Funghi trifolati Alexia

Funghi trifolati Alexia

Ingredienti
500 gr funghi  misti
Carota
cipolla
sedano
uno spicchio di aglio
prezzemolo
paprika
curcuma
vino bianco

Preparazione
Pulite e mondate le Verdure e tagliate il tutto a cubetti, fate rosolare in un wok con un dito di vino bianco. Pulite molto bene i funghi con un panno umido e tagliateli a tocchetti. Aggiungeteli al soffritto, bagnate con altro vino, far sfumare. Condite con sale pepe, paprika e curcuma a piacere, prezzemolo q.b e mezz’ora son pronti, ottimi!

Cappelle di funghi ripiene

Cappelle di funghi ripiene Marialaura

Ingredienti
16 funghi grandi
2 uova
2 spicchi d aglio
1 cipolla
100 gr di parmigiano grattugiato
latte
farina
prezzemolo
olio
sale
pepe

Preparazione
Pulite bene i funghi dal terreno, asciugarmi,staccate i gambi e tagliateli a pezzettini. Riscaldate il forno a 200 e foderate la teglia con carta da forno; In una padella cuocete in un po’ di olio o burro la cipolla,l’ aglio,il prezzemolo ed i gambi tutti tritati. Salare, pepare,è fate cuocere 20 minuti. Una volta pronti lasciar raffreddare, poi sbattete le uova e unite i gambi ,il parmigiano,due cucchiai di farina ed uno di latte. Create una farcia abbastanza densa da farcire le cappelle dei funghi  Disponete nella teglia e cuocere per circa 30 minuti. Servite caldi o tiepidi

 

Misto di funghi in padella Antonietta

Misto di funghi in padella  Antonietta

Ingredienti
1/2 kg funghi champignon
1/2 kg funghi porcini
1/2 kg funghi chiodini
1 aglio
prezzemolo
sale qb
olio
1 bicchiere vino bianco
pepe

Preparazione
Prendere una padella mettete l olio e l’aglio fate soffriggere e poi aggiungete i funghi tagliati fate cuocere e sfumate con il vino bianco, salate pepate e aggiungete il prezzemolo amalgamate il tutto e servite

Funghi porcini scottati al brandy su fonduta al taleggio attorniato da fettine di speck -Chef Giuseppe Mileti

008.jpgFunghi porcini scottati al brandy su fonduta al taleggio attorniato da fettine di speck -Chef Giuseppe Mileti

Ingredienti per 2 persone
100 gr  di porcini
2 mestoli di fonduta
brandy
6 fettine di speck ed eventuali erbette per guarnire
Per la fonduta
200 cl di panna
50 gr di taleggio
50 gr di formaggio grana
Per decorare
due pomodorini
qualche rametto di timo

Preparazione
Scottate i porcini e flambateli con una spruzzata di brandy,nel frattempo preparate la fonduta mettete la panna in un pentolino con gr 50 di taleggio e gr 50 di formaggio grana e a bassa fiamma fate fondere
Tagliate 6 fettine di speck e tenete a portata di mano due pomodorini caramellati e qualche rametto di timo che servirà per decorare il piatto.

Vino in abbinamento

Negroamaro

Il Salento, in Puglia, è la regione del Negroamaro, il vitigno più diffuso e antico, dal quale si ricavano tra i migliori vini rossi e rosati d’Italia, tanto da essere impiegato per la ”correzione” di vini extra regionali, conosciuti anche all’estero. Colore Vino di un intenso colore rosso–granato. Il profumo è intenso, vinoso e fruttato, con riconoscimenti di piccoli frutti a bacca nera e talvolta sentori di tabacco. Gusto pieno, amarognolo, rotondo. Gradazione Media di 12°-13°. Costo Medio. Abbinamento Vino a tutto pasto. Si sposa benissimo con i ricchi piatti della tradizione del Salento, come la pasta fatta in casa, ad esempio le tipiche Sagne ‘incannulate , servite con una zuppa di ceci, o con polpette al sugo. Si abbina bene anche con la carne di agnello o gli “gnomerelli”, involtini di frattaglie legati con budello.
Vitigni impiegati:
E’ raro che venga utilizzato in purezza, ma in genere unito ad altre uve come la Malvasia nera, Primitivo, Montepulciano, Sangiovese.
Le uve del vitigno Negroamaro sono la base di parecchie DOC salentine, il più noto è il Leverano, un vino che nasce appunto dal vitigno Negroamaro e contiene Malvasia Bianca e Nera. È un vitigno versatile che può offrire profumati vini rosati, se unito ad una piccola percentuale di Cabernet Sauvignon, o grandiosi rossi, che esprimono eleganza e morbidezza, fino a produrre un vino asciutto e austero, vellutato riconoscibile per i sentori di tabacco e frutta, ideale a tutto pasto.
Tutto il Salento, in particolare nelle province di Lecce, Taranto e Brindisi.
La Puglia è la regione d’ Italia con la più alta produzione vitivinicola, e il Salento contribuisce notevolmente con i numerosi viticultori presenti sul territorio. Il vino a base di uva Negramaro, è al terzo posto tra i vini a denominazione d’origine controllata col maggior tasso di crescita nelle vendite per la grande distribuzione, secondo un’indagine svolta per il Vinitaly nel 2008

