Pizza morbida alla saracena – Angelamaria

Pizza morbida alla saracena – Angelamaria

Ingredienti
350 gr di farina
200 gr di patate
1 dl di latte
25 gr di lievito di birra 01 dl di acqua minerale frizzante
1 cucchiaino di zucchero
5 pomodori ciliegia
qualche foglia di basilico
200 gr di mozzarella di bufala
1 cucchiaio scarso di salsa di pomodoro o sale

Preparazione
Per rendere la pasta morbida, bisogna usare l’acqua minerale frizzante. E, se il forno non è ventilato, un consiglio utile è inserirvi,  durante la cottura della pizza, un pentolino pieno di acqua.
Sciogliete il lievito con il latte tiepido e lo zucchero.
Unite una manciata di farina e lavorate finché diventa liscio.
Coprite e fate lievitare per mezz’ora.
Versate la farina sulla spianatoia, spolverizzatela con un cucchiaino  di sale, formate un cratere al centro e mettetevi il panetto lievitato, Le patate lessate e passate e l’acqua.
Lavorate 15 minuti, fate una palla, incidetela a croce, mettetela in una ciotola infarinata. Coprite e fate lievitare 2 ore.
Scaldate il forno a 250°C
Tagliate i pomodori a spicchi, salateli e fateli sgocciolare  in un colino.
Conditeli con olio, la salsa dì pomodoro e qualche foglia di basilico e unite La mozzare!la a pezzetti. Lavorate La pasta ancora per  qualche minuto e dividetela in 2 parti uguali. Stendete nelle teglie unte, tenendo  il bordo un po’ più alto, e ricopritele con i pomodori ciliegia e La mozzarella.
Cuocete Le pizze in forno per 20 minuti.

Guarda le altre ricette nelle categoria Pizza 

Pizza rustica – Cioccolato Finissimo

Pizza rustica – Cioccolato Finissimo

Ingredienti
Per la pasta
500 gr di farina bianca 
5 uova (tuorli)
150 gr di sugna o burro o margarina
200 gr di zucchero
1 pizzico di sale
2 gusci d’uovo di acqua.
Per il ripieno
500 gr di ricotta
4 uova
150 gr di provola o fiordilatte
150 gr di prosciutto crudo magro o salame
150  gr di parmigiano

Preparazione
La ricotta può essere passata o frullata per ottenere un impasto più leggero;  mescolate poi i tuorli delle uova e gli altri ingredienti, sale e pepe; infine gli albumi d uovo montati a neve.
Per la pasta frolla amalgamate gli ingredienti senza lavorarli eccessivamente, finchè la pasta sarà diventata liscia e compatta. Datele quindi la forma di una palla e lasciate riposare in un luogo fresco, avvolta in un panno infarinato, per almeno mezz’ora.
Stendete col mattarello, su una carta oleata e foderate la teglia, coprendo poi il ripieno con il rimanente.
Infornate la pizza a calore medio e fate cuocere per circa un’ora.
La stessa pizza può essere preparata con la 27 o con la pasta brisèe.

Guarda le altre ricette nelle categoria Pizza 

Torta fritta – Isabella

La torta fritta è un piatto tipicamente emiliano che assume vari nomi a seconda della zona in cui si trova: chisulin, gnocco fritto, crescente, pizza fritta.
Nella zona di Parma da cui arriva la ricetta viene chiamata “torta fritta” ; è un antipasto, un secondo piatto o un piatto unico a seconda delle quantità che se ne mangia, la torta fritta non viaggia mai da sola, ma sempre in compagnia degli ottimi salumi della zona di Parma ,tra i più rinomati il culatello di Zibello, il prosciutto crudo di Parma, la spalla cotta di San Secondo servita calda, il salame di Felino e poi ancora la coppa, la culaccia, il fiocchetto…ed è anche ottima con il gorgonzola.
Va mangiata calda.
Accompagnanta dai vini frizzanti della zona, Malvasia, Gutturnio, Bonarda…
Come si mangia? A “mo di panino” una fetta di torta fritta, salume e una fetta di torta fritta, oppure la si piega in due e nel mezzo ci si mette il salume, oppure la si apre e la si farcisce, comunque la si mangi è ottima.
Come descriverla a chi non l’ha mai provata e non l’ha mai vista.
E’ una specialità salata, una pasta fritta.
Cos’è? Sono dei quadratini o dei rettangoli di pasta fritti in bollente olio o strutto.
Dove la si mangia? nei ristoranti, nelle trattorie, nelle feste di paese…e naturalmente a casa di Isabella
Comunque è ottima provatela !!

