Pasta per pizze fritte – Montanare – Alberto Bonito

Ingredienti
Per l’impasto

1 Kg di farina 0 ( non  è la stessa cosa, ma si può usare anche la farina 00 )
un cubetto di lievito a temperatura ambiente
30 gr di sale fino – 550 gr. ( 5 Decilitri ) di acqua a temperatura normale
50 gr di strutto / burro / margarina
un cucchiaio di zucchero

olio di oliva e/o di arachidi per la frittura.

Per le montanare
pelati frullati
provola affumicata
aglio
basilico
parmigiano reggiano
olio extra vergine di olive
sale

Pasta per pizze (per forno casalingo) – Alberto Bonito

“Questa ricetta è stata da me elaborata per essere adattata alla cottura nel forno di casa. Con questa dose, usando delle teglie della misura max per il forno domestico, si possono fare 4 pizze tipo pizzeria, oppure 2 Pizze tipo “Focaccia Montanara“.Questo pasta può essere usata anche per ripieni e/o altre preparazioni da forno. “Aberto

Ingredienti
1 Kg di farina 0 ( non è la stessa cosa, ma si può usare anche la farina 00 )
1 cubetto di lievito a temperatura ambiente
30 gr di sale fino
550 gr ( 5 decilitri ) di acqua a temperatura normale
strutto o burro o margarina

Pizza con salsiccia

Ingredienti
700 gr di farina di tipo “0”
300 gr di acqua
100 gr di latte
2 cucchiai di olio
25 gr di lievito
1 cucchiaino abbondante di sale
salsiccia di maiale
passata di pomodoro
mozzarella

Focaccia prosciutto crudo di Parma e fichi – Rosalia

Ingredienti
la pasta per la pizza
prosciutto crudo di Parma
fichi
olio extra vergine di oliva

Preparazione
Preriscaldate il forno a 220° C. Oliate la teglia.
Lo spessore della pasta  è molto soggettivo, dipende dai gusti.
Iniziate a stendere la pasta, stendetela con le mani o con il mattarello, se utilizzate il mattarello riuscirete a farla più sottile, oliate la pasta anche sopra
Cuocete, a cottura ultimata, sfornatela aggiungete  a strati prima i  fichi e poi il prosciutto di Parma concludete con un filo di olio.

Pizza zucchine e peperoni – Nicoletta

Ingredienti
500 gr di farina di tipo “0”
200 gr di acqua
1 cucchiaio di olio
100 gr di latte
1 cucchiaino di sale
1 panetto di lievito
zucchina
peperone
sale
mozzarella

Preparazione
Unite acqua, latte e lievito aggiungete la farina e dopo il sale, l’importante è che il sale sia sempre aggiunto distante dal lievito. Impastate bene, sarà pronta quando si staccherà bene dal vostro piano di lavoro o dalla vostra impastatrice. Fate una “palla” e mettetela in una teglia ricoperta da un canovaccio (lontano da fonti di calore o correnti fredde), lasciate riposare dalle 2 alle 3 ore.
Preriscaldate il forno a 220° C. Oliate la teglia.
Lo spessore della pizza è molto soggettivo,  va tutto a gusto non si discute.
Infarinate il panetto di pizza.
Iniziate a stendere la pizza, stendetela con le mani o con il mattarello, se utilizzate il mattarello riuscirete a farla più sottile, oliate la pizza anche sopra, io personalmente dopo averla stesa nella teglia (oliata) la giro dall’altra parte rivolgendola verso la teglia così si unge da entrambi i lati, ma senza aggiungere ulteriore olio.
Oliare la pizza serve per darle quel colorito dorato perchè non sia come dire “pallida”
A questo punto la pizza è pronta per essere farcita.
Questa è una pizza “bianca” senza pomodoro.
Tagliate la mozzarella a dadini.
Tagliate le zucchine ed i peperoni, sottili altrimenti non cuociono
Fate un preparato con zucchine, peperoni, olio, sale e  mescolate bene.
Stendete sull’impasto la mozzarella e sopra ad ogni pizza il preparato di zucchine e peperoni non coprite totalmente in modo che si veda sotto anche la mozzarella (anche questa ovviamente è una scelta personale) salate e infornate.
La cottura dipende tantissimo dal forno se ventilato o no, dalla potenza e dal tipo di forno,  dal condimento io ho un forno ideale per le pizze per me sono sufficienti 7 minuti, ma con un altro forno potrebbero essere necessari anche 15/20 minuti ad ogni modo quando vedete che la pizza si sarà dorata sarà pronta.
Le pizze è meglio riporle nei primi piani 1/2 (su tre) partendo dal basso.