Funghi farciti – Angelamaria

Funghi farciti – Angelamaria

 Ingredienti
16 funghi champignons
100 gr di formaggio cremoso
10 o 12 acciughe
aglio spremuto
poco succo di limone

Preparazione
Pulite, diliscate e tritate le acciughe, tenendone da parte 4 filetti.
Con il trito ottenuto, mescolatevi il formaggio e un poco di aglio spremuto; amalgamate con cura questi ingredienti.
Prendete i funghi e togliete loro i gambi, torcendoli; quindi, strofinate leggermente le cappelle con un panno inumidito con un po’ di succo di limone.
Riempite le cappelle con il composto di formaggio, e, disponete un pezzetto di acciuga su ogni fungo.
Fate riposare il tutto in frigorifero, fino al momento di portare in tavola

Crema ai funghi- Angi

Crema ai funghi- Angy

Ingredienti
300 gr. di funghi coltivati
1 cipolla piccola
40 gr. di burro
2 cucchiai di farina
1 litro di brodo di carne
sale
pepe
due tuorli
100 gr. di panna da cucina
un cucchiaino di succo di limone
olio
un ciuffo di prezzemolo.

Preparazione
Pulite e tagliate a fettine i funghi, tenendone da parte qualcuno intero per guarnire. Sbucciate e tritate finemente la cipolla, mettetela in un tegame con il burro, fate rosolare per qualche minuto, poi unitevi i funghi e lasciateli  insaporire a fiamma viva, in modo che buttino la loro acqua e si asciughino. Spolverizzateli con la farina, mescolate ancora, poi passate tutto al passaverdure. Rimettete il composto nel recipiente e versatevi lentamente il brodo. Fate bollire leggermente a fiamma bassa, per 15 minuti. Salate e pepate. Unite i tuorli amalgamati con la panna, portate di nuovo ad ebollizione e togliete subito dal fuoco. Aggiungete infine il succo di limone. Distribuite la crema nelle apposite tazze, mettete in ciascuna i funghi tenuti da parte per la guarnizione e cotti con poco olio. Decorate con il prezzemolo finemente tritato e servite subito, ben caldo.

Carpaccio di vitello con petali di tartufo nero – Giuseppe

Carpaccio di vitello con petali di tartufo nero – Giuseppe

Ingredienti
500 gr di carpaccio di vitello
1 limone
sale
olio extra vergine
tartufo nero
Preparazione
Preparate i piatti da portata per i 4 commensali.
Dividete in parti uguali la carne, nei vari piatti, riempite il piatto fino all’orlo.
Con la grattuggia apposita fate i petali di tartufo adagiateli sul  carpaccio ricomprendolo interamente.
Versate un filo di olio  e il piatto è pronto

Il crostone di Zia Rosbeef

E’ molto semplice

Ingredienti
4 fette di pane casereccio tagliate alte
200 gr di funghi porcini
pane grattuggiato
formaggio grattuggiato
100 gr di fontina
olio
aglio
sale qb

Preparazione
Prendete i funghi e  tagliateli sottili, fate trifolare in padella con olio, aglio, prezzemolo e un filo d’acqua. Una volta cotti aggiungete fuori dal fuoco un po di pane grattuggiato e formaggio grattuggiato:
Mescolate bene e porzionate il composto sulle fette di pane abbruzzolite, a questo punto grattuggiate grossolanamente la fontina, mettete sulle fette di pane e passate al grill giusto il tempo per farlo fondere.

