Tortelli di anatra e mele Kanzi® con caramello all’aceto di mele

Tortelli di anatra e mele Kanzi® con caramello all'aceto di mele

Tortelli di anatra e mele Kanzi® con caramello all’aceto di mele

Tortelli di anatra e mele Kanzi®  con caramello all’aceto di mele
Ricetta di Marta Grassi, chef del Ristorante Tantris di Novara

Ingredienti:
Per la farcia a base di Mela Kanzi®
1 mela Kanzi® tagliata a cubetti piccolissimi

Per la farcia con petto d’anatra
1 coscia + 1 petto d’anatra
1 carota, 2 scalogni, ½ cipolla, 2 foglie d’alloro e 2 spicchi d’aglio
50ml di vino rosso
Brodo, olio e burro
Per la pasta bianca
100gr di farina 00
1 albume e mezzo d’uovo
100gr di succo di mela ridotto a 1 cucchiaio
Sale

Per la pasta gialla
100gr di farina 00
3 tuorli d’uovo
Sale

Per il caramello di aceto di mele
100 gr di succo di mela
20 gr di aceto d mela
20 gr di zucchero

Per decorare
50 gr di mele essiccate e frullate finemente

Preparazione
Farcia a base di mela Kanzi® – dividere in due parti uguali i cubetti di mela, cuocere in padella con poco burro una parte ed unirla ai cubetti crudi.
Farcia con petto d’anatra – rosolare l’anatra in padella con olio e burro, sfumarla con il vino e aggiungere le verdure tagliate grossolanamente assieme agli aromi. Portare a cottura con il brodo, disossare e passare al tritatutto la carne, le verdure e la salsa, così da ottenere un impasto morbido ma non sminuzzato. Aggiustare di sale.
Pasta bianca: Impastare la farina con gli albumi e il succo di mela ridotto, tirare una sfoglia sottile e farcirla con la prima farcia di mele crude e cotte. Ritagliare formando dei tortelli rettangolari.
Pasta gialla: Impastare la farina con i tuorli, tirare una sfoglia sottile e farcirla con la seconda farcia di anatra. Ritagliare formando dei tortelli rettangolari.
Caramello di aceto di mele: unire il succo di mela allo zucchero e all’aceto di mela e ridurre fino a ottenere uno sciroppo di media densità.
Cuocere i tortelli in acqua calda, sistemarli a piacere nei piatti e condirli con il caramello di aceto di mele.
Spolverare i tortelli di mela Kanzi® con la polvere di mele essiccate per esaltarne il profumo.

Ufficio stampa Kanzi Italia
c/o fruitecom

Pasta fatta in casa Tagliatelle all’uovo

Tagliatelle all'uovo

Tagliatelle all’uovo

Pasta fatta in casa le Tagliatelle all’uovo
Come regola generale tenete sempre presente 1 uovo ogni 100 gr di farina
La pasta fatta in casa darà quel tocco in più ai vostri  primi piatti di pasta che siano conditi con carne, pesce, formaggi, salumi o verdure sono sempre gradite!!!
Ingredienti
600 gr di farina bianca
6 uova
sale

Preparazione
Iniziate ad impastate la farina e le uova, se lavorerete l’impasto a mano, prima di iniziare, mettete un po’di farina sul vostro piano di lavoro, se usate un’impastatrice o  un mixer (controllate che il vostro apparecchio possa impastare la pasta, ci vuole una certa potenza e non tutti gli apparecchi sono in grado di farlo).
Tagliate la pasta e formate dei panetti.
Prendete il primo panetto, schiacciatelo con il palmo di mano e iniziate a stendere la pasta, con la macchina della pasta o  in mancanza di questa, aiutatevi con un mattarello.
Ottenuto lo spessore giusto, con un tagliapasta realizzate le vostre tagliatelle.
Distanziate le tagliatelle una dall’altra, in tal modo non si attaccheranno.
Procedete in tal modo anche con gli  altri panetti.
Lasciate le tagliatelle qualche ora ad asciugare.
Cuocete in abbondante acqua salata, all’acqua aggiungete un cucchiaio di olio, eviterete che la pasta si attacchi.
Scolatele al dente e conditele con il vostro sugo preferito.