Ingredienti per 8/10 persone
1 kg di farina
2 dadi di lievito di birra
4 cucchiai di olio
2 cucchiai di aceto
sale
1 cucchiaio di zucchero
olio
strutto

Preparazione
Sciogliete il lievito, lo zucchero, il sale in acqua tiepida.
Impastate il tutto e formare un impasto omogeneo (non troppo duro, ma piuttosto tenero)
Fate riposare l’impasto per almeno 4 ore e mescolare bene almeno 2 volte.
Tirate la sfoglia non troppo sottile e fate dei quadratini o dei rettangoli.
Friggete in abbondante olio o strutto.
L’impasto si gonfia e cuoce in brevissimo tempo.

Sfizi di gamberetti di Margherita

Sfizi di gamberetti

Sfizi di gamberetti

Sfizi di gamberetti di Margherita

Ingredienti:
200 gr. di latte
30 gr. di burro
50 gr. di farina
1 albume d’uovo
1 cucchiaio e mezzo di maizena
200 gr. di gamberetti
prezzemolo
sale
pangrattato

Preparazione
Preparate un impasto con burro, farina e latte come per fare una normale besciamella, con queste dosi avrete un composto molto denso che lavorerete con il cucchiaio di legno finchè non tenderà ad agglomerarsi ed a staccarsi facilmente dalla pentola. Lasciate intiepidire e poi uniamo l’ albume, la maizena, il prezzemolo tritato e il sale.

Lavorate bene col cucchiaio finchè non è tutto ben amalgamato ed unite i gamberetti precedentemente lessati e tagliati grossolanamente con la mezzaluna.

Mescolate benissimo e ponete a riposare almeno un’ oretta in frigo. A questo punto riprendete il composto e formate con le mani tante palline. Queste palline vanno poi rotolate semplicemente nel pangrattato

Friggete in padella con olio caldo.

Guardate le altre ricette di Margherita

Crespelle – Ornella

Crespelle  – Ornella

Ingredienti
1 uovo a testa
acqua il guscio intero dell’uovo
3 cucchiai di farina ogni uovo
1 pizzico di sale
grana
brodo caldo
1 grattatina di noce moscata

Preparazine
Prendere le crespelle ,mettete grana e una grattatina di noce moscata,arrotolate
Mettetene 3 in ogni piatto,copritele con brodo caldo

Tris di verdure con besciamella vegetale – Alberto Bonito

Tris di verdure con besciamella vegetale

Tris di verdure con besciamella vegetale

Tris di verdure con besciamella vegetale – Alberto Bonito

Ingredienti
finocchi
broccoli baresi
cavolfiore
parmigiano q.b.
bechamella vegetale

Preparazione
Lavate le verdure i finocchi, i broccoli ed il cavolfiore.
Lessate le verdure in acqua salata, in una teglia di misura adeguata mettete della bechamella sistemate in tre file parallele i finocchi, i broccoli baresi e i fiori di cavolo, ricoprite il tutto con la bechamella e cospargete di parmigiano.
Mettete in forno e gratinate.

Guarda le altre ricette di Alberto Bonito 

Guardate le altre ricette di verdure

 

Carciofi affogati – Alberto Bonito

Carciofi affogati

Carciofi affogati

Carciofi affogati – Alberto Bonito

Ingredienti
carciofi a spicchi
olio extra vergine di oliva
aglio
capperi di Pantelleria
Olive di Gaeta
sale
prezzemolo

Preparazione
Soffriggete in olio extra vergine di oliva le olive e i capperi con l’aglio, mettete i carciofi e cuocete con il coperchio.
Durante la cottura aggiungete un poco di acqua ed aggiustate di sale se necessario.
Impiattate e spargete il prezzemolo triturato.

Guarda le altre ricette di Alberto Bonito 

Guardate le altre ricette di verdure

 

Carpaccio di Kanzi® alle capesante

Carpaccio di Kanzi® alle capesante

Carpaccio di Kanzi® alle capesante

Carpaccio di Kanzi® alle capesante

Ingredienti per 2 persone:
1 mela Kanzi®
6 capesante fresche
1 cucchiaio di aceto balsamico
3 cucchiai di olio di oliva
2 cucchiai di succo di limone
1 puntina di sale e pepe
1 mazzetto di erba cipollina o di prezzemolo

Preparazione:
Rimuovete i torsoli delle mele Kanzi® ed eventualmente sbucciatele. Tagliatele in diagonale a rondelle intere, il più sottili possibile. Marinate le fettine così ottenute nel succo di limone, sale e pepe aggiungendo infine due cucchiai di olio d’oliva.
Nel frattempo tagliate le capesante a croce, cospargetele con un pizzico di pepe e fatele friggere su entrambi i lati in una padella calda con un cucchiaio di olio d’oliva. Insaporite infine le capesante con un pizzico di sale. Disponete le fettine di Kanzi® a cerchio su due piatti, mettendo le capesante al centro. Cospargete il tutto con dell’aceto balsamico e guarnite con erba cipollina o prezzemolo tritato.