Apiacere si può aggiungere al composto del prosciutto cotto a listerelle e del pepe nero
E’ un ottimo aperitivo/antipasto

 

Miscela di tartufo e grana

Ingredienti
1 parte di tartufo (tritato a macchina, anche con la scorza)
2 parti di grana (grattugiato a mano)

Preparazione
Mescolate accuratamente una parte di tartufo (tritato a macchina, anche con la scorza) e due parti di grana (grattugiato a mano); conservate il contenitore di plastica alimentare o vaso di vetro a chiusura ermetica , in frigorifero per un giorno o due, in freezer o nel congelatore a tempo indeterminato: in  quest’ultimo caso il miscuglio può essere usato senza preventivo scongelamento;
La miscela ha un elevatissimo potere d’insaporimento, perchè il profumo del tartufo è assorbito dal grana e suo tramite permea risotto, tagliatelle, crepes, polpette, scaloppine,arrosti involtini, verdure cotte e via discorrendo…

Un risotto di gran pregio – Angelamaria

Ingredienti per 8 persone
1 kg di riso  Carnaroli
150 gr di miscela grana e tartufo
30 gr di tartufo nero di Fragno fresco e pelato
brodo leggero ottenuto da filone di midollo (nei paesi dove è ancora consentito), oppure di dado senza cipolla 
durante la cottura aggiungere uno o due spicchi d’aglio interi
burro
olio
A discrezione: patè di burro tartufato e panna da cucina.

Preparazione
Rosolate il riso con il burro e l’olio come per un risotto comune, fate andare il risotto nel brodo secondo le consuete modalità, preoccupandovi di tenerlo al dente. A fuoco spento versate nella casseruola la miscela di grana e tartufo, aggiungendo burro e formaggio a piacimento.
Mescolate accuratamente, scodellate il riso sul piatto di portata guarnendolo con il Nero di Fragno fresco tagliato il più sottile possibile.

Varianti a discrezione: fate rosolare il riso con patè di burro tartufato, aggiungere dopo la cottura la panna da cucina nella misura preferita. Patè, panna e tartufo fresco possono essere graditi ma non sono indispensabili.
L’elemento essenziale è la miscela di grana e tartufo*, che da sola è in grado di insaporire anche un normale riso in bianco all’inglese.

Tagliolini caserecci al nero di Fragno – Angelamaria

Ingredienti
500 g.di tagliolini o di penne
1/4 di panna da cucina
miscela di grana e tartufo q.b.
una noce di burro
brodo leggero preparato prima insaporito con spicchi d’aglio

Preparazione
Preparazione del condimento: in una casseruola stretta e alta mettete la panna da cucina, amalgamatela lentamente con la miscela. E’ importante che questa operazione  venga fatta alla temperatura meno alta possibile, -andrebbe fatta a bagnomaria- aggiungere il brodo avendo cura di tirare la salsa fino a farla diventare cremosa.
Scolate, ma non troppo, i tagliolini passateli in una casseruola  a fuoco lento aggiungendo lentamente la salsa col tartufo nero di Fragno. Guarnite a piacimento  con fette sottilissime di tartufo fresco.

Cotoletta al nero di Fragno – Angelamaria

Ingredienti
2 uova
pane grattugiato
pepe
sale
6 cotolettine di vitello
150 gr di tartufo nero di Fragno
200 gr di mozzarella fresca
100 gr di fontina dolce

Preparazione
Sbattete le uova in una fondina aggiungendo un pizzico di sale e pepe.
Passate le cotolette nell’ uovo sbattuto ed impanatele nel pane grattugiato passato al setaccio.
Friggete in olio di semi cercando di ottenere una bella doratura. A parte avrete preparato un impasto formato da mozzarella e fontina dolce tagliati a piccoli cubetti e mescolati assieme a 20 – 30 g di tartufo fresco grattugiato.
Disponete le cotolette già impanate e fritte in una teglia, ricoprire la superficie di ogni cotoletta con qualche fetta di tartufo fresco,successivamente ricoprire il tutto con il  trito di formaggi e tartufo precedentemente preparato.
Mettete la teglia in forno già caldo (per 10 – 15 minuti) il tempo necessario per far fondere i formaggi. Sfornate e servite in tavola. 

Insalata di funghi e scarola – Rosy Abc le Ricette che cercavi

scarola.jpgUna gustosa insalata d’autunno ricca di sapori!

