolo tritato
salsiccia piccante tipo dionzo (salsiccia spagnola)
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Preparazione
Fate aprire in una casseruola cozze e vongole con metà aglio, poco olio e prezzemolo a fuoco medio.
Incidete gli scampi lavateli, sgusciateli e togliete il filetto nero ai gamberi.
Rosolate nell’olio la polpa di maiale e poi quella di pollo con poco olio.
Salate e pepate e metteteli da parte.
Soffriggete la cipolla e l’aglio rimasto con peperoncino e poco sale.
Aggiungete i calamari al soffritto, fateli saltare, unite i pomodori, salate e cuocete per 20 minuti bagnando, se necessario, con poca acqua calda.
Scottate i piselli in acqua bollente salata e raffreddateli in acqua fredda.
Tostate il riso con un filo d’olio nella padella di ferro, unite i calamari e il liquido filtrato dei molluschi.
Cozze e vongole. Raschiate la superficie delle cozze con una paglietta o con un coltellino, per eliminare le incrostazioni sui gusci. Poi,  eliminate il bisso (il gruppo di filamentiche fuoriesce) e sciacquatele abbondantemente.
Nel frattempo, mettete le vongole in una bacinella con abbondante acqua fredda salata e lasciatele riposare per 2 ore, finché avranno perso tutta la sabbia. Cambiate più volte l’acqua, per evitare che la sabbia rientri nelle valve.
Incidete gli scampi, acquistate scampi, freschi o surgelati, rigorosamente con il guscio.
Per pulirli, lavateli, incidete il guscio, nel senso della lunghezza, con la lama di un coltellino affilato o con le forbici.
Divaricate leggermente il guscio, senza toglierlo, ed eliminate il filetto nero con uno stecchino. Se vi piace, arrichite la paella anche con salsiccia piccante, tipo dionzo (salsiccia spagnola), spellatela, tagliatela a pezzi, rosolatela con la carne, poi unite il tutto con i molluschi e le conchiglie al riso in cottura.
Completate la cottura. Unite al riso peperoni (possibilmente spellati), piselli, zafferano e 2/3 di brodo bollente. Cuocete per 5 minuti mescolando, copritee mettete nel forno già caldo a 200 C per 10 minuti.
Unite la carne, le conchiglie, i calamari, i crostacei. Versate il brodo caldo rimasto e cuocete per 5 minuti , fate riposare per 10 minuti, spolverizzate con peperoncino e prezzemolo e servi.

Certe volete continuo la cottura a fiamma bassa.
Io uso la paellera

Cucina spagnola – Quinzano di Sumirago (VA)

Venerdì 6 novembre 2009

Lo Zenzero Ristorante Pizzeria
San Pietro 1
Quinzano di Sumirago (VA)
Telefono 0331906136
E-mail 
info@lozenzero.com

Paella e cabaret con Oscar Biglia – Aprilia (RM)

Venerdì 23 ottobre 2009

Ristorante Luna e L’Altro
Dela campo snc
Telefono 069/254336
Aprilia (RM)