Salsa rossa – Luisa

Salsa rossa – Luisa

Ingredienti
1 kg e 1/2 di pomodori
500 gr di cipolle
500 gr di peperoni rossi
250 gr d sedano
250 cl di olio
250 cl di aceto
3 spicchi d’aglio
1 manciata di prezzemolo
1 manciata di basilico
1 cucchiaio e mezzo di zucchero
un rametto di rosmarino
sale

Preparazione
Bollite tutto per 4 ore.
Passate al setacccio.
Mettete nei vasi.

Fricandò

Fricandò

Ricetta della nonna.
E’ la ricetta di una volta, un piatto povero.
Un piatto unico se accompagnato con i crostini.
Si possono mettere più uova a piacimento, più uova si mettono e più lega e si addensa, la ricetta originale ne vuole uno perchè la gente un tempo era povera.

Ingredienti
4 pomodori San Marzano ben maturi
1 cipolla
1 uovo
1 manciata di parmigiano reggiano
2 carote
2 gambi di sedano
aglio
sale
olio

Preparazione
Pulite la verdura.
Pelate aglio e cipolla.
Tagliate la cipolla.
Tagliate le carote in rondelle sottilissime.
Tagliate le verdure a pezzi.
Soffriggete in 2-3 cucchiai di olio la cipolla e l’aglio
Togliete l’aglio ed aggiungete i pomodori (io tolgo i semi perchè non mi piacciono) e la verdura, salate e cuocete per 20 minuti, dopo che la verdura. si è cotta rompeteci dentro un uovo e mescolate subito velocemente, mi raccomando ripeto appena buttate l’uovo ripeto è importante mescolare subito e velocemente.
Aggiungete il parmigiano e cuocete per altri 5 minuti.
Servite caldo.
Ottima con i crostini.

Crepes – Margherita

Crepes – Margherita

Ingredienti
3 uova
1 pizzico di sale
125 gr di farina
200 ml di latte

Preparazione
Iniziate a sbattere le uova con un pizzico di sale, aiutandovi con una forchetta
Versate la farina, il latte e amalgamate il tutto in modo da  non formare grumi
Fate riposare il composto per circa mezz’ora
Nel frattempo scaldate una padellina con olio, appena l’olio sarà caldo buttatelo via e mettete un mestolo del composto.
Appena vedete formarsi le crepes, girate dall’altro lato e così via finchè non avete finito il composto
Farcitele a piacere

Guardate le altre ricette di Margherita 

Crepes di gorgonzola e pere con salsa al Vin Brulè – Fruitecom

(1)Crepes+di+gorgonzola+e+pere+con+salsa+al+vin+brulè.jpg

Crepes di gorgonzola e pere con salsa al Vin Brulè – Fruitecom

Ingredienti
Per le crepes
250 gr di latte
250 gr 100 gr di farina
10 gr
2 uova
15 gr di burro fuso
15 gr  2 gr di sale
250 gr di gorgonzola D.O.P.
Per la salsa
250 gr di polpa di pera Abate dell’Emilia-Romagna Igp
1,5 l di vino rosso aromatico
2 chiodi di garofano
2 bacche di ginepro
un pezzetto di cannella
10 gr di pepe
5 gr di sale
5 gr di zucchero
una foglia di alloro
10 gr di maizena
scorza di arancia

Preparazione
Fate ridurre a fuoco lento il vino con le spezie, l’alloro e la scorza d’arancia in un tegamino di rame o acciaio. Quando si sarà ridotto della metà aggiungete i 5 gr di sale e i 5 gr di zucchero. Poi preparate la maizena con un goccio d’acqua e versatela nella riduzione di vino. Lasciate sobbollire per qualche minuto e togliete dal fuoco. Preparate la farcitura lavorando una besciamella con 15 gr di burro, fatto sciogliere in un tegamino insieme alla polpa di pere tagliata a cubetti. Lasciate rosolare per 2 minuti, poi unite 10gr di farina e stemperate. Aggiungete 250 gr di latte caldo e lasciate addensare tenendo mescolato.
Ottenuta la besciamella, togliete dal fuoco, unite il gorgonzola e correggete sale e pepe. Impastate nel robot da cucina la farina rimanente con le uova e il sale rimasto. Aggiungete, mentre frullate, il latte avanzato, un po’ di menta tritata e il burro fuso. Versate un mestolino dell’impasto in una padella antiaderente, facendola roteare per formare la crepes. Lasciate rosolare la crepes su entrambi i lati. Formate 8 crepes, farcitele col composto al gogonzola e pere, e chiudetele a fagottino. Ponete due fagottini in ogni “cocotte” (tegamino in terracotta) e lasciate gratinare in forno per due minuti. Servite versando sopra 2 cucchiai di salsa. Guarnite con julienne di crepes fritte e panna fresca.

