Scaloppa di Orata con cipolla rossa di Tropea al greco calabrese chef Cogliandro Filippo de L’Accademia Ristorante Gourmet

Scaloppa di Orata con cipolla rossa di tropea al greco calabresScaloppa di Orata con cipolla rossa di Tropea al greco calabrese chef Cogliandro Filippo de L’Accademia Ristorante Gourmet

Ingredienti
kg 1,2 per 4 filetti spinati e spellati di orata
4 code di gamberoni
cipolla rossa di Tropea
farina bianca
vino bianco
Olio extravergine d’oliva
Sale
Pepe

Preparazione
Panate leggermente i filetti di Orata nella farina.
In una padella antiaderente versate l’olio extravergine e la cipolla rossa di Tropea tagliata a julienne.
Dopo aver rosolato la cipolla ponete nella padella i filetti di orata ed i gamberoni e regolate di sale e pepe. Sfumate con il vino greco e cucinate per pochi minuti a fuoco basso.
Posizionate nel piatto i filetti ed adagiate sopra la coda di gamberone. Completate il piatto con i sughi di cottura ed un filo di olio extravergine.

L’Accademia Ristorante Gourmet di Cogliandro Filipp
Lungomare Cicerone – Lazzaro,
Motta San Giovanni (RC)
tel.: 0965714132

Inviata da Cristina

L’orata ai porri con verdura croccante dell’orto chef Achille Pirillo

orata-al-forno

L’orata ai porri con verdura croccante dell’orto chef Achille Pirillo

Scaloppa di orata al pinot grigio su letto di porri, per 2 persone
Ingredienti
1 orata di circa 500gr
1 cucchiaio di olio
1/2 bicchiere di pinot grigio
1 porro
1 cucchiaino di burro
Per guarnire
Verdura fresca, patate, carote, cavoletti

Preparazione
Prendete un’orata pulitela e sfilettatela, togliete le spine. Restano due filetti, uno a persona.
Prendete una padella antiaderente con un cucchiaio di olio e mandatela a fuoco alto, adagiate i due filetti e iniziate la cottura. Irroratele con mezzo bicchiere di pinot grigio. Mentre i due filetti cuociono, prendete un porro, pulitelo, tagliatelo a rondelle e cuocetelo in una padellina con un cucchiaino di burro, precedentemente fuso.
Finita la cottura del porro, sistematelo in un piatto di portata adagiandovi sopra il filetto di orata che nel frattempo finiva la propria cottura. Guarnite il pesce con verdura fresca, patate, carote, cavoletti, passati velocemente in forno, per gustarla croccante.
RICETTA D’AUTORE
Dello chef Achille Pirillo
Cavolo Nero Bistrot
Via Guelfa, 100
50100 Firenze

Orata di Natale – Angelamaria

Orata di Natale – Angelamaria

Ingredienti
1 orata di circa ½ kg
5 pomodori
4 limoni
5 cipolle fresche
5 patate
1 bicchiere di vino bianco
4 spicchi d’aglio
olio q.b.
sale

Preparazione
Riscaldate il forno a 180°.
Tagliate le patate a fette sottili e disponetele in una pirofila in cui avrete preventivamente versato un po’ d’olio. Aggiungetevi i pomodori tagliati a metà e le cipolle a fette abbastanza spesse in modo che non si brucino durante la cottura
Mettete nel forno e lasciate cuocere per circa 15 minuti. Nel frattempo pulite bene l’orata e inserite al suo interno un limone e un po’ di sale. Spremete gli altri 3 limoni. Levate la pirofila dal forno e portate la temperatura a 200°. Mettete il pesce sopra il letto di verdure, bagnate col vino e col succo di limone. Infornate e lasciate cuocere per circa 40 minuti. Quando l’orata sarà quasi pronta, tagliate l’aglio a rondelle e fatelo imbiondire in poco olio. Togliete la pirofila dal forno e distribuite l’aglio sulla pietanza.

Scaloppa di Orata con cipolla rossa di Tropea al greco calabrese

Scalo---Scaloppa-di-Orata-aScaloppa di Orata con cipolla rossa di Tropea al greco calabrese
Ricetta Dello chef Filippo Cogliandro

Ingredienti
kg 1,2 per 4 filetti spinati e spellati di orata dello Ionio
4 code di gamberi rossi
cipolla rossa di Tropea
farina bianca
1 bicchiero di Greco Bianco secco
Olio extravergine d’oliva Aspromontano
Sale
Pepe

Preparazione
Panate leggermente i filetti di Orata nella farina.
In una padella antiaderente versate l’olio extravergine e la cipolla rossa di Tropea tagliata a julienne.
Dopo aver rosolato la cipolla ponete nella padella i filetti di orata ed i gamberoni e regolate di sale e pepe. Sfumate con il vino greco e cucinate per pochi minuti a fuoco basso.
Posizionate nel piatto i filetti ed adagiate sopra la coda di gambero. Completate il piatto con i sughi di cottura ed un filo di olio extravergine.

