Riso allo scoglio

Riso allo scoglio
Ingredienti
600 gr di riso
200 gr di calamari
200 gr di seppie
150 gr di gamberetti
150 gr di scampi
2 spicchi di aglio
1 cipolla
vino bianco
prezzemolo
olio extra vergine di oliva
sale
pepe
peperoncino

Preparazione
Fate appassire la cipolla in un filo d’olio.
Appena ingiallisce aggiungete il riso, mescolate bene in modo che assorba il condimento e che il riso acquisti il gusto della cipolla.
Aggiungete un po’ di vino e lasciate evaporare, salate pepate e terminate la cottura aggiungendo ogni tanto un mestolo d’acqua.
Pulite il pesce.
Tagliate i calamari e le seppie a pezzi non troppo piccoli.
Infilzate due spicchi d’aglio in uno stuzzicadenti.
In una padella soffriggete l’aglio ed il peperoncino, dopo qualche minuto, aggiungete il pesce, cuocete il tutto ancora per qualche minuto.
Togliete l’aglio.
Aggiungete un bicchiere di vino bianco, salate e pepate.
Lasciate evaporare.
A cottura ultimata togliete dal fuoco il riso e conditelo con il pesce.
Prima di servire condite con un filo d’olio extra vergine d’oliva ed aggiungete il prezzemolo tritato ed a piacimento, il peperoncino.
Potete sgusciare qualche gamberetto e qualche scampo da utilizzare come guarnizione.
Potete guarnire il piatto anche con qualche fogliolina di prezzemolo.

Un risotto di gran pregio – Angelamaria

Ingredienti per 8 persone
1 kg di riso  Carnaroli
150 gr di miscela grana e tartufo
30 gr di tartufo nero di Fragno fresco e pelato
brodo leggero ottenuto da filone di midollo (nei paesi dove è ancora consentito), oppure di dado senza cipolla 
durante la cottura aggiungere uno o due spicchi d’aglio interi
burro
olio
A discrezione: patè di burro tartufato e panna da cucina.

Preparazione
Rosolate il riso con il burro e l’olio come per un risotto comune, fate andare il risotto nel brodo secondo le consuete modalità, preoccupandovi di tenerlo al dente. A fuoco spento versate nella casseruola la miscela di grana e tartufo, aggiungendo burro e formaggio a piacimento.
Mescolate accuratamente, scodellate il riso sul piatto di portata guarnendolo con il Nero di Fragno fresco tagliato il più sottile possibile.

Varianti a discrezione: fate rosolare il riso con patè di burro tartufato, aggiungere dopo la cottura la panna da cucina nella misura preferita. Patè, panna e tartufo fresco possono essere graditi ma non sono indispensabili.
L’elemento essenziale è la miscela di grana e tartufo*, che da sola è in grado di insaporire anche un normale riso in bianco all’inglese.

Riso al tastasal – Paola

Il tastasal è un impasto usato per fare il salame.

Ingredienti
320 gr di riso Vialone nano
sale
pepe q.b.
350 gr di tastasal
100 gr di burro
1 spicchio di aglio
1 cipolla
80 gr di formaggio Grana
brodo di carne

Preparazione
Versate il riso nel brodo bollente e mescolate lentamente. Nel frattempo, in un tegamino a parte, preparate il condimento, rosolando il tastasal (che avrete acquistato dal macellaio) nel burro insieme con la cipolla tagliata a strisce sottili e con un piccolo spicchio di aglio. Quando il riso arriverà verso tre quarti della cottura unite il condimento, amalgamandolo ben bene il tutto e continuando a mescolare. Servite con un abbondante spolverata di formaggio e un pizzico di pepe

Il riso Carnaroli – Rustichella d’Abruzzo

Il riso Carnaroli nasce nel 1945 dall’incrocio del riso Vialone e del Lencino. Il riso Carnaroli può essere considerato il riso qualitativamente migliore di tutte le varietà di riso. Il riso Superfino Carnaroli è un ottimo riso per cucinare i risotti in quanto il minimo rilascio di amido permette che il riso non si scuocia. Il riso Carnaroli è un tipo di riso adatto anche per le insalate e i timballi.