Tortelli di zucca mantovani al burro e salvia

 

Tortelli di zucca mantovani al burro e salvia

Ricetta tipica mantovana.
La loro origine sembra risalire ai Gonzaga.

Ingredienti
6 uova
600 gr di farina
1 kg e 1/2  di zucca mantovana
150 gr di amaretti
250 gr di parmigiano reggiano
150 gr di mostarda mantovana di mele
200 gr burro
1 limone
noce moscata
salvia

Preparazione
Tenete presente che la proporzione per fare la pasta è 1 uovo, ogni 100 gr di farina.
Tagliate la zucca e togliete i semi.
Cuocete la zucca a vapore o nel micronde o nel forno come è vostra abitudine.
Una volta cotta, togliete la pelle e schiacciate bene la polpa con una forchetta.
Pestate gli amaretti.
Tritate finemente la mostarda.
Grattuggiate la scorza del limone.
In una terrina unite zucca, amaretti, noce moscata, 150 gr di parmigiano e scorza di limone. Qualora l’impasto non fosse abbastanza consistente (dipenderà dalla zucca) aumentate la dose del parmigiano.
L’idea è lasciar riposare l’impasto una giornata in frigorifero.
Iniziate ad impastate la farina e le uova, se lavorerete l’impasto a mano, prima di iniziare, mettete un po’di farina sul vostro piano di lavoro, se usate un’impastatrice o un mixer (controllate che il vostro apparecchio possa impastare la pasta, ci vuole una certa potenza e non tutti gli apparecchi sono in grado di farlo).
Tagliate la pasta e formate dei panetti.
Prendete il primo panetto, schiacciatelo con il palmo di mano e iniziate a stendere la pasta, con la macchina della pasta o  in mancanza di questa, aiutatevi con un mattarello.
Fate delle sfoglie di pasta. Non fatele seccare troppo la pasta, altrimenti non si attaccheranno le estremità dei tortelli, le “congiunture”, se la pasta si sarà asciugata con le dita o con un pennellino inumidetela (con acqua).
Iniziate a fare i tortelli.
Con la raviolatrice si possono fare 12, 24, 36…tortelli alla volta. Sarà tutto più semplice e veloce, prima di tutto spolverate con  farina lo stampo (così i tortelli non si attaccheranno), collocate una sfoglia di pasta di uguale larghezza, premete leggermente negli incavi mettendo il ripieno, ricoprite con un altra sfoglia di pasta e passate il mattarello per sigillarli bene.
Non avete la raviolatrice, fate come si faceva una volta.
Spolverizzate con la farina il piano di lavoro, collocate le sfoglie di pasta su un piano di lavoro.
Distribuite l’impasto sulla sfoglia, aiutandovi con un cucchiaino, create dei mucchietti, distanziateli di almeno 5 cm uno dall’altro, appoggiate sopra la seconda sfoglia e comprimete gli spazi vuoti tra un impasto e l’altro, con una taglia pasta di forma rotonda o quadrata fate i tortelli.
Per fare i tortelli a forma “borsettina” dovete  tagliare la pasta formando dei quadrati di sfoglia, piegateli in due, schiacciando bene sugli orli, stringete alle estremità, unendole, dandogli una forma a “borsettina”.
Questi sono solo alcune delle forme possibili ci sono gli agnolotti, le mezzelune, le caramelle…sbizzarritevi.
Prendete i ritagli di pasta e rimpastatatela facendo altre sfoglie.
Lessateli in abbondante acqua salata, all’acqua aggiungete un cucchiaio di olio, eviterete che i tortelli si attacchino tra loro, a cottura ultimata fateli saltare in padella con il burro fuso, la salvia, aggiungete il parmigiano e servite ben caldi.
L’ideale sarebbe versarli in piatto riscaldato.