Cristina

Orate alla pizzaiola

Ingredienti
1 orata a persona
capperi
olio
una manciata  di pomodorini ciliegina
a piacere vino bianco

Preparazione
In olio rosolate 1 spicchio di aglio eliminatelo ed aggiungete le orate, i capperi e i pomodori a piacere spruzzate del vino bianco e cucinate  fino a che con la forchetta non verrà via da sola la pelle del pesce servite

Cofanetto misto di pesce al vapore su crema allo zafferano e zucchini grigliati – Chef Giuseppe Da Prato

foto ricetta.jpgIngredienti
50 gr di scaloppe di orata
40 gr di tonno
40 gr di code di gamberi
30 gr di pesce nero
Sale e pepe qb
2   zucchine

Per la crema
2 patate di media grandezza
½ cipolla bionda
1 bustina di zafferano
Sale e pepe qb
Brodo vegetale q.b.
Olio evo q.b.
 

Preparazione
Dopo aver grigliato le zucchine, e preparato la crema procedendo come una crema di patate e quindi a fine cottura frullata con il mixer
Prepate il  cofanetto utilizzando uno stampino foderando con il pesce nero, e mettendo dentro i tre tipi di pesce restanti tritati al coltello leggermente salati e pepati a questo punto cuocete in forno a vapore per alcuni minuti cercando di lasciarlo semi crudo , montate il piatto come da figura o a vostro estro.

Orate al cartoccio – Cristina

Ingredienti
orate (una a testa)
cipolla
2 scampi (a testa)
pomodori pachino
buccia di limone
olio
sale
pepe
rosmarino

prezzemolo.

Preparazione
Pulite e tolglieta la lisca alle orate aprendole a libro,  adagiatele su di un foglio di alluminio precedentemente unto, insaporite con olio, aglio rosmarino e pepe, affettate a rondelle una cipolla, mettete sopra al pesce coprendolo per una buona parte e  insaporite leggermente con sale olio e pepe, mettete sopra 2 scampi, i pomodori pachino tagliati a metà ancora un filo d’olio, prezzemolo, un pezzetto piccolissimo di buccia di limone e un goccio di vino bianco. Chiudete bene il cartoccio lasciando aperto un piccolissimo spiraglio che permetterà al vapore di uscire e via in forno per una ventina di minuti! buon appeti
to!

Branzino in crosta di patate – Antico Ristorante Spessotto a Portogruaro

branzino.jpgIngredienti
filetto di branzino da 250  gr
5 cucchiai olio extravergine di oliva
100 gr di  patate
una carota
una zucchina
un broccolo verde
sale e pepe

Preparazione
Sbucciate le patate, lavatele e tagliatele a fettine molto sottili.
Prendete una pirofila, ungetela con 2 cucchiai di olio, adagiatevi all’interno il branzino, salate e pepate.
Distribuite sul pesce le fettine di patata, in modo da ricoprirlo, sistemate il recipiente in forno caldo a 190° e fate cuocere per 15 minuti.
Nel frattempo pulite la carota, la zucchina e il broccolo, tagliate a rondelle spesse le carote e le zucchine, dividete le infiorescenze del broccolo, sistemate le verdure in una pentola, copritele d’acqua, aggiungete 1⁄2 cucchiaino di sale grosso e fatele cuocere per 10 minuti dal momento in cui l’acqua bolle.
Scolate le verdure, dividetele nei piatti e conditele con l’olio d’oliva rimasto.
A questo punto potete servite in tavola.

Antico Ristorante Spessotto
Via Roma, 2
Portogruaro (VE)
Tel. +39.0421.71040
info@ristorantespessotto.it


Spigola alla Vernaccia – Angelamaria

Ingredienti
1 spigola o un branzino del peso di un chilogrammo (o 2 da 500 gr ciascuno)
1 ciuffetto di prezzemolo
2 spicchi di aglio
1 bicchiere di vernaccia (o di vino bianco secco)
sale e pepe.

Preparazione
Pulite la spigola, lavatela con cura ed asciugatela completamente.
Adagiate quindi il pesce in una pirofila da forno: apritelo e mettetevi dentro prezzemolo e aglio tritati, un bel po’ di sale fino ed una macinata di pepe.
Passate il recipiente in forno, già preriscaldato a temperatura di 250 gradi e fate cuocere per 30 minuti circa, spruzzando con il vino di tanto in
tanto.
E’ buona e leggera, perchè senza condimenti.