Per maggiori informazioni:
Francesco Reggiani c/o Fruitecom
Tel: +39-059-7863883
Alessandra Ravaiolic/o CSO
Tel: +39-0532-904511

 

Pizza rustica- Moda & Style

Pizza rustica- Moda & Style

Ingredienti
pasta da pizza surgelata
300 gr di ricotta molto fresca
100 gr di prosciutto crudo tagliato a fette spesse
formaggio pecorino grattugiato
2 uova
1  mazzetto di prezzemolo
strutto per la tortiera
sale
pepe

Preparazione
Fate rassodare le uova: sgusciatele e affettatele. Tagliate il prosciutto a dadini. Tritate il prezzemolo e incorporatelo alla ricotta, lavorando bene l’impasto. Salate e pepate.
Foderate, con metà della pasta scongelata, il fondo e i bordi di una  tortiera in precedenza unta. Farcite con la ricotta; quindi, mettetevi sopra le fette di uova, il prosciutto e il pecorino. Chiudete con un secondo disco di pasta , e, passate la teglia in forno, già caldo, a temperatura media, fino a che la pasta non sarà ben dorata.

Ceci e finocchietti selvatici – Madda

Ceci e finocchietti selvatici  – Madda

Ingredienti
350 gr  di ceci
1 cipolla media
1 scalogno
un bel rametto di prezzemolo
1 spicchio d aglio
5 pomodori secchi
2 etti di lardo
4 patate medie
300 gr di finocchietti selvatici
sale
pane abbrustolito o carasau

Preparazione
Ammollate i ceci per  24 ore
Tagliate a strisce il lardo e mettetelo in pentola finchè non si scioglie, eliminate la parte del lardo disidratata, aggiungete il trito di cipolla e scalogno, poi il prezzemolo, l’ aglio, i pomodori, il tutto tritato molto finemente e fate rosolare per almeno 10 minuti e più In ultimo aggiungete i finocchietti tagliuzzati ma nn triti, e continuate la rosolatura per altri 10 minuti Scolate i ceci, metteteli in pentola, rimestate bene, versate acqua fredda, quasi 2 litri, e raggiunto il bollore, fate cuocere per almeno 2/3 ore a fuoco moderato
A cottura quasi ultimata aggiungete, le patate tagliate a dadini

” Il sale va messo alla fine, anche perchè ho dimenticato di dire che il lardo è meglio quello sotto sale, ben raschiato prima dell uso, è per questo va aggiustata la sapità alla fine. Volendo, invece del pane abbrustolito o  del carasau potete aggiugere la pasta in tal cas ola aggiungerete con le patate.Mangiata dopo qualche ora di riposo è più buona.” Madda

Cipolle ripiene

Cipolle ripiene

Ingredienti
1 kg di cipolle
200 gr di carne trita di maiale
100 gr di pane raffermo grattuggiato
1 bicchiere di latte
1 manciata di prezzemolo
100 gr di parmigiano reggiano
burro
sale
pepe
rosmarino
timo
3 uova
parmigiano reggiano a piacere per spolverizzare

Preparazione
Lessate le cipolle, scolatele e tagliatele  a metà per il senso orizzontale, scavate e svuotatele della polpa creando delle scodelle.
Tritate la polpa delle cipolle ed il prezzemolo, aggiungete la carne e le altre spedia, salate e mischiate bene.
Preriscaldate il forno a 180°C.
In padella in olio rosolate il trito.
In una terrina ammollate nel latte, il pane, aggiungete 50 gr di parmigiano con due uova, unitevi la carne e mescolate bene.
Farcite con l’impasto ottenuto le cipolle.
Prendete una teglia imburratela ed appoggiateci sopra le cipolle.
In una terrina mescolate  50 gr di parmigiano e l’uovo, stemperate con un po’ di latte e versate il composto ottenuto sulle cipolle, su ogni cipolla mettete un fiocco di burro.
A piacere spolverizzate con altro parmigiano
Cuocete fino a che si saranno dorate.