I Ravioli di Casa Bariselli – Solive Cantine e Agriturismo in Franciacorta Inviata da Cristina

RAVIOLI SOLIVE.jpgIngredienti
Per la pasta
300 gr di farina bianca 00
3 uova intere
Sale
Per il ripieno
200 gr di carne di manzo macinata
40 gr di pangrattato
50 gr di grana grattugiato
10 gr di burro
1 uovo intero
Brodo di carne
Sale

Preparazione
Per la pasta: setacciate la farina su una spianatoia, unitevi le uova e un pizzico di sale; impastate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e tiratelo non troppo sottile.
Per il ripieno: rosolate la carne di manzo nel burro fino a quando assume un colore dorato; spegnete e fate raffreddare. Versate la carne in una ciotola, unite gli altri ingredienti e amalgamate il tutto aggiungendo del brodo caldo (la consistenza del ripieno deve essere compatta). Disponete una pallina di composto ogni 6 cm di pasta occupandone solo metà: ricoprite con l’altra metà e formate dei ravioli.
Cuoceteli in abbondante acqua salata, scolateli e serviteli con del burro fuso aromatizzato con qualche fogliolina di salvia.

Solive Cantine e Agriturismo in Franciacorta
Via Bellavista
25030 Erbusco
www.solive.it

Mille infranti – Maria de Candia

MILLE INFRANTI.jpgE’ un tipo di pasta fresca tipico molfettese e si cuoce direttamente nel brodo di carne.

Ingredienti
500 gr di semola
5 uova
prezzemolo
sale
Parmigiano grattugiato

Preparazione
Fate la fontana con la semola, sgusciatevi dentro le uova, aggiungete un pizzico di sale fino, un cucchiaio di Parmigiano grattugiato e del prezzemolo tritato finissimo. Amalgamate il tutto e lavorate l’impasto finchè non sarà divenuto liscio. A questo punto tirate la pasta in una sfoglia sottile (io uso la macchina per la pasta), lasciatela asciugare (non troppo)su un canovaccio e spezzettatela con le dita. Lasciatela asciugare finchè si sarà indurita e cuocete nel brodo di carne.

Tortelli gorgonzola e zucca – Giuseppe G.

Ingredienti

Per la pasta

6 uova
600 gr di farina
sale

Per il ripieno

1 kg di zucca
500 gr di gorgonzola
1 uovo
parmigiano reggiano q. b
sale

Per il condimento

200 gr burro
parmigiano reggiano
salvia

Pizzoccheri della Valtellina – Perlage

Ingredienti
200 gr farina grano saraceno
100 gr farina bianca
acqua e sale
300 gr coste o verze
150 gr patate
250 gr formaggio Casera magro e grasso
200 gr burro
3 spicchi d’aglio.
 

Preparazione
Impastate le due farine col sale e l’acqua, fino a che l’impasto diventi liscio e vellutato al tocco. Tirate la sfoglia non troppo sottile e ricavarne delle listarelle. Tagliate a pezzi le verdure (coste d’estate, verze d’inverno) e cuocetele in abbondante acqua salata per circa dieci minuti. Aggiungete i pizzoccheri e cuocere per altri dieci minuti. A cottura ultimata, con la schiumarola, togliete dalla pentola i pizzoccheri e le verdure un poco per volta, adagiarli in una pirofila e cospargerli col Casera tagliato a cubetti. Ripetete l’operazione formando tre o quattro strati. Condite infine col burro, fatto imbiondire con l’aglio tagliato a fettine.

 
Perlage Srl
Via Cal del Muner 16 – 31020 Soligo – TV
Tel. 0438.900203
press@perlagewines.com – www.perlagewines.com

Ravioli alle fragole – Sharon Zanghi’

Ingredienti per 2 persone
250 gr di fragole
1 confezione di philadelphia
sale
scalogon
burro o margarina
Per la pasta all’uovo
200 gr di farina di grano duro
2 uova
sale

Preparazione
Fate l’impasto della pasta all’uovo con il solito procedimento, formate il raviolo. In una padella mettete a soffriggete un paio di secondi le fragole lavate e mondate, lasciandole intere, correggete di sale. Le fragole dopo che si saranno raffreddate, tagliatele a piccoli pezzettini e mantecatele con il Philadelphia e riempite i ravioli…
Cuocete i ravioli e conditeli con burro e parmigiano…
 

Tortelloni di carciofi sardi – Clelia

DSCF4630.jpgIngredienti per 6 persone
Per la pasta
400 gr .di farina di semola di grano duro
acqua
Per il Ripieno

8 carciofi sardi(con le spine,per intenderci)
1 spicchio d’aglio
prezzemolo, q.b.
2 etti di parmigiano grattugiato
4 cucchiai d’olio di oliva extra vergine.
Succo di 1 limone
Condimento
con burro fuso e salvia e abbondante parmigiano.
un sugo di pomodoro.