Involtini di salmone e branzino -Osteria del Mare Riccione

involtini slamone.jpgIngredienti
400 g di salmone affumicato a fettine
300g di filetti di branzino puliti di pelle e lische
180g di panna fresca
30g di mascarpone
Vermouth dry
salsa Worchester
1 limone non trattato
2 cucchiai di pistacchi
prezzemolo
indivia riccia per guarnire
burro
olio extravergine d’oliva
sale
pepe

Preparazione
Fate sciogliere in una padella una noce di burro e scottatevi i filetti di branzino un paio di minuti per parte. Spegnete e lasciate intiepidire il pesce. Quindi versate nel bicchiere del frullatore il mascarpone, una presa di sale, un pizzico di pepe, una spruzzata di vermouth e una di salsa Worchester, un ciuffetto di prezzemolo tritato e il branzino, ormai freddo.
Frullate per ottenere un composto omogeneo.A parte montate la panna, ben fredda di frigo, con la frusta, poi unitela delicatamente al composto per ottenere una morbida mousse. Distribuite la mousse ottenuta sulle fette di salmone, arrotolatele formando degli involtini che disporrete su un piatto da portata. Ricavate poi la parte gialla del limone e spremetene metà. Frullate per pochi istanti i pistacchi con la scorza del limone, un ciuffetto di prezzemolo, il succo del 1/2 limone e un filo di olio. Condite gli involtini con la salsa ottenuta e infine guarnire il piatto con qualche foglia di indivia riccia.

Osteria del Mare
Lungomare della Repubblica, 12
Riccione
www.osteriadelmare.com

Orate light

Ingredienti
4 orate
1 manciata di pomodorini
1 bicchiere di vino bianco
1 manciata di caperi
prezzemolo

pepe
sale
olio extra vergine di oliva

Preparazione
In una pentola mettete le orate , i capperi i pomodorini e cuocete
Sfumate con un bicchiere di vino bianco
Quando sarano cotte (verrà via la pelle da sola)finite il piatto aggiungendo una girata di olio e una manciata di prezzemolo tritato

Orate al cartoccio – Maria De Candia

orate.jpgIngredienti
4 orate
3 limoni
aglio
olio d’oliva
prezzemolo
sale
pepe

Preparazione
Pulite le orate, squamatele e lavatele accuratamente.
Foderate una teglia da forno con carta stagnola e adagiatevi sopra il pesce; condite con aglio e prezzemolo tritati fnemente, sale, pepe, olio e infine con il succo di due limoni.
Tagliate a fettine l’altro limone e adagiatene una fettina su ogni orata.
Richiudete la stagnola e infornate a 200° per 50 minuti.

Spigola in salsa Tartara al pepe verde – Antico Ristorante Spessotto Portogruaro

spigola.jpgIngredienti
4 filetti di spigola fresca
olio extravergine d’oliva
succo di 1/2 limone grande
pepe
1 spicchio d’aglio
Per la salsa tartara al pepe verde
150 ml di maionese
2 cucchiai di prezzemolo tritato
4 cetriolini sotto aceto piccoli
1 cucchiaio di capperi sotto aceto
7 olive verdi snocciolate
2 cucchiaini di pepe verde in salamoia sciacquato e battuto
1 cucchiaino di senape di Digione

Preparazione
In un vassoio preparate una marinata con olio extravergine d’oliva, pepe, succo di limone e aglio tritato finemente. Adagiatevi i filetti di pesce e lasciate marinare per almeno 30-40 minuti.
Scaldate una piastra e quando sarà ben calda adagiatevi i filetti di spigola dalla parte della pelle, lasciate cuocere per un paio di minuti, girate il pesce e irrorate con la marinata.
Lasciate evaporare la marinata, cuocete ancora per un minuto di cottura e poi eliminate la pelle.
Nel frattempo preparate la salsa mischiando la maionese già pronta con i cetriolini, i capperi e le olive tritati finemente, il prezzemolo, il pepe verde e la senape di Digione.
Servite il pesce abbinato alla salsa e il vostro secondo piatto è pronto

Antico Ristorante Spessotto
Via Roma, 2
Portogruaro (VE)
Tel. +39.0421.71040
info@ristorantespessotto.it
www.ristorantespessotto.it

Orata alle erbe

Ingredienti
1 kg di orata
1 cipolla
2/3 chiodi di garofano
prezzemolo
maggiorana
timo
olio extra vergine di oliva