 

 

 

 

Pizza tonno e capperi – Nicoletta

Ingredienti
700 gr di farina di tipo “0”
300 gr di acqua
100 gr di latte
2 cucchiai di olio
25 gr di lievito
1 cucchiaino abbondante di sale
150 gr di tonno
mozzarella
capperi

Preparazione
Unite acqua, latte e lievito aggiungete la farina e dopo il sale, l’importante è che il sale sia sempre aggiunto distante dal lievito.
Impastate bene, sarà pronta quando si staccherà bene dal vostro piano di lavoro o dalla vostra impastatrice.
Fate una “palla” e mettetela in una teglia ricoperta da un canovaccio (lontano da fonti di calore o correnti fredde), lasciate riposare dalle 2 alle 3 ore.
Tagliate la mozzarella dadini.
Preriscaldate il forno a 220° C.
Oliate la teglia.
Dopo che sarà lievitata fate dei panetti ed iniziate a stendere la pizza.
La dimensione dei panetti dipenderà dalla dimensione delle teglie e dallo spessore che farete la pizza.
Lo spessore della pizza è molto soggettivo,  va tutto a gusto non si discute.
Infarinate il panetto di pizza. Iniziate a stendere la pizza, stendetela con le mani o con il mattarello, se utilizzate il mattarello riuscirete a farla più sottile, oliate la pizza anche sopra, io personalmente dopo averla stesa nella teglia (oliata) la giro dall’altra parte rivolgendola verso la teglia così si unge da entrambi i lati, ma senza aggiungere ulteriore olio. Oliare la pizza serve per darle quel colorito dorato perchè non sia come dire “pallida”. A questo punto la pizza è pronta per essere farcita.
E’ una pizza “bianca” quindi senza pomodoro.
Sbriciolate il tonno.
In una terrina mescolate sale, mozzarella e capperi.
Stendete l’impasto ottenuto sulla pasta e sopra a questo mette il secondo strato di tonno.
Infornate. Le pizze è meglio riporle nei primi piani 1 o 2 (su tre) partendo dal basso.
La cottura dipende tantissimo dal forno se ventilato o no, dalla potenza e dal tipo di forno, dal condimento io ho un forno ideale per le pizze per me sono sufficienti 7 minuti, ma con un altro forno potrebbero essere necessari anche 15/20 minuti ad ogni modo quando vedete che la pizza si sarà dorata sarà pronta.

La pizza

Ingredienti
1 kg di farina
500 cl di acqua di tiepida
mezzo cubetto di lievito di birra
30 gr di sale

Preparazione
In un bicchiere di acqua tiepida sciogliete il lievito.
In una brocca mettete la restante acqua e scioglieteci il sale.
Iniziate ad impastate la farina e l’acqua salata. Se lavorerete l’impasto a mano, prima di iniziare, mettete un po’di farina sul vostro piano di lavoro, se usate unimpastatrice o un mixer (controllate che il vostro apparecchio possa impastare la pizza, ci vuole una certa potenza e non tutti gli apparecchi sono in grado di farlo).
L’impostante è che l’acqua con il lievito venga aggiunta solo dopo aver già impastato una buona parte della farina o comunque non deve essere mai aggiunto a contatto diretto con il sale
Quando l’impasto non si attaccherà più al vostro tavolo o all’impastatrice/mixer sarà pronto, in caso contrario, aggiungete acqua o farina a seconda dell’occorenza (la temperatura ambientale incide sull’impasto, le dosi acqua-farina non saranno mai identiche in estate ed inverno)
Tagliate la pasta e formate dei panetti (tenete presente che poi lieviteranno ed andranno successivamene stesi).
Mettete le pagnotte su un piano infarinato distanti una dall’altra (tenete presente che poi lieviteranno).
Ricoprite le pagnotte con un canovaccio (leggermente umido)
Fate lievitare la pasta per circa 3 ore.
Preriscaldate il forno a 250°C.
Oliate leggermente la teglia.
Stendete i panetti nella teglia.
Se volete fare una pizza classica con il pomodoro aiutandovi con un cucciaio spalmate sopra alla pizza il pomodoro, se volte fare una pizza “bianca” spalmateci sopra dell’olio e lasciare riposare la pasta ancora 40 minuti.
Mettete le pizze in forno cucinatele a 250°C.
Il tempo totale di cottura della pizza va dai 12 ai 16 minuti.
La cottura si divide in 2 tempi, la prima cottura che va dagli 8 ai 10 minuti interessa l’impasto “base” (con pomodoro o olio), la seconda dopo aver messo la farcitura (olive, formaggi…)
Dopo 9 minuti tirate fuori le teglie farcite le vostre pizze.
Rimettete le pizze in forno ed ultimate la cottura.
Da servire calda.