Preparazione
Impastate la farina, lavorare molto bene fino a che non ha raggiunto una consistenza ne troppo molle ne troppo dura.

Avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare per 30 minuti.
Preparate il ripieno
Pulite i carciofi e tuffarli man mano in acqua acidulata con succo di limone.
Mettete l’olio in una padella capiente, fate imbiondire l’aglio,poi eliminatelo. Tagliate i carciofi a fettine
e fateli ammorbidire nella padella, a fuoco vivo.
Quando sono pronti tritarli finemente , aggiungete il parmigiano e il prezzemolo tritato, regolate di sale.
Tirate la sfoglia, ricavatene dei quadrati,e confezionate i Tortelloni.

A casa mia si condiscono con burro fuso e salvia e abbondante parmigiano, ma sono ottimi comunque anche con un sugo di pomodoro.

Tortelli di anatra e mele Kanzi con caramello all’aceto di mele – Chef Marta Grassi Ristorante Tantris di Novara

Ingredienti
Per la farcia a base di Mela Kanzi ®
1 mela Kanzi® tagliata a cubetti piccolissimi
Per la farcia con petto d’anatra
1 coscia + 1 petto d’anatra             
1 carota, 2 scalogni, ½ cipolla, 2 foglie d’alloro e 2 spicchi d’aglio
50 ml di vino rosso
Brodo, olio e burro
Per la pasta bianca
100 gr di farina 00
1 albume e mezzo d’uovo             
100 gr di succo di mela ridotto a 1 cucchiaio
Sale
Per la pasta gialla
100 gr di farina 00
3 tuorli d’uovo
Sale
Per il caramello di aceto di mele
100 gr di succo di mela           
20 gr di aceto d mela
20 gr di zucchero
Per decorare
50 gr di mele essicate e frullate finemente

Preparazione
Farcia a base di mela Kanzi® – dividete in due parti uguali i cubetti di mela, cuocete in padella con poco burro una parte ed unitela ai cubetti crudi.
Farcia con petto d’anatra – rosolate l’anatra in padella con olio e burro, sfumatela con il vino e aggiungete le verdure tagliate grossolanamente assieme agli aromi. Portate a cottura con il brodo, disossate e passate al tritatutto la carne, le verdure e la salsa, così da ottenere un impasto morbido ma non sminuzzato. Aggiustate di sale.
Pasta bianca: Impastate la farina con gli albumi e il succo di mela ridotto, tirate una sfoglia sottile e farcitela con la prima farcia di mele crude e cotte. Ritagliate formando dei tortelli rettangolari.
Pasta gialla: Impastate la farina con i tuorli, tirate una sfoglia sottile e farcitela con la seconda farcia di anatra. Ritagliate formando dei tortelli rettangolari.
Caramello di aceto di mele: unite il succo di mela allo zucchero e all’aceto di mela e riducete fino a ottenere uno sciroppo di media densità.
Cuocete i tortelli in acqua calda, sistemateli a piacere nei piatti e conditeli con il caramello di aceto di mele.
Spolverate i tortelli di mela Kanzi® con la polvere di mele essiccate per esaltatene il profumo.