Il Carnaroli ha, come il Vialone, un chicco non piccolo, ma a differenza di quest’ultimo ha un chicco di forma allungata. La coltivazione del riso Carnaroli non è semplice e quindi non si è mai assistito a grandi produzioni del riso Carnaroli. Tra le varietà di riso italiano il riso Carnaroli è quello che richiede maggiori attenzioni perchè soggetto soprattutto ad imitazioni. Un’idea originale per cucinare il riso Carnaroli è il riso con le fragole, abbinando così il gusto raffinato delle fragole con il chicco pregiato del Superfino Carnaroli.

I Risotti – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

Le prime notizie relative al riso risalgono al 7000 a.C. e provengono dall’ Indonesia. I romani importeranno questo prodotto, ma per utilizzarlo in cosmesi e come medicinale.

Risotto allo spumante profumato al limone – Claudia

“Ecco una  ricetta  fatta con lo spumante rimasto da questi giorni di festa.” Claudia

Ingredienti
350gr riso carnaroli
1 limone non trattato
1 bicchiere da cucina di spumante (quello rimasto dalle feste)
brodo di verdure(da fare con 1 carota, 1 cipolla, 1 sedano tutti tagliati a dadini, sale)
1 cipolla di media grandezza
olio extravergine di oliva
3 cucchiai di panna da cucina
1 ciuffetto di prezzemolo per guarnizione

Preparazione
Per prima cosa preparate il brodo con le verdure  indicate in una pentola di media grandezza aggiungendo alle verdure acqua in modo da averlo pronto per preparare il risotto.(in alternativa se si ha fretta, preparare un brodo con dado vegetale)
Per il risotto: affettate la cipolla sottilissima, mettetela in una risottiera e ammorbiditela con olio di oliva e acqua,  fate cuocere fino a quando l’acqua non sarà evaporata del tutto facendo attenzione che la cipolla non bruci.
Aggiungete il riso e fate tostare per 3-4 minuti a fuoco vivace, aggiungerte lo spumante e fate evaporare. Aggiungete con un mestolo il brodo, facendolo ritirare prima di aggiungerne altro fino a cottura del riso:
Nel frattempo tagliate a striscioline sottilissime la buccia del limone (solo la parte gialla).
Quando il riso è quasi cotto, aggiungete la metà del limone così preparato. Spegnete lasciarte riposare 1 minuto, aggiungete la panna per mantecare, lasciate riposare 1 minuto.
Ponete il risotto su un piatto di portata, guarnite con il limone rimasto ed un ciuffetto di prezzemolo.
Servite caldo.

Risotto con carciofi – Giuseppe

Ingredienti
300 gr di riso
2 cipolla
1 canna di sedano
1 carota
1 pomodoro
4 carciofi
sale
olio extra vergine di oliva

Polpette di riso biodinamico alla zenzero – Il ballo della terra

7833_1178837884349_1630224357_436682_1842152_n.jpgIngredienti
1 kg di riso
olio di riso
aceto di riso
radice di zenzero
sale
4 uova
olio extra vergine d’oliva per friggere

Fiera del Riso 2009 – Isola della Scala (VR)

Da mercoledì 16 settembre a domenica 11 ottobre 2009

Ristorante Vecio Balilla
Cesare Battisti
Isola della Scala (VR)
Telefono 0457300840
trattoriaveciobalilla@gmail.com

Risotto ai Funghi – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

Ingredienti
500 gr di riso
50 gr di burro
50 gr di olio d’oliva
1/4 di cipolla bianca tritata
100 gr di parmigiano grattugiato
300 gr di funghi porcini freschi o 60 gr di funghi secchi
1 bicchiere di vino bianco secco
1 lt di brodo di carne
sale
pepe

Riso nero – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

” E’ un eccellente risotto, dove verdure e aromi estranei al pesce non invadono il sapore prettamente marinaro di questo piatto le cui origini sembrano veneziane, anche se a Firenze ne esiste una varietà che prevede l’aggiunta di un trito di bietola.”- Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

Ingredienti

400 gr riso Carnaroli
1/2 bicchiere di vino bianco secco
2 spicchi d’aglio
1/2 cipolla tritata fine
2 vesciche di nero di seppia
100 gr di seppia tritata
3 cucchiai d’olio d’oliva
50 gr burro
1 lt brodo di pesce
1/2 cucchiaio di concentrato
sale e peperoncino q.b.