Preparazione
Coprite il pesce  con acqua, aggiungete gli aromi (ad eccezione del prezzemolo)e le  verdure fate bollire 20 minuti, mettetelo nel piatto da portata
A parte  fate un salmoriglio per il pesce in una tazza mettete olio, limone e spezie e frizionate
Versate il composto sul pesce

Orate al cartoccio – Giuseppe

Ingredienti per 2 persone
2 orate
olio
5/6 pomodorini ciliegia
2 patate
olio extra vergine
sale
pepe

Preparazione
Tagliate i pomodori a pezzetti o a metà come preferite
Sbuciate le patate e taglaitele a fette sottili (tipo petali).
Prendete 2 pirofilette di terracotta.
In ogni pirofila mettete 1 orata.Potrete servile direttamente nella pirofila
Farcite le orate con parte dei pomodori
Mettete sopra e e intorno alle orate le patate e i restanti pomdorini
Coprite le pirofile con carta stagnola e infornate
Il pesce sarà pronto quando infilando la forchetta tra la popa e la pelle, la pelle si staccheà da sola

Branzino alle erbe al cartoccio

Ingredienti
salvia
rosmarino
bacche rosa
4 branzini
a piacere pancetta
sale grosso

Preparazione
Tritate salvia rosmarino e pepe con la mezzaluna.
Mettete il branzino sotto sale per 5 minuti.
Togliete il sale e sciacquatelo leggermente.
Passate il branzino nel trito.
A piacere aggiungete la pancetta, avvolgete i branzini nel cartoccio
Cuocete in forno.

Orata al cartoccio Anna

Ingredienti
orata
sale
olio
limone
origano
vino bianco

Preparazione
Mettete l’orata nella carta alluminio, mettete dentro sale, olio, limone e origano, a fine cottura aggiungete un po’ di vino bianco e lasciate in forno forno altri 5 minuti

Branzino al forno con patate e pomodorini – Elena

Ingredienti
1 kg di filetti di branzino
10 pomodorini
olio
pangrattato
4 patate

Preparazione
Lavate tagliate  i pomodori
Lessate le patatate
Mettete tutto in teglia e cuocete in forno per 10 minuti

Branzino in crosta – Angelamaria

Ingredienti
2 rotoli di pasta sfoglia
1 branzino
1 gambo di sedano
1 carota
1 cipolla
1 foglia di alloro
1 rametto di timo
olio d’oliva
sale
pepe nero in grani

Preparazione
Versate in una pesciera o in una casseruola circa un litro d’acqua aggiungete la carota, il sedano e mezza cipolla a pezzetti, l’alloro, il timo e qualche grano di pepe. Portate a ebollizione e lasciate cuocere per 15 minuti. Sfilettate il branzino, lavate i filetti e quindi uniteli al brodo. Fateli cuocere per 10 minuti. Srotolate la pasta sfoglia, stendetela e poi ritagliate due sagome a forma di pesce. Sgocciolate accuratamente
uno dei filetti e sistematelo al centro di una delle sagome, distribuite sul pesce un trito di cipolla
e timo, salate e condite con un filo d’olio, facendo attenzione a non ungete la sfoglia. Sovrapponete l’altro filetto di pesce, coprite con la seconda sfoglia e sigillate i bordi. Dai ritagli di pasca ricavatene tante gocce con l’apposito stampino,
quindi ordinateli sulla parte superiore della forma facendoli aderire con l’uovo sbattuto. Sempre con la pasta disegnate occhio e bocca. Infine cuocete in forno a 200 g. per circa 30 minuti. Sfornate e servite dopo qualche minuto

Orata alla spagnola – Angelamaria

Ingredienti
1 orata di circa ½ kg
5 pomodori
4 limoni
5 cipolle fresche
5 patate
1 bicchiere di vino bianco
4 spicchi d’aglio
olio q.b.

sale

Preparazione
Riscaldate il forno a 180°. Tagliate le patate a fette sottili e disponetele in una pirofila in cui avrete preventivamente versato un po’ d’olio. Aggiungetevi i pomodori tagliati a metà e le cipolle a fette abbastanza spesse – in modo che non si brucino durante la cottura – Mettete nel forno e lasciate cuocere per circa 15 minuti. Nel frattempo pulite bene l’orata e inserite al suo interno un limone e un po’ di sale. Spremete gli altri 3 limoni. Levate la pirofila dal forno e portate la temperatura a 200°. Mettete il pesce sopra il letto di verdure, bagnate col vino e col succo di limone. Infornate e lasciate cuocere per circa 40 minuti. Quando l’orata sarà quasi pronta, tagliate l’aglio a rondelle e fatelo imbiondire in poco olio. Togliete la pirofila dal forno e distribuite l’aglio sulla pietanza.