Ricetta elaborata dalla Chef Marta Grassi del Ristorante Tantris di Novara

CONTATTI
Sabine Oberhollenzer – VOG
T: 0471-256722  E: sabine.oberhollenzer@vog.it
Michael Grasser – VI.P
T: 0473-723350  E: michael.grasser@vip.coop
Francesco Reggiani – ufficio stampa Kanzi®
T: 059-7863894 E: francesco.reggiani@fruitecom.it

Ravioli di zucca a modo Mio – Rolando

Ingredienti
Per il ripieno
200 di zucca
1 cipolla
1 ciuffo prezzemolo
sale q.b.pepe
pecorino pepato siciliano in mancanza va bene il grana
Per la pasta
500 gr di farina di grano duro
5 uova grandi
una presa di sale

Preparazione
Pulite la zucca fatela a dadini piccoli, soffriggete la ciopolla in una padella abbastanza grande, mettete la zucca con un po’ di acqua coprite e fate cuocere fino a quando la zucca diventa crema, togliete il coperchio fate evaporare tutti i liquidi far riposare per circa 10 minuti quindi, mettete il formagio grattuggiato e mescolate il tutto.
Formate una fontana con la farina, mettete le uova al centro e con una forchetta battete le uova, impastate il tutto velocemente
Fare la sfoglia formate dei dischetti, mettete il ripieno al centro ricoprire con l’altro dischetto e premendo bene tutti i lati
Cuocete in abbondante acqua salata e servite con il condimento che preferite

Ravioli ripieni al branzino – Osteria del Mare Riccione

ravioli.jpgIngredienti
Un branzino di 500 gr
grana grattugiato
3 litri di brodo
5 uova
noce moscata
vino bianco secco
la scorza di un limone
una foglia di alloro
300 gr di pomodori pelati
una cipolla
prezzemolo
olio
400 gr di farina
sale
pepe

Preparazione
Pulite e lavate il pesce poi cuocetelo per 15-20 minuti in 2 litri di acqua bollente salata, con pepe, alloro, la scorza di limone e mezzo litro di vino. Scolatelo, spellatelo, diliscatelo e tritatelo. Unite al trito un uovo, un pizzico di sale, 100 g di grana e una grattata di noce moscata e mescolate. Con la farina, le uova rimaste, mezzo bicchiere abbondante di acqua e una presa di sale, preparate una pasta elastica e stendetela in una sfoglia sottile.
Ricavate dalla sfoglia tanti dischi di 5-6 cm di diametro e mettete al centro di ciascuno un cucchiano di ripieno. Piegate a metà la pasta e chiudete i ravioli.
Cuocete i ravioli nel brodo bollente per 15 minuti. Preparate un sugo con la cipolla tritata, rosolata in 3 cucchiai di olio e i pelati. Salate, pepate e cuocete per 15 minuti. Condite i ravioli con la salsa e cospargeteli di prezzemolo tritato.

Osteria del Mare
Lungomare della Repubblica, 12
Riccione
www.osteriadelmare.com
info@osteriadelmare.com

Linguine broccoli e vongole – Rosa Rossella

Ingredienti
300 gr. di linguine
1 kg di broccolo nero
750 gr. di vongole fresche
olio d’oliva
aglio
prezzemolo
sale e pepe q.b.

Preparazione
Pulite sia i broccoli che le vongole.
Sbollentate i broccoli e in una padella a parte, fate aprire le vongole con olio e aglio, intanto che preparate il fondo cuocerete anche la pasta.
Togliete le vongole dal loro guscio e filtrate il liquido ottenuto che servirà poi per saltare la pasta.
Unite i broccoli il pepe e un po’ di prezzemolo.
Scolate la pasta molto al dente per poi finire la cottura in padella, saltando con il fondo preparato con i broccoli e le vongole e usando il liquido ottenuto dalle vongole precedentemente filtrato.

Ravioli di gamberi con zucchine – Alessia

Ingredienti
250 gr di sfoglia all’uovo (oppure fatela voi)
500 gr di gamberi
150 gr di ricotta
2 uova
200 gr di zucchine
1/2 cipolla
2 spicchi d’aglio
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
1/2 bicchiere di spumante
1 rametto di prezzemolo
sale
pepe
Per la pasta fatta in casa
300 gr di farina setacciata
3 uova
un po’ di sale
un po’ d’acqua.