Ingredienti 

1 cespo di scarola
150 gr di cremini (funghi tipo champignon)
6 cucchiai di succo di limone
1 scalogno
2 cucchiai di capperi
4-5 cucchiai di polpa di pomodoro
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b

Preparazione
Mondate l’insalata, lavatela, scolatela accuratamente e spezzettatela. Mondate i funghi eliminando la parte terrosa del gambo, quindi spazzolateli con un pennello da cucina e lavateli con una pezzuola inumidita. Tagliateli a fettine sottili e irrorateli subito con 2 cucchiai di succo di limone affinchè non si ossidino.
A parte sbucciate lo scalogno e tritatelo finemente. Tritate i capperi. Versate i due ingredienti in una ciotola, unite la polpa di pomodoro, il succo di limone, l’olio, amalgamate bene il tutto, quindi aggiustate di sale e di pepe. Riunite la scarola e i funghi in un’insalatiera, condite con la salsa mescolando bene e servite.

http://abcricette.blogspot.com

Crocchette di patate e funghi – Alessia

Ingredienti
800 gr di patate
200 gr di funghi
3 uova
un mazzetto di maggiorana
8 fette di pancarrè
20 gr di burro
olio extravergine di oliva
sale
pepe

Preparazione
Lessate le patate con la buccia,partendo da acqua fredda. Intanto pulite i funghi,fateli rosolare con il burro e spolverizzate con foglioline di maggiorana. Toglieteli dal fuoco e regolate di sale e pepe. Sbucciate le patate e passatele,ancora calde,allo schiacciapatate direttamente in una ciotola. Unite i funghi,aggiungete una spolverizzatat di maggiorana,e lasciate intiepidire. Incorporate poi i tuorli,salate,pepate,e create delle piccole crocchette. Togliete la crosta dal pancarrè,passate al mixer la mollica e sbattete leggermente gli albumi. Passate le crocchette prima negli albumi poi nel pane. Friggetele uniformemente,poche alla volta,in abbondante olio bollente;sgocciolatele su carta assorbente,man mano che sono ben decorate. Servitele calde

Sfoglia funghi e parmigiano

Ingredienti
1 rotolo di pasta sfoglia
300/400 gr di funghi
1 cipolla
sale
olio
1 spicchio di aglio
bacche rosse
parmigiano reggiano

Preparazione
Srotolate la sfoglia e mettetela in teglia con tutta la carta che l’avvolge
In una padella in olio soffriggete l’aglio intereo, eliminate l’aglio, aggiungete la cipolla, una volta dorata aggiunget i funghi e cuocete, regolate di sale
A cottura ultima aggiungete le bacche rosse, il parmigiano amalgamate tutto bene, mettete il tutto al centro della sfoglia e chiudetela cucoete in forno a 200/220° C fino a che la sfoglia si sarà dorata

Funghi alla crema di carciofi – Gisella

Ingredienti
1 kg di  di funghi(cappelle grandi)
1/2 kg di dicarciofi surgelati
300 gr di besciamella
parmigiano
burro

Preparazione
Fate bollire i carciofi in acqua salata,frullateli e metteteli in un tegame con un po’di burro e fateli insaporire per qualche minuto.Aggiungete la besciamella ed il parmigiano.Mettete un po’di sale nelle cappelle di funghi e quindi riempitele con la crema di carciofi.Mettete in forno caldo a 200°per 1 ora circa.

Funghi al peperconicino – Angela

Ingredienti
500 gr di funghi
1 spicchio di aglio
1 foglia di alloro
sale
50 gr di olio extra vergine
peperoncino piccante o se preferite anche dolce.

Preparazione
Lavate bene i funghi, in una padella mettete l’aglio con l’olio, versateci sopra i funghi salate, pepate giusto quanto basta unite l’alloro, mettete a cuocere si cucinano in pochi minuti sono pronti quando rimane l’olio senza traccia di acqua nella padella

Funghi champignon ripieni – Antonietta

Ingredienti
500 gr di funghi confezionati
50 gr di burro
prezzemolo
aglio
sale
pepe

Preparazione
Frullate il prezzemolo con il burro, l’olio, l’aglio, il sale e il pepe, mettete i funghi in una pirofila con l’olio e riempiteli con il composto e mettete in forno per circa 20 minuti.

Funghi e salsiccia

Ingredienti
600 gr di funghi chiodini
1 kg  gr di salsiccia di maiale
pepe
olio
aglio
vino fermo secco per sfumare

Preparazione
In una padella in olio rosolate l’aglio, eliminate aglio, aggiungete i funghi fate cuocere, sfumate con un bicchiere di vino.
A cottura ultimata aggiungete la salsiccia tagliata a pezzi,regolate sale e pepe e servite.

Antipasto di funghi – Antonietta

Ingredienti
200 gr funghi freschi
300 gr fagiolini
1 pomodoro maturo prezzemolo
100 maionese
sale

Preparazione
Lessate i fagiolini e lasciate da parte acqua di cottura unite hai fagiolini i funghi tagliati finemente e il pomodoro tagliato a dadini unite prezzemolo e la maionese, aggiungete alla maionese l’acqua dei fagiolini, mescolate il tutto e versate il composto sull’insalata.