Risotto al Radicchio Rosso di Treviso – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

Ingredienti
500 gr di riso
300 gr di radicchio rosso
1,5 lt di brodo di carne
90 gr di burro
60 gr di parmigiano
2 dl di vino rosso di ottima qualità
1 spicchio di cipolla
olio d’oliva

Risotto alla Marinara – Gabriele Bacciottini – Italiana Sommelier

Ingredienti
500 gr di riso
100 gr di gamberetti sgusciati
150 gr di totani o seppioline
300 gr di cozze
200 gr di vongole
50 gr di olio d’oliva
50 gr di burro
1 spicchio d’aglio
1/2 cipolla bianca tritata
1 cucchiaio di polpa di pomodoro

Riso con rucola e tonno – Rosalia

Ingredienti
300 gr di basmati
800 gr di rucola
6 cucchiai di mais
250 gr di tonno
olio extra vergine di oliva
aceto balsamico o meglio ancora crema di aceto balsamico

Risotto con fiori di zucchina

Ingredienti
400 gr di riso
25/30 fiori di zucchina
80 gr di parmigiano reggiano
1 cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco fermo secco
150 gr di burro
brodo q.b.
sale
pepe

Preparazione
Pelate e tagliate la cipolla.
Pulite i fiori di zucca.
In una padella soffriggete nel burro la cipolla, quando si sarà dorata aggiungete il riso, fate rosolare, unite al riso  i fiori di zucca, dopo qualche minuto aggiungete il vino, lasciate sfumare, terminate la cottura aggiungendo all’occorrenza il brodo.
A cottura ultimata spegnete il riso e mantegate con burro e formaggio.

Risotto con gli asparagi – Valerio

E’ una coltellata nel fegato, vista la quantità di burro, ma ne vale davvero la pena. E’ un risotto verde. Provatelo è spettacolare!!!

Ingredienti
200 gr di burro
500 gr di riso
500 gr di asparagi
150 gr di parmigiano reggiano
1 cipolla
sale
brodo q.b

Preparazione
Lavate gli asparagi.
Tagliete solo le punte degli asparagi, solo le punte e mettetele da parte.
Il resto degli asparagi tagliateli e metteteli nel frullatore, frullateli fino a farli diventare una crema, sono duri e filamentosi, quindi devo essere frullati benissimo al limite aggiungete un po’ di acqua, ricordate deve diventare una pappetta.
Dorate la cipolla nel burro, aggiungete il riso e aggiungete gli asparagi frullati, in caso di necessità mettete del brodo, quasi a fine cottura aggiungete le punte degli asparagi
A cottura quasi ultimata aggiungete 200 gr di burro, fate sciogliere, quando il burro so sarà sciolto, spegnete e lasciate qualche minuto, il riso deve essere all’onda, si deve muovere nella pentola.
Solo prima di servire aggiungete il parmigiano mescolate  e servite subito.

Risotto zafferano e gorgonzola

Ingredienti
500 gr di riso
250 gr di gorgonzola dolce
1 bustina di zafferano
100 gr di panna
sale
noce moscata

Preparazione
Appassite la cipolla in una noce di burro.
Appena ingiallisce aggiungete il riso, mescolate bene.
Rosolate il riso per qualche minuto, aggiungete un po’ di vino e lasciate evaporare, salate, pepate e terminate la cottura aggiungendo ogni tanto un mestolo d’acqua.
Tagliate il gorgonzola a pezzi e scioglietelo a fiamma bassa in una padella antiaderente, dopo qualche minuto aggiungete la panna ed amalgate il tutto fino ad ottenere un composto abbastanza denso.
A cottura quasi ultimata unite al riso, il composto ottenuto, in ultimo aggiungete la noce moscata e lo zafferano.
A cottura ultimata servite.

Varianti a piacimento

  • Incrementate o diminuite a piacimento la dose di panna.
  • Usate 2 bustine di zafferano
  • Aggiungete una noce di burro.
  • Sostituite la panna con il mascarpone.
  • Aggiungete parmigiano reggiano.
  • Sostituite la noce moscata con del pepe.

Risotto allo zafferano

Ingredienti
320 gr di riso
75 gr di burro
2 tazzine di vino bianco
1 cipolla
1 bustina di zafferano
brodo q.b
sale

Preparazione
Tagliate la cipolla finemente e soffriggetela nel burro e dopo qualche minuto versate il riso. Salate.
Terminate la cottura aggiungendo all’occorrenza il brodo.
Qualche minuto prima del termine della cottura, aggiungete lo zafferano ed amalgamate il tutto aggiungendo 2 tazzine di vino bianco.
Terminate la cottura facendo evaporare il vino.
Servite caldo e spolverizzate con del parmigiano.