Preparazione
Se volete utilizzare la sfoglia in casa,questo è il procedimento
Lavorate 300 gr di farina setacciata,3 uova e un po di sale.
Se occorre,aggiungete anche un po d’acqua.
Fate riposare l’impasto per almeno 30 minuti prima di stendere la pasta.
Sciacquate e sgusciate i gamberi(conservando i gusci),tritaleli e rosolateli insieme alla cipolla tritata e al prezzemolo in un cucchiaio di olio per 5 minuti.amalgamate a fuoco spento,i gamberi con la ricotta,le uova,il sale e il pepe. distribuite un po di ripieno su metà della sfoglia,a mucchietti regolari distanti tra loro di 4-5 cm. Coprite con la sfoglia rimasta,schiacciate con le dita intorno al ripieno e ritagliate i ravioli quadrati con un arondella dentata.Mettete intanto i gusci dei gamberi in un tegame con l’aglio sbucciato,e due bicchieri di acqua e fate cuocere per n15 minuti. Al termine filtrate il brodo. Tritate le zucchine e fatele rosolare con lo spumante e l’olio extravergine. Dopo qualche minuto,versate 1 mestolo di brodo di pesce,sale,pepe, e fate ridurre per 10 minuti. Con questo sugo,condite i ravioli lessati al dente.

Trofie con zucchine e gamberetti – Antonietta

Ingredienti
500 gr trofie
350 gr zucchine
350 gr gamberetti
1 spicchio aglio
qualche pomodorino
olio
pepe
sale


Preparazione
In un tegame fate soffriggere l’aglio poi aggiungete le zucchine, tagliate a rondelle e fate cuocere fino ad imbiondire poi aggiungete i pomodori e i gamberetti e continuate la cottura, aggiustate di sale e pepe, infine versate le trofie e fate saltare in padella per un paio di minuti.

Casarecce alle melanzane – Lorena

Ingredienti
600 gr di pasta fresca fatta in casa
Per la pasta
500 gr di farina frano duro
1 uovo per 100 gr di farina
un po’ di sale
50 gr di formaggio grana i pecorino
un po’ di basilico.
Per il sugo
3 grosse melanzane
1 kg di pomodoro a grappolo
2 spicchi di aglio
1 mozzarella da 250 gr
basilico
sale e a piacere
un pizzico di peperoncino.

Preparazione
Mettete la farina su una spianatoia o ripiano formate un buco in centro e aggiungete le uove, il sale, il formaggio e il basilico.
Impastate velocemente ottenendo un impasto liscio e morbido, fate riposare 15 minuti, prendete un pezzo di pasta arrotolatelo allungandolo e formate dei piccoli vermicelli incidendoli ai lati, appoggiate su un ripiano con abbondante farina senza farli attaccare.
Preparate il sugo tagliando a tocchetti le melenzane e fancendoli irrorare nel sale e riposare in uno scolapasta per 30 minuti per eliminare l’amaro delle melenzane, friggete i tocchetti in abbondante olio finchè non risulteranno ben dorate, toglitele dal fuoco e adagiate in una pirofila facendole scolare con carta assorbende, pulite bene i pomodori e tagliateli a tocchetti, soffriggete l’aglio in olio d’oliva e aggiungete i pomodori e il peperoncino,a cottura ultimata aggiungete il basilico tagliato finemente.
Cuocete la pasta e aggiungete al sugo e abbondate di mozzarella che si farà sciogliere a fuoco basso.

Maltagliati agli spinaci, con funghi, carciofi e pancetta – Luca Restelli

Ricetta che concorre nella Seconda gara on line . Dicembre 2010 – “I piatti delle feste natalizie”


Ingredienti

Per la pasta

100 g di farina 00
un uovo
un pizzico di sale
un goccio d’olio
spinaci
un filo di burro

Per il condimento
100 gr di funghi misti, finemente spezzettati
100 gr di cuori di carciofo finemente spezzettati
100 gr di pancetta a fettine
100/150 gr di panna da cucina