Spinaci ripassati

IMG_1187Spinaci ripassati

Ingredienti
600 gr di spinaci
1 manciata parmigiano
Burro

Preparazione
Lavate gli spinaci e lessateli
Sciogliete il burro fateci saltare gli spinaci,aggiungete il parmigiano cuocete alcuni minuti e poi servite

Cipolle ripiene – Antonietta

Cipolle ripiene – Antonietta

Ingredienti
8 cipolle media grandezza
200 gr ricotta di capra
1 cucchiaio di parmigiano
semi di cumino
1 uovo
pane grattugiato
sale
noce moscata
pepe
olio

Preparazione
Pulite le cipolle e lessarle in acqua devono essere al dente, scolatele è lasciatele su un piano, scavate la parte interna con un cucchiaio mettete la ricotta e mescolarte il tutto, aggiungete poi il tuorlo con i semi di cumino precedentemente tostati e pestati al mortaio il parmiggiano la noce moscata sale e pepe e continuate a mescolare unire l’album dell’uovo montato a neve e con il composto farcite le cipolle, aggiungete il panegrattuggiato e mettete in forno fino a quando risultano dorate.

Sfizi di gamberetti – Margherita

SFIZI DI GAMBERETTI.jpg

Sfizi di gamberetti – Margherita

Sfizi di gamberetti  – Margherita

Ingredienti
200 gr di latte
30 gr di burro
50 gr di farina
1 albume
1 cucchiaio e mezzo di maizena
200 gr  di gamberetti
prezzemolo
sale
pangrattato

Preparazione
Preparate un impasto con burro, farina e latte come per fare una normale besciamella, con queste dosi avrete un composto molto denso che lavorerete con il cucchiaio di legno finchè non tenderà ad agglomerarsi ed a staccarsi facilmente dalla pentola.
Lasciate intiepidire e poi unite l’albume, la maizena, il prezzemolo tritato e il sale.
Lavorate bene col cucchiaio finchè non è tutto ben amalgamato ed unite i gamberetti precedentemente lessati e tagliati grossolanamente con la mezzaluna.
Mescolate benissimo e ponete a riposare almeno un’oretta in frigo.
A questo punto riprendete il composto e formate con le mani tante palline
Queste palline vanno poi rotolate semplicemente nel pangrattato
Friggere in abbondante olio caldo.

Guarda le altre ricette di Margherita 

 

Cipolline – Giuseppe G.

Cipolline – Giuseppe G.

Ingredienti
3 kg di cipolline
200 gr di zucchero
70 gr di sale
1 bicchier edi olio
1 litro di aceto
1 litro di vino bianco

Preparazione
Fate bollitre il tutto (eccetto cipolle), appena raggiunta la bollitura, buttate le cipolle e scottatele per alcuni minuti.
Aggiungete 1 bicchiere di acqua fredda e 1 di olio ed invasate

Mutabbal Crema di melanzane – Layla Sabri

“Si abbina molto bene al pane tostato, alle carni grigliate e alle polpette di carne, fritte.. A piacere, si può aggiungere 1 spicchio d’aglio schiacciatola ricetta originale lo prevede, io non lo metto, per renderla più leggera…”Layla Sabri

Ingredienti
4 melanzane lunghe
1 baratolo piccolo di yogurt bianco, non zuccherato
4 cucchiai di Tahina(crema di semi di sesamo)
prezzemolo
sale (q.b.)
peperoncino tritato o paprika
olio extravergine d’oliva

Preparazione
Lavare le melanzane e tagliate solo la parte superiore, senza sbucciarle
Bucatele con il coltello, in più punti
Mettetele nel forno, a fuoco medio, fino a farle “appassire”, ma senza farle seccare troppo
Sbucciatele, dopo averle fatte raffreddare
Lavate e tritate il prezzemolo
Mettetele nel mixer, insieme allo yogurt, ai 4 cucchiai di tahina e al sale quando gli ingredienti si saranno amalgamati, mettete il composto in una terrina, aggiungete due manciate abbondanti di prezzemolo tritato (lasciatene una manciata per la decorazione)
Servire, dopo aver decorato con il prezzemolo tritato e la paprica o il peperoncino

“Ricetta mediorientale molto conosciuta.  Io sono siriana e questo è un piatto delle mie radici…radici che ritrovo ogni volta che, ripetendo gesti antichi, inizio a “creare”. E’ un antipasto ..ma  è ottimo anche  per accompagnare carni grigliate e polpette di carne, fritte…e perfette sul pane tostato. “Layla sabri