Preparazione
Preparate la pasta .Prendetete gli spinaci, precedentemente cotti, con un filo di burro,mescolate il tutto, fino a formate un composto verde, che tirerete finemente e taglierete con rotellina per pizza, a vostro piacimento di varie misure.
Dopo aver fatto cuocere i funghi, tagliati finemente, cuocete in acqua i carciofini, aver tolto le foglioline in eccesso, da lasciare il solo cuore, tagliati a piccoli pezzettini, all’in circa funghi e carciofi della stessa misura in eccesso, mettete in padella con un filo di olio, prezzemolo e altri aromi, se graditi, cuoctre per 10 minuti, aggiungete poi panna da cucina, la quantità a piacimento, circa 100, 150 g, mettete un filo di sale, mescolate e spegnete quando la panna comincia a rapprendersi un po, non troppo, mettete in una padella antiaderente la pancetta a fettine, tagliata a pezzettini, far seccare, condire la pasta con i funghi e i carciofi, mescolare bene, alla fine aggiungete la pancetta, servite

Culurgiones – Ravioli Sardi – Gian Paolo

Ricetta che concorre nella Seconda gara on line . Dicembre 2010 – “I piatti delle feste natalizie”

“La forma a mezzaluna, dovuta alla chiusura dei bordi effettuata pizzicandoli con le dita, è una lavorazione che dona al prodotto la particolare forma di una spiga. Un tempo venivano preparati per le festività di tutti i santi. Oggi, invece, i culurgiones vengono preparati per ogni ricorrenza importante. “Gian Paolo

Ingredienti
500 gr. farina di semola
40 gr. di burro
600 gr. pecorino fresco
300 gr di spinacci o bietole
3 uova
1 cucchiaio farina 00
zafferano q.b.
noce moscata q.b.
sale e pepe

Preparazione
Per la sfoglia: sulla spianatoia impastate la farina con acqua, 20 grammi di burro e sale fino ad ottenere un impasto liscio e compatto. Formate un panetto, copritelo con un telo e lasciatelo riposare.Lessate gli spinaci (o le bietole), scolateli, strizzateli bene e tagliateli grossolanamente, quindi saltateli in padella con 20 grammi di burro. Mettete la verdura in una ciotola, grattateci sopra il formaggio pecorino, unite la farina e le uova, regolate di sale e pepe, unite una bustina di zafferano e noce moscata grattugiata, mescolate con cura.Riprendete l’impasto, spianate la sfoglia con il mattarello, abbastanza sottile. Confezionate i ravioli con il ripieno di spinacci. Secondo tradizione i ravioli vengono preparati tagliando un pezzo di sfoglia a forma di cerchio, abbastanza grande. Poi i cerchi vanno riempiti e chiusi pizzicandoli ai bordi, così da raffigurare una spiga.I culurgiones si cuociono il giorno dopo (si lasciano riposare disposti in canestri di paglia o in setacci ad asciugare) in abbondante acqua salata, si scolano e si condiscono con sugo di pomodoro e si spolverizzano di pecorino grattugiato.
Ancora meglio se conditi con la crema di pecorino!


Tortelloni di carciofi sardi – Clelia

Ingredienti per 6 persone
Per la pasta

400 gr .di farina di semola di grano duro
acqua ben calda quanto basta

Ripieno

8 carciofi sardi(con le spine,per intenderci)
1 spicchio d’aglio
prezzemolo
2 etti di parmigiano grattugiato
4 cucchiai d’olio di oliva extra vergine
succo di 1 limone

Preparazione
Impastate la farina, lavorare molto bene fino a che non ha raggiunto una consistenza ne troppo molle ne troppo dura, quindi avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare per 30 minuti.
Pulite i carciofi e tuffarli man mano in acqua acidulata con succo di limone.
Mettete l’olio in una padella capiente, fate imbiondire l’aglio, e  poi eliminatelo. Tagliate i carciofi a fettine e fateli ammorbidire nella padella, a fuoco vivo.
Quando sono pronti tritarli finemente, aggiungete il parmigiano e il prezzemolo tritato, regolate di sale.
Tirate la sfoglia, ricavatene dei quadrati,e confezionate i Tortelloni.

“A casa mia si condiscono con burro fuso e salvia e abbondante parmigiano. Sono ottimi comunque anche con un sugo di pomodoro